domenica 28 dicembre 2008

Una crescita editoriale


A fronte del mio intervento chirurgico alla spalla sinistra, che a sua volta si inscrive in una logica di esorcizzazione del simbolo, ho apportato alcuni cambiamenti ai miei progetti editoriali, sempre nella scia di una possibile esorcizzazione del simbolo.
Come forse ricorderete, sto lavorando, per l’Editore Armenia, a un libro che avrei dovuto consegnare a giugno prossimo per vederlo poi pubblicato a settembre sempre 2009.
Tuttavia, in corso d’opera, e prima di decidermi a sottopormi all’intervento chirurgico in oggetto, avevo chiesto e ottenuto di affiancare, in questo mio progetto, l’amico e validissimo psicologo-picoterapeuta Michele Rossena, presidente dell’Istituto Italiano di Scienze Umane e ricercatore di valore internazionale con molte pubblicazioni al suo attivo.
Il professor Rossena si è detto felice di collaborare a tale progetto e già da alcuni mesi, ottenuto il dovuto viatico da parte dell’Editore, stiamo procedendo a scrivere il libro a quattro mani: io per la parte squisitamente astrologica e il prof. Rossena per quella relativa agli agganci psicologici e anche di natura storico-filosofica.
Sono certo che ciò arricchirà di molto il valore del libro.
Tuttavia un ulteriore cambio, all’interno di tale progetto, si è dovuto imporre, a causa della mia forzata interruzione temporanea nella stesura del saggio.
Forse cinque-sei mesi sarebbero stati sufficienti a sanare il ritardo tecnico, ma – a questo punto – confortato dal parere autorevole dell’editore Armenia, è stato deciso, per una migliore collocazione temporale del prodotto, di far slittare tutto a settembre 2010 (in libreria).
Dunque il libro si farà attendere per un altro anno, ma sono quasi certo, pur senza voler peccare di presunzione, che il lavoro finale ne guadagnerà sotto molti aspetti.

Ho dato un’occhiata alla RSM di Carla Bruni e sicuramente, come osservava Giulia, non andava messo l’AS in decima: possiamo considerare questo un esempio di cattiva applicazione dell’Astrologia Attiva e del discorso del fucile carico in mano ai bambini… A volte qualcuno si fa male e ciò, clima natalizio a parte, mi fa piacere perché il mondo è pieno di presuntuosi, arroganti e ingrati e qualche caduta verticale nella scala sociale può fare bene, di tanto in tanto, soprattutto a chi è impedito liberamente nei movimenti da un Ego smisurato…

Grazie a tutti per gli auguri affettuosi. Molti non hanno capito il senso di questa mia decisione, ma è quello che stavo appena scrivendo…

Buon pomeriggio a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it
Posta un commento