domenica 28 settembre 2008

Numeri e magia


Caro Al Rami,

mi trovo a usare una postazione “di fortuna” e risponderò brevemente alla tua domanda. Sono certo che ritorneremo su ciò. Premetto che, a mio avviso, spesso usiamo l’aggettivo ‘magico’ in modo non del tutto proprio. Per esempio, se ci riferiamo al numero di Fibonacci a cui accenno anche nel mio ultimo libro, diciamo, appunto, che esso è ‘magico’, ma solo perché non comprendiamo per quale motivo la forma delle dune del deserto o quella delle linee in una foglia o le curve di una conchiglia e mille altre cose presenti in natura sono rappresentate dal numero di Fibonacci. Lo stesso lo diciamo per le misure delle piramidi, ma la Radiobiologia sperimentale ci ha spiegato tante cose al riguardo e anche la cosiddetta “maledizione di Tutankamen” che, in modo meno poetico e magico, è, invece, una questione di frequenze (Callegari) che rendono un ambiente sterile finché non “viene violata una porta d’ingresso”. Quando la fisica ci spiegherà tante realtà che oggi non comprendiamo, credo che non useremo più il termine ‘magico’.

Lo stesso dicasi per i dodici segni, i dodici mesi dell’anno, i dodici apostoli, le dodici ore del giorno e della notte e via dicendo. Jung scriveva che l’astrologia è qualcosa di troppo complesso per essere stata decifrata dalle civiltà mesopotamiche e lasciava intendere che forse una civiltà precedente, molto più avanti della nostra attuale…

La risposta alla tua domanda, secondo me, la devi cercare innanzitutto nella storia dell’astrologia, cominciando a leggere classici come il libro di Franz Boll, Carl Bezold e Wilhelm Gundel o il più recente oscar Mondatori di Kocku von Stuckrad.

Anche nel libro di Roberto Busceti, “Le chiavi del cielo”, vi è una spiegazione interessante in proposito.

Cara Doriana, io penso, relativamente al tuo quesito, che se la RSM lascia dei significati “assenti” o “non marcati”, né in positivo né in negativo, con una o più RLM non potremo marcare positivamente tali significati e ci converrà attendere di poter orientare fortemente, in una successiva RSM, ciò che più ci sta a cuore e, quindi, in tale condizione, potremo anche addizionare alla stessa i significati di una o più RLM per ottenere un “plus” in un determinato settore.

Buona giornata a Tutti

Ciro Discepolo

www.solarreturns.com

www.cirodiscepolo.it

Posta un commento