lunedì 14 gennaio 2019

Bentornato, grandissimo farabutto. E che tu possa marcire in galera fino alla fine dei tuoi giorni.





È appena atterrato. Cesare Battisti, pluriassassino e delinquente comune con rapine e altri reati del genere alle spalle, che si autocelebrava autocertificandosi come “combattente comunista”, che ha avuto — per quasi quarant’anni — l’appoggio esterno di fiancheggiatori importantissimi, perfino di governi di nazioni quali la Francia, il Messico e il Brasile, è finalmente caduto in un fosso da dove neanche Trump, Hitler e Mao Tse Tung messi assieme avrebbero potuto tirarlo fuori.

Lo spiegai agli Allievi/e del Corso di Astrologia Attiva 2017-2018 presso la Libreria Anima, quasi un anno e mezzo fa e l’ho ripetuto, lo scorso ottobre, agli Allievi/e del Corso Superiore di Astrologia Attiva 2018-2019 sempre presso la Libreria Anima di Milano.

Perché ero così certo della cosa e la dichiarai in modo apodittico, addirittura esageratamente apodittico e ancora più lontano dal verbo avvocatese o filosofese con cui si esprimono molti colleghi e colleghe?

Perché, a mio parere, questo esempio passerà alla Storia dell’Astrologia per il suo grado altissimo di limpidezza i cui orli sono e saranno sempre nettissimi.




Infatti, se anche egli fosse stato a Brasilia o a Rio de Janeiro o al confine con la Bolivia (ma poi sapemmo che egli era stato nella sua casa di San Paolo) il giorno del suo compleanno 2017, la sua mostruosa Rivoluzione Solare non sarebbe cambiata nella sostanza e ciò mi fece affermare, in modo assoluto: “Entro un anno, Battisti sarà fottuto!”.

E così è stato: il documento finale che non gli lasciava più margini per altri tentativi di fuga rocamboleschi, come potete osservare qui sotto, è datato 14 Dicembre 2018: 4 giorni prima del suo nuovo compleanno!






Il mio più sincero augurio personale è che egli possa soffrire tantissimo, almeno una piccola percentuale di tutto il dolore di quelle persone colpite indirettamente o direttamente dalle pallottole di un volgare delinquente quale egli è.

Questa sera andrò a festeggiare al ristorante, con Daniela, e brinderò con l’hashtag  #chetupossaschiattare!




P.S. Un suo ritratto astrologico critico è inserito in uno dei miei ultimi libri: “Lettura Critica del Tema Natale”.





Vorrei ricordare che questo Blog non funziona più, da anni, nella modalità domande/risposte e solo poche volte lo redigo in tal modo, per particolare simpatia verso qualcuno e mai per rispondere a chi entra qui per polemizzare o per denigrare.

Ciò premesso, vi riporto uno scambio di battute avuto questa sera con un collega su Facebook:


Scusami Ciro, ma non bisognerebbe guardare la RS 2018/2019 dato che l’arresto e la cattura sono avvenuti DOPO il suo compleanno?

Assolutamente no, perché il delinquente è stato fottuto pochi giorni prima del compleanno 2018 quando, finalmente, superando muri che sembravano invalicabili, la magistratura brasiliana (bada bene: la magistratura perché il nuovo presidente non si era ancora insediato) aveva firmato l’autorizzazione all’estradizione. Come molti avranno capito, avrebbero potuto arrestarlo quel giorno stesso, dato che i nostri servizi segreti gli stavano addosso da molti anni e non lo perdevano di vista neanche un giorno, ma hanno atteso pochi giorni dopo l’insediamento del nuovo presidente. La nuova RS è routine (ma non è affatto lieve) perché anche lui sapeva benissimo che ormai era finito.

P.S. Vi sarete anche accorti che l’estradizione è avvenuta in pochissime ore: cosa impossibile perfino per quei paesi che non conoscono il significato della parola burocrazia. In tutta evidenza, da settimane il nostro governo, legittimamente, si stava accordando con quello della Bolivia e del Brasile, soprattutto per superare lo scoglio dell’ergastolo, e quando ogni casella è andata al suo posto, si è proceduto all’arresto e alla “spedizione del pacco” a mezzo DHL e con i tempi della DHL.


E sempre rispondendo ad un altro collega su Facebook:

Ma l’ultimo compleanno l’ha trascorso in Bolivia? Se così fosse la Rivoluzione Solare 2018/2019 porta un Saturno e Plutone in 12a Casa che non è poco.

Certo, ma questa è comunque solo una piccola cosa rispetto alla bomba atomica che gli è piovuta addosso quando la magistratura, 4 giorni prima del suo compleanno 2018, ha concesso l’estradizione. Battisti, solo poche settimane prima, aveva beffeggiato pubblicamente il nuovo presidente, dicendo più o meno: “Tanto lui non può fare nulla. La decisione spetta alla Magistratura che si è sempre espressa a mio favore, soprattutto per l’ostacolo insormontabile della pena dell’ergastolo...”.






A proposito di ergastolo ostativo, di legislazioni premianti, di vacanze premio, di semilibertà, di braccialetti elettronici e via dicendo.

 

 

Quasi subito a valle del controverso, ma quasi universalmente applaudito rientro in Italia del delinquente assassino Cesare Battisti, si è subito palesata una pletora di problematiche che secondo molti giuristi sarebbero di facilissima definizione e attuazione, ma che a mio avviso non lo sono affatto, a cominciare dalla questione dell’ergastolo ostativo o non ostativo, della retroattività delle leggi “speciali” di detenzione come la 51 bis (Articolo 51 bis Legge sull’ordinamento penitenziario - L. 26 luglio 1975, n.354), dei premi di riduzione della pena stessa previsti anche in caso di ergastolo, dei permessi premi (già dopo il decimo anno di detenzione), dell’eventuale regime di semilibertà (dopo quindici anni di carcerazione) o addirittura di arresti domiciliari (dopo 25 anni di detenzione, se ricordo bene).

Il Soggetto che si autocertifica non criminale comune ma “combattente comunista” (per quanto mi riguarda potrebbe anche autocertificarsi cardinale o papa, resterà sempre un volgare bandito) ha già subito marcato visita, dichiarando, immediatamente che:

 

-        A) egli è malato

-        B) egli è molto cambiato nel tempo e non è più lo stesso uomo

-        C) egli è disposto a collaborare, ovviamente in cambio di sconti di pena

 

E fino a qui, tutti avrebbero potuto prevedere, insieme alla zingara, tale mossa.

Ma io vorrei riflettere su altro, su poche altre cose.

Ho scritto su Facebook che secondo me il carcere di Oristano è un lusso per questo farabutto e che mi sarei augurato, invece, una normale cella a Poggioreale, per esempio, da condividere con 10-12 detenuti, molti dei quali HIV positivi o malati di epatite C e con una temperatura media, in estate, di 40-42 gradi centigradi.

 

Questa sarebbe giustizia per me, ho aggiunto.

 

E subito una persona che non conosco e che non aspiro a conoscere mi si è scagliata contro con una frase del tipo: “La carcerazione deve essere solo motivata dalla redenzione del condannato, non dalla punizione!!”.

 

Allora, rammento — a tal proposito — che nel mio libro “Il delitto di Yara Gambirasio” ho spiegato le mie ragioni per le quali ritengo che in una società che si voglia definire laica, ma veramente laica, dovremmo accettare anche il principio del “diritto alla vendetta” da parte dei cittadini rappresentati dal Pubblico Ministero, dai Giudici e dall’intero apparato della Giustizia.

Ho articolato delle mie ragioni in proposito e ho anche aggiunto che, a mio parere, perfino la questione della pena di morte, se fossimo davvero laici, andrebbe rivista.

 

A maggior ragione sono dell’idea che belve (nel senso dantesco) come Cesare Battisti che hanno tolto vite a tante persone care e che si sono macchiati anche di delitti se vogliamo più atroci, come condannare un ragazzo di quindici anni, per tutta la vita, alla sedia a rotelle, dovrebbero marcire nel carcere più duro che esiste, possibilmente buttando via la chiave.

 

Non ripeterò qui le ragioni che ho già spiegato di questo mio orientamento di pensiero.

Ora sicuramente si costituirà un pool difensivo d’eccezione per tentare di far revisionare i processi passati in giudicato, per richiedere l’infermità di mente di Battisti, per trovare vizi formali nella raccolta delle prove di una quarantina di anni fa e via dicendo.

Io vedrei, a fianco di questi avvocati che si stanno già preparando a entrare in campo, anche un pool di politici che potrebbero sostenere, come squadra esterna, tali avvocati: per esempio Vairo che ha già dichiarato di non essersi pentito di avere firmato, anni fa, la petizione a favore dell’asilo politico brasiliano al delinquente per il quale continua a fare il tifo.  E, a fianco a lui, vedrei anche tanti esponenti della sinistra estrema (di solito tra i più benestanti del nostro paese), a cominciare dalla più chic erre moscia della sinistra italiana.

 

Intanto il contatore all’incontrario è già scattato e si cominciano a contabilizzare 45 giorni di libertà per ogni sei mesi di prigione fatta realmente.

Non mi sorprenderei se, intanto, affidassero al detenuto, subito dopo il periodo di isolamento di sei mesi, la direzione della biblioteca del carcere e magari anche una trasmissione televisiva settimanale in cui parlare e scherzare con i suoi fan.

 

Tuttavia, ironia a parte, dato che stiamo ragionando di cose di una gravità enorme, un problema “quasi immediato” sarà: sia che parliamo della vacanza premio dopo dieci anni di carcere e sia che vogliamo ipotizzare, forse già entro pochi mesi, una sua prima uscita dal carcere, per esempio per l’asportazione della cistifellea, dati i suoi valori Sagittario, potremmo anche scommettere sul fatto che il Soggetto, una volta uscito, difficilmente rientrerà dietro le sbarre.

 

E arriviamo, così, alla questione del braccialetto elettronico.

Come sappiamo ve n’è una grande penuria per l’alto costo di ciascuno di tali oggetti supertecnologici, tant’è che ogni mese dell’anno continua quell’atroce mattanza, chiamata femminicidio, perché non è possibile imporre a qualsiasi vigliacco minaccioso, e neanche ai detenuti in permesso premio, un braccialetto elettronico che permetterebbe un monitoraggio H24 e che potrebbe essere gestito da un semplice software che attiverebbe immediatamente le forze dell’ordine subito dopo ogni tipo di sconfinamento previsto.


E qui vorrei riportarmi, prima di continuare, a un principio che dovrebbe essere universale e accettato da tutti e che invece viene fortemente avversato dai cosiddetti democratici a oltranza o a prescindere: una genìa che ha già fatto tantissimo male al nostro paese e che ne farà ancora altrettanto:


il diritto della società viene prima del diritto del singolo

 

Allora, nel caso del braccialetto, il giudice potrebbe stabilire:

 

-        Tu detenuto, che chiedi il permesso-vacanza premio o anche semplicemente un ricovero ospedaliero temporaneo ed esterno al carcere, paghi di tasca tua il braccialetto che comprerai da ditte private che potrebbero dare tantissimo lavoro ai giovani oppure, se mi dici che non hai denaro, resti in carcere perché il diritto della collettività, viene prima di quello del singolo cittadino e amen.

 

Ecco, secondo me, già partendo da questo unico provvedimento, mettendo semplicemente da parte la demagogia, centinaia di donne all’anno potrebbero salvarsi e così tanti bambini e bambine innocenti che restano orfani per la ferocia di un genitore-belva e per la demagogia di uno stato che non vuole essere laico, assolutamente laico, laico davvero e fino in fondo.

 


 





Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:




For Everybody. It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology:


Buona Giornata a Tutti.




Tutto il materiale contenuto in questo blog, testi, grafici e foto, rigo per rigo, è coperto da Copyright. È vietata ogni riproduzione parziale o totale senza previa autorizzazione dell’owner.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.To see well a graph, click on it and it will enlarge itself. Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.Where it will be my birthday?
Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.
A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?): http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/vvrot/oroscopi/rsmirata.asp


Qual è l’Indice di Pericolosità del mio Anno? CALCULATE, FREE, YOUR 
INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399): http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/free/formnascitam.asp?oroscopo=Punteggio


Quanto vale il mio rapporto di coppia?


Test Your Couple Compatibility
http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/coppia_free/coppia1.asp 


Una bibliografia quasi completa di Ciro Discepolo:

An almost complete bibliography of Ciro Discepolo: 
http://www.amazon.com/Ciro-Discepolo/e/B003DC8JOQ/ref=sr_ntt_srch_lnk_1?qid=1407665052&sr=









sabato 12 gennaio 2019

Troubles for the future






Preoccupazioni per il futuro

La notizia postata ieri da diversi quotidiani italiani e stranieri è alquanto preoccupante, soprattutto se si pensa che la stessa è stata preceduta, da almeno due anni a questa parte, da un coro generale di affermazioni false, roboanti e volutamente ottimiste oltre ogni misura: siamo usciti dalla crisi 2008-2018! Finalmente l’economia tira e siamo tornati a crescere!

Tra le cose più gravi di questa situazione vi è che anche le stime che hanno portato all’attuale legge finanziaria dello stato italiano, sono state basate su notevoli inganni di base, calcoli totalmente errati che finiranno per metterci ulteriormente nei guai.
Si è parlato di crescita dell’1,5 % del PIL e di oltre il 2% nel secondo anno: niente di tutto ciò e, in tutta evidenza, il PIL sta nuovamente arretrando e non crescendo.
Ora, come sanno anche gli asini in materia finanziaria, come me, l’1% di errore nella valutazione del PIL determina scompensi anche di decine di miliardi nella legge finanziaria dello Stato.
Siamo partiti dal fatto che tutta la manovra era diretta ad evitare l’aumento dell’IVA e quindi a trovare quei famosi 12 miliardi che la comunità europea ci chiedeva a tal scopo e siamo finiti per annunciare trionfalmente questo traguardo, ma mancando di sottolineare che lo abbiamo raggiunto indebitandoci in maniera enorme per i prossimi due anni: entro 24 mesi, infatti, dovremo trovare ben 52 miliardi di euro per sanare questo buco senza fine nel quale ci siamo cacciati.

Non ho votato per questo governo, ma ho fatto da subito il tifo affinché esso potesse operare nel pieno della propria autonomia e bene.
Purtroppo i risultati dell’azione del suddetto governo sono davvero preoccupanti.
E anche non avendo simpatia per le spinte assai destrorse di Salvini, devo ammettere che egli sta avendo molta pazienza verso il suo partner, Luigi Di Maio, che non fa passare giorno per dimostrare al mondo intero quanto sia inaffidabile e primadonna nel non portare avanti neanche quel “contratto” che sbatte in faccia agli italiani ogni volta che può.
Il suo essere capriccioso e incapace di stare ai patti gli ha fatto perdere tantissimi consensi e verrebbe da chiedersi come stia esageratamente forzando la mano anche sulla questione dei migranti di cui sa bene che è stata la chiave della vittoria elettorale pro-Salvini e contro il PD: se lo fa, a mio parere, c’è una sola spiegazione: sa già che appena si sfascerà il governo, si alleerà con il PD e altre forze di sinistra, facendo di nuovo una inversione di rotta completa e inconcepibile sul piano già soltanto teorico.
Sul fatto che tale governo abbia i mesi o i giorni contati, non possono esservi dubbi, lasciandoci con un mare di debiti da risanare, e allora vediamo da quali osservatori astrologici possiamo esaminare la cosa.







Il soggetto principale, a mio parere, sul quale dobbiamo studiare è il cielo dell’Italia che, nelle sue diverse declinazioni, mi sembra abbia funzionato meglio — in tutto il passato — sempre relativamente alla proclamazione della Repubblica: Roma, 10 giugno 1946, alle 18.
E, secondo la mia esperienza, rifiutando i transiti a favore di una lettura incentrata soprattutto sulle Rivoluzioni Solari, noi vediamo quella attuale caratterizzata soprattutto da un Giove in Settima Casa che ci parla del comportamento a dir poco bizzarro del premier pentastellato che poi si traduce in una litigiosità quotidiana dove solo i ciechi non si accorgono che Matteo Salvini, pur tra i suoi moltissimi difetti, ha una pazienza quasi eroica verso tale presunto partner di contratto. Nella stessa cattiva, ma non terribile RS, c’è anche un Ascendente nella Sesta Casa radix, un Marte in Decima e un Urano in Dodicesima Casa.







Quella che invece fa molta paura è proprio la prossima Rivoluzione Solare dell’Italia, che parte il prossimo 10 giugno, che vede davvero pessime posizioni come Marte in Dodicesima Casa opposto alla stretta congiunzione Saturno-Plutone nella Sesta Casa.





Con questo non sto dicendo che il Bel Paese sprofonderà per sempre nelle viscere della Terra e neanche che starà peggio di quel periodo scurissimo della propria storia quando la cordata Napolitano-Merkel-Monti, seppure con la faccia dei salvatori e dei democratici nonché tecnici super esperti, diede una delle peggiori botte economiche al nostro Paese, a cominciare da quella finanziaria perpetua di cui non si parla mai e che colpisce ogni anno milioni di piccoli risparmiatori come chi scrive. Però — certamente — a far data da giugno prossimo la situazione generale dell’Italia peggiorerà alquanto.

Poi, solo in seconda approssimazione, si può e si dovrebbe leggere il cielo dell’attuale governo.






Si badi bene che esso si è formato quando l’ultimo dei ministri, e il “notaio” di quella cerimonia di insediamento, firmarono e non al momento della prima segnatura, quando siglò Giuseppe Conte.
Qualcuno afferma che ciò sia sbagliato e che, invece, debba valere la prima firma: come dire che un bambino nasce quando mette fuori la testa dal corpo della madre e non quando esce del tutto e piange o respira per la prima volta con i propri polmoni.

Sempre qualcuno afferma: “Già e se un ministro si aggiunge dopo un mese? L’oroscopo del bambino-governo sarà stilato per quest’ultima data”.
Niente affatto e come capiscono anche i bambini, se un ministro si aggiunge dopo un mese è come se a un bambino già nato precedentemente viene trapiantato un rene: cambierà forse il suo cielo di nascita dopo l’operazione chirurgica?

Su questo cielo, come ho già scritto molte volte, potete osservare, con grande precisione, ogni momento critico al passaggio di Marte sui punti esatti di esso, cuspidi delle Case comprese.
Infine, ma solo infine, si possono osservare i singoli cieli di nascita dei protagonisti, meglio se analizzati assieme con quel fantastico strumento che è AstralDetector che mi permise di redigere, con settimane e mesi di anticipo, alcuni sensazionali scoop astrologici nel periodo 2007-2008, come si può leggere nel mio libro “Il Blog di Ciro Discepolo I Parte”.






Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:



For Everybody. It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology:


Buona Giornata a Tutti.




Tutto il materiale contenuto in questo blog, testi, grafici e foto, rigo per rigo, è coperto da Copyright. È vietata ogni riproduzione parziale o totale senza previa autorizzazione dell’owner.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.To see well a graph, click on it and it will enlarge itself. Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.Where it will be my birthday?
Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.
A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?): http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/vvrot/oroscopi/rsmirata.asp


Qual è l’Indice di Pericolosità del mio Anno? CALCULATE, FREE, YOUR 
INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399): http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/free/formnascitam.asp?oroscopo=Punteggio


Quanto vale il mio rapporto di coppia?


Test Your Couple Compatibility
http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/coppia_free/coppia1.asp 


Una bibliografia quasi completa di Ciro Discepolo:

An almost complete bibliography of Ciro Discepolo: 
http://www.amazon.com/Ciro-Discepolo/e/B003DC8JOQ/ref=sr_ntt_srch_lnk_1?qid=1407665052&sr=




martedì 18 dicembre 2018

Poche osservazioni sulla “Pastorale americana” di Philip Roth




In queste ultime settimane sono stato alquanto impegnato – piacevolmente impegnato – oltre che con la stesura di nuovi libri, anche con la lettura del capolavoro di Philip Roth, Pastorale americana.
Confesso che questo è il primo romanzo che leggo del grande scrittore contemporaneo scomparso solo pochi mesi fa e vincitore anche di un Premio Pulitzer.
Avevo, però, già apprezzato moltissimo il soggetto del film “La macchia umana” tratto da un altro suo formidabile romanzo.
Relativamente al primo, ho avuto modo di amare sia il romanzo che il film tratto dal regista Ewan McGregor (che ne è anche protagonista), 2016.
Sia il libro che il film non mi hanno stregato in senso stretto, anche se ammetto che oggi difficilmente nuovi romanzi siano in grado di emozionarmi come quelli del passato e, per esempio, restando in ambito States, i migliori del grande Ernest Hemingway o gli altri di Henry Miller e di Vladimir Nabokov.

Tuttavia, Pastorale americana mi ha intrigato tantissimo per il soggetto e mi ha proiettato in una pletora di grandi interrogativi che tuttora mi fanno riflettere e che credo mi faranno riflettere a lungo.
Cominciamo dal significato del titolo e dalla trama che riprendo da questa pagina assai ben redatta:



Il significato del titolo:

Il titolo è carico di amara ironia: il termine pastorale richiama la tradizione artistica, e letteraria più in particolare, caratterizzata dall’idea della possibilità di una vita bucolica e perfetta in comunità con la natura. Il romanzo di Roth ci presenta un personaggio che potrebbe essere il protagonista di una pastorale, ma in realtà non lo è, nonostante i suoi grandi pregi, la sua forza di volontà e la fortuna di essere nato negli Stati Uniti.

Riassunto della trama:

La trama del romanzo di Roth vede protagonista Seymour Levov, detto “lo Svedese”. La cornice del romanzo vede Nathan Zuckerman incontrare un vecchio amico, Jerry Levov, il quale gli racconta della vita del fratello maggiore, Seymour, che il giovane Nathan ammirava per le sue doti atletiche. Jerry gli fa capire che la vita dello Svedese non è stata affatto semplice, e da lì Zuckerman ricostruisce una sorta di biografia immaginaria dello Svedese, basandosi su alcuni ricordi, sulle informazioni ricevute da Jerry e su alcuni ritagli di giornale.

Seymour nasce a Newark, dove cresce tra la fabbrica di guanti del padre (di origini ebraiche) e il mondo dello sport (lo Svedese è un giocatore straordinario di baseball, football e basket, cosa che lo rende assai popolare). In seguito sposa l’ex Miss New Jersey Dawn Dyer e sostituisce il padre alla direzione della fabbrica, ma la vita ha in serbo amare sorprese. La figlia Merry, balbuziente da piccola, diventata adolescente si trasforma in una ribelle fortemente politicizzata e non estranea ad atti illegali. La vita di Seymour conoscerà una svolta drammatico quando Merry viene riconosciuta come la responsabile di un attentato contro un ufficio postale costato la vita a una persona. Dopo l’attentato Merry si dà alla fuga innescando una lunga e tormentosa ricerca da parte del padre. Per anni lo Svedese tenterà di riunire la famiglia ed essere felice, ma nonostante alcuni “successi parziali” tutto precipiterà, ancora una volta, nel finale del romanzo.

A mio vedere il romanzo, che in molti tratti è anche abbastanza noioso, suscita, tuttavia, emozioni ed interrogativi importanti a seconda della prospettiva dalla quale lo si studia.
E, per fare ciò, non si può prescindere dall’esame del tema natale del grande scrittore ebreo nato a Newark, nel New Jersey, il 19 marzo 1933, all’una di notte.
Diciamo subito che mi giocherei anche le dita dei piedi (non volendo essere scurrile) sul fatto che egli – per forza! – deve essere nato almeno pochi minuti prima, anche solo cinque!
Infatti non posso avere dubbi su fatto che la sua stretta congiunzione Marte-Nettuno (ciò che io chiamo “il pugnale in bocca nelle persone”) sia nella Nona Casa e dunque in rapporto alle speculazioni più filosofiche sulla vita.
La sua libido non ha bisogno di spiegazioni: Sole, Venere e Mercurio in Terza Casa, giornalista e grande scrittore già nella culla…

Ma torniamo al punto centrale di Pastorale americana: il clamore, l’orrore, perfino l’urlo per l’evoluzione di questa banale pastorale che d’un tratto diventa una tragedia americana di dimensioni spaventose!
Seymour Levov, “lo Svedese”, per tutti, per la sua bellezza nordica a base di occhi azzurri e capelli biondi, il marito e padre perfetto, l’uomo perfettamente inserito in società, il figlio modello che segue obbediente la volontà di un padre forte, un uomo che è stato idolo sportivo di tutta la gioventù studentesca dei suoi tempi e che ha fatto innamorare tantissime ragazze, un giovane che sembrava un dio, una persona che sembrava scelta da Dio in persona per rappresentare l’eccellenza sotto ogni angolazione umana, lui, ha la disgrazia di assistere alla virata marxista-rivoluzionaria e terrorista assassina della sua adorata Merry, un angelo biondo che forse balbettava perché si sentiva inadeguata al fianco di una madre quasi Miss America e di un padre che quasi tutti veneravano per bellezza fisica, moralità, onestà, integrità…

A quest’uomo, che apparentemente non ha commesso alcun errore nel crescere la propria bambina che adorava più di tutto al mondo, il destino fa accadere due eventi insopportabili: scoprire che la figlia è un’assassina terrorista a soli sedici anni e subire l’esilio forse per sempre della stessa che lo priva dell’amore più grande che egli riesce a concepire.

Si fa fatica, qui, a non pensare al Vecchio Testamento e alla natura ebraica dello scrittore che però non era un uomo religioso, almeno nel senso dell’essere praticante.
Lo Svedese riuscirà a ritrovare la sua Merry molti anni dopo e l’epilogo di questo dramma è anche molto più agghiacciante dell’esordio: Merry è divenuta una giainista che quasi non si nutre più per non togliere la vita neanche alle piante e che usa un velo davanti al viso per non ingoiare – uccidendoli –, involontariamente, micro-organismi.
Merry non si lava neanche più, per gli stessi motivi e vive in un luogo che farebbe orrore anche a un vecchio homeless.
L’impatto tra la visione della nuova Merry da parte dello Svedese è devastante, oltre ogni livello di immaginazione e di sopportazione umana.

Non si può non pensare – io credo – a Giobbe e al riferimento biblico che in qualche modo, a mio avviso, è comunque rimasto sedimentato nel profondo di questo scrittore che però si adombrava quando veniva definito ebreo-americano, con il trattino e con la inutile annotazione relativa alle sue origini.

Personalmente non credo neppure che tale romanzo, il più famoso di Philip Roth, sia stato solo una specie di lugubre metafora per dire che anche al migliore padre del mondo può toccare in sorte una figlia scellerata e che lo farà soffrire maledettamente.

Tuttavia, leggendo Pastorale americana, questo dubbio diventa enorme e ci lascia tremendamente inquieti.











Lieto di presentare il mio nuovo libro: IL BLOG DI CIRO DISCEPOLO I PARTE. By Ciro Discepolo.

Lo potete vedere qui e sarà disponibile in pochi giorni, ma lo è già nel formato Kindle:

https://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_noss?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&url=search-alias%3Daps&field-keywords=il+blog+di+ciro+discepolo


Si tratta di un volume di 450 pagine di grande formato (circa 18x25 cm) che raccoglie il primo anno del mio blog che è giunto al tredicesimo anno di vita.
Qui di seguito due parti della quarta di copertina:

Non pensavo che ci sarei mai riuscito.
Infatti mi sembrava impossibile realizzare un libro di forse diecimila pagine che contenesse tutti i miei blog dal 2007 al 2019 redatti anche tre o quattro volte al giorno e per anni di seguito, 365 volte all’anno.
Poi ho avuto un’idea e, con l’aiuto di una mia carissima amica, ho pensato di suddividere tutto il materiale in diversi tomi di grande formato, come questo (circa 18x25 centimetri) che racchiude i primi 365 giorni di blog: a partire dal 9 novembre 2007 (nei giorni intorno al compleanno di mio padre – il 6 novembre – sono sempre avvenuti fatti assai particolari e anche straordinari della mia vita).
Magari, pubblicando due-tre anni alla volta, fra alcuni anni potrei riuscire nell'impresa.
A mio parere si tratta di molto materiale utile che risulterà ancora più interessante per i Lettori se noteremo che esso, nella versione Kindle (che si può leggere anche sul proprio PC o Mac o tablet o cellulare e praticamente ovunque), con la funzione “cerca”, ci permetterà di trovare, in un solo secondo di tempo, tutti i passaggi del volume dove si parla di “rilocazione” oppure di “cuspide” oppure di “ICP” oppure di “IPA” o, ancora, di “zona Gauquelin” e di “compensato” e via dicendo…
Insomma, considerando che in questo libro, come nei prossimi, non mi sono limitato solamente a procedere a mezzo di copia e incolla, ma sono anche intervenuto nella direzione di aggiornare, ampliare, correggere…, beh, penso che tantissimo materiale che non era mai stato pubblicato, adesso lo sarà, a tutto vantaggio di chi segue la mia scuola.
Inoltre, già a partire da questo primo tomo, ho voluto aggiungere un primo capitolo assolutamente inedito: questa volta è toccato al mio tentativo di dimostrazione della realtà che le Rivoluzioni Solari valgono cento volte di più dei transiti!
Naturalmente lo stesso, come in ogni mia pubblicazione, è corredato da esempi difficilmente “smontabili”, a mio parere, ma come diceva il Werfel, nulla è sufficientemente chiaro per chi non vuole vedere…
E, allora, non me ne preoccupo affatto e lo dedico con gioia ai miei allievi/colleghi più bravi. (continua, dalla Prefazione).

Ciro Discepolo, astrologo, giornalista e scrittore, è nato a Napoli nel 1948. Ha lavorato per vent’anni come redattore esterno del quotidiano napoletano Il Mattino, pubblicando articoli di medicina, scienza, informatica, letteratura e astrologia e rifiutando sempre di redigere oroscopi segno-solari. All’età di 20 anni ha lavorato come assistente ricercatore per cinque anni presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche ed è stato responsabile del Laboratorio di Misure Elettroniche presso l’Istituto Motori di Napoli per due anni. Ha studiato l’astrologia fin dal 1970. Ha pubblicato oltre 120 libri in otto lingue – la maggior parte dei quali hanno avuto molto successo anche all’estero – e ha redatto oltre 1.000 lezioni di astrologia su YouTube e oltre 300 brevi saggi di astrologia, quasi tutti su Google Book. Libri come Transits and Solar Returns o New Treatise of Astrology sono stati bestseller in più paesi. I suoi libri sono stati pubblicati da alcune delle più importanti case editrici del mondo nel campo dell’astrologia, come The American Federation of Astrologers, le Éditions Traditionnelles di Parigi, la Scuola Superiore Russa di Astrologia di Mosca, l’editore Armenia di Milano, le Edizioni Mediterranee di Roma e molte altre ancora. Nel 1990 fondò il periodico Ricerca ‘90, di cui è direttore. È stato impegnato nella ricerca statistica fin dall’inizio dei suoi interessi per l’astrologia. Nei primi Anni Novanta raggiunse risultati assai interessanti attraverso la sua ricerca riguardante l’ereditarietà astrale, campionando oltre 75.000 soggetti. L’approccio, i calcoli e i risultati delle sue ricerche sono sempre stati verificati da diversi esperti di statistica e anche da professori universitari. Astrologicamente parlando, si è formato alla scuola di André Barbault. I suoi interessi includono letteratura, cinema, fotografia, buona cucina e la Costiera Sorrentina. La sua pagina Google+ è: www.https: //plus.google.com/u/0/108726532055915587593 (20 milioni di visualizzazioni fino a gennaio 2017).
  





Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:


For Everybody. It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology:

Buona Giornata a Tutti.




Tutto il materiale contenuto in questo blog, testi, grafici e foto, rigo per rigo, è coperto da Copyright. È vietata ogni riproduzione parziale o totale senza previa autorizzazione dell’owner.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.To see well a graph, click on it and it will enlarge itself. Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.Where it will be my birthday?
Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.


A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?): http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/vvrot/oroscopi/rsmirata.asp


Qual è l’Indice di Pericolosità del mio Anno? CALCULATE, FREE, YOUR 
INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399): http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/free/formnascitam.asp?oroscopo=Punteggio


Quanto vale il mio rapporto di coppia?


Test Your Couple Compatibility
http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/coppia_free/coppia1.asp 


Una bibliografia quasi completa di Ciro Discepolo:

An almost complete bibliography of Ciro Discepolo: 
http://www.amazon.com/Ciro-Discepolo/e/B003DC8JOQ/ref=sr_ntt_srch_lnk_1?qid=1407665052&sr=