martedì 30 agosto 2011

Happy Birthday To Rossella Savarese!














Ovvero mia suocera (foto abbastanza recente) nonché valente sociologa che sta trascorrendo il suo compleanno in uno dei luoghi più lontani della Terra (dall'Italia) e anche tra i più affascinanti. Tanti auguri da tutti noi, Rossella!





E molti auguri anche a (in questi giorni vi è un affollamento di italiani sull'isola):


"Number Five" celebrates his return to Mykines - Faroe Islands.
Thanks Ciro.



















Benvenuta Elisabetta. Qui sul blog ci diamo del tu. Ricorda che l'aiuto che possiamo ottenere da una ASR (da un compleanno mirato), soprattutto in merito alla salute, si deve considerare in parallelo, di appoggio, alle cure mediche e non in sostituzione. Inoltre i risultati che possiamo ottenere sono in rapporto alla gravità o meno dello stato fisico del soggetto. Io ti ho trovato una meta molto buona per i nostri scopi, ma la stessa non sarebbe più tale se l'orario fosse errato. Si tratta della bellissima isola brasiliana di Fernando de Norona (vedi grafico sotto). Molti cari auguri. 












Per Luciano Drusetta. Caro Luciano, la tua domanda è difficile perché faccio fatica a tenere un elenco completo di tutti i libri scritti. Se poi ci riferiamo agli articoli, allora la cosa diventa pressoché impossibile. Possiamo circoscrivere un'area, magari. Entro il 1975 ci sono stati diversi miei articoli su "La Voce della Campania", Il Mattino, le prime pubblicazioni periodiche di Federico Capone e la mia rubrica settimanale a "Radio Napoli Prima". Certamente in questi miei contributi ho parlato e scritto più volte dei compleanni mirati. Inoltre a quei tempi redigevo anche consulti scritti e, considerando che in tutto ce ne sono stati oltre centomila in 41 anni, qualcuno conserverà ancora "qualche pezzo raro" che amerei ricevere in copia, per ricordo.
Immagino che questa tua domanda si riferisca alla tua intenzione di voler scrivere una storia dell'Astrologia Italiana degli ultimi decenni. Ti auguro di realizzare questo progetto, ma considera una difficoltà oggettiva: che io sappia tu non hai vissuto lunghi e lunghissimi periodi di grossa frequentazione personale con i rappresentanti più noti dell'Astrologia Italiana e ti mancano - credo - centinaia di storie che nessuno conosce. Facciamo un esempio e prendiamo XY che davvero esiste e di cui tutti saprebbero dirti le due o tre cose principali che lo/la riguardano. E le altre cento cose che non si conoscono pubblicamente di questa persona, che posto occuperebbero in una eventuale "Storia dell'Astrologia Italiana Recente"?








For all. This is not an important piece of news but I ask you to read it anyhow because it will explain, to some, the background noise which has been disturbing Astrology for some years (Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla in quanto potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia. Appena avrò un po’ di tempo, creerò altri tre o quattro blog per altre persone su cui vi state ponendo delle domande):

http://tinyurl.com/4ve2ubk



















Buona Giornata a Tutti.
Ciro Discepolo


7 commenti:

Valeria ha detto...

Che belle foto! Se ce la faccio a finire di organizzare il mio viaggio al Circolo Polare Artico in Norvegia, quando torno ti posso mandare anche qualcuna delle mie?

Ciro, un'altra domandina: che mi dici dei pianeti isolati o "singleton"? Ho visto il TN di un ragazzo che ha una strana Venere in Ariete in VII completamente isolata. In effetti è un soggetto particolare... che vita sentimentale gli si può prevedere (ora ha solo 23 anni e non credo abbia mai avuto una ragazza, per lo meno non una storia) con una simile Venere, considerando che in VII ha anche Giove, ma che per il resto ha un carattere tremendo con ben 4 pianeti in Capricorno ( si salvi chi può!!) ahahahahah

Ciro, ora so che ti arrabbierai, ma ti voglio lo stesso chiedere un consiglio: non so se riusciremo a partire anche per la RSM del mio compagno, che dovrebbe andare nel Manitoba o, come minimo, a Chicago: spesa complessiva troppo alta, problemi con le ferie, poca voglia di partire (anche se ha fiducia nell'AA, che però per ora non gli ha mai fatto grandi effetti), assenza dal lavoro vissuta male per vari motivi... quello che mi spaventa non è tanto lo stellium in VII (siamo molto tranquilli e poi lui forse vuole fare una società con qualcuno x lavoro), quanto l'AS in I con Urano in I, PERO'... ascolta: lui in I casa rx non ha niente, la casa è in Pesci, e in effetti lui ha la tendenza a non essere una persona volitiva, fattiva, decisionista, anzi, il contrario. Non possiamo attenderci che Urano in I di RS lo renda più volitivo, fattivo, decisionista...? Avrebbe cmq Venere sul Sole a proteggerlo, varie cosette per esorcizzare che abbiamo già messo in conto, e poi avrebbe Giove in II e Plutone in X, quindi si parlerebbe davvero di qualche nuova impresa nel lavoro, che magari porterebbe più soldi... anche con difficoltà, patemi e preoccupazioni, va bene, ma partire per 2 compleanni in 2 ci costerebbe circa 6000 euro, non è una cifra propriamente "sostenibile" con tutto quello che c'è da pagare e con i tempi che corrono...

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Per Valeria: ho avuto modo di approfondire questa tematica poichè anche io ho Venere isolata. penso che sia problematica ma non impossibile. Venere in ariete significa che il soggetto ama seguendo un semplice stimolo lineare costituito da una serie di cotte violente che cominciano e terminano in modo impetuoso. La mancanza di aspetti rende il pianeta sordo ad altri stimoli e quindi pare reagire solo in determinate condizioni e situazioni, molto limitate. La sfortuna in amore dipende dalla limitatezza delle sollecitazioni; ma ciò non implica necessariamente che non vi sarà una vita matrimoniale e nemmeno che essa non sarà serena.

Luciano Drusetta ha detto...

Grazie per la risposta, Ciro. No, non ho l'ambizione di scrivere una storia dell'astrologia italiana, ma la "mia" storia nell'astrologia italiana degli ultimi decenni, con tutta una serie di vicissitudini, soddisfazioni e amarezze; scambi di mail, confidenze, minacce ed aneddoti a partire dalla mia prima apparizione nel cosiddetto "forum della TIN". Ma ovviamente, molta acqua deve ancora scorrere sul Danubio... Quando e se andrò mai in pensione (coi tempi che corrono questa non è più una certezza ormai per nessuno) forse metterò per iscritto tutto ciò o forse no, perché in fin dei conti riterrò più proficuo occuparmi di altre cose...

Nico ha detto...

Ciao Ciro,

Mi permetto di darti del tu perché così si usa nel tuo blog. Sono Nico, sto leggendo il tuo “Interpretazione del tema natale”, che è ricchissimo; inoltre sono rimasto colpito da alcune tue pillole su youtube e, in particolare, dai tuoi costanti riferimenti al grande Barbault che, indipendentemente dal credere o meno all’astrologia, andrebbe comunque letto; come pure il bellissimo “l segno zodiacale dello Scorpione nelle tradizioni occidentali dall'antichità greco-latina al Rinascimento” di Aurigemma, purtroppo dedicato al solo scorpione.
Sono nato il 23 giugno 1982 a Pescara alle 14:10: Sole in cancro in IX casa, Ascendente bilancia, Luna in leone in X. M’incuriosiscono alcune posizione che non so come interpretare. Ho Giove in scorpione e Saturno in bilancia e Plutone in bilancia tutti in I casa: che significa questo affollamento in I? E, al di là di Urano in sagittario in II e Nettuno in sagittario in III, ci sono Mercurio in gemelli e Venere in Toro entrambi in VIII che sono come leggere. E poi c’è quel terribile Marte in bilancia in XII che fa tremare i polsi. Ah, per chiudere in allegria, come deve fare con le arieti (ho la VII casa in ariete), specie di fine marzo e metà aprile, con cui c’è odio e amore?
Grazie.
Ciao

Nico ha detto...

P.S.: Ciao Ciro, ho riletto il mio post, scusa gli errori di battuta, scrivevo senza occhiali e a stomaco vuoto... Ciao.

Valeria ha detto...

Grazie, Al Rami!

Stefano ha detto...

Caro Ciro, ti scrivo in zona Cesarini (so che stai per partire) altrimenti mi accusi di scriverti nei momenti meno opportuni.
Per motivi di spazio (leggasi restrizioni Ryanair) tornando in Italia anziche' portare il piu'voluminoso Transiti e Rivoluzioni solari mi sono portato il Trattato pratico delle rivoluzioni Solari. Relativamente a questo libro ti volevo fare una piccola domanda. Tu dici sempre che gli aspetti in una R.S contano pochissimo e che Marte in prima , in sesta e in dodicesim anche se sorretto da trigoni e sestili e' sempre nefasto cosi' come credo che lo sia anche Saturno a prescindere dagli aspetti. Tuttavia ho notato appunto che in transiti e rivoluzioni solari parli all' esempio numero 32 della morte della madre con Urano in aspetto alla Luna.Ecco allora quello che credo di interpretare io (correggimi se sbaglio) e' che l'aspetto tra due pianeti in una R.S e' importante quando consente di collegare due case. Nel caso dell'esempio la Luna (madre) e' ricondotta alla casa ottava(lutto) proprio grazie all' opposizione di Urano. E' cosi'? Un altra cosa che ti volevo chiedere e' quando dici a pagina 195 che avevi scritto un saggio riguardo alle donne che sono state trascurate dal marito ma non ti eri mai deciso a pubblicarlo.Volevo sapere se poi l'hai pubblicato magari su Ricerca' 90 o non ancora.

Grazie come sempre della tua disponibilita'.

Un caro saluto.

Stefano