venerdì 8 dicembre 2017

Il vero cielo natale degli Stati Uniti d'America




Come avevo promesso nello scorso blog, vi riporto l’articolo che fu pubblicato sulla mia rivista, Ricerca ’90 (numero 64 di Ottobre 2005), in cui si spiega quale data e ora precisa occorra considerare come Cielo Natale degli Stati Uniti d’America.
L’autore dell’articolo è il bravo collega tedesco Gerhard Lukert.

Leggetelo: è interessantissimo, ma — soprattutto — ci offre la possibilità di osservare da un punto di vista astrologico esatto, il paese più potente del mondo.













Milano, The Scandalous Ball al Teatro Zelig. Foto di Ciro Discepolo.





























Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:


http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


For Everybody. 
It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology: http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


Buona Giornata a Tutti.






Tutto il materiale contenuto in questo blog, testi, grafici e foto, rigo per rigo, è coperto da Copyright. È vietata ogni riproduzione parziale o totale senza previa autorizzazione dell’owner.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.To see well a graph, click on it and it will enlarge itself. Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.Where it will be my birthday?
Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.

A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?): http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/vvrot/oroscopi/rsmirata.asp


Qual è l’Indice di Pericolosità del mio Anno? CALCULATE, FREE, YOUR 
INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399): http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/free/formnascitam.asp?oroscopo=Punteggio


Quanto vale il mio rapporto di coppia?


Test Your Couple Compatibility
http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/coppia_free/coppia1.asp 



Una bibliografia quasi completa di Ciro Discepolo:

An almost complete bibliography of Ciro Discepolo: 
http://www.amazon.com/Ciro-Discepolo/e/B003DC8JOQ/ref=sr_ntt_srch_lnk_1?qid=1407665052&sr=










martedì 5 dicembre 2017

Poche considerazioni di politica italiana e mondiale



Il ministro portoghese Mario Centeno è il nuovo presidente dell’Eurogruppo e succede a Jeroen Dijsselbloem. Come si sa, il nostro ministro Padoan era in corsa per la stessa carica e qualcuno, erroneamente, potrà credere che ciò sia la prova di quanto scrivevo pochi blog fa sull’Italia che a mio avviso è “sotto transito”.
No, secondo me le cose non stanno così e non perché l’Italia non sia “sotto transito”, ma semplicemente perché della mancata elezione del ministro italiano dell’economia Pier Carlo Padoan non si è accorto nessuno oppure se ne sono accorti in pochissimi e, tutto sommato, la cosa non mi sembra neanche degna di piccola menzione nella situazione  economico-politica attuale, con tutto il rispetto per il ministro Padoan.
Ero e resto certo che l’Italia stia sotto tiro, per i motivi che ho già scritto, ma vorrei anche ricordare che non può essere un quadrato al Sole dello Stivale, come qualcuno ha suggerito, a determinare una situazione abbastanza pesante come quella che leggo personalmente. Quando parlo di situazione pesante mi riferisco a una Rivoluzione Solare e non a un transito e men che mai a un semplice quadrato Saturno-Sole.
Purtroppo è proprio che non sappiamo di quale RS dovremmo occuparci dato che non abbiamo una data certa di nascita dell’Italia.
E, ovviamente, parlando di RS, la cosa non finisce necessariamente nelle prossime settimane.

Passando a una visione più globale e più preoccupante del quadro politico internazionale, non può non farmi paura ciò che quel folle di Trump sta preparando.

Come tutti vediamo ogni giorno, egli sta scaldando i muscoli a bordo campo e troppi sono i segnali di una possibile imminente nuova guerra. Primo perché sono davvero pochi i presidenti americani che non ne hanno iniziata una.
Secondo perché sappiamo cosa pensi il presidente USA delle armi e quanti amici e finanziatori abbia tra i produttori di queste.
Terzo perché credo gli prudano le mani a non far circolare miliardi di dollari con i droni — le armi del futuro che ci sono già — soprattutto allo scopo di pubblicizzarle e poi di farle acquistare a tutti i paesi “alleati”.

Le ragioni che egli mette in campo mi sembrano ridicole o perlomeno esageratamente sproporzionate rispetto alle minacce che il buffone e mentecatto nord-coreano sta mettendo in campo.
Parliamoci chiaro: non è affatto certo che il dittatore nord-coreano sia davvero in grado di colpire con un solo missile il territorio americano (fino ad oggi si parla solo di sospetti e di illazioni, senza neanche una sola prova), ma se anche ciò fosse possibile, non significherebbe, automaticamente, che tale mentecatto sarebbe in grado di colpire con precisione e ripetutamente.

Assai più probabile potrebbe essere che costui, nel suo delirio di onnipotenza, patrimonio comune di tutti i mentecatti della storia, dopo molti tentativi andati a vuoto potrebbe colpire a qualche decina di chilometri di distanza, l’isola di Guam, senza fare centro: dunque in pieno Pacifico, non troppo lontano dal punto di partenza e con danni tutti da valutare, eventualmente.

Ora, stando così le cose, trovo che sia da folli, e probabilmente Donald Trump lo è, iniziare una guerra preventiva sulla base di ridicole e ipotetiche offese.

Ma tutto ciò trova riscontro, invece, nella prossima Rivoluzione Solare degli Stati Uniti (oltre che nel cielo dello stesso Trump), RS davvero agghiacciante, soprattutto per la presenza della realtà della regola numero 34 di cui parlo, talvolta, ad alcune persone (1).
Questo grafico, che a mio avviso è il vero grafico degli USA, risulta dallo studio di un bravo collega americano che ebbi l’onore di ospitare sulle pagine del mio trimestrale Ricerca ’90 e di cui, magari, parlerò in altra occasione.



Vorrei anche aggiungere che la recente decisione del presidente USA di spostare l’ambasciata americana da Tel Aviv a Gerusalemme, mi appare quanto mai inopportuna e fuori di ogni logica. Dico ciò da amico di Israele e da persona che ha studiato quella storia. Rammento che fin dalle origini, dalla primavera del 1948, quando le Nazioni Unite diedero a entrambe le parti la possibilità di creare due diversi stati, separati e autonomi, i palestinesi rifiutarono e quando, a maggio 1948, Israele issò la propria bandiera, fu immediatamente attaccata (nel giro di poche ore) da tutti i paesi arabi confinanti. Il resto della storia è scritto e lo conosciamo, anche se molti fingono di ignorarlo, ma non va dimenticato che anche successivamente, nel 2000, quando Bill Clinton era quasi riuscito a chiudere il vertice di Camp David con l’accettazione, da parte di Israele, di cedere metà della città di Gerusalemme ai palestinesi, Yasser Arafat mandò a monte tutto.
Tutto ciò è importantissimo saperlo, ma in questo momento, mi sembra assai più importante capire che nella situazione di apparente letargo in cui si trovava Gerusalemme, non era proprio il caso di andare a gettare nuovamente benzina sul fuoco e ottenere, così, il compattamento di tutto il mondo arabo (sciiti, sunniti, radicali, estremisti, moderati, falchi, colombe...) in rapporto al nemico di sempre, con il rischio di un’altra ferocissima intifada e impennata del conflitto israelo-palestinese.
Ma perché Trump si è comportato in questo modo?
Il sospetto di voler allontanare l’opinione pubblica dalla possibilità di un suo personale impeachment dirottando l’attenzione generale verso due nuove gravi crisi mondiali, come quella medio-orientale e quella coreana, è più che legittimo.

Ciò che però ignora il diretto interessato, e la maggior parte dei commentatori politici mondiali, è il fatto che il mondo si trovi nel bel mezzo della grande crisi 2013-2021 che segna il momento di massimo picco negativo dell’intero Indice Ciclico Planetario di tutto il secolo. E siccome fino ad ora, per i motivi che ho spiegato più volte, secondo il mio parere, tale picco non si è ancora espresso, i rischi che tutto il mondo sta correndo sono davvero enormi.

  
Note

1 Non faccio più consulti da molti anni. Raramente, per pochi casi particolari, accetto di farne qualcuno, ma quasi sempre mi pento perché persone che me lo avevano chiesto con grande insistenza, l’anno successivo si rivolgono al portiere o al vicino di pianerottolo per un consiglio sul nuovo compleanno mirato da attuare.







L'Indice Ciclico Planetario, l'algoritmo creato da André Barbault per studiare i periodi positivi e distruttivi di ogni secolo. 




Scorci di Milano, la Madonnina, fotografata da piazza del Duomo nei giorni dell'Immacolata. By Ciro Discepolo.







Milano, alcune foto della manifestazione ATM Porte Aperte, a dicembre 2017. By Ciro Discepolo.














Pattinaggio su ghiaccio a Milano nello spazio antistante il palazzo della Regione Lombardia. Foto di Ciro Discepolo.

























Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:


http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


For Everybody. 
It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology: http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


Buona Giornata a Tutti.






Tutto il materiale contenuto in questo blog, testi, grafici e foto, rigo per rigo, è coperto da Copyright. È vietata ogni riproduzione parziale o totale senza previa autorizzazione dell’owner.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.To see well a graph, click on it and it will enlarge itself. Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.Where it will be my birthday?
Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.

A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?): http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/vvrot/oroscopi/rsmirata.asp


Qual è l’Indice di Pericolosità del mio Anno? CALCULATE, FREE, YOUR 
INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399): http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/free/formnascitam.asp?oroscopo=Punteggio


Quanto vale il mio rapporto di coppia?


Test Your Couple Compatibility
http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/coppia_free/coppia1.asp 



Una bibliografia quasi completa di Ciro Discepolo:

An almost complete bibliography of Ciro Discepolo: 
http://www.amazon.com/Ciro-Discepolo/e/B003DC8JOQ/ref=sr_ntt_srch_lnk_1?qid=1407665052&sr=