mercoledì 31 dicembre 2008

Il Mangiarozzo 2009


Ho ricevuto molti doni da parenti, amici, conoscenti. Ringrazio tutti per la squisitezza, soprattutto, con cui me li hanno porti. In particolare vorrei ringraziare mio fratello, Bruno, noto architetto e padre e marito felice. Egli ha una virtù, insieme a tante altre, che è quella di riuscire a scegliere il regalo adatto per ognuno. Ho ricevuto da lui una tessera per molte entrate cinematografiche al Warner Village (pensate che cuccagna per me!) e il testo che vedete riprodotto in figura, un vademecum prezioso che ci aiuta a capire la cucina nel suo vero valore etico e culturale.

Per Giulia. Cara Giulia, mi hai convinto e scriverò un paragrafo di un libro su tale argomento. Poi penserò alla sua sistemazione. In effetti dovrei stare a riposo assoluto: ma come si fa? Come diceva Renato Pozzetto, rimedierò appena muoio “facendomi una dormita….”.

Per Amarti. Mi scrivi: “Ciro, non so da dove cominciare”. Fallo pure da qui e fermati subito perché tanto non ti risponderò più. Se tu fossi una bella donna e io pensassi in modo poligamo, forse sarei allettato dal risponderti. Se io provassi timore o inquietudine per lo spessore delle tue domande, forse tenterei di scendere in campo. Ho provato a convincermi di temere le tue argomentazioni, ma per quanto chiuso in una stanza e sforzandomi di sudare, non ci sono riuscito. Molto semplicemente: non m’interessi, non mi interessa il tuo modo sleale di porti, non mi interessano le trite e ritrite argomentazioni con cui vorresti invitarmi a un duello.
Di “duelli” ne ho fatti tanti, in quasi quarant’anni di attività culturali intense e appassionate. Ho scritto fiumi d’inchiostro. In questo stesso sito ci sono registrazioni radiofoniche, televisive, stenografiche di duelli del passato e del passato remoto, con fisici, astrofisici, scientisti, “scientifisti”… Ti ripeto: non mi interessi e non mi interessano le tue provocazioni. Ti trovi bene nel tuo buio? E allora restaci e spegni anche le lucette residue dell’albero di Natale da te citate senza far finta di fare domande.
Ti sto facendo un favore: potrai dire in giro che non ti ho risposto! Se te lo ripeterai la mattina davanti allo specchio, per almeno mezz’ora, gli esperti assicurano che ti aumenterà il testosterone.

Per Marco. Probabilmente ti faranno santo.

Per Pino. Bravo, come sempre, e riesci a sorprenderci ogni volta con la lucidità/serenità dei tuoi interventi. In questo caso è come se parlassi al vento, ma tra i lettori del blog ci sono anche persone intelligenti che faranno tesoro di quanto hai scritto.

Per Tutti. A fine anno si fanno i bilanci e anche i conti. In alcuni casi le mie posizioni restano fisse, per determinati rapporti umani, ma non per odio profondo verso Tizio o verso Caio, piuttosto con l’obbiettivo di economizzare energie e tempo quando ritengo di perderne troppo e inutilmente. Il passato mi ha insegnato che tutte le volte che ho voluto usare la linea del buonismo, sono stato nuovamente mal ripagato. Vedi Olrak, la cosa che mi ha abissalmente allontanato da te, per sempre, non è stato tanto l’arroganza con cui mi invitavi a trascorrere una parte importante del resto della mia vita per rispondere alle tue curiosità, ma il fatto che quando ancora cercavo di dialogare con te e ti dicevo che quelle cose le avevo scritte e pubblicate più volte, tu mi sfidavi a provarlo!

Noi tutti sappiamo che questa stupidaggine del 31 dicembre è soltanto una pura invenzione e che il nostro anno inizia il giorno del nostro compleanno. Allora auguri a Tutti per un felice Nuovo Anno, a partire dal giorno del nostro prossimo compleanno.

Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

12 commenti:

Giulia ha detto...

Cari amici tutti del blog, siamo giunti alla fine dell’anno, e al mio più sincero augurio di ottime RSM per tutti, che per molti di noi sono l’unico modo per poterci realmente augurare un buon 2009, vi offro qui un mio personale lavoro di ricerca per ognuno di voi.

Tenuto conto che , (sebbene io appartenga ad uno dei segni più modesti e schivi dell’intero zodiaco) mi faccio da decenni grazie a Ciro delle bellissime RSM, forte di ciò, mi posso pure permettere di fare le mie previsioni per il 2009.Appunto perché non mi sento seconda a nessuno, e da Branko ad Otelma, mi fanno tutti un baffo.

Anzi, vi dirò di più, se il prossimo anno Ciro riesce a piazzarmi un Giove al Mc (per il successo) e magari un altro in 2a (per foto glamuor e guadagni) mettendo il terzo Giove in 3° (per le pubblicazioni) più una Venere all’As (per contrastare gli effetti della vecchiaia) più un’altra in 7a (per avere la benevolenza di voi tutti) mi lancerò nella pubblicazione di un calendario, senza veli, di previsioni astrologiche !

Poi da lì partirà il mio trionfo, sarò invitata alle varie “Domeniche In Panciolle” ai “Mauriziocostanzosciò”passando per la “Prova del Cucco” e via dicendo.
Ma la massiama soddisfazione, dopo che sarò assurta nell’olimpo degli oroscopari segnosolari, sarà avere l’amicizia e la benevolenza dei “Piero&Alberto Angela” per non parlare di quella a cui aspiro di più, quella di “Amarti”. (in tutto questo, come avete notato, i guadagni sono assolutamente secondari, io aspiro alla gloria imperitura)

Per ora accontentatevi di queste poche righe senza illustrazioni.

Previsioni per il 2009 della Divina Zia Paperina

Ariete: ben consapevoli di essere il primo segno zodiacale, siete anche consapevoli che i transiti positivi beccano voi per primi essendo per l’appunto i primi della lista. Insomma è come quando si è in fila per il rancio, i primi hanno il piatto più condito. Un 2009 fantastico.

Toro, che dire? Ve ne siete accorti già a partire dal 2000 che le stelle benevole sono con voi, essendo il vostro il secondo segno dello zodiaco, siete colpiti da benessere e prosperità poiché il millennio in corso inizia appunto con il numero 2. Ad majora fino al 2999!

Gemelli: avete mai visto un Gemelli non essere brillante e frizzante in qualsivoglia occasione? Ecco svelato il segreto: i Gemelli, anche se nessun’ astrologante ha mai avuto il coraggio di dirlo, è il segno più fortunato dello zodiaco, per questo è sempre sereno giocherellone e pimpante, nonché giovane ad oltranza, del resto è notorio che chi non ha problemi non invecchia mai. Il 2009 proseguirà su questa scia.

Cancro: nulla da aggiungere. E’ il segno del Maestro Ciro, ed è risaputo che lui non solo riesce a spostare i comodini dell’appartamento accanto, le lavatrici ed i congelatori a pozzetto della villetta contigua ed anche gli alberi del suo viale che gli occultano la visione del panorama e la ricezione degli influssi celesti. (Vi assicuro che una volta, quando ancora egli guidava l’auto, e si stava recando al cinema, fece sgomberare anticipatamente con la sola forza del suo pensiero, l’intero parcheggio adiacente al locale), nooo… lui muove pure gli astri a suo piacimento per ricavarne i massimi benefici personali. Dunque voi del cancro non potete che approfittare di questo flusso benefico che di riflesso investe anche voi. Anche nel 2009 i migliori, come sempre.

Leone: voi siete il Sole, ed il Sole fino a prova contraria brilla da millenni, quindi nulla da temere per il lungo termine. Siate splendidi e regali come sempre, almeno finchè lo vedrete sorgere al mattino.
Un 2009 grandioso

Vergine: a voi nessuno vi convince, dovete solo controllare di persona, ciò nonostante vi auguro egualmente un felicissimo 2009 sperando che al 31-12 prossimo la verifica abbia avuto esito positivo

Bilancia: secondo le antiche rune dei mesopotamici-botanici è ovvio che il vostro sarà un anno super. Non ci vuole molto a far di conto. Calcoliamo assieme: 2009 cioè 9 meno 2 fa 7! Per l’appunto il 7° segno dello zodiaco, il vostro. Non c’è nulla da fare, è scritto negli astri che avrete un anno memorabile

Scorpione: la vostra fortuna proseguirà imperterrita anche nel 2009, così come è stato nel 2008.
Perché? Ma come perché? voi compite gli anni tra OTTObre e NOVEmbre = 2008 e 2009. Che volete di più, siete i favoriti.

Sagittario: vabbè qui non c’è gioco, voi siete i figli più goderecci di Giove, e come ogni buon pater familias, Giove dà prima ai suoi figli e se ne resta, agli altri. Ottimo 2009, come sempre

Capricorno: è tutto inscritto nel nome del vostro segno la fortuna che vi portate appiccicata addosso dalla nascita. E’ vero, anche altre bestie zodiacali hanno le corna, ma solo voi le avete inscritte nel nome, e si sa che a Napoli il corno è il portafortuna per eccellenza. Un 2009 fantastico.

Aquario: anche qua i plurimillenari mandala della cultura senegalese/ pre-raffaellita indicano con precisione il vostro destino di successo durante tutto il 2009. Basta sommare le cifre dell’anno, otteniamo 11, e voi non siete forse l’11° segno dello zodiaco? Siete i prescelti dalla fortuna

Pesci: qui per decifrare il vostro destino per il 2009 ci siamo affidati alle sempre collaudatissima smorfia napoletana in versione hot. Volete sapere come? Facile, basta togliere gli zeri dall’anno 2009. Cosa ne resta? 29 = “il pesce” che volete di più? E’ l’anno del Pesce e voi ne siete addirittura due, augurissimi!

Ed ora, per ritornare seri, ma non pesanti, una frase del grande Randy Pausch, che ci ha lasciato nel luglio 2008, tratta, tra le tante che mi hanno colpito, da “L’ultima lezione, la vita spiegata da un uomo che muore” .

Credo che essa possa assurgere a manifesto di tutti noi che continuamo a servirci dell’AA per averne riscontrato i risultati ineccepibili.

“Non possiamo cambiare le carte che ci vengono servite, solo il modo in cui giochiamo la mano.”

Auguri a tutti!

Celeste ha detto...

Cara Giulia
grazie mille! naturalmente il mio non era un sollecito come hai capito perfettamente.
Ma siccome ho scritto cose un poco delicate ero in apprensione.
Un abbraccio speciale.

paola ha detto...

ciao a tutti. Per Cristiana: no non vado alle Azzorre, quella richiesta l'avevo fatta per un'ipotetica RL della prossima primavera. Eh no, io il 7 parto per Bethel, Alaska... non mi rispondono alla mail per l'albergo, oggi mi riattacco al telefono... ma sono agitata per paura di scioperi e neve, DEVO arrivare a destinazione, è tutto quello che mi importa. Ho l'uscita del romanzo sei giorni dopo il compleanno... e una RSM con giove in X e AS Decima mi ricapiterà chissà quando. L'ultima volta è stato dieci anni fa, nel 1999... Ciro mi mandò in Madagascar, ero una scrittrice esordiente e il romanzo fu un successo e l'inizio di una nuova vita. 10 anni e dieci RSM dopo, sono al quinto romanzo... ottimista e felice. Ho solo paura di non arrivare, anche se mi sono organizzata per benino.
BUON ANNO A TUTTI DAVVERO E CERCHERO di postare una foto di Bethel.

cristiana ha detto...

TANTI AUGURI DI BUON ANNO A TUTTO IL BLOG :)

Per Paola...tra 2 anni anch'io faro' la mia prima RS BOMBA :)...e credo chiedero' lumi a Ciro se potra' ricevermi :)...sono contenta del tuo successione:)(....che romanzi scrivi?)..la tua testimonianza arriva proprio a "fagiolo" , avevo intenzione di chiedere a tutti voi le vostre esperienze con le rs bomba..percio' ti ringrazio per la tua testimonianza :)...ti faccio i miei migliori AUGURI per il tuo nuovo libro:)

Cri

manu ha detto...

Ciao Paola, io parto fra un mese invece, destinazione Omsk.
Ciro mi ha programmato la famosa "rivoluzione bomba" perche' avro'
Giove di transito congiunto al sole. Asc. di riv. quindi in 10,
Giove e Sole in 10.
O la va o la spacca. Io credo che vada......
Vi faro' sapere....
Buon viaggio Paola!

manu ha detto...

Il sole sara' congiunto al M.C.
e Giove a 6 gradi dallo stesso in 9....da sballo direi!
Ciao e auguri a tutti.

paola ha detto...

Cristiana se vuoi leggere qualcosa della mia attività di scrittrice vai al sito www.paolacalvetti.it. ciao.

cristiana ha detto...

Ciao Paola..ho letto..COMPLIMENTI, sei veramente brava!!!:)bello il tuo sito ;)...proprio pochi giorni fa parlavo con una persona non a favore delle rs..diceva che chi segue certi credi , come le RS sono persone con problematiche e sicuramente le persone di un certo rilievo e importanza nella societa, non seguono certe "scemenze"( sue parole...)...ho provato a fargli capire che le cose non stanno assolutamente cosi'portandogli alcuni esempi , e che ci sono persone anche famose che seguono il metodo ..e tu e sei un'altro chiaro esempio:)...non solo della tua importanza a livello pubblico ma anche della veridicita' delle RSM.:)...Grazie per le tue testimonianze...
Cri:)

Luigi Galli ha detto...

Bethel per Paola

http://services.worldweb.com/tourism-reservation.html mode=showpropertyinfo&objecttype_name=PegasusHotel&hotel_id=147585&location_level=3:4001&category_level=1:333

http://search.alaska.com/sp?catId=0&keywords=bethel+hotel&Search=go
Elenco degli alloggi a Bethel

Oppure potresti chiedere informazioni direttamente al Municipio della località:

Bethel City of - Bethel, AK 99637 | 907-543-1250

Bethel Community Services - Bethel, AK 99559 | 907-543-1826

Buon viaggio e molti Auguri "rivoluzionari".

pasquale iacuvelle ha detto...

Salve a tutti!
E'da un pò che cercavo di elaborare alcune considerazioni fatte dal maestro Ciro riguardo la sua preferenza da un pò di tempo di piazzare Giove o Venere su cuspidi per influenzare più case che valorizzarli in 10.
Da un pò di tempo sono dell'idea che anche alla nascita se alcuni pianeti si trovano su delle cuspidi acquistano maggiore rilievo e quindi più significato colorando più ambiti della vita di una persona.
Ma ciò può elevare il pianeta a dominante?
Se non sbaglio ha scritto le stesse considerazioni anche Marco Celada e mi farebbe piacere anche un parere del Maestro Ciro.
Per esempio nella mia famiglia i valori principali sono Venere- Luna-Nettuno-scorpione o Plutone.
Più o meno questi valori ritornano a tutti solo l'influenza scorpionica o Plutoniana che è la più forte(mio padre quattro pianeti in scorpione di cui due coppie congiunte,mio fratello con tre,Marte e Urano congiunti e dominanti, mia sorella con Luna congiunta a Plutone in zona Gauquelin etc.etc.)non la riscontravo tranne che per un trigono stretto dello stesso al MC ma cosa per me più importante incollato alla cuspide tra prima e seconda casa.
Al di fuori del mio caso personale e pochi altri sarebbe interessante avere altri riscontri tanti saluti Pasquale.

paola ha detto...

caro Luigi, grazie per le preziose info. Oggi, ma tanto ero ottimista (ho giove di transito CGT mercurio...forse c'entra...) e ho provato di nuovo a chiamare l'hotel al quale avevo mandato una mail, la stessa per settimane, senza avere risposta e... un signorina gentile mi ha risposto. Diceva che sì, ero 2riservata". ho pregato di inviarmi una mail di conferma, mica per altro, ma arrivo da Seattle alle otto di sera...il paese è piccolo e in alaska a quell'ora tutto tace. Ho controllato la temperatura: oggi erano -25 gradi... ah come mi piacerebbe ogni tanto fare una bella RS al caldo... ma tant'è...
cercherò di mandare una foto magari la faccio col cellulare e la mando... ma non so come si fa...
ciao a tutti e grazie ancora a luigi
paola

Valeria ha detto...

Ciao a tutti!! Ma che bello questo blog! Scopro oggi, solo perché decido di concedermi qualche minuto di pausa nel lavoro e di cominciare a dare un'occhiata alla mia prossima RS, le tante cose bellissime, interessanti, divertenti, intelligenti, e soprattutto di Astrologia J, che – come sempre - scrive Ciro e la tanta gente che, come me, fa le RSM!!
Conosco Ciro da oltre 20 anni, fin da quando comprai il suo primo libro per "vedere se era vero che gli astri ci influenzano"... e lui si ricorderà sicuramente di me. Ero quasi in estasi quando una decina d'anni fa, grazie alla potenza di internet, scoprii che potevo andare ADDIRITTURA A CASA SUAAAA!!! per un consulto e me lo ritrovai davanti in carne ed ossa! Per me era un mito e l’emozione fu forte, tanto che forse, come succede agli esami, forse sfigurai sembrando più stupida di quello che ero. Da allora ho cominciato a fare questa cosa affascinante che sono le RSM e devo dire che la mia vita non è mai stata meglio di come è da quando le faccio. Tanto che un sacco di amici, vedendo gli effetti su di me, mi hanno chiesto informazioni e hanno cominciato a viaggiare anche loro! A volte in questi anni una diversa sensibilità ha messo qualche bastoncino tra le ruote di una serena comprensione reciproca, ma la mia stima per Ciro non solo resta immutata nel tempo, bensì cresce ogni volta mi ritrovo a leggere i suoi scritti, ogni volta che mi "rimetto a guardare gli astri", e cresce anche in sua assenza. Come negli ultimi 2 anni, in cui ho fatto "altrove" le mie RSM, ma costantemente soffrendo per la sua mancanza... e quasi mi commuovo oggi a leggere questo blog, perché qui come in tutti i suoi libri e pubblicazioni (che ho costantemente letto in tutti questi anni, nel sito e su carta, oltre a Ricerca '90 a cui naturalmente sono abbonata) ogni volta ritrovo così tanto di me.
Penso che nei prossimi giorni, settimane, mesi, andando a ritroso me lo leggerò tutto, per sapere cosa si è detto ed aggiornarmi sulle discussioni. Per ora ho letto l'esperienza di Ciro del compleanno "da 20 ore" in Pakistan e mi sono ricordata la mia esperienza a Churchill, Manitoba, dove lui mi mandò nel settembre del 2003 a fare il mio compleanno. Quello che mi ha fatto poi finalmente trovare un compagno dopo tanti anni di solitudine.
Me ne partii sola soletta per la baia di Hudson, nello stupore generale di amici e parenti che (ma già da tempo ormai) mi consideravano "pazza". Siccome dopo i 3 giorni passati a Churchill per il compleanno sarei "scesa" nel New Mexico per andare a trovare un'amica italiana che vive là, in valigia avevo dal maglione/scarponi da trekking/calzamaglia di lana/guanti/cappello di lana ai vestiti più leggeri, quasi estivi, che avrei usato a Santa Fe, ai vestiti da sera e alle scarpe da tango per andare a ballare il tango argentino con la mia amica. Poi naturalmente mi ero portata il PC portatile: che avrei mai fatto da sola in un albergo stile baita ai bordi della baia di Hudson per 3 giorni? Non era ancora stagione di avvistamento orsi, così - pensai – mi porterò avanti col lavoro.
Come tutti voi ben sapete, la cosa buffa quando si fanno questi “raid” veloci nei posti più impensabili per un turista da solo è rispondere alla domanda “Ma lei che ci fa qui?” E dopo l’11 settembre non è solo una cosa buffa, ma anche pericolosa perché i sospetti si formano con estrema facilità. Ed è proprio leggendo il trattamento riservato a Ciro dalle guardie pakistane che non credevano al suo “turismo da un giorno solo” che mi è venuto in mente come me la sono cavata io a Churchill, Manitoba: donna sola con grande valigia bi-stagionale e computer portatile che va a passare 3 giorni in una stanza di un alberghetto di legno sulla via principale di Churchill, non essendo una biologa in cerca di orsi (unica categoria di visitatori facilmente accettati in quella zona). Avevo deciso, da brava ascendente Sagittario (mooolto dominante!) quale sono, di dire la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità. Sapendo che “chi crede all’astrologia” agli occhi dei più (stupidi) passa da scemo, ho deciso di giocare la carta della scema per evitarmi problemi peggiori. Forse, in questo caso, l’essere donna mi ha resa, sempre agli occhi dei più (stupidi), più credibile (allegria!). Quando alla dogana dell’aeroporto di Churchill mi hanno per l’ennesima volta passato il PC al metal detector, immaginando probabilmente che vi nascondessi chissà quali ordigni, e dopo aver frugato tra scarponi da montagna e scarpe da ballo con tacchi a spillo, mi hanno chiesto: “Ma lei cosa ci va a fare a Churchill?” io ho semplicemente risposto con la verità: “Ci vado per motivi astrologici”. E il doganiere: “What???” E io, tranquilla: “Sì, per passare lì il mio compleanno”. Cosa che lui ha prontamente verificato sul mio passaporto, annuendo. Ma, dato che il suo sguardo restava interrogativo, ho continuato: “Secondo una branca dell’astrologia, il luogo in cui si trascorre il proprio compleanno può influire sulla fortuna che si avrà nel corso dell’anno successivo” – volevo anche spiegare, con parole semplici ma anche con un certo gusto per la propaganda, perché no? Magari un nuovo proselito lo facevo… “E siccome sono single da tanto tempo e vorrei trovare un fidanzato, allora il mio astrologo mi ha detto di venire qua!” Al che il doganiere, per il quale evidentemente il ragionamento non aveva fatto una grinza, mi avverte con gran scuotimento di testa: “Not in Churchill!!!” come a dire “crederà mica di trovarlo qua il fidanzato??? Qua ci sono solo orsi!!” E con una gran risata, dopo avergli spiegato che no, lo avrei trovato DOPO, al mio ritorno a casa, mi ha fatto segno di andare e nessuno mi ha più dato fastidio a Churchill, Manitoba. Nemmeno gli orsi. J
Incredibile, ma vero: ci son voluti ancora un po’ di mesi, ma un bel giorno, finalmente, è scattata la scintilla con il mio migliore amico, con il quale da 12 anni si camminava sul filo del rasoio senza che nulla succedesse! E, dopo 4 anni e mezzo, siamo ancora felicemente insieme!!
Grazie Ciro!
Valeria