mercoledì 14 novembre 2007

Da raccontare subito

Questa la devo raccontare subito perché è troppo bella. Indico a una persona una piccola cittadina dell'Australia e mi viene risposto che in agenzia non riescono a trovarla. Allora mando loro le coordinate geografiche e, aggiungo: “Se all'incrocio di quella latitudine con quella longitudine doveste trovare un luogo che ha un nome diverso da quello che state cercando, seppure questo luogo si chiamasse Santo Domingo o San Gennarino, va bene lo stesso...”.
Pochi minuti fa ricevo la seguente email con richiesta di soccorso urgente: "Siamo in quattro in agenzia, ma non riusciamo a trovare nessuna Santo Domingo in Australia...".
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

2 commenti:

sabri ha detto...

Grazie per questo momento di allegria!
Davvero bello sapere che si trovano persone con l'ironia "innata" (diciamo cosi'!) anche nelle agenzie viaggi.
Approfitto per esprimere anche il mio apprezzamento alla novita' del blog di Ciro Discepolo che puo' essere davvero molto utile per chi desidera viaggiare anche "abbracciando" "l'astrologia attiva": mai nome fu ben scelto.
Sabrina Benetazzo

Ciro Discepolo ha detto...

Grazie alla nuova-vecchia amica e ci auguriamo che in tanti ci regaleranno perle simili a quella appena raccontata che, lungi dal voler essere irriverente verso i protagonisti di questa quasi barzelletta, mette in luce, come scrive Sabrina Benetazzo, che si possono vedere anche le cose apparentemente più drammatiche con un pizzico di ironia. A volte il viaggio di compleanno spaventa e, negl'incubi peggiori di chi parte per la prima volta, ci sono orsi e lupi che sbranano, cosacchi che mangiano i bambini e amenità del genere. Ma, al ritorno dal viaggio, in tanti piangono per la gioia, perché sono riusciti non solo a superare grossi tabù che consentiranno loro di iniziare a viaggiare con gioia, ma anche a vivere l'esperienza meravigliosa del viaggio di compleanno.