mercoledì 6 agosto 2008

X, Y e altri pianeti


Cara Paola,
intanto auguri per la RLM e per tutto. Non credo che sia utile conoscere dove si trovasse la sera del suo return Barack Obama. Infatti, se egli è nato davvero a Honolulu il 4 agosto 1961, alle 19.24, allora il return c'è stato alle ore 19.34 di Greenwich (e non di Londra) e dunque a noi interessa il primo pomeriggio se ci riferiamo alla East Cost. Tuttavia, scusate se mi ripeto su tale argomento: a mio avviso non sarà di alcuna utilità fare previsioni sulle presidenziali in quanto le probabilità di azzeccarle o di sbagliarle sono del 50% e, dunque, tanto vale lanciare una monetina in aria. Quale prestigio, o quale danno, potrebbe ricevere l'astrologia da una previsione simile?
Caro Al Rami,
io penso si debba studiare il meglio di ogni scuola e poi fare una scelta per il proprio indirizzo operativo. So di molti colleghi noti che si pronunciano in materia di RS senza conoscere neanche dove stanno di casa le Rivoluzioni solari, ma ciò danneggia solo loro perché anche uno studente del primo corso sa leggere e interpretare una RS meglio di loro e, pertanto, se qualcuno, per motivi personali, tentasse di irridere al mio sapere, si darebbe soltanto una martellata sui piedi... In ogni caso ritengo che ciascuno sia libero di agire come più gli aggrada e di avere i fan che si merita. Poi mi chiedi di Lisa, della sua scuola, di X e Y... Beh, ci sarebbe da scrivere un libro intero. Intanto puoi leggerti il numero speciale di Ricerca ’90 tutto dedicato a Lisa e scaricabile gratuitamente nel mio sito. Ti consiglio di leggere con attenzione cosa scrive l'amico Lorenzo Vancheri che, pur avendo dato le dimissioni in campo astrologico, resta una magnifica intelligenza e in quel breve saggio, a mio avviso, scrisse cose acutissime.
Ti risponderò solo in merito a X e a Y. Secondo l'Eclair, se non vado errato, i pianeti del nostro sistema solare sarebbero diciassette. Secondo altri diciannove e credo ci sia anche un'apposita asta su E-Bay. Scherzi a parte, quella di Lisa Morpurgo, circa i pianeti X e Y è una ipotesi di lavoro. Personalmente preferisco lavorare sui dati certi e non sulle ipotesi. Tu dici che trovi delle anomalie. Io, quelle rare volte che ne trovo, studio meglio la situazione e mi accorgo che ero io a non avere visto bene la situazione.
Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

10 commenti:

al rami ha detto...

grazie mille. non appena avrò tempo scaricherò quel numero di ricerca '90.
in ogni caso è davvero un peccato che le diverse scuole astrologiche siano delle trincee recintate da grossi fili spinati...

Doriana ha detto...

Ciao al rami, sono d'accordo con te: purtroppo le scuole (di qualsiasi disciplina) sono delle trincee.
Se posso dire la mia umilissima opinione, i fili spinati, però, li mettiamo noi con il nostro atteggiamento mentale.... Basterebbe porgerci all'altrui pensiero/scuola con curiosità e rispetto. Penso che a me possa anche non interessare una determinata ricerca nel senso che magari spendo tutte le mie energie per tentare di aprire piste che mi interessano di più o mi sembrano più promettenti, ma è corretto che io continui a tifare per le ricerche degli altri che al par mio ci mettono altrettanta passione e convinzione. Credo che il vero spirito debba essere questo e non l'arrivare "primi" ed essere gli unici depositari di verità assolute (che peraltro a me fanno orrore).
Per questo sono fiera di appartenere ad una scuola che lascia la massima libertà di pensiero.
Io ho letto alcuni testi della Morpurgo e li ho trovati interessanti e vi si legge tra le righe un vero e disinteressato amore per l'astrologia. Ammetto di fare un pò fatica a rapportarmi con i pianeti x e y (per la verità con i dieci della tradizione sudo già abbastanza per cogliere tutti i collegamenti ed è senz'altro un mio limite), per non parlare dei 4 zodiaci. Penso, però, che sia una ricerca interessante e sono contenta che gli allievi proseguano su quella strada. Da studiosi seri si ha sempre e tutti da guadagnare...

al rami ha detto...

ciao doriana, ti ringrazio per la risposta. ho capito che nello studio dell'astrologia molti prendono per oro colato dei postulati senza andare effettivamente a controllare se tutto ciò ha un riscontro analizzabile scientificamente o, almeno, nel modo più scientifico possibile.
ciò significherebbe mettere in discussione quasi tutto; e ciò ovviamente comporta dispendio di tempo. d'altra parte, anche nel mondo scientifico ciò avviene tranquillamente: quanti scienziati contestano la nostra discendenza con le scimmie e quanti affermano che la forma dell'universo sia a forema di sella di cavallo, di cavallo, di imbuto o di water? :-)
anche tra di loro mi sa che c'è poca comunicativa...

Alberto B. ha detto...

Cari/e bloggers,
sono alle prese con la RSM di un mio caro amico e non sto riuscendo a trovare una soluzione adatta.
27.09.1971 ore 12.55 (da estratto di nascita) a Catania sposato padre di due figli ed imprenditore nel settore delle forniture ospedaliere.
Il soggetto ha vissuto due anni di forte esposizione finanziaria ed alcuni problemi con i figli relativamente alla loro salute.
A chi sarà così gentile di volermi consigliare una meta per la prox RSM, manderò 20 kg di ottima pasticceria siciliana con annessa cartolina dell'Etna....
Nelle more, continuo a verificare quale potrebbe essere la soluzione meno dolorosa.
Salutoni..........

Alberto B. ha detto...

Dimenticavo....la sua ultima RS l'ha trascorsa a Catania.
Grazie.......

Olrak ha detto...

Caro Ciro, devo dire che in questi giorni in questo blog sono stati toccati argomenti che mi interessano parecchio.
Per esempio, a proposito di quanto scrivevi nel tuo blog precedente, devo dire che anch'io nel mio piccolo sto sperimentando di giorno in giorno l'efficacia degli asserti della tua scuola, soprattutto per quel che riguarda la branca dell'astrologia previsionale. Tuttavia rispetto ad alcuni item continuo ad avere delle perplessità. Per esempio, relativamente all'associazione Nettuno, Vergine/Pesci e 6^/12^ alla vista ho trovato riscontri significativi i quali tuttavia potrebbero essere fortemente inficiati, a mio avviso, dalla contemporanea presenza, negli stessi oroscopi dei casi da me esaminati, di forti valori gioviani e/o legati al Toro/casa II.
Domanda n°1: considerando i numerosi casi da te analizzati (che sicuramente saranno molto di più dei miei) in cui tu hai riscontrato una particolare predominanza nel pianeta Nettuno e dei valori Vergine/Pesci e 6^/12^ nei temi di soggetti con disturbi alla vista, quale percentuale di questi casi rimane in piedi se a questi sottraiamo tutti i casi in cui, accanto ai suddetti valori, coesistono una dominante Giove, o un Giove in Toro o in II casa, o un Giove in "esilio" in Scorpione, o un Giove afflitto possibilmente in XII o VI casa (case della salute), o un Sole Toro leso e possibilmente in cattivo aspetto a Giove, o un segno del Toro preminente e nello stesso tempo martoriato, o un asc. Toro, o un'asse VI/XII nei segni Toro/Scorpione possibilmente con la contemporanea presenza nel tema di Giove e Venere lesi, e così via...

Olrak ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Olrak ha detto...

Caro Ciro, un'altra questione su cui avrei piacere che tu scrivessi qualche riga in più (del resto se vuoi esorcizzare Saturno in 3^ devi impegnarti di più! :D) riguarda proprio l'astrologia morpurghiana.
Hai più volte manifestato la tua stima per la compianta maestra sul piano sia umano che professionale e hai recentemente accennato che la sua teoria dei 12 corpi celesti è in realtà un'ipotesi di lavoro.
A questo punto mi viene da chiederti: ritieni allora che il nostro attuale sistema astrologico di 12 segni, 12 case e 10 pianeti sia già qualcosa di completo e che, quindi, qualsiasi altra scoperta astronomica debba considerarsi indifferente per l'astrologia? Nel tuo ultimo blog citi un astronomo secondo il quale i pianeti del nostro sistema solare sarebbero in tutto 19. Nel caso che da qui ai prossimi 10 anni venissero scoperti altri 9 pianeti riterresti personalmente opportuno studiare la loro influenza in vista di una loro eventuale collocazione nei tuoi oroscopi e nelle RS? E nel caso tali studi producessero risultati positivi, ritieni che l'influenza di tali corpi celesti sarebbe efficace fin da ora pur non essendo noi in grado di rendercene conto dal momento che non li conosciamo o tale influenza avrebbe modo di iniziare ad agire solo dopo la loro scoperta?
Ma tornando a Lisa Morpurgo, lasciando da parte la questione degli zodiaci alternativi, delle trasparenze e via dicendo, di fatto gli studi di questa astrologa hanno fatto sì che gli astrologi avessero a disposizione due schemi di esaltazioni dei pianeti nei segni e, quindi, due sistemi astrologici diversi. Quanto ritieni sia utile e vantaggioso per un astrologo contemporaneo conoscere e, perchè no, utilizzare il sistema delle esaltazioni morpurghiano e, nello stesso tempo, fino a che punto ritieni che grossa parte degli astrologi a livello mondiale (per esempio gli americani) siano svantaggiati dal non avere mai avuto la possibilità di conoscere e considerare tale schema zodiacale?
Tanto per fare un esempio spicciolo, ritieni nel 2008 ancora ammissibile parlare di un pianeta come Mercurio che trova nel segno della Vergine sia la sede di domicilio che quella di esaltazione? E perchè mai Mercurio dovrebbe avere l'esaltazione nello stesso segno in cui ha il domicilio quando invece tutti gli altri pianeti hanno l'esaltazione in un segno diverso dal domicilio?
Volendo far passare per buona la tradizione, dovremmo considerare il segno della Vergine più intelligente dei Gemelli visto che in essa Mercurio si degna di "accomodarsi" per ben 2 volte mentre nei Gemelli si accontenta della sola "seduta" di domicilio?
Volendo ancora prendere per buona l'esaltazione di Mercurio in Vergine, dovremmo allora considerare il segno dello Scorpione, poiché dominato da Marte e Plutone, come una sorta di istintivo-violento-macabro-irrazionale al pari di Frankenstein? E in caso contrario, come spiegare la sua particolare intelligenza? Tu stesso, Ciro, nella tua Guida parli dello Scorpione come il segno forse più intelligente dello zodiaco. A cosa potrebbe essere dovuta tale intelligenza? Forse ad un'eventuale collocazione dell'esaltazione di Urano in questo segno? Ma tale collocazione è poi così convincente? E se la giusta esaltazione di Urano è in Scorpione come spiegare, tanto per muovere l’obiezione più scontata, la manualità innata del segno della Vergine?
E Plutone è soltanto il pianeta che governa le tenebre e la profondità o è anche "il grande principio maschile"? E se lo riconosciamo come "grande principio maschile" non dovrebbe avere anche lui un "grande principio femminile", come il principio maschile solare ha già un corrispettivo principio femminile nella Luna?
Caro Ciro, spero avrai la pazienza e il tempo per rispondere a tutte le mie domande (ma guarda che Saturno ti tiene d'occhio!). ;-)
Un caro saluto.

Pasquale Foglia ha detto...

Cari amici,
se permettete, a proposito di X e Y, anch'io posso dire qualcosa.... Ho scritto ripetutamente sia su Ricerca '90 che su Linguaggio astrale, che si tratta dei due emisferi della Terra, e non di introvabili pianeti extraplutoniani.

Io mi domando: il tema natale cos'è? Per me si tratta del luogo di nascita, ossia di un luogo del pianeta...TERRA, con una longitudine e una latitudine ben precisa. E il tema natale non ha forse due emisferi opposti come la Terra?

Quanto alla sequenza planetaria, non vi sembra un'assurdità che ci sono tutti i pianeti tranne quello principale, cioè la Terra?

La mia ipotesi è che Y coincida con la longitudine dell'ascendente, mentre X coincide con la longitudine del discendente. Il che dimostra perché non si sente alcun bisogno di... X e Y!

Quanto poi agli zodiaci alternativi, si tratta soltanto di 12 serie della successione planetaria morpurghiana. Infatti, siccome i pianeti sono 12, ciascuno ha il pregio di aprire con il suo numero la successione planetaria.

Se non sono stato chiaro, allora potrete cliccare al seguente link, alla Tavola numerica dello Zodiaco: http://astrologiascientifica.piuchepuoi.it/177/tavola-numerica-dello-zodiaco-tropico-o-stagionale/
per capire cosa intendo con i 12 (sicuro!) zodiaci alternativi.
Pasquale

Blog of Live ha detto...

Si parla addirittura di 19 pianeti, allora facciamo 21 se ci aggiungiamo Chirone e Cerere. Però va detto che alcuni sono troppo piccoli per poter esercitare una influenza degna di nota, altri troppo lontani(anche in rapporto al loro peso).