sabato 27 giugno 2015

A recent decision


Panoramica del Golfo di Napoli scattata dal Grand Hotel Due Golfi. Photo by Ciro Discepolo


Una decisione presa all’ultimo Convegno di Sant’Agata sui due Golfi


È partita, in modo estemporaneo, da parte dei presenti. Qualcuno ha detto: “Perché non creiamo un blog ufficiale della scuola di Astrologia Attiva?”.

Allora ci siamo interrogati, abbiamo fatto delle riflessioni e si è detto che la cosa potrebbe essere una buona idea: un coordinatore, a turno, potrebbe tenere un blog interattivo, sul modello di quello 1.0 che ho condotto io per oltre sette anni.
Io potrei intervenire, di tanto in tanto, se ce ne fosse bisogno, e il coordinatore di turno non dovrebbe portare un peso troppo gravoso perché potrebbe limitarsi a 2-3 ore di lavoro al giorno e solo a pochi mesi di redazione, a turno.
Tutti gli altri esponenti di questa scuola, storici o meno storici, potrebbero collaborare attivamente.
La cosa è piaciuta a molti e partirebbe con tutta la mia simpatia.
Occorre solo che vi contattiate per organizzarvi, magari facendo riferimento ai tre più storici esponenti di questa scuola presenti a Sant’Agata:


Luigi Galli, gallui@alice.it
Marco Celada, info@marcocelada.com
Francesca Mola, f.mola@tin.it  



In bocca al lupo!


Non so se in Italia i miei più bravi colleghi ed ex allievi riusciranno o vorranno realizzare il blog di cui vi ho scritto, ma la buona notizia è che Georgiana Costescu, bravissima owner di Astrologia Attiva a Bucarest, lo ha già fatto e da subito potete tutti rivolgere a lei domande sull’Astrologia Attiva!
Approfittatene subito!!

Un grosso in bocca al lupo a Georgiana che i nostri colleghi hanno avuto il piacere di conoscere pochi giorni fa a Sant'Agata.





http://thesolarreturn.blogspot.com/




Meravigliosa vista di Sorrento dalla terrazza dell'Hotel Excelsior Vittoria. Photo by Ciro Discepolo



Molti auguri a Rita e a Sandro NH per il compleanno di Rita (i suoi primi cinquant'anni...) a Helsinki!












Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:


http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


For Everybody. It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology:http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


Buona Giornata a Tutti.
Ciro Discepolo

www.cirodiscepolo.it 
www.solarreturns.com
www.lunarreturns.com
www.activeastrology.org
www.solarlunarreturns.com 
MyAmazonPage 
MyGoogleProfile
MyGoogleBlog


Tutto il materiale contenuto in questo blog, testi, grafici e foto, rigo per rigo, è coperto da Copyright. È vietata ogni riproduzione parziale o totale senza previa autorizzazione dell’owner.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.

To see well a graph, click on it and it will enlarge itself.Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.


Where it will be my birthday?

Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.
A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?):

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/vvrot/oroscopi/rsmirata.asp


Qual è l’Indice di Pericolosità del mio Anno?

CALCULATE, FREE, YOUR INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399):http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/free/formnascitam.asp?oroscopo=Punteggio


Quanto vale il mio rapporto di coppia?


Test Your Couple Compatibility:
http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/coppia_free/coppia1.asp 



Una bibliografia quasi completa di Ciro Discepolo:

An almost complete bibliography of Ciro Discepolo:
http://www.amazon.com/Ciro-Discepolo/e/B003DC8JOQ/ref=sr_ntt_srch_lnk_1?qid=1407665052&sr=8-1

venerdì 12 giugno 2015

The plight of Greece





Arrivederci Sant’Agata. Questa mattina, dal balconcino del Grand Hotel Due Golfi (http://www.grandhotelduegolfi.com/), ci hai regalato questo scenario mozzafiato! Un altro convegno piacevolissimo, con tempo atmosferico perfetto, cibi super, ospitalità uguale, aria “vera” e tanti amici felici di rincontrarsi. Alla prossima: Roma quarto weekend di Ottobre (quando conosceremo la sede ve la comunicheremo) e poi di nuovo qui a Giugno 2016, il 24-25-26, sempre al Grand Hotel Due Golfi, che vi consiglio di prenotare subito perché, a partire da Gennaio 2016, con la nuova splendida piscina, sarà ancora più straordinario e difficilmente prenotabile....



Le due foto sono di Ciro Discepolo



Qualche altro momento del nostro incontro attraverso gli scatti di Pino Valente e di Daniela:
















Mancano molte foto perché l'ottimo tempo atmosferico invitava a continue fughe dalla nostra sala, soprattutto in piscina... Inoltre non siamo riusciti a fotografare mai un'alta percentuale di presenti, tra aerei e treni che giungevano e partivano da ogni parte d'Italia, dalla Svizzera italiana, dalla Svizzera tedesca, dalla Romania... A presto!




Il nostro blogger Lorenzo Diana ci comunica e io volentieri pubblico:





Caro Ciro Discepolo, l'altro giorno quando sono venuto a Sant'Agata mi sono dimenticato (forse il mio "limite" nel parlare in pubblico mi blocca) di fare una comunicazione credo utile per chi come noi viaggia, ma se vuole lo può comunicare Lei. Esiste, ed io sono iscritto, una prepagata mastercard di una banca Londinese che ha un servizio exchange molto conveniente, con solo l'1% o 1,5% di commissione. In pratica funziona in questo modo, una volta registratosi sul sito della banca ed aver fatto le opportune verifiche (documenti etc etc) ricevo la mastercard a casa, dopodichè, se devessi fare una viaggio verserò la cifra che mi interessa, ad esempio 100€, sulla carta e poi dal pannello chiedo il cambio in una qualsiasi valuta, a questo punto sulla mia carta avrò la stessa somma decurtata dell'1% o 1,5% quindi quando arriverò a destinazione non dovrò far altro che andare presso un qualsiasi ATM e prelevare. Credo sia molto conveniente. La percentuale dell'1% o 1,5% è dovuta al fatto che se non ho urgenza del cambio, quindi minimo 7 giorni per il cambio, la commissione è dell'1% se invece ho necessità immediata max 24 ore la commissione sale all'1,5%.
Il sito della banca è https://www.weswap.com/it/ Può comunicare agli ospiti, se lo vuole questa notizia, unico favore che Le chiedo è che se desiderano farla, di andarci tramite la mia pagina webhttp://www.lorenzodiana.it cliccando sulla voce in alto Mastercard cambio valuta, in questo modo avrei delle piccolissime agevolazioni.
Cordiali Saluti

Lorenzo Diana










La drammatica situazione della Grecia


Credo che tutti noi siamo sinceramente in ansia per quello che sta accadendo ai nostri cugini greci.
Si tratta di una situazione davvero terribile che non fa tremare soltanto le borse internazionali, ma anche, credo, le coscienze individuali, a valle di notizie davvero terribili come quella più volte confermata: in Grecia molti cittadini decidono di inocularsi il virus con l’infezione dell’AIDS per poter fruire di una piccola pensione mensile, pari a poche centinaia di euro, con cui continuare solamente a mangiare.
Ritengo che questo dato, più di ogni altro, ci dia la cifra precisa di un dramma di proporzioni bibliche.
Da molto tempo penso a quale potrebbe essere una soluzione per questo paese che sta vivendo una delle pagine più drammatiche della sua storia.
Vorrei pensarci come astrologo prima che come uomo e cittadino, ma quali sono i dati di nascita della Grecia? Qual è il suo cielo natale?
Non saprei proprio.
Molti anni fa scrissi un articolo su Ricerca ’90 relativo ad una mia visione della situazione di Israele e ad una possibile soluzione di quella altra grande tragedia collettiva.
Amici giornalisti e/o persone impegnate in campo culturale, sentendo cosa volevo proporre, mi sconsigliarono fortemente dal farlo.
Io, invece, lo feci e lo rifarei, come nel caso di ciò che sto per scrivere per la Grecia: la fortuna di avere scelto una via autonoma, senza padroni, editori o partiti o palazzi di riferimento, consiste proprio nel piacere di poter esprimere delle opinioni e senza preoccuparsi di chi sarà contrariato dalle stesse.
Allora ecco ciò che penso della crisi greca e di come, secondo me, si potrebbe risolvere in tempi brevi.
Prima di dirlo, però, vorrei osservare come secondo me il monitoraggio che i media stanno avendo della stessa sia simile al contenuto di una famosa barzelletta sui Carabinieri:

“Sporgiti dal finestrino e dimmi se la freccia funziona”.

“Adesso sì, adesso no, adesso sì...”.


Ecco, in tutta evidenza mi sembra che stia avvenendo la stessa cosa: ogni giorno riceviamo una cronaca dettagliatissima dei particolari con cui ci si informa dell’eventuale avvenuto pagamento mensile o trimestrale, da parte della Grecia, del rateo relativo al debito enorme contratto con le banche internazionali.


Un giorno il ministro delle finanze greco Yanis Varoufakis minaccia di non pagare il rateo periodico relativo al proprio debito e il giorno dopo Alexīs Tsipras rassicura la comunità internazionale affermando che almeno per questa volta la Grecia riuscirà a rispettare i propri impegni, tutto in una altalena in cui ci si chiede, procedendo su questo filo del rasoio, quanti mesi manchino ancora al default totale che sembra inevitabile.

D’altra parte da dove potrebbe prendere le dovute risorse la Grecia per pagare ogni mese milioni di stipendi e pensioni e in più onorare ratealmente il proprio debito a fronte di entrate di molto inferiori alle uscite di base?

E allora?
Allora io proporrei ai nostri cugini greci un referendum:


Volete votare per chiedere di essere annessi alla Germania?


Immagino già il grido di sdegno di molte persone perbene e democratiche, ma — come scrivevo poco fa — non avendo padroni, essendo un uomo libero, posso permettermi di scrivere tranquillamente il mio pensiero.

La Germania, a mio avviso, sarebbe ben felice di “comprarsi” la Grecia e i greci potrebbero finalmente uscire da un incubo senza fine, avere un lavoro garantito quasi per tutti e uno stato sociale paragonabile a quello che ebbero i tedeschi dell’Est dopo la riunificazione.

Qualcuno direbbe: e i tremila anni di civiltà greca dove finirebbero?

Beh, a mio giudizio, resterebbero intatti e dove sono attualmente.

Le due cose non sarebbero in conflitto: un eventuale nuovo stato politico greco annesso alla Germania non cancellerebbe la nazione greca e tanto meno la sua storia e la sua immensa civiltà: si tratterebbe di una operazione di economia globale in cui le due parti potrebbero trovare grossi vantaggi reciproci.
Abbiamo altri esempi simili nella storia, a cominciare dalla riunificazione tedesca, ma non solo quello.
Altri critici potrebbero dire che un fatto del genere potrebbe scatenare guerre civili o situazioni simili. A mio avviso no, intanto perché una eventuale decisione del genere dovrebbe passare con un’alta maggioranza e non con una maggioranza minima di voti. In secondo luogo perché la stessa verrebbe decisa dal popolo e non sarebbe imposta dall’alto e in terzo luogo perché nel tempo si potrebbe, in determinati modi, pensare anche a referendum abrogativi.
La cosa potrebbe procedere come nello spirito del Commonwealth e noi abbiamo visto che recentemente è avvenuto qualcosa di simile in Scozia.
In quel Paese si votava apparentemente per il contrario: separarsi o no dall’Inghilterra. Gli scozzesi hanno scelto di restare uniti a Londra e nessuno mi venga a dire che i greci sono molto più lontani rispetto alla Germania di quanto la Scozia lo sia nei confronti dell’Inghilterra, da tutti i punti di vista.

Ecco, sono certo che i politici e i politologi troverebbero oceani di ragioni per contrastare un’idea del genere, ma io punto solamente, come un famoso collega scrittore, ai miei venticinque lettori...
















Alcuni suggerimenti per coloro che verranno a Sant’Agata sui Due Golfi per il nostro convegno del 19, 20 e 21 Giugno.

Coloro che ci raggiungeranno in auto, potranno dirigersi su Sorrento, uscendo a Castellammare di Stabia sull’autostrada Napoli-Salerno, e quindi proseguire fino a Sant’Agata.

Chi giungerà in aereo potrà utilizzare il bus Curreri Viaggi di Sorrento che due-tre volte al giorno parte da Capodichino e raggiunge Sorrento senza fermate intermedie.

A chi arriverà in treno alla Stazione Garibaldi, consiglio di prenotare il Campania Express della Circumvesuviana: 15 euro andata e ritorno, con certezza di posto a sedere, aria condizionata e viaggio assai confortevole di soli 50 minuti da Napoli a Sorrento. Una volta lì vi è una navetta gratuita (che però va prenotata) che vi porta fino a Massa Lubrense e da lì potrete utilizzare i pullman di linea che in circa 12 minuti vi portano a Sant’Agata.
Chi volesse utilizzare i treni della Circumvesuviana, ma non il Campania Express che c’è soltanto tre volte al giorno, lo potrà fare liberamente, ma preferibilmente partendo da Porta Nolana (circa 200 metri dalla Stazione Garibaldi), in modo da avere molte probabilità di sedersi per tutta la durata del viaggio: evitate di salire sul treno a Piazza Garibaldi, a meno che non viaggiate con il Campania Express.


Chi vorrà pranzare con noi venerdì e sabato, potrà farlo prenotandosi direttamente presso la reception del Grand Hotel Due Golfi: tel. 081 878 0004. Il cibo è ottimo, la vista è straordinaria e la compagnia molto buona...

La sera del venerdì ceneremo dal nostro carissimo amico Mimmo de Lo Stuzzichino (migliore osteria italiana dell’anno secondo la Guida Espresso).
Siamo riusciti a ottenere un menu davvero speciale: nel prezzo e nella composizione. Eccolo:


- Fritturina all’italiana come antipasto oppure insalata verde per qualche signora
- Spaghetti alle zucchine (alla Nerano, specialità del posto) o, in alternativa, scialatielli ai frutti di mare. Unica alternativa a chi non dovessero andare bene entrambi: spaghetto al filetto di pomodoro con basilico.

In alternativa al primo (cioè per chi preferisse soltanto il secondo), gli ospiti potrebbero scegliere tra:

- Involtini di pesce bandiera con provola
- Fettina di agnello alla brace
- Parmigiana di melanzane

- Dolce: Delizia al limone o profiteroles al cioccolato.
- Mezzo litro di vino della casa a testa con acqua minerale.
Euro 25 a testa più la mancia (consiglio 5 euro).

A chi avesse esigenze particolari e non volesse stare all’interno di questo menu, consiglio di prenotare a parte e di mangiare scegliendo liberamente alla carta (parliamo di uno dei migliori ristoranti di tutta la Costiera Sorrentina).

Il sabato sera andremo a cena dal mitico Mimì, La Rosticceria, vecchia gloria dei nostri convegni e ciascuno prenderà e pagherà quello che desidera.

Chi non desiderasse un pasto completo e si volesse orientare per un pasto più leggero tipo una pizza o un panino, potrà chiedere direttamente a Daniela qualche consiglio al momento.

Più della metà dei presenti non ha trovato posto nel nostro albergo e alcuni, addirittura, dovranno pernottare a Sorrento.
Noi ci riuniremo venerdì dalle 15 alle 19; sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19; domenica dalle 9 alle 12.

Come sempre parleremo e ci confronteremo a tema libero, con argomenti scelti dai presenti di ora in ora...

Vi consigliamo di portare con voi una maglia di lana perché siamo a 400 metri sul livello del mare e la sera potrebbe far fresco.

Penso che non debba consigliarvi altro.

A presto e cari saluti a Tutti.















Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:


http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


For Everybody. It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology:


http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


Buona Giornata a Tutti.


Ciro Discepolo

www.cirodiscepolo.it 
www.solarreturns.com
www.lunarreturns.com
www.activeastrology.org
www.solarlunarreturns.com 
MyAmazonPage 
MyGoogleProfile
MyGoogleBlog


Tutto il materiale contenuto in questo blog, testi, grafici e foto, rigo per rigo, è coperto da Copyright. È vietata ogni riproduzione parziale o totale senza previa autorizzazione dell’owner.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.

To see well a graph, click on it and it will enlarge itself.


Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.


Where it will be my birthday?

Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.

A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?):

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/vvrot/oroscopi/rsmirata.asp


Qual è l’Indice di Pericolosità del mio Anno?

CALCULATE, FREE, YOUR INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399):

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/free/formnascitam.asp?oroscopo=Punteggio


Quanto vale il mio rapporto di coppia?


Test Your Couple Compatibility:

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/coppia_free/coppia1.asp 



Una bibliografia quasi completa di Ciro Discepolo:

An almost complete bibliography of Ciro Discepolo:


http://www.amazon.com/Ciro-Discepolo/e/B003DC8JOQ/ref=sr_ntt_srch_lnk_1?qid=1407665052&sr=8-1



venerdì 29 maggio 2015

Il nostro prossimo convegno di Giugno




Care Amiche e cari Amici,
alcuni blogger mi hanno chiesto di confermare, qui, il nostro convegno di giugno e io lo faccio volentieri anche se non capisco da cosa possano nascere dubbi in proposito dato che nella mia vita non mi risulta di essere mai venuto meno a un impegno.
Il nostro convegno estivo si terrà, come sempre, nel terzo weekend di giugno presso l’Hotel Due Golfi di Sant’Agata sui Due Golfi (Massa Lubrense).
Venerdì 19 Giugno ci riuniremo alle 15 e staremo assieme fino alle 19.
Sabato 20 ci saranno due sessioni: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.
Domenica, infine, ci riuniremo nuovamente dalle 9 alle 12.
Come sempre i nostri convegni saranno a tema libero, anche molti temi diversi proposti estemporaneamente dai presenti.
Se avremo tempo potremo esaminare, a mo’ di esercizi pratici, le RSM dei presenti.
Qualcuno mi chiese, a marzo scorso, quando gli consigliavo di prenotare all’hotel Due Golfi e io risposi “Ieri”: infatti dai primi di aprile la direzione dell’hotel non ha potuto accettare più prenotazioni e molti nostri amici dovranno alloggiare altrove il ché non è né comodo né conveniente, ma essendo tutti adulti e maggiorenni...
Per quanto riguarda i pasti ci regoleremo come segue.
Venerdì e sabato, a pranzo, ci serviremo dell’ottimo ristorante dell’hotel Due Golfi (almeno solitamente così facciamo tra i più intimi, per approfittare di tutto il tempo disponibile per poter continuare a chiacchierare tra noi).
La sera di venerdì ceneremo al ristorante Lo Stuzzichino, recentemente insignito del premio Migliore Trattoria d’Italia da L’Espresso!!
La cena sarà a prezzo fisso e vi darò altre notizie in seguito.
La cena del sabato avverrà presso il ristorante “Da Mimì, la rosticceria”, ben conosciuto da molti nostri vecchi amici.
Naturalmente sarà anche possibile pranzare e cenare per proprio conto: in zona esistono pizzerie (però vi sconsiglio molto di mangiare la pizza in Costiera), trattorie, paninoteche e ristoranti per ogni gusto e per ogni tasca...
Vorrei aggiungere anche un commento a qualcosa che mi è stata scritta da più d’uno: “Ciro, quest’anno farò l’impossibile e quasi certamente verrò a Sant’Agata”.
La cosa mi fa veramente piacere, ma vorrei sottolineare che, a mio avviso, il vantaggio di ciò starà più dal lato di chi farà questa scelta che dalla mia parte.
Io sono lieto, due volte all’anno, almeno, di incontrare tanti di voi, ma vorrei anche ricordarvi che ciò costituisce, per me, anche un onere non indifferente e io penso che tanti dovrebbero riflettere sul fatto che anche per quanto riguarda la versione 1.0 del mio blog sono andato avanti per oltre sette anni con molti blogger che mi scrivevano cose del tipo: “Leggo il tuo blog ogni volta che mi è possibile...”.


Cari saluti a Tutti.




Tramonto su Procida da Casa Maresca, Massa Lubrense. Foto di Ciro Discepolo. 



Compleanno di Daniele Giuca a Seghe, Isole di Salomone. Molti auguri!


















Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:


http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


For Everybody. It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology:


http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


Buona Giornata a Tutti.


Ciro Discepolo

www.cirodiscepolo.it 
www.solarreturns.com
www.lunarreturns.com
www.activeastrology.org
www.solarlunarreturns.com 
MyAmazonPage 
MyGoogleProfile
MyGoogleBlog


Tutto il materiale contenuto in questo blog, testi, grafici e foto, rigo per rigo, è coperto da Copyright. È vietata ogni riproduzione parziale o totale senza previa autorizzazione dell’owner.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.

To see well a graph, click on it and it will enlarge itself.


Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.


Where it will be my birthday?

Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.

A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?):

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/vvrot/oroscopi/rsmirata.asp


Qual è l’Indice di Pericolosità del mio Anno?


CALCULATE, FREE, YOUR INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399):

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/free/formnascitam.asp?oroscopo=Punteggio


Quanto vale il mio rapporto di coppia?


Test Your Couple Compatibility:

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/coppia_free/coppia1.asp 


Una bibliografia quasi completa di Ciro Discepolo:

An almost complete bibliography of Ciro Discepolo:


http://www.amazon.com/Ciro-Discepolo/e/B003DC8JOQ/ref=sr_ntt_srch_lnk_1?qid=1407665052&sr=8-1


venerdì 22 maggio 2015

Very great Sorrentino!




Very great Sorrentino!

Grandissimo Sorrentino!

A mio avviso un Sorrentino nell’espressione della sua più godibile maturità, senza il complesso di essere frequentemente Fellini: egli è cento volte meno di Fellini, ma è anche cento volte più di Fellini e soprattutto è cento volte diverso da Fellini, ma pur sempre un Fellini, come solo un Brunello di Montalcino può essere tale tra i vini.
Youth è un film che ci parla soprattutto di genitori e di morte, ma anche di suicidio e tantissimo di sentimenti, esattamente nelle cifre di quest’uomo che ha vissuto la tragedia di perdere entrambi i genitori per un incidente alla caldaia domestica quando era ancora un ragazzo.
Non si può prescindere da ciò se si vuole tentare un viaggio nell’esplorazione dell’uomo Paolo Sorrentino, mirabilmente descrittoci da Pietro Gargano nel libro Paolo Sorrentino, l’oscar della bellezza, Guida Editori, che Il Mattino ci ha proposto alcuni mesi fa.
E allo stesso modo questa marcatura è fortemente presente nel suo cielo natale eretto per Napoli, il 31 maggio 1970, alle 23.50 (1).

Una imponente Ottava Casa (la morte), dove probabilmente anche Giove è in cuspide, ce lo mostra un cancerino particolarissimo per il suo Sole in IV Casa: i cancerini di Quarta Casa sono un esercito, ma non tutti hanno avuto un imprinting così violento e totalizzante di vita come il nostro.
Se si prescinde da questa lettura, tutto il resto è difficilmente comprensibile, a mio avviso.

Tutte le volte che vado a vedere un film che promette di essere importante, evito accuratamente di leggere recensioni per giungere vergine alla visione della pellicola, per non lasciarmi influenzare minimamente da alcunché nel giudizio che ne darò.
In questo caso ho fatto un’unica eccezione quando, qualche giorno fa, ho letto la recensione di Eugenio Scalfari in prima pagina su Repubblica.
Il grande giornalista che fondò Repubblica ha acutamente osservato come la location, Davos in Svizzera, sia volutamente la stessa del nosocomio dove il grande Thomas Mann ambientò la sua Montagna incantata.
Ma quello che non capisco è come mai non abbia colto l’importantissimo altro collegamento con Fellini 8 e 1/2.
Partiamo dal primo.
Quando da giovane lessi La montagna incantata, riflettei a lungo sull’esagerazione con cui gli ospiti del sanatorio Berghof mangiavano: si trattava di qualcosa davvero di smisurato, perfino per dei malati di tubercolosi.
Il comune denominatore che potrebbe legare il film al romanzo, partendo da questa prospettiva, potrebbe essere lo stesso tentativo, del regista e dello scrittore, di esorcizzare la morte o la paura della morte, come traspare anche da qualche frammento di intervista rilasciata da Sorrentino.
Ma, secondo il mio parere, è soltanto un punto di partenza in un viaggio del genere.
E tutta quell’acqua, seppure tra le montagne svizzere? Come mai Eugenio Scalfari non ha notato il riferimento sfacciato all’acqua termale di Fellini 8 e 1/2?
Nello splendido film del regista riminese si parla di un luogo termale, dove ci si cura il corpo, ma spesso anche lo spirito, dove un regista, Guido, immagina e sogna di girare un film in cui una dolce fanciulla, vestita di bianco, tra le acque purissime di quel luogo, si muoverà quasi levitando: tutti simboli chiarissimi dell’anima, quella di Federico, appunto, che combatte con il critico Daumier che invece vuole convincerlo a girare qualcosa di sensato, di razionale, che abbia un costrutto logico, una trama ben precisa...

E Fred Ballinger (Michael Caine) e Mick Boyle (Harvey Keitel) sono tantissimo Guido e Daumier: il primo si lascia andare, è rilassato e si emoziona a dirigere una poetica sinfonia della natura con vacche uccelli e vento come orchestrali e il secondo, invece, è pervicacemente impegnato, con ambizione, a inseguire un ennesimo film da realizzare, un testamento intellettuale da consegnare al mondo.
Ma anche voler restringere il respiro dell’opera a questa semplice dicotomia mi sembra davvero limitante all’interno di questo altro grande capolavoro che ci conferma un Sorrentino sui gradini più alti dell’arte cinematografica contemporanea.
Quasi certamente egli ha voluto parlarci di ciò, ma non soltanto di ciò.
Così come sono rimasto alquanto perplesso dalla lettura che l’ex direttore di Repubblica ha fatto del finale del film: una caduta narcisistica di Fred che non ha saputo resistere, autoindulgentemente, alla vanità di dirigere, ancora una volta, davanti alla regina Elisabetta d’Inghilterra.
Scalfari credo abbia operato una semplice proiezione personale, leggendo un finale del genere che in tutta evidenza è lontanissimo da quello — o da quelli — immaginati da Sorrentino che non costringe lo spettatore a guardare necessariamente in una sola direzione e dove ognuno, piacevolmente, potrà adattare una propria cifra a questo racconto poetico, pieno di sentimenti e di umanità dove il concerto finale potrebbe anche esserci stato soltanto nella visione onirica del direttore d’orchestra e compositore musicale protagonista di Youth.
Rivedrò molte volte questo movie per il quale mi sono sottratto subito alla domanda fatidica: è migliore o meno buono de La grande bellezza?
Domanda un po’ oziosa, trattandosi di due capolavori con DNA autonomi e assolutamente originali che non permettono confronti di alcun genere.
Ho goduto tantissimo dell’arte cinematografica di Sorrentino che qui ha raggiunto la sua piena maturità e ci ha donato scene di grande, grandissimo cinema, con vere invenzioni anche fotografiche e con una suggestione indescrivibile, come quando il protagonista cammina sull’acqua alta di piazza San Marco a Venezia.
Paolo Sorrentino è, ovviamente, ciascun personaggio del film: non solo il protagonista Fred e il suo co-protagonista e alter-ego Mick, ma anche il Maradona che cammina con un ventre enorme che gli fa da zavorra e una bombola d’ossigeno che lo segue ovunque, ma che poi, quando tocca la palla, è sempre il più grande di tutti; egli è anche Brenda Morel (Jane Fonda) che sceglie, sul viale del tramonto, di girare le telenovele in Messico per potersi comprare la villa a Miami che ha sempre sognato; ed è anche la “strafica” Mădălina Diana Ghenea (Miss Universo) che, a dispetto di tutti, non è solo un corpo da urlo: a Jimmy Tree (Paul Dano), che impersona un attore impegnato e che le parla come si potrebbe fare con una demente, risponde in maniera acutissima e inaspettatamente intelligente e profonda.
Ma Sorrentino è anche ogni altro singolo personaggio del film, vivisezionato nelle sue mille e mille sfaccettature umane, psicologiche, di angosce caleidoscopizzate...
Un valore aggiunto di questa opera è il fatto che la sceneggiatura sia totalmente dello stesso regista che già in precedenti film ci aveva dato saggi eloquenti del suo essere osservatore acutissimo della vita, fine antropologo e psicologo, anatomo-patologo delle sfaccettature infinite dell’animo umano, come nell’invenzione di quello straordinario personaggio de L’amico di famiglia.
Ogni frase di questo film andrebbe ripensata cento volte, come quando fa dire a uno dei suoi personaggi: i sentimenti sono tutto ciò che possediamo.
Egli ci ha parlato soprattutto del tempo che se ne va, inesorabilmente, e che ci fa pensare a quell’appuntamento ineludibile al quale dobbiamo prepararci, tutti noi, molto presto.


1 Da estratto di nascita mostrato, ma non rilasciato, dall’anagrafe. 










La metafora del cannocchiale: se lo usi nel verso giusto, ti fa vedere la vita come con gli occhi di un ragazzo, con il futuro assai ravvicinato; se lo usi al contrario ti mostra il mondo nella Weltanschauung di un vecchio, con il passato lontanissimo. Nella scena finale di Youth, Fred, che se n’è andato, fa un gesto come chi sta guardando in un cannocchiale, all’indietro...


















Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:


http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


For Everybody. It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology:


http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


Buona Giornata a Tutti.


Ciro Discepolo

www.cirodiscepolo.it 
www.solarreturns.com
www.lunarreturns.com
www.activeastrology.org
www.solarlunarreturns.com 
MyAmazonPage 
MyGoogleProfile
MyGoogleBlog


Tutto il materiale contenuto in questo blog, testi, grafici e foto, rigo per rigo, è coperto da Copyright. È vietata ogni riproduzione parziale o totale senza previa autorizzazione dell’owner.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.

To see well a graph, click on it and it will enlarge itself.


Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.


Where it will be my birthday?

Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.

A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?):

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/vvrot/oroscopi/rsmirata.asp


Qual è l’Indice di Pericolosità del mio Anno?


CALCULATE, FREE, YOUR INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399):

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/free/formnascitam.asp?oroscopo=Punteggio


Quanto vale il mio rapporto di coppia?


Test Your Couple Compatibility:

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/coppia_free/coppia1.asp 



Una bibliografia quasi completa di Ciro Discepolo:

An almost complete bibliography of Ciro Discepolo:


http://www.amazon.com/Ciro-Discepolo/e/B003DC8JOQ/ref=sr_ntt_srch_lnk_1?qid=1407665052&sr=8-1


sabato 16 maggio 2015

Perspective’s errors

Errori di prospettiva



Palazzo Donn'Anna, Napoli. Foto di Ciro Discepolo




Pochi giorni fa discutevo con l’amico Cesare Vecchione della bellezza struggente di Palazzo Donn’Anna a Posillipo, vicino casa nostra. È davvero una meraviglia, qualcosa che lascia incantati.
Cesare apprezzava molto la mia foto attualmente esposta, in grosso pannello, presso Eccellenze Campane, all’interno di una mia mostra personale di fotografie.
E mi diceva: “Peccato che tu non sia riuscito a renderla ancora più bella come nel film di Mario Martone, Il giovane favoloso, dove il regista ce l’ha offerta arricchendola ulteriormente con l’inserimento di Capri sullo sfondo...”.
“No, Cesare, ci deve essere un errore perché se tu guardi Palazzo Donn’Anna dal basso di via Posillipo, alle spalle ci può essere soltanto la collina di Posillipo e non Capri!”.
Ma lui insisteva e siccome non è un uomo che dice sciocchezze, ho deciso di fare delle verifiche.
Sono andato, allora, sulla pagina quasi ufficiale di Palazzo Donn’Anna su Facebook e infatti ho trovato questa foto che vedete sotto e che è chiaramente un falso, nel senso di Photoshop, seppure la stessa ha tutta la sua dignità di piccola opera artistica.





Allora ho cercato l’immagine del film a cui alludeva il mio amico e ve la mostro qui sotto.





Come potete osservare qui Capri si vede realmente, ma riprendendo Palazzo Donn’Anna da un angolo totalmente diverso e rimpicciolendo molto lo stesso rispetto al panorama generale del Golfo.

Dunque?
Dunque stiamo parlando di un semplice errore di prospettiva.

Tutto ciò, per la nota legge della sincronicità di Carl Gustav Jung, si è affacciato alla mia attenzione contemporaneamente al gran chiasso suscitato dalla sentenza della Corte Costituzionale (70/2015) e relativa alla sottrazione, diciamo pure alla rapina, con cui lo Stato ha tolto miliardi di euro alla classe medio-povera del Paese, bloccando di fatto — e per anni — l’indicizzazioni delle pensioni a milioni di cittadini.
L’artefice di tutto ciò, come sappiamo tutti, fu Mario Monti, molte volte ricordato come il presunto salvatore della Patria, colui che all’interno di un complotto internazionale, come è stato dimostrato da molteplici e autorevoli commentatori stranieri, e con il forte appoggio di Re Giorgio, scalzò un governo regolarmente in carica e ne creò uno nuovo che si mosse con la soggettiva convinzione di agire per il bene dell’Italia che a suo dire stava scivolando inevitabilmente verso il default e il baratro senza fine...
Non desidero entrare nel merito dei molti danni che costui causò al nostro paese a cominciare da una patrimoniale fissa che egli applicò PER SEMPRE e che ciascuno di noi deve pagare ogni anno per sostenere una classe politica sostanzialmente marcia, ma desidero sottolineare, oggi, soltanto come un errore di prospettiva, simile a quello con cui si può guardare Palazzo Donn’Anna, possa causare danni ingentissimi, quasi come gl’innumerevoli lutti che Achille addusse agli Achei.
Osservate il suo cielo di nascita eretto per Milano il giorno 19 marzo 1943, alle 5.30,  e notate una stigma fondamentale dello stesso che è anche la bandiera di quest’uomo: la quasi netta opposizione Sole-Nettuno, tra i Pesci e la Vergine e tra la Prima e la Settima Casa: molte, troppe, angosce, soprattutto nella direzione “gli altri”; i cattivi che vogliono far precipitare l’Italia, gl’incompetenti che possono provocare immani catastrofi, le persone che occorre togliere di mezzo prima che...




Insomma, delle paranoie inscritte fortemente all’interno del cielo di nascita di una persona che per sfortuna di un Paese ha guidato lo stesso servendosi anche di persone come la Fornero, magari anche con la soggettiva convinzione di fare del bene, ma con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.
In tutta evidenza, però, per quanto riguarda le sue finanze personali, tale paranoia ha sortito l’effetto di farlo arricchire tantissimo, come si può vedere dall’ottima posizione di Venere in Seconda Casa...
Ora si discute vivacemente sulle possibilità e modalità di restituzione del maltolto a milioni di italiani e, ancora una volta — diciamolo francamente — ci sentiamo impotenti di fronte alla legge.
Questo mi fa tornare in mente un film che ho molto amato: Il Verdetto di  Sidney Lumet, USA 1982, con un grande Paul Newman, pellicola che mi piace rivedere almeno una volta ogni due-tre anni perché è una favola moderna a cui vorremmo credere tutti.
Ecco un mio breve commento dello stesso che già vi avevo proposto qualche anno fa.



La storia in breve. Siamo a Boston, negli anni 70/80. Il protagonista, Paul Newman, è un ex avvocato prestigioso (Frank Galvin), di quelli che credono nella propria professione, caduto in disgrazia, senza un soldo e sempre attaccato alla bottiglia. 
Gli viene affidata una causa: una donna è stata anestetizzata male, mentre partoriva all’Ospedale Santa Caterina dell’Arcivescovato di Boston, e – avendo inghiottito il proprio vomito – ha subito un arresto cardiaco che non le ha fatto giungere sangue al cervello per diversi secondi. Diviene un vegetale. La sorella e il cognato hanno fatto causa all’Arcivescovo. 
Sembra una causa facile. All’avvocato vengono offerti 225.000 dollari per transare: egli sta per prenderli, ma poi qualcosa si ribella dentro di lui e decide di andare in giudizio. 
Sfortunatamente egli si è messo contro un avversario potentissimo nella cattolicissima Boston. Viene chiamato a fronteggiarlo il principe del foro che lavora sempre in squadra (minimo con una dozzina di avvocati prestigiosi). Viene fatta intervenire la stampa e la televisione a favore della Chiesa nei giorni precedenti il processo. L’unico importante testimone a favore di Paul Newman viene comprato dalla controparte. A ciò si aggiungono mazzate che giungono con la sfortuna e anche attraverso errori dello stesso protagonista a cui giungono perfino a mettere una bella donna tra le lenzuola: una spia che deve riferire su tutti gli assi nella manica della parte querelante. 
Il giudice è dichiaratamente corrotto e fa un tifo sfacciato per l’Arcivescovato. 
In poche parole la causa sta per terminare con una sicura sconfitta della parte querelante. 
Ma ecco il colpo di scena di questa pellicola imperdibile e che io mi godo spesso: Newman-Galvin ha un colpo di genio che dovrebbe capovolgere le sorti del procedimento, ma l’abilità dell’avvocato difensore, insieme alle manovre sporche del giudice corrotto, neutralizzano perfino il colpo di genio del protagonista. 
A questo punto egli pronuncia, con la morte nel cuore e sul viso, la propria arringa finale. Parla con lentezza e con un tono bassissimo di voce, accettando già la cattiva sorte e il trionfo dell’ingiustizia umana e della delinquenza di tanti mascalzoni: “Voi siete la legge – dice rivolto ai giurati – oggi, in quest’aula, non conta l’apparato della Corte, ciò che dico io o il mio collega della Difesa, non contano i simboli che abbelliscono questa sala sontuosa, conta solo quello che voi sentite nel vostro cuore. Voi siete la legge e potete prendere una decisione ascoltando soltanto quella che vi sembra essere la verità, in fondo al vostro cuore. Grazie”. 

La giuria si apparta e, tornata in aula, pronuncia la sentenza: “Questa giuria condanna… e decide che ai querelanti vengano pagati 123.258 dollari (credo) di indennizzo, più altri 10 milioni di dollari!!!”. 



Tripudio generale. 








Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:


http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


For Everybody. It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology:


http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


Buona Giornata a Tutti.


Ciro Discepolo

www.cirodiscepolo.it 
www.solarreturns.com
www.lunarreturns.com
www.activeastrology.org
www.solarlunarreturns.com 
MyAmazonPage 
MyGoogleProfile
MyGoogleBlog


Tutto il materiale contenuto in questo blog, testi, grafici e foto, rigo per rigo, è coperto da Copyright. È vietata ogni riproduzione parziale o totale senza previa autorizzazione dell’owner.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.

To see well a graph, click on it and it will enlarge itself.


Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.


Where it will be my birthday?

Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.

A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?):

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/vvrot/oroscopi/rsmirata.asp


Qual è l’Indice di Pericolosità del mio Anno?


CALCULATE, FREE, YOUR INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399):

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/free/formnascitam.asp?oroscopo=Punteggio


Quanto vale il mio rapporto di coppia?


Test Your Couple Compatibility:

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/coppia_free/coppia1.asp 



Una bibliografia quasi completa di Ciro Discepolo:

An almost complete bibliography of Ciro Discepolo:


http://www.amazon.com/Ciro-Discepolo/e/B003DC8JOQ/ref=sr_ntt_srch_lnk_1?qid=1407665052&sr=8-1