lunedì 25 agosto 2008

Grazie dei fiori...


Grazie a Tutti per gli auguri affettuosi a Luna. Ne approfitto per un paio di notazioni tecniche. Luna mi ha chiesto di non andare in Siberia e di fare un compleanno di pochissime ore lontana da casa. Solitamente - come sanno tutti - non accetto compromessi, ma, in questo caso, avendo potuto piazzare un Giove in sesta (la salute) ho accettato lo "sconto in chilometraggio". Ciò ha comportato di dover effettuare una tratta Napoli-Malpensa-Philadelphia-Portland e ritorno in 48 ore circa, con una sosta di pochissime ore nell'aeroporto di Portland e con il rischio di un trombo, viaggiando in classe economica, con le ginocchia in bocca e per 48 ore di seguito. Ovviamente non ho tentato di dire agli americani che ero lì per turismo e mi sono preparato a dare battaglia sulla questione del compleanno mirato. Con mia grandissima meraviglia tutti i poliziotti hanno fatto grandi feste e auguri a mia figlia: che abbiano capito tutt'altra cosa?
Seconda notazione: cercate di non volare mai con US Airways. Sapevo che si trattava di carrette volanti con il solo pregio di essere economiche, ma non potevo supporre fino a che punto.
Il cibo era da lavanda gastrica. Il tutto mi sembrava da Terzo Mondo. Questa notte mia figlia tentava di dormire, ma l'esagerato freddo dell'aria condizionata settata al massimo glielo impediva. Ho preso da un posto vuoto a fianco al mio una seconda coperta per lei, ma una hostess vecchia e acida è arrivata più veloce della luce e me l'ha strappata di mano. Le ho dato la mia, come avrebbe fatto qualunque genitore, ma questo era il target della compagnia il cui volo di andata è partito con varie ore di ritardo e stava per costarmi l'appuntamento con il return solare.
Buon pomeriggio a Tutti.
Ciro Discepolo
Posta un commento