martedì 9 settembre 2008

Non mi sorprende, ma è una perla!


Ricordate la canzone di Carosone "Ho giocato tre numeri al lotto..."? Un amico milanese mi scrive:
"Sicuramente il fatto più eclatante è stato la vincita di un terno al lotto il giorno seguente il mio ritorno dal viaggio di compleanno con i numeri della mia data di nascita (Venere in VIII?)e, cosa curiosa, in quella stessa estrazione sono usciti anche i numeri corrispondenti alla data di nascita di mia madre".

Direi che è molto gustosa come cosa, soprattutto per chi studia i simboli e l'AA (Astrologia Attiva). Naturalmente questo amico crede di avere cambiato il suo cielo spostandosi nel giorno del compleanno e crede di avere vinto un terno al lotto, ma... se chiede ai nostri colleghi bravi, quelli che hanno studiato, gli spiegheranno che ha sognato tutto...
Mi raccomando, comunque, non mettetevi a giocare al lotto per emulare il mio amico e ricordate che per vincere al gioco occorre, prima di ogni altra cosa, avere delle posizioni astrali di nascita che dicano ciò.

Pasquale ha posto nei termini giusti la questione. Caro Al Rami le regole sono regole, ma bisogna tentare di applicarle tutte contemporaneamente e senza dimenticare che in astrologia non esiste la logica binaria (o bianco o nero), ma quella delle gradazioni. Inoltre è importantissimo conoscere la situazione di base di un soggetto. Ebbi notizie, molti anni fa, che un operaio in cassa integrazione fu spedito da qualcuno a prendersi un AS in seconda Casa. Il poverino fu licenziato. Diversamente per chi ha delle chance di incrementare il proprio denaro su basi assai oggettive.
Tuttavia, credo che nel tuo caso, mi porrei altre domande, del tipo:

- È il denaro o l'amore che voglio privilegiare?
- Quanto sono disposto a pagare per ottenere l'una o l'altra cosa?
- È giusto puntare su di una RSM mediocre quando ne posso ottenere una buona?
- È vera l'equazione vicino geografico = economico e lontano geografico = dispendioso?

Nelle Azzorre sono stato diverse volte (più di cinque) e lo stesso in Islanda che è ancora Europa, ma è uno dei viaggi più costosi al mondo, più degli Stati Uniti, per esempio, dove volando con compagnie aeree economiche si spende meno che ad andare a Reykjavick. Allora ci si potrebbe chiedere: includendo la Thailandia o la Russia o gli Stati Uniti, dove è possibile andare più o meno con la stessa cifra che occorre per un compleanno in alcuni Paesi d'Europa, non è meglio puntare direttamente al massimo?

Cara Antonella, io non penso si possa giustificare un uomo che picchi la moglie o i figli. Non posso provare simpatia per queste persone e non riesco a trovare situazioni pregresse familiari che possano giustificare ciò, neanche nei casi di figlicidi. Detto ciò, quest'uomo corre il rischio serio di trascorrere una seconda parte della vita in maniera assai dura perché quella triplice congiunzione è davvero assai pesante. Certo lo si potrebbe aiutare con l'AA a evitarsi un calvario non da poco, ma l'astrologo ha l’obbligo di aiutare chiunque, come un medico o un avvocato? Bella domanda, non vi sembra, per il discorso etica in senso lato?

Cara G. benvenuta nel blog. Mi spiace che tu non sia riuscita a comunicare con me. Ogni tanto succede però ho piacere che tu, a differenza di altri, non mi abbia “maledetto” per questo. Se scorri un po’ le pagine precedenti di questo spazio, troverai la quarta di copertina del libro “Rivoluzioni Solari e Rivoluzioni Lunari” che l’editore Armenia farà trovare il giorno 25 in libreria. Nella quarta di copertina vi è una breve scheda sul libro. Lo stesso contenuto, grosso modo, è riportato anche nell’English Corner del mio sito.
Ti ringrazio per l’intenzione di recensirlo, ma confesserò solo a te un segreto: preferisco che il mio libro non riceva recensioni, come per quasi tutti i libri precedenti, perché, se dovesse esaurirsi la prima edizione in poco tempo, cosa assai improbabile, non si potrà dire che l’Autore ha fatto il giro dei salotti televisivi per… Come avrai capito ho a cuore il rapporto con i miei lettori, prima di ogni altra cosa.
Molti auguri per il tuo compleanno!
Ecco forse un’esclusiva te la posso dare: nel libro vi è anche un breve capitolo in cui spiego perché, da un punto di vista psicologico, è nata nella mia infanzia quasi la necessità di trovare una strada per aiutare gli altri attraverso il compleanno. In tre lunghe analisi del profondo che feci da giovane, questa cosa non era mai venuta fuori e l’ho capita soltanto un paio di anni fa.

Buona serata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it
Posta un commento