martedì 16 dicembre 2008

Compleanno a Mauke Island, Polinesia




Caro Discepolo,
ho compiuto i miei 80 anni in un luogo da paradiso terrestre e come sempre difficile da raggiungere. Sono stata a MA-UKE che è considerata il giardino tra tutte le isole Cooks ed è proprio vero. Un giorno, andando a vedere un gigantesco ban-yon, abbiamo raccolto le noci di cocco dal sentiero stradale perché avevamo sete, poi sempre dalla strada col fondo di corallo frantumato, ma percorribile in fuoristrada, abbiamo raccolto i manghi maturi e deliziosi (qui sono un vero schifo e sanno di medicinale). A colazione la proprietaria del mio cottage – molto spazioso e razionale con ogni comodità meno l’acqua calda nella doccia - mi faceva avere banane, ananas, papaia e altri frutti che loro chiamavano pesco-frutto e sapeva di pesca e altro.
Sia qui in Italia che a Rio, a Santiago, a Miami e altri numerosi posti dove ci servivano la papaia a colazione, non l’ho mai mangiata con voglia, perché l’ho sempre trovata insipida, peggio di una patata lessa senza sale, e credo che non la mangerò mai più perché ricordo il vero sapore di una papaia matura colta dall’albero! È come il salmone king mangiato a Yakutat, (R.S. di mio marito del 2003), come la zuppa di salmone mangiata sul rompighiaccio in Finlandia (R.S. di mio marito ad Arckangel 2005), come il pesce del Pacifico mangiato all’Isola di Pasqua (R.S. del 2004).
E che dire della popolazione di Ma-uke?! Amichevoli. Non dice nulla rispetto ai sentimenti che mi mostravano. Una domenica che ero stata alla Chiesa Divisa per la loro funzione e che poi ritornavo ai cottage a piedi, più volte durante i 5 km del percorso (effettuato alle 12 e soltanto in parte all’ombra), tutti quelli che incontravo non si limitavano a salutarmi ma si offrivano di portarmi a casa o in auto o in motoretta e le ragazze mi regalavano i manghi appena raccolti.
Quando ho espresso il desiderio di gustare il coconut crab in via di estinzione nelle isole maggiori, mi hanno accontentata ed io quando l’ho visto - bellissimo - color blu e grigio - ho avuto un rimorso terribile: avevo ucciso una creatura di 60 anni per un capriccio di gola. Nessun denaro poteva pagare, non certo i 15 euro che mi avevano chiesto, quindi ho donato una mia maglietta nuova di cotone lilla made in Italy per la madre del giovane pescatore.
Urano in nona ha avuto tutto quello che voleva; il volo di andata per quattro giorni alla settimana, arriva a Rarotonga alle 2,30 del mattino, e quindi a letto alle 4, dopo 12 fusi orari e quasi due giorni di viaggio.
Il volo di partenza da Raro era alle 2,50. Ho fatto una tirata unica dall’Italia sia all’andata che al ritorno ma non ne ho risentito con quella bella Venere in sesta.
Considerando tutto ho fatto uno splendido compleanno!
Le auguro un felice Natale ed un buon principio d’anno 2009
Con gratitudine e con affetto,
TG

Mi è giunta anche un’altra cartolina. Da parte di una signora belga che si è recata su di uno scoglio delle Maldive e ha tenuto, trionfalmente, a farmi notare che tale scoglio non è elencato nel database di Aladino. Peccato che lei non sappia che lo stesso scoglio non compare neanche in Microsoft Encarta e in Google Earth, per il semplice motivo che nei tre archivi citati sono elencati i comuni, non gli scogli. Neanche i Faraglioni di Capri si trovano nel database di Aladino, in Encarta e in Google Earth, se li cerchiamo con il nome di Faraglioni.
Altra brutta notizia per la signora belga: la sua RSM per le Maldive è completamente sbagliata e davvero pessima!


Per Astromauh. Come ti scrivevo ieri sono diventato abbastanza refrattario ai discorsi sulle verifiche rispetto ai Palazzi, sia quelli esterni e sia quelli interni all’astrologia. Non a caso ti ho esposto un esempio di un collega che stimo molto e che mi incitava a produrre “più prove”. E quello è uno che ha sgobbato tantissimo per l’Astrologia. Pensa un po’ se poi volessimo parlare di quei Palazzi dell’Astrologia dove decine, o centinaia, di soldati obbediscono agli ordini di un caporale che, come diceva Totò, … Intendiamoci, non biasimo il fatto che tu arda di sacro fuoco giovanile (mi sembra) e non vedo negativamente il tuo progetto di cercare, di analizzare, di tentare confronti.
Dico solo che oggi, per quanto mi riguarda, cerco di ottimizzare il mio tempo e, dovendo scegliere tra il tentare di convincere qualcuno o investire le mie energie in ricerche più pratiche e fruttuose, vado per la seconda strada.
Tu mi chiedi perché non fondo un anti-CICAP: probabilmente l’ho già fatto e questa agorà in cui vedi raccolti tanti seguaci dell’Astrologia Attiva potrebbe esserne un’espressione.
Considera, come avrai modo di notare, che qui scrive la crema dell’astrologia italiana, studiosi che sono in grado di formulare previsioni precise, che aiutano tantissime persone a vivere meglio, che non credono alle favole, ma ai fatti, studiose e studiosi che per lo più erano scettici come me e che poi hanno creduto solo guardando i fatti e non le teorie.
A questo punto ci manca il bollino blu? Di chi? E cosa dovremmo farcene?
Credo che anche tu, se toccherai con mano centinaia di volte la giustezza del metodo qui utilizzato, non avrai più tempo per proporre o accettare sfide da parte di miscredenti.
Studia molto, metti in pratica il tuo sapere e non preoccuparti se nei Palazzi, in tutti i Palazzi, ti apprezzeranno o meno. Colleziona, semmai, il sorriso e la gratitudine di tanta gente.

Grazie a Marco per l’ottimo esercizio che ci ha proposto, pratico, essenziale, verificabile da parte di tutti, in linea con quell’astrologia che ci soddisfa e ci piace ogni giorno di più.

Buona serata a Tutti.
Ciro Discepolo
http://www.solarreturns.com/
http://www.cirodiscepolo.it/

4 commenti:

pasquale iacuvelle ha detto...

Salve a tutti.
Riguardo il post di Astromauh mi viene da dire che l'astrologia come altre tecniche e conoscenze superiori sono volontariamente tenute in disparte per non renderle accessibili alla massa,mescolandole con falsità ed ignoranza.
Mi viene in mente la stessa prassi dei Rosacroce e altre conbricole (se non erro l'astrologia scomparve dall'università in quei periodi)che rinnegando dietro false righe e doppisensi fanno inboccare labirinti vari senza uscita, quindi che senso ha volere dimostrare la veridicità o meno? E nell'astrologia stessa non ci sono a loro volta livelli di potere che tentano di demonizzare gli altri per valorizzare i propi o poter usarli solo a propio vantaggio??
Ciao Pasquale.

Giulia ha detto...

Caro Ciro, con una sincronicità che potrebbe meravigliare tanti, e forse anche me medesima, anche se non è la prima volta che recepisco questi "fenomeni", giunge la lettera della simpaticissima, ed immagino "tostissima" signora TG che hai pubblicato oggi.
Essa rappresenta la risposta al quesito che mi sono posta ieri l'altro.
Siccome sono in un periodo sfigo-depressivo (Urano e Saturno cambiano togliendo a piene mani)giusto per tirarmi un pò su mi sono andata a guardare nel futuro quando reincontrerò questi due simpaticoni che tanto si stanno facendo notare rispetto al mio radix.
Valutavo che ciò, se il cielo vorrà, mi capiterà nuovamente quando non sarò propriamente più una pulzella.
La cosa naturalmente, fosse solo per cavalcare il simbolo, mi ha gettata nello sconforto.
Mi sono chiesta: "e come farò a 70 anni a farmi le RSM? Ne avrò la voglia, i soldi, la forza? Devo chiedere a Ciro come se le immagina le sue RSM della quarta e magari quinta età. Se le farà anche se gli acciacchi avranno il sopravvento?"
Mi sono immaginata la tua risposta, tipo "mi farò imbarcare sul volo giusto anche legato in carrozzella" ed ho desistito dall'importunarti per chiederti simile banalità.
Ora Junghianamente giunge la lettera dell'arzilla signora 80enne.
Che altro aggiungere?
Tanti auguri signora TG, che il cielo la benedica! Come possa benedire noi, dandoci la forza per affrontare simili sfide anche in tardissima età!

Marco Celada ha detto...

Ciro: anche oggi la prima pagina dei giornali è tutta per il PD; ai tempi del 'Movimento Mani Pulite' il volantino diceva "Cercasi Uomini Onesti" (e aggiungo con il supporto dell'Astrologo).


Marco

Celeste ha detto...

Guardando le foto pero tanto che Ciro mi invii a Ma - Uke il prossimo anno (anche se anche questo anno non mi è andata niente male)e lancio un'idea
peraltro già anticipata da Pino, il quale ci ha gentilmente fornito i dati su come arrivare in luoghi inusuali.
Si potrebbe sapere di piu' su come si arriva a questa destinazione perchè non ho trovato niente.
E così per tutti coloro che vanno in capo al mondo.
Un caro saluto a tutti.