venerdì 30 settembre 2011

A New Detached Section Of Active Astrology Was Born In Dublin!







































Best wishes to Stefano Meriggi!
Ciro Discepolo
















Sono trascorse solo poche ore e la RSM di Silvio Berlusconi, letta da me ieri e in tempo reale, ha iniziato a funzionare immediatamente con il gelo, enfatizzato da tutti i media, tra lui e il ministro Tremonti...













Caro Karmico69, ti rispondo con le parole di Henri J. Gouchon, che meglio non si potrebbe.

"Astrologia Giudiziaria: Tutto questo libro (il suo dizionario che io feci pubblicare in Italia al mio editore Giovanni Armenia di Milano, NdR) è ad essa dedicato. Si chiama così l'astrologia basata sulle posizioni planetarie reali, dalle quali si ricava un giudizio; da qui il suo nome di giudiziaria".

Ciò, in una sintesi magnifica, la risposta alla tua domanda. Tuttavia essa mi dà la stura a qualche considerazione aggiuntiva che può giovare ai molti nuovi blogger che si aggiungono ogni giorno alla nostra agorà e che, magari, hanno iniziato da poco a studiare la nostra meravigliosa materia.
Noi sappiamo che le scuole di Astrologia Occidentale sono fondamentalmente quelle dette giudiziaria, attiva, psicologica, evolutiva, karmica e poche altre. Molti neofiti restano sconcertati, tuttavia, perché vedono agitarsi sul web, in evidente deriva psicotica, alcuni soggetti che non sono riconosciuti come astrologi nel mondo astrologico internazionale, che tranciano giudizi talebani, ma che non dicono mai quale sarebbe il loro punto di riferimento astrologico.
Ovviamente la cosa si commenta da sé e si comprende la latitudine equatoriale di certi personaggi proprio da quanto appena ricordato.
Si potrebbe scrivere uno stupidario dell’Astrologia dove troveremmo di tutto: dalla gallina sciocca che per fingere di esistere ricorda “…che bisogna innanzitutto osservare il tema natale…” e non riesce neanche a leggere la banalità di una simile osservazione oppure un aspirante astrologo che, come tutti i principianti, crede che la morte di un soggetto sia segnata da posizioni pesantissime perché ha una visione infantile di essa e non ha studiato i cieli del decesso di almeno due-trecento personaggi storici che dimostrano che non occorrono quattro Marte in cielo o un Indice di Pericolosità dell’Anno elevato per segnare il passaggio ad altra vita di tantissime persone (nella stragrande maggioranza dei casi la morte si vede nei cieli dei parenti e non in quello dell’interessato). Sempre in tema di galline sciocche assistiamo alle dichiarazioni esilaranti di persone che in pochi mesi si dicono prima discepoliane, poi seguaci di Volguine e poi della Morpurgo: ampiezza di idee leonardesca? No, semplice ignoranza crassa della materia.
Molto vasta è la schiera dei cosiddetti seguaci del “Sì, però…”: persone che non hanno prodotto nulla, che non sono nessuno e che tentano di criticare gli Autori per illudersi di esistere. Se, però, costoro, vengono invitati alla prova, si fanno subito indietro. Come nel caso Sarah Scazzi. L’AA afferma che gli avvenimenti di un anno di un’intera famiglia si possono spiegare anche soltanto leggendo le sole RSM di tutti i componenti tale famiglia. Io ho lanciato la sfida: usate il libro di Volguine o un altro a vostro piacere e leggete la tragedia di Avetrana solo con le RSM lette secondo una scuola diversa dalla nostra: si è fatto avanti qualcuno? No, naturalmente. Una volta sfidai i miei “avversari” a spiegarmi il caso di mia figlia Laura e della sua gemella astrale. Per molti anni nessuno rispose, poi un componente della Banda Bassotti, con il viatico del presidente-direttore di tale banda, scrisse delle falsità enormi sulle mie opere, falsificandole non nel senso popperiano del termine, ma in quello fraudolento dei mascalzoni in campo culturale, e giunse a dire che sia la RSM australiana di mia figlia Laura che quella napoletana della sua gemella astrale, accompagnate da un anno mostruosamente diverso per le due ragazze, si potevano spiegare con qualcosa di simile al “Pensiero positivo”.
Ho scritto che sono capace di prevedere la data di una morte. Molte sono state le esclamazioni di ilarità, ma perché nessuno, soprattutto due-tre persone che si sentono molto sceriffi, non si sono fatti avanti per mettere in pratica questo esperimento che sarebbe a favore dell’Astrologia e mi squalificherebbe per sempre?
Poi ci sono quelli che – lo avete visto tutti – fanno le statistiche in dieci minuti (anche le lucertole si rotolano per terra dalle risate) e le sbagliano perché non capiscono nulla di statistica. C’è di tutto. Aspiranti astrologi che vorrebbero convincervi che il colore degli occhi cambia ogni tre mesi, come quel famoso Francesco Sizzi di Firenze che affermava l’impossibilità che i pianeti del nostro sistema solare fossero più di sette dato che sono soltanto sette i buchi nel nostro corpo, e che si tirano indietro se io sono pronto a scommettere 10.000 euro che essi non sono in grado neanche di erigere correttamente un grafico natale per una nascita avvenuta in Italia nel secolo scorso!
Aspiranti astrologi che sono convinti che ogni dichiarazione di un manuale di André Barbault, di Robert Hand, di Liz Greene, ecc., dovrebbe avere a fianco la nota della ricerca statistica dove l’Autore ha dimostrato ciò che sta affermando e che quindi tutta l’Astrologia è falsa!
Insomma, cari neofiti che vi accostate con onestà allo studio dell’Astrologia, il rumore di fondo, all’inizio potrà confondervi, ma qualche sistema per distinguere gli aspiranti astrologi ignoranti e presuntuosi dai veri Autori c’è: riferitevi agli Stati Uniti, dove le pagelle le sanno dare sul serio e guardatevi, per esempio, la pagina dei singoli Autori, su www.Amazon.com...
Il resto, come veniva ripetuto più volte in un grande film di Brian De Palma, “Sono solo chiacchiere e distintivo (autocertificato)!”.
















Benvenuto Marco Bertelli che scrive:

Leggo spesso e volentieri il suo blog anche se sinceramente non partecipo mai. Dopo aver letto la sua analisi relativa allo scorso anno sul nostro Premier, tanti, come me, attendono la sua analisi dato che domani lo stesso compie gli anni, anche se ancora non si sa se si troverà a Milano oppure a Roma.

Un suo estimatore, Marco Bertelli



Caro Marco, spero di averti accontentato. Piacere di averti tra noi. 














Benvenuto Andrea di Faenza!
Lo sapevi che più di venti anni fa tenni una conferenza a Faenza, invitato dal Comune di Faenza e dal mio carissimo amico e collega, precocemente scomparso, Mario Zoli?
Per il tuo prossimo compleanno ti consiglio di recarti a Torino (vedi il grafico sotto). Molti auguri.  










Caro A.P. spero di avere accontentato anche te e molti altri






For all. This is not an important piece of news but I ask you to read it anyhow because it will explain, to some, the background noise which has been disturbing Astrology for some years (Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla in quanto potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia. Appena avrò un po’ di tempo, creerò altri tre o quattro blog per altre persone su cui vi state ponendo delle domande):

http://tinyurl.com/4ve2ubk















Buona Giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
MyGoogleProfile

6 commenti:

Karmiko69 ha detto...

Grazie della risposta. Esaustiva, elegante, sferzante e sincera. Adesso mi è abbastanza chiaro. Ho anche colto (forse) una critica legata ad alcune frasi delle pagine allegate del libro a cui facevo riferimento. In particolar modo, sulla morte e la "lettura" di essa. Anche in questo caso, condivido la lettura che hai dato. A presto e buon proficuo viaggio. Ma prima di congedarmi vorrei lasciare un messaggio: Le Stelle non mantono mai! Per fortuna, aggiungo. Buona giornata a tutti

catia ha detto...

Carissimo Maestro. Ho letto con grande interesse la RSM di Belusconi ed è impressionante la previsione. Ho provato a cimentarmi con quella di Tremonti. Tremonti è nato il 18 agosto 1947 alle ore 6.47 (ho ottenuto tramite un amico l'orario esatto da certificato di nascita). Confesso che mi ha colpita il marte in nona casa di entrambi, sia di Berluscono che di Tremonti. Ma non ho capito altro. Mi piacerebbe avere lumi se non rappresenta una perdita di tempo eccessiva.

Niko ha detto...

Un saluto ai bloggers, per Ciro: è incredibile! stamattina credo sia accaduto un fenomeno di sincronicità: stavo accarezzando l'idea di vivere a Dublino o a Cork e stavo visitando alcuni siti turistici irlandesi, quando ho aperto il tuo blog e ho visto davanti a me una foto di Dublino relativa a Stefano Meriggi! in queste città avrei non solo Giove rilocato all'Ascendente ma anche la Venere al MC! Ciro che ne pensi?

P.S. Sto lavorando al caso Scazzi, gli astri come sempre danno moltissime informazioni sulla vicenda, ci sarebbe veramente da scrivere un libro!


Niko

Anonimo ha detto...

Grazie mille Maestro, di cuore!

A.P.

Ciro Discepolo ha detto...

Cari Amici,
un saluto da Barcellona dove ci siamo ritrovati provenienti da diverse città italiane, dalla Spagna e dal Portogallo.
Il WIFI, come al solito non funziona...
I blog, per fortuna, li ho preparati nei giorni scorsi. Se attendete risposte, vi prego di ripostare da lunedì in poi oppure di ricordarmi in quale giorno sono apparsi i vostri commenti. Per ora tutto bene e, ai primi dodici giunti, è toccata una "gran paella di pesce"... Cari saluti da tutti e in particolare da Luigi, Paola, Marco, Katia, Gabriella...

Michele Pellegrini ha detto...

Un mio personale omaggio al grande maestro Barbault:

http://astrologiattivabari.blogspot.com/2011/10/bonne-anniversaire-andre.html

Un caro saluto a Ciro e a tutti i partecipanti al seminario di Barcellona.
Un caro saluto ai blogger


Michele Pellegrini