sabato 11 luglio 2015

Greetings from Çağa, Turckey




Molti saluti da Çağa (nei dintorni), Turchia.

Care Amiche e cari Amici,
oggi ho festeggiato il mio compleanno sotto il cielo di Çağa, a circa ottanta chilometri a ovest di Ankara (più precisamente mi trovavo bei pressi del villaggio di Ilica).
Posso, quindi, fare un bilancio quasi completo del mio anno iniziato un anno fa ad Hanty-Mansijsk, Siberia centrale.
Secondo alcuni noti mentecatti il mio cielo di RSM non sarebbe cambiato rispetto a quello di Napoli e io mi sarei beccato pesantissimi valori di Dodicesima Casa. Invece, a dimostrazione, ancora una volta, del fatto che la madre dei mentecatti è sempre incinta, ho vissuto, senza tema di essere smentito, uno dei migliori anni della mia vita, forse il migliore quando saprò anche di fatti che al momento non posso conoscere.
Lo stellium in Undicesima Casa ha lavorato esattamente come da manuale (di Discepolo) e la scelta di privilegiare la cuspide di Giove in 12^ Casa, perdendo volontariamente l’altra di Venere sulla Decima, si è rivelata vincente e assai positiva per tutto.
In questo anno, come annunciava la RS di Hanty-Mansijsk e non quella di Napoli, ho dato grande sfogo alla mia rinata passione fotografica, scattando, con grande divertimento e gioia, anche tremila foto al giorno e pubblicando tre libri di fotografie (ad altri quattro-cinque sto lavorando con intensità e sono a buon punto...).
Ho raccolto tantissime manifestazioni di amicizia intorno a me e anche sentito una certa fortuna che mi cadeva dall’alto, in tante e diverse occasioni, a cominciare da cancelli normalmente chiusissimi e che si sono improvvisamente aperti dinanzi a me.
Il mio amore per l’Astrologia non è diminuito neanche di una piccolissima parte e in tante notti in cui godo d’insonnia studio ore e ore il mio cielo e quello delle persone a cui voglio più bene.
Insomma, un anno davvero speciale, come dicevo pocanzi.
Spero di continuare su questa strada.
Cari saluti a Tutti.



Qualcuno ha scritto più volte sul blog cercando di rassicurarmi relativamente alle fotografie e spingendomi a tornare ad occuparmi prevalentemente di Astrologia.
Vorrei precisare, allora, che io non faccio fotografie per tentare di dimostrare di essere bravo in questo campo e neanche di essere più bravo di altri: la mia passione è dettata innanzitutto da un desiderio di realizzare qualcosa secondo spinte emotive e irrazionali, in contrapposizione a una parte di me che per tutta la vita precedente si è nutrita soltanto di razionalità.
Pochi giorni fa ho partecipato, come fotoamatore, al Gay Pride di Napoli e ho fatto qualcosa che soltanto un anno fa sarebbe stata impensabile: sono salito sul carro “coreografico” con gli attivisti dell’Arcigay vestiti in costumi divertenti e trasgressivi e stando accanto a loro per tutto il corteo ho fatto le mie foto, venendo a mia volta ultrafotografato dai passanti e dai turisti...
Questa la considero una delle vittorie enormi di questo anno appena trascorso e non mi interessa la fotografia sul piano agonistico e neanche che eccello di più in Astrologia: non si tratta di gare, ma di dare libero sfogo all’anima...



Relativamente alla questione del blog.
Qualcuno di voi (sono in viaggio e non ricordo chi), ha scritto chiedendomi a quale blog sarei disposto a fare da supervisore: a qualunque blog tenuto da bravi esponenti di questa scuola.
A Sant’Agata qualcuno propose: perché non creiamo un blog dell’Astrologia Attiva? E io: “Molto bene, l’idea mia piace. Fatelo e io vi prometto che di tanto in tanto, se sarà utile, parteciperò alle discussioni”.
Purtroppo la cosa si spense un minuto dopo essere stata proposta e l’unica che ha deciso di realizzarla è stata la nostra amica Georgiana.
Qualche giorno fa Georgiana ha precisato che i consigli su quel blog saranno gratuiti, ma ha anche spiegato che per un esame approfondito di una o più situazioni occorre richiederle un consulto privato: ciò mi sembra assolutamente ovvio e legittimo dato che nessuno farebbe, per mesi o per anni, un durissimo lavoro quotidiano in questa direzione e senz’alcun compenso.
E allora?
Cosa state aspettando ad approfittarne?







 Hotel Divan, Ankara












Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:


http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


For Everybody. It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology:http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 


Buona Giornata a Tutti.
Ciro Discepolo

www.cirodiscepolo.it 
www.solarreturns.com
www.lunarreturns.com
www.activeastrology.org
www.solarlunarreturns.com 
MyAmazonPage 
MyGoogleProfile
MyGoogleBlog


Tutto il materiale contenuto in questo blog, testi, grafici e foto, rigo per rigo, è coperto da Copyright. È vietata ogni riproduzione parziale o totale senza previa autorizzazione dell’owner.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.

To see well a graph, click on it and it will enlarge itself.Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.


Where it will be my birthday?

Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.
A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?):

http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/vvrot/oroscopi/rsmirata.asp


Qual è l’Indice di Pericolosità del mio Anno?

CALCULATE, FREE, YOUR INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399):http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/free/formnascitam.asp?oroscopo=Punteggio


Quanto vale il mio rapporto di coppia?


Test Your Couple Compatibility:
http://www.cirodiscepolo.it/inetpub/oroscopi_net/coppia_free/coppia1.asp 



Una bibliografia quasi completa di Ciro Discepolo:

An almost complete bibliography of Ciro Discepolo:
http://www.amazon.com/Ciro-Discepolo/e/B003DC8JOQ/ref=sr_ntt_srch_lnk_1?qid=1407665052&sr=8-1




49 commenti:

Teresa Longobardi ha detto...

io ho contattato la sig georgiana sul sito, chiedendo consigli sulla prox rsm, ma mi ha risposto chiedendomi un consulto a pagamento.ha tutte le ragioni, ma io avevo capito che era un blog come quello di ciro.

Teresa Longobardi ha detto...

Rettifico, la sig Georgiana mi ha riscritto, dandomi la posizione che cercavo. In realtà non aveva compreso che non volevo un consulto, ma la possibilità di separare l'orrenda congiunzione marte-saturno.Grazie!

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Non per rubare clienti a Georgiana, ma se sostenere questo blog significa proporre soluzioni a pagamento, allora c'è anche il mio blog e quello di altri colleghi che già da parecchi anni svolgono la stessa cosa. Gratuitamente analizzo rivoluzioni solari base o aiuto nella scelta quando mi vengono proposte più soluzioni. Naturalmente faccio i miei auguri a Georgiana per la sua nuova pagina di Astrologia Attiva che sicuramente sarà curata con grande impegno e dedizione. Un abbraccio a tutti.

Gianni Detratti ha detto...

Caro Ciro,
credo che tu ci abbia viziati un po troppo, e ora, siamo tutti un po disorientati, e non sappiamo che strada prendere. Tu avevi promesso una supervisione del blog, se l'offerta è sempre valida, dovremmo sapere, a quale blog ti riferisci.
gianni

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

PARTE 1
Vorrei sottoporre alla vostra attenzione un mio articolo a supporto del materiale presente in questo blog e divulgato attraverso numerose pubblicazioni dal maestro Ciro Discepolo, con lo scopo di ampliare le conoscenze astrologiche con quelle di altre materie come la psicologia. tutta la mia bibliografia e i testi da cui ho attinto informazioni per la stesura di tutti i miei articoli è presente a questo link: http://alramiastrologo.blogspot.it/2013/01/bibliografia.html
LA PERCEZIONE E L'INTERPETAZIONE
L'organizzazione delle informazioni provenienti dal mondo esterno è data da processi cerebrali che si avvalgono dell'ausilio degli organi di senso: vista, udito, olfatto, gusto, tatto sono i sensi della percezione che captano le informazioni grazie a dei recettori specifici per svolgere il compito di trasmettere il segnale al cervello tramite un impulso nervoso. È grazie a questi che possiamo riconoscere una parte della nostra realtà, quella che è utile alla nostra sopravvivenza: non abbiamo organi di senso per esempio atti a percepire gli infrarossi, gli ultravioletti o gli ultrasuoni perché evidentemente non sono davvero utili rispetto ai nostri obiettivi che primariamente sono legati alla socializzazione più che alla difesa o all'attacco. Successivamente, la captazione dei segnali verrà coordinata dal cervello per la comprensione e l'attribuzione del significato.

Il bambino, prima del parto, dopo 2 mesi della gestazione, dispone di organi di senso che gli consentono già di percepire luci, suoni, odori. Dispone già di una percezione tattile ma progressivamente, tutti gli organi di senso saranno sempre più fini e funzionali. Alla nascita il bambino riconosce i gusti forti come quello del latte materno, prova rassicurazione dal contatto con la madre, è capace di riconoscere suoni per esempio ascoltati durante il periodo della gestazione compresa la voce materna; ha una percezione ridotta dei colori, ma è anche limitata la coordinazione degli occhi così come la percezione dei contorni e delle profondità.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

PARTE 2
La capacità di selezionare e coordinare le fonti dello stimolo convertito in percezione, si rivela utile a livello globale per l'individuo che è immerso non solo in un contesto denso di pericoli verso cui bisogna soddisfare le prime necessità, ma è anche un ambiente costituito da simili con cui intessere relazioni affettive ed emotive. Forse è superfluo aggiungere che senza lo sviluppo degli organi di senso è compromessa anche la nostra possibilità di comprensione del mondo e le relazioni già sottoposte a interpretazione a seconda delle esperienze che via via affrontiamo durante il corso della nostra esistenza

Alcune scuole con approcci teorici diversi tra loro, hanno provato a spiegare in maniera coerente le ragioni della percezione. La scuola di tipo empirista mette per esempio in evidenza l'aspetto legato all'esperienza, cioè al fatto che il bambino è stimolato dall'ambiente a sviluppare determinate competenze e a raffinarle col tempo. Altri tipi di approcci come quello cognitivista, invece affermano la centralità dei processi cognitivi ma a patto che vi sia uno scambio continuo con l'ambiente, affermazione che condivido pienamente.

Le teorie della Gestalt invece presuppongono l'esistenza di capacità innate come per esempio quelle di riconoscere i volti, oppure come la reazione al sorriso che in qualche modo ci riporta a (come afferma P. Watzlawick in "Pragmatica della comunicazione umana") concepire alcune funzioni dell'uomo come "impresse" sin dalla notte dei tempi, modelli di pensiero e di comportamenti dalla valenza archetipica.

Se diamo credibilità a teorie innatiste possiamo cominciare a dare una definizione dell'astrologia: è quel sapere che ci permette di riconoscere le strutture di organizzazione del pensiero comuni a tutta la razza umana, diversificate in base a "impronte" legate alle posizioni dei corpi celesti lungo l'eclittica, in un tempo e in un luogo specifici, e che risentono delle influenze delle variabili culturali per la loro gamma di manifestazioni. L'astrologia rappresenta il personale metro di interpretazione del mondo sulla base degli organi di senso. E l'interpretazione cos'è se non l'ombra della realtà? A voi il compito di rifletterci sopra.

Georgiana ha detto...

Dear All,

My blog was created for the purpose of studying Solar Returns and their influence on people. If anyone is willing to offer their example or to talk about the year they spent under a certain Solar Return, they can do this on my blog, by posting their experience.

Apart from that, I also offer FREE advise for the relocation of the Solar Return. Most of the people that have contacted me so far, had asked for personal consultation. You can easily imagine that I cannot post their private experiences on a public blog, if they don't want to.

So, just to make it clear, the advise for the relocation of the Solar Return is FOR FREE. But a more detailed personal interpretation is part of a private consultation that takes a lot of time. You can imagine that I cannot spend my whole day analysing charts for free.

Best wishes,
Georgiana

Gianni Detratti ha detto...

...non riesco a trovare il blog di Georgiana...
gianni

Anonimo ha detto...

Eccolo Gianni:

http://thesolarreturn.blogspot.it/

Cari saluti Maestro

A.P.

Gianni Detratti ha detto...

...Grazie mille anonimo...
saluti,
gianni

Anonimo ha detto...

http://m.ilgazzettino.it/m/gazzettino/articolo/VICENZA-BASSANO/1460101
Gara di motocross il giorno dei suoi 16 anni.
No comment...
Sandro NH

Anonimo ha detto...

In aggiunta al post precedente, questo articolomi sembra più descrittivo:

http://mattinopadova.gelocal.it/padova/cronaca/2015/07/13/news/muore-a-16-anni-nella-gara-di-motocross-1.11769568

Sandro NH

Anonimo ha detto...

For Mrs. Georgiana Costescu,
I'm sorry, but can you leave the link for your blog, or alternatively a mail to contact you for an advice?Maybe it is my fault, but I was not able to find anything, mny thnaks in advance

Alessandro

Katia Novikova ha detto...

Indirizzo del blog di Georgiana Georgi:
http://thesolarreturn.blogspot.it/
Sicuramente per tanti potrebbe creare difficoltà solo la lingua inglese.
Ma secondo me volendo avere un consulto gratis un minimo sforzo nel scrivere in inglese bisogna fare...
Complimenti e auguri a Georgiana!

Anonimo ha detto...

Vabbeh, ciao Ciro, ciao blog.
Buone cose a tutti-
Florence-

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ciao a tutti. Propongo un mio nuovo articolo alla vostra attenzione e spero che anche altri allievi della scuola di AA decidano di scrivere qui, un po' come si faceva ai tempi di "ricerca'90".

Parte 1
Sviluppo e zodiaco.
Uno dei meriti di Piajet è quello di aver stabilito numericamente e qualitativamente le fasi dello sviluppo del bambino e non in maniera arbitraria, ma partendo dall’osservazione dei suoi figli, argomenti poi verificati attraverso le osservazioni di altri studiosi della psicologia infantile. Il fatto che possa esistere uno sviluppo fisico e psicologico del bambino dal momento del parto sino all’adolescenza, mi spinge a credere che occorre dare uno sguardo all’evoluzione dell’individuo anche oltre quella fascia di età. Lo sviluppo di certe competenze (quelle legate al ragionamento astratto, o alle capacità di relazione, o quelle emotive per fare solo alcuni esempi) a mio parere dura tutta la vita e pone in evidenza il fatto che non siamo mai uguali a prima pur conservando quel “marchio” che in qualche modo ci caratterizza. Così come l’andare a gattoni è un precursore del camminare in posizione eretta, così, il soggetto caratterizzato per esempio dal segno del Sagittario, in ogni fase della sua vita manifesterà in modo diverso quel che significa essere del Sagittario. Il segno solare, l’ascendente, Le Case, i pianeti e gli aspetti angolari tra questi, sono “contenitori di potenzialità” che funzionano in maniera più ricca e articolata a seconda dello stadio di sviluppo e delle esperienze della nostra vita. E sì, perché lo sviluppo non ha senso se preso a se stante da un contesto in cui avviene e degli stimoli che occorrono per metterlo in atto.
Vediamo nel dettaglio quali sono gli stadi che Piajet assegna ai bambini nelle diverse fasce d’età. Quello senso-motorio è il primo e comincia a svilupparsi ancor prima che il bambino possa uscire dal ventre materno. Egli infatti è capace di percepire qualcosa del mondo in cui vive e che presto verrà completamente stravolto dalla nascita, momento in cui il bambino, posizionandosi con la testa in basso, cerca di farsi strada per vedere la luce. La testa è dunque il principio mediante cui il bambino sceglie di cominciare il suo percorso sulla terra e questo non può che ricordare l’ascendente, punto di levata del Sole, analogicamente legato al segno dell’Ariete, che è associato anatomicamente alla testa.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Parte 2
Durante la fase senso-motoria il bambino non è ancora in grado di riconoscere il viso della madre perché l’apparato visivo non è ancora funzionante al 100%. Tuttavia è in gradi di riconoscerne la voce già ascoltata durante il periodo della gestazione. Ha già preferenze verso i gusti forti e dolci come quello del seno materno. Non sa ancora coordinare i movimenti del corpo e reagisce più che altro a stimoli di tipo fisiologico. Progressivamente sarà capace di avere il controllo dei movimenti della testa, successivamente del tronco, sarà capace di rimanere seduto da solo senza un sostegno e alla fine sarà capace di camminare. È in questa fase che abbiamo un’acquisizione esponenziale delle competenze utili a divenire un individuo autosufficiente. La sua motricità è ancora grossolana nei primissimi anni di vita, data dall’applicazione di schemi che dapprincipio sono il frutto della sperimentazione dei movimenti ma che poi verranno interiorizzati.
La seconda fase è quella detta pre-operatoria (ai 2 ai 7 anni) dove vi è l’acquisizione del linguaggio, della scrittura, della lettura. Questa è una fase importante perché il bambino comincia ad apprendere anche sulla base dell’imitazione e questo significa che comincia a uscire dalla fase I^ 12^ Casa ed entra nell’11^ che riguarda gli appoggi e le protezioni: si esce dalla fase di egocentrismo radicale per prendere consapevolezza dell’altro, e che quest’ultimo è strumentale ai nostri bisogni, l’amico con cui potremo condividere i nostri giochi.
Nella terza fase detta stadio operatorio concreto (7 11 anni) il bambino è capace di rappresentarsi le idee delle altre persone, è capace di fare i primi pensieri ipotetici deduttivi, ormai non ha più bisogno del sostegno della madre ed è indipendente. La fase legata all’emancipazione offerta dalla X^ Casa è ormai superata. Si è persa parte della rigidità di pensiero a favore di una maggiore flessibilità che poi sarà più o meno evidente a seconda delle particolari inclinazioni del bambino.
Nella quarta e ultima fase detta stadio operatorio formale, il bambino vive la fase dell’adolescenza: è capace di ragionamenti ipotetici deduttivi, sa farsi un’idea di quel che pensano gli altri e delle diverse soluzioni possibili per ogni (o quasi) tipo di problema. Con l’adolescenza cominciano le crisi, le trasformazioni importanti a livello ormonale ed emotivo. Eccoci nel settore dell’8^ casa che più fra tutti rappresenta le crisi e le trasformazioni analogicamente legate allo Scorpione.
Nulla ci vieta di prendere in considerazione fasi ulteriori di sviluppo successive all’adolescenza. Un Sagittario di tre anni capirete che è molto diverso da uno di 15, da uno di 40 e da uno di 80. Capire questo ci permette di considerare ogni elemento astrologico in chiave evolutiva. Questo significa non solo sapere che si cresce costantemente, ma che è possibile modificarsi e svilupparsi pur rimanendo “fedeli” alle caratteristiche astrologiche a cui apparteniamo.
Vorrei precisare, a conclusione di questo mio articolo, che le associazioni tra fasi dello sviluppo e Case astrologiche sono collegamenti a carattere di analogia e pertanto non hanno la pretesa di dimostrare che esiste per davvero una relazione fisica tra loro. Possiamo dire, invece, che il mio obiettivo è quello di aiutare il lettore a comprendere le fasi dello sviluppo attraverso l’ausilio dei significati delle Case astrologiche e viceversa.

La bibliografia è qui: http://alramiastrologo.blogspot.it/2013/01/bibliografia.html

Anonimo ha detto...

Caro Ciro,

Could you help me with a question for my twins 15th SR coming up? I was hoping to take them to your recommended country but am unable to. We are unable to leave Australia for their birthday. Would you be able to tell me the best place to take them in Australia that will be the most positive for their SR? Birth: August 4, 2000. 0222am Darwin, Australia.
Grazie mille,
Jeni

Anonimo ha detto...

http://www.lastampa.it/2015/07/16/sport/scherma/fiamingo-regina-di-spada-bis-doro-per-il-compleanno-7mMt0uXv049pB82RSeCOOL/premium.html

È scritto tutto nel link...
Complimenti a Rossella Fiamingo!

Sandro NH

Anonimo ha detto...

Auguri Ciro! Buon return!
Sandro NH

Anonimo ha detto...

Cari auguri di Buon Compleanno e che la RS colga tutti gli obiettivi!
Acquariana54

Anonimo ha detto...

Molti auguri di buon compleanno a Ciro Discepolo, il piú audace, innovativo e geniale astrologo italiano del XX secolo.

Anonimo ha detto...

Auguri di buon compleanno Ciro Vito da Thiene

Anonimo ha detto...

http://mobile.tgcom24.it/sport/calcio/calcio-in-lutto-morto-alcides-ghiggia_2123020-201502a.shtml

Lo stesso giorno di 65 anni prima!...
Sandro NH

Anonimo ha detto...

Sandro NH che noia!

Anonimo ha detto...

Caro Ciro,
da quando ho scoperto grazie a te l'Astrologia Attiva il giorno del compleanno è diventato il più bello e importante dell'anno. Spero che anche il tuo oggi sia stupendo e ti porti tante belle cose.
un abbraccio immenso
Ilaria 02/07/79 viareggio

Anonimo ha detto...

Caro Anonimo (certo che se avessi un nome e cognome oppure, in alternativa, un nickname, ci piacerebbe di più...).
Che noia cosa? Scusa sai, sono un po' limitato... ho bisogno che qualche mente illuminata mi rischiari il cammino...
Altrimenti, se non sai come impegnare il tuo tempo, potresti sempre andare dove si trova Ciro adesso per il suo return.
Cordialmente
Sandro NH

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Non poteva mancare il mio augurio che è sentito particolarmente per il rapporto di stima e amicizia nato durante il corso di questi 18 anni! Senza il tuo supporto non sarei l'astrologo che sono oggi. Grazie per avermi insegnato a scavare in profondità e a non accontentarmi.

Anonimo ha detto...

Tanti auguri di buon compleanno carissimo Maestro e che questa rivoluzione solare mirata, trascorsa in Turchia, possa portarle ancora una volta enormi soddisfazioni personali!


A.P.

Niko ha detto...

Ciro, tantissimi auguri di buon compleanno!

Niko

Anonimo ha detto...

Tanti affettuosi auguri per il tuo compleanno Ciro. Barbara Pat

Anonimo ha detto...

Caro Ciro,
Cari auguri di Buon Compleanno! Tanti auguri di splendida RS, tutte le cose più' belle per te e per i tuoi cari.
Con stima e affetto.
Carla (Gloria) Milano

giuseppe ha detto...

auguri di buon compleanno Maestro....

Anonimo ha detto...

Caro Ciro,
Auguroni di Buon Compleanno e in bocca al lupo per il tuo anno astrologico!
Francesco di Monda

sierra rubesh ha detto...

Ciro,io sono felicissima x te,che fai quello che ti piace,ti rilassa e rigenera e te lo strameriti!!!Ma capisci a noi...che blog di prima ci manca...in più in questo momento critico un pò x tutti era una mana dal cielo...che tanta gente non ha i soldi x partì,perciò figurati x farsi il consulto privato...speriamo un giorno riprende come prima.Ti rinnovo gli auguri anche qui.Tantissimi saluti a te e agli altri blogger Sierra

Anonimo ha detto...

Ciao Ciro, dove mi consigli di passare il compleanno? Nata a Roma (italia) il 10/08/1966 ore 15:12 Grazie, Donatella

gabriele paganella ha detto...

tanti auguri maestro!.. Io ho descritto la mia rivoluzione 2014 sul blog di Georgiana e questo è l'ennesimo esempio per i mentecatti che dicono che spostarsi per il compleanno è inutile!
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Auguri per tutto Ciro. É bello e mette allegria vederti cosí in forma.
Abbbraccio
il Vania

Gianni Detratti ha detto...

...anche se in ritardo, tanti auguri anche da parte mia Ciro...!

pippo panascì ha detto...

Ho perso la corsa .....anche se in ritardo, ti AUGURO felicissime RMS.
Buon compleanno Ciro.

Ci vedremo a Roma!
Pippo

Anonimo ha detto...

Caro Ciro,
tantissimi auguri a te!!!
Ho appreso la notizia della chiusura del blog a suo tempo e poi mi sono collegato soltanto oggi leggendo gli ultimi 2 post...è sempre un piacere leggerti...spero in futuro di partecipare più "attivamente" alla comunità dell'astrologia attiva attraverso i vostri consueti convegni....la mia situazione lavorativa si stà finalmente avviando verso la giusta strada, dovrebbe stabilizzarsi la prossima primavera/estatee quindi inizierò credo finalmente con i compleanni mirati anche se il prossimo gennaio mi dovrò beccare una pessima rivoluzione in un anno quasi cruciale (quello davvero cruciale è l'attuale ma sembra stia procedendo bene nonostante la brutta accoppiata transiti negativi Asc di Riv in decima!!!! credo che proceda bene grazie a Giove in Undicesima, per me davvero prezioso forse anche a causa della mia pessima 11a radix.)
Che dire x me è un grande peccato che nn ci sia il blog nel formato classico ma d'altro campo è uno stato di cose più che normale quello attuale!!
In bocca al lupo con la fotografia!!!! Il mio saturno in 11a mi ha fatto abortire la passione x la musica (e proprio quest'anno mi ci stò riavvicinando anche se nn ancora come vorrei, nn ne ho ancora le possibilità materiali) per la quale avevo un certo talento: ora nn mi interessa diventare un grande musicista ma solo stare a contatto con la musica in modo più profondo e continuo!!! E' tuttto ciò che voglio dalla musica: ti capisco benissimo!!!! Un carissimo ed affettuoso abbraccio Ciro, un colosso dell'astrologia, un gigante...
Poseidon 83 (ho cambiato nick su blogger)

Georgiana ha detto...

Dear Poseidon 83,

If you need advise for the relocation of your next SR, you can post on my blog http://thesolarreturn.blogspot.it/

Kind regards,
Georgiana

Anonimo ha detto...

Compleanno particolare:

http://www.lastampa.it/2015/07/21/multimedia/societa/tradito-dalla-fidanzata-la-sorpresa-di-compleanno-per-lei-unica-GNm2QGhzkmCQ3X5lnQI4BP/pagina.html

Chissà che Ascendente aveva quest'anno...

Sandro NH

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Lascio a voi questa lettura ed eventuali commenti. Prima parte di numerosi articoli.
1) Premessa.

Qualche professore e studioso potrebbe sentirsi autorizzato a negare la validità dell'astrologia partendo da alcune considerazioni, dimostrazioni, indizi. Parliamo di valutazioni che ovviamente sono in disaccordo con le mie e con quelle di molti altri. Siccome sono uno studioso e un ricercatore dalle capacità intellettive e culturali non inferiori a quelle di costoro (anche io mi occupo di scienza) posso provare a giudicare l'astrologia criticamente (spero) offrendo quel punto di vista "interno" che manca a chi non la pratica. Non parlo a voce di tutti gli astrologi perché nessuno mi ha eletto a difensore della categoria; e non parlo nemmeno da pluri-titolato visto che le mie competenze e conoscenze non sono ancora totalmente consolidate. Parlo a nome mio con la speranza che chi legge potrà farsi un'idea più realistica della mia materia.

Chi dovrebbe giudicarla? Chi è di parte o chi non lo è? Sarebbe un po' come chiedersi se una critica alla psicologia clinica può essere effettuata da addetti ai lavori o da persone, che pur interessandosi di scienza, non sono psicologi clinici. Certo, il rischio di tirare l'acqua al proprio mulino esiste, così come esiste il problema opposto denominato effetto Pigmalione (e ne ho parlato già in passato); esiste la possibilità di acriticità sia da parte di chi sostiene un'idea e sia da parte di chi la nega; e c'è pure il pericolo di dire fesserie enormi quando non si conosce appieno una materia. Ma se si seguono alcune regole è possibile ridurre il più possibile gli errori del soggettivismo.

Per l'amor del cielo, una critica può essere pure costruttiva quando mette in luce un problema che necessita di essere prima o poi affrontato e risolto. Il problema deve essere però reale e non supposto: se per esempio la critica è quella che i segni dello zodiaco devono essere 13 perché le costellazioni eclittiche sono 13, allora parliamo di una critica ignorante fatta da chi non conosce la differenza tra zodiaco tropico e zodiaco siderale; una osservazione sciocca che mette in luce un problema che in effetti non esiste.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

2)Quelli del CICAP, da anni commettono sempre questo errore gravissimo e non si correggono mai così dimostrando che non interessa davvero essere critici sulla questione, ma interessa solo cercare un qualsiasi pretesto per mettere in luce la non validità dell'astrologia. Non trovo alcuna serietà in atteggiamenti del genere.

Il CICAP non può, a mio parere, giudicare criticamente l'astrologia perché non sa nulla di essa: si limita solo a confermare o meno alcune previsioni (spesso fatte da persone che con l'astrologia vera e propria non c'entrano nulla), oppure a esporre il proprio parere su alcune statistiche. Si tratta di osservazioni che si traducono in opinioni diverse da quelle di altri studiosi. L'importante è sempre ricordare che in astrologia esiste qualcuno che capisce di scienza così come ce n'è qualcuno nel CICAP. Da entrambi i lati esiste ovviamente anche chi di scienza e ricerca non ci capisce nulla (gli amatori del CICAP che giocano a fare gli scienziati e gli amatori dell'astrologia che sono a digiuno totale delle minime regole di indagine sono un chiaro esempio di ciò che voglio dire).

Quindi, il primo mito da sfatare è quello che l'astrologo sia una specie di stregone ignorante che si limita a leggere le posizioni planetarie e a darne una interpretazione, un po' come facevano gli antenati oracoli. In effetti una grandissima fetta di astrologi fa esattamente questo, ma io non posso considerarli miei colleghi. L'astrologo moderno fa molto di più di questo. Capirete che ritengono presuntuoso che qualcuno possa eleggersi a giudice per vagliare l'astrologia in maniera scientifica: i titoli non sono una ragione sufficiente per dare un "bollino" di validità all'astrologia: i titolati ce li abbiamo pure noi astrologi e non vedo per quale motivo quelli del CICAP dovrebbero valere di più, o per quale motivo dovremmo dare la soddisfazione di un confronto: sarebbe come al solito voler dare loro il "potere" di giudicare. Ma dove sta scritto? Se qualcuno ritiene più serie e attendibili le osservazioni di costoro, forse lo fa acriticamente, per una questione di gusti. Con questo articolo voglio dimostrare che è possibile osservare i fatti anche dalla prospettiva di altri studiosi di scienza, se solo ci si dimostra disponibili a voler capire come mai migliaia di persone continuano a credere nelle "sciocchezze" dell'astrologia. Attenzione a non cadere nel vizio di giudicare inaffidabile il parere di altri scienziati solo perché la loro vita sembra stramba o perché è ricca di idee bislacche: il grado di intelligenza e comprensione del mondo è indipendente dalle stranezze che taluno potrebbe manifestare: John Nash, premio Nobel, aveva grossi problemi psichici eppure nessuno può negare il suo genio nel campo della matematica.

Fatta questa premessa cominciamo questa valutazione seria dell'astrologia per mezzo delle mie conoscenze scientifiche.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

3)L'astrologia al vaglio della scienza.

Ogni ricercatore, quando si avvicina a un problema, è condizionato dalle sue conoscenze. Se nel mio impianto di regole per la lettura del mondo non ci sono quelle per comprendere l'astrologia, allora pretenderò da essa che mi dia risultati che in realtà non può dare. Questo è ingenuo e pregiudizievole perché ogni disciplina deve essere affrontata con il criterio giusto: possiamo pretendere mai da una Ferrari Testa Rossa che possa spiccare il volo? No. Chi ha detto mai che le Ferrari volano? E chi ha detto mai che dall'astrologia bisogna aspettarsi eventi che si ripetono perfettamente senza alcuna possibilità di variazione dalle attese? E in che misura la variazione dalle attese può indicare che in effetti le attese sono state deluse? Se si accetta che da A ne consegua necessariamente B, allora i detrattori dell'astrologia faranno sempre un grosso buco nell'acqua: applicheranno metodi di controllo che non vanno bene per valutare l'astrologia. E allora di quale vaglio scientifico parliamo? Parliamo di signori laureati che vogliono applicare il metodo sbagliato a una disciplina che richiede un approccio completamente diverso.

Cerchiamo di fare il punto della situazione. Nella scienza ciò che conta è l'osservazione critica dei fatti. Vi deve essere per forza una disposizione ad accettare criticamente solo i fatti confermati dall'esperienza. Da quest'ultima alla fine si traggono le informazioni da confrontare con la ragione. Quando questi fatti sono prevedibili attraverso uno schema nomotetico, allora li abbiamo esplicati. Le regole devono essere coerenti, devono essere verificate; ma con Popper si è preferito falsificarle, cioè dimostrare che sono vere fino a prova contraria. Ma nelle scienze umane, non sempre è possibile una spiegazione causale; tuttalpiù ci si accontenta di individuare che almeno esiste una correlazione tra due fenomeni. La questione della falsificazione in qualche modo viene a cadere con le scienze umane e quindi ci si dispone di conseguenza. Perché non avviene lo stesso con l'astrologia? Io penso che il problema sia legato a un grosso fraintendimento: gli studiosi del CICAP e alcuni altri, partono dal presupposto errato che l'astrologia non sia una scienza umana come la psicologia, o la politologia o la sociologia.

Nella stessa maniera, però, in cui facciamo convergere nella psicologia, altre materie che vanno dalla sociologia alle neuroscienze all'informatica, allo stesso modo anche l'astrologo moderno è attento alle informazioni provenienti dalle altre discipline, perché così come ogni altro sapere, è in continuo mutamento, in continua trasformazione a seconda delle teorie emergenti.

La bibliografia completa è presente qui: http://alramiastrologo.blogspot.it/2013/01/bibliografia.html

Anonimo ha detto...

Kira Grunberg, saltatrice austriaca rimarrà paralizzata per un atterraggio sbagliato:

http://www.gazzetta.it/Atletica/31-07-2015/atletica-atterra-fuori-materasso-kira-grunberg-ora-paralizzata-120775244736.shtml?refresh_ce-cp

La sfortunata saltatrice è nata il 13 agosto 1993:

http://www.projektrio.at/unsere-athleten/kira-grunberg/profil

Da notare che, l'anno scorso, un giorno prima del suo compleanno, ottenne il record austriaco di salto con l'asta.

Sandro NH

Anonimo ha detto...

Thank you Georgiana, i'll see your blog!
I'll try..cause of english:)
Poseidon 83

Anonimo ha detto...

Auguri a Mr. Obama e, per chi volesse cimentarsi nella lettura della sua RS 2015...

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2015/08/04/54-anni-obama-compleanno-al-lavoro_b5ab7405-a62b-4554-81b2-13fca01dc48e.html

Sandro NH