lunedì 25 giugno 2012

What About Jere' From Mississippi?






Hi Ciro! I am living in the town where I was born... Vicksburg Mississippi USA; birthdate December 10, 1976; birth time 12:05 pm. I have always felt I was born in a place where I don't resonate and am considering moving to Denver, Colorado later this year. I've lived in various cities and was happier and moved back to my hometown during a series of unfortunate events around 6 years ago (death of both parents, divorce, loss of pet & inheritance) Thank you for your suggestions regarding if Denver will be a location supportive of my goals for personal, financial and romantic fulfillment and happiness. Also if there is an astrological reason why my hometown has always been a place of struggle for me I am intrigued to know. Thank you!

Jere'



Welcome Jere' from Mississippi!

In your place of birth the tight conjunction of Mars-Neptune to the Mid Heaven brings to you struggles and also fears, together with a wish of "to fight with the dagger in mouth!".  
If you will go to live to Denver, Colorado, won't change almost anything because the distance is small and the conjunction Mars-Neptune will stay near to the MC.  
You could have instead a marvelous  relocation to San Francisco with Venus glued to the Ascendant and Jupiter very near to the Imum Coeli! Look at the charts. Best wishes.



Clich on the picture to enlarge it
















Dear Ciro,
When a person is going to change his/her residence to another country for 1-2 years, is important to study the relocation chart for the new place or has the SR chart and transits preference?
Thank you
Anonymous 


In this case is more important to look at the Solar Return. If, instead, we are speaking of Kabul or of Bagdad, is very important to valuate both the skys. Greetings.





 




Happy Birthday to Claudine! Brava, Claudine, sei stata molto coraggiosa e ti meriti tutto il meglio della vita!










Caro Caro Ciro ,
il tuo commento sulla mia anticipazione dell'ora di nascita dalle 8.45 alle 8.35 mi ha turbato ...
i motivi di questa anticipazione sono dovuti a vari eventi della mia vita che anche Tu sai , e che mi e Ti hanno fatto pensare a questa possibilità'.
Non ho trovato purtroppo nessuno disponibile ad aiutarmi in questa correzione dell'ora di nascita , quindi la stessa e' cosa approssimativa e assolutamente non fondata.

Ora pero' dopo il tuo commento ,la mia RSM a Sait John in Newfoundland mi fa un po' paura , avendo scelto di mettere la congiunzione MARTE -SATURNO in Nona casa ,così vicina al Medio Cielo. Pensandoci ancora avrei bisogno di quel bel Giove e Venere in 2a o in 5a in 6a dov'e ora e' OK ma non eccessivamente BRILLANTE.

mahhhh....
Ciro tu non riesci a trovarmi una RSM più' incisivamente risolutiva dell'aspetto Finanziario????
Ritieni che Saint John e' l'unica soluzione a me disponibile ???
Ti prego di aiutarmi ancora caro Maestro te ne sarei davvero grata.
baci e abbracci affettuosi sopratutto da ..
N. , J. , E. , G. , Royal.

Angel




Cara Angel,
come pensi che io possa ricordarmi tutto di oltre centomila persone in oltre quarantadue anni di attività? È vero che tu non sei per me come tutti, tuttavia è comunque difficile. La situazione non mi sembra drammatica: con l'orario delle 8.45 abbiamo quasi 14 gradi di distanza tra Saturno e il Medio Cielo, a Saint John's, nel New Foundland. Se andiamo indietro di dieci minuti perdiamo circa 2 gradi e siamo alla distanza limite di sicurezza che, secondo la mia esperienza, è di 12°. Tuttavia - se dovessero essere 11° - non cadresti in un burrone... Volendo, se tu vuoi essere certa di non scendere sotto i 12° di distanza, potresti spostarti, con un piccolo aereo o con un peschereccio, di circa 400 Km verso Est. Ma a mio avviso, in questo caso, non è strettamente necessario.
Sul cambiare la tipologia di questa Aimed Solar Return, scordatelo perché quest'anno è impossibile. Di nuovo cari auguri.





 


Grazie mille per l'indicazione Signor Discepolo, farò i salti mortali pur di raggiungere questa città dell'Alaska!

Giancosimo



Molto bene. Di nuovo auguri. 










Grazie mille a Ciro e Luigi per la veloce risposta. In effetti mi sono sono sempre trovata bene alle Azzorre, anche se la mia preferita rimane sempre la più piccolina, Corvo, così spartana ma deliziosa. E grazie anche a Michele Pellegrini per il suo contributo.
A questo punto una precisazione è d'obbligo. Credo che un nutrito numero di persone che fanno le RSM prima o poi debbano andare alle Azzorre: dal Portogallo all'America c'è ben poca terra e tanto, tanto oceano; e io sono in quel numero. Non ci sono stata il numero di volte di Ciro, ma mi difendo anche io. Per scelta ho preferito rimanere di più a Flores che non a Saõ Miguel, la più grande e trafficata. Lo spettacolo delle ortensie in fiore usate come recinzioni è qualcosa di incredibile, così come le cascate di cui è ricca Flores. Oppure Pico, con quella nuvoletta perennemente sulla sua sommità. O la marina di Horta, dove da decenni ogni marinaio lascia il suo ricordo, sia al porto che al Caffè più famoso tra i marinai, il Peter's Cafè, dove è d'obbligo una sosta, anche solo per una tazza di the verde che si coltiva a Saõ Miguel (unica piantagione in Europa). E non va dimenticata Terceira e Hangra do Herosimo con la sua architettura, dichiarata dall'Unesco patrimonio dell'umanità.
Questo per dirvi che non sarebbe un sacrificio per me vivere in una di quelle nove isole, tutte assolutamente e completamente diverse l'una dall'altra, ma ospitali e con un clima meraviglioso. Non dobbiamo dimenticare il famoso anticiclone delle Azzorre che ogni estate ci porta il bel tempo.

A proposito di cucina devo dissentire da quello che sostenete: io ho mangiato benissimo, sia pesce che carne. Ad esempio a Flores (è l'isola dove mi sono fermata di più e posso dire di conoscerla abbastanza bene perché ho sempre cercato di far coincidere la mia RSM con le vacanze visto che, per fortuna, potevo scegliere il periodo in cui consumare le mie ferie e i miei colleghi, ormai da anni, mi lasciavano libero il periodo intorno al mio compleanno) non si può non vedere che praticamente davanti a ogni casa c'è una mucca o due che pascolano tranquillamente e il pesce arriva praticamente nel piatto a volontà. Vista la mia curiosità ho mangiato ogni volta un piatto diverso, sia a base di pesce che di carne, spendendo, come dice Ciro, cifre piuttosto basse. E ricordo sempre con piacere le sardine mangiate al Peter's Cafè.

Per quanto riguarda il disagio abitativo purtroppo ho una discreta esperienza per cui non sarebbe una novità. E comunque vivrei in posti decisamente meravigliosi, soprattutto per chi, come me, ama la natura ma non ama i luoghi troppo affollati. Semmai, se l'orario fosse le 16, quel Saturno cadrebbe in seconda casa, allineandomi a buona parte dei partecipanti all'incontro di Sant'Agata. Non ho contato quanti dei presenti avevano Saturno in seconda, ma erano parecchi, forse circa un terzo.

Il mio problema è solo di origini economiche perché, anche se sono abituata ad affrontare problemi di varia natura, lo riconosco a malincuore, non ho la tempra di Gabriella che riesce a vivere e viaggiare con niente e, purtroppo, non ho risorse, per cui non so se sarà possibile, ma ci proverò e vi farò sapere appena avrò notizie. Vorrà dire che intanto proverò a studiare un po' di portoghese e speriamo di trovare, confidando nella settima casa piuttosto affollata nella rivoluzione per Batman di quest'anno, un socio-finanziatore. Chissà, magari un miracolo può succedere anche a chi non è propriamente stata sempre molto fortunata. Ma una cosa mi va riconosciuta: ho sempre cercato di non perdere l'ottimismo che mi caratterizza e credo di esserci riuscita, con alti e bassi, spesso molto bassi, e il sorriso e la speranza che cerco di avere sempre, anche quando è davvero difficile. Perché la vita, nonostante tutto, va sempre vissuta e goduta, nel bene e nel male. E io ho imparato a godere delle piccole cose, che sono quelle che ti riempiono la vita.
Vi ricordo i mie dati: 2 giugno 1954, ore tra le 16.50 e le 16.00 a Prignano sulla Secchia (Modena), rivoluzione di quest'anno a Batman (Turchia). Un abbraccio a tutti e spero di farvi avere presto buone notizie. 
Greis


Anche a te, cara Greis, e tanti auguri!







Penso che ogni commento sia superfluo:

http://www.repubblica.it/esteri/2012/06/24/news/bimba_pozzo-37855376/

A.P.









Caro A.P.,
anche io credo che ogni commento sia superfluo, ma forse qualche precisazione è necessaria perché tra gli astrologi esistono soggetti la cui ignoranza è mostruosamente grande.
È vero che la protervia di molti scientisti nei confronti dell'Astrologia fa sì che essi parlino spesso per partito preso e senza conoscere i fatti. Però quello che proprio non si può accettare è che astrologi mediocri, come astrologi e come persone di cultura in senso generale, vogliano dare le pagelle agli scienziati sui metodi di ricerca e di verifica di costoro che pur non essendo perfetti sono comunque nettamente superiori a quelli adottati in moltissimi ambiti astrologici (nessuna verifica, ma solo autocertificazioni).
Allora ricordiamo, soltanto a beneficio di coloro che fingono di capire di scienza (e non capiscono nulla) come si svolge una ricerca nella comunità scientifica internazionale.
Un gruppo di lavoro insegue una traccia, mettiamo per quarant'anni, come nel caso dei professori di Zurigo e della polarità dei giorni intorno al compleanno.
Questi ricercatori, come avviene in tutto il mondo, fanno lavorare uno o due gruppi di controllo alla stessa ricerca, in Paesi e a volte in continenti diversi. Ciò avviene per lunghissimo tempo e su campioni generalmente molto grandi (2 milioni e quattrocentomila persone, nel nostro caso). 
Quando detti ricercatori pensano di essere giunti alla conclusione positiva della loro ricerca, occorre che la stessa, per ottenere un primo viatico internazionale, sia pubblicata su riviste prestigiosissime come Nature o Science, con un comitato di redazione formato da quasi tutti Premi Nobel.
La pubblicazione non è affatto automatica e scontata e può essere accolta o rifiutata dalla rivista. Se quest'ultima decide per il sì, prima di pubblicare il lavoro, pretende un ultimo test: affida il lavoro a un gruppo "terzo" e indipendente che esegue nuovamente il lavoro e soltanto se anche questi risultati daranno esito positivo, allora si avrà la pubblicazione.
Cosa pensare, allora, di pseudo astrologi o di oroscopari che il giorno dopo tale pubblicazione, leggendo poche righe su qualche quotidiano, si appuntano la stella di sceriffi e danno i voti a tali ricerche? Beh, credo si debba pensare a dei mentecatti che se facessero parte di organizzazioni professionali serie e controllate verrebbero espulsi seduta stante con un gran calcione nella parte bassa della schiena.
Quando si scopre una legge nuova che governa l'universo non ha importanza se essa riguardi il 50% della popolazione o un numero minore di soggetti: l'importante è che essa sia statisticamente significativa, dimostrabile a ripetizione, al di là di ogni ragionevole dubbio.
Allora riferiamoci all'Astrologia.
Qualcuno, ironizzando perfino sui martiri delle Fosse Ardeatine, dice che io non ho dimostrato statisticamente tutto quello che affermo: è vero e infatti non l'ho mai dichiarato.
Esiste un astrologo in tutto il mondo che abbia dimostrato tutto quello che asserisce? No.
Prendiamo per un momento le ricerche dei Gauquelin e di Didier Castille, verso le quali mi tolgo tanto di cappello. Sono state validate dalla Scienza Ufficiale? No.
Prendiamo le mie sull'ereditarietà astrale: sono state controllate da esperti di statistica compresi professori universitari? Sì. E questo ha dato loro la validazione ufficiale della Scienza? No.
Prendiamo le mie regole #1 e #2 delle famose Trenta Regole: sono state validate dalla Scienza Ufficiale? Sì, dai professori dell'Università di Zurigo che forse le avrebbero abbandonate se avessero saputo che io le avevo dichiarate in miei scritti oltre trent'anni fa.
Allora, al di là delle pagelle che qualche mentecatto crede di potere, dal basso della propria nullità assoluta, assegnare a scienziati che hanno ottenuto la validazione internazionale dei loro lavori, esiste una sola affermazione astrologica in tutta la storia dell'Astrologia che abbia avuto il conforto della validazione scientifica? Sì, la mia. E nessun altra? No, nessun'altra perché perfino gli ottimi lavori dei Gauquelin e di Didier Castille non sono mai stati riconosciuti validi dalla Scienza.
E allora?
Allora, caro A.P., ogni commento alla notizia della morte della povera Mahi è superfluo, ma non inutile perché esistono ancora astrologi che si fanno abbindolare da finti astrologi che fingono di scrivere e invece rilasciano parole stupide in libertà.
In conclusione ciò che è accaduto in questi ultimi quindici giorni, che piaccia o non piaccia, al di là dei tentativi rocamboleschi di delegittimazione da parte di ratti e di fecce umane, è la prima e assoluta validazione della Scienza all'affermazione di un astrologo, in tutta la ultra millenaria storia dell'Astrologia. Punto










Ciao grande Ciro,scusami se ogni tanto non ho il piacere di essere qui con voi,ma da quando ho chiuso il mio negozio,ora mi trovo ad essere più impegnato a suonare e di conseguenza sono sempre in viaggio.Però io sono sempre con tutti voi e perchè io possa sentirmi sempre vicino a te e a tutti coloro che fanno parte del blog,vi dedicherò sempre della buona musica,pensando che noi amiamo la positività,la felicità e se possiamo aiutiamo coloro che sono in difficolta,perche questo ci fà sentire trabboccanti di vita.Un saluto a tutti,ed anche a te Ciro che mi stai portando,con i tuoi insegnamenti sulla giusta via,utilizzando le RSM,per avere più slancio a quello che noi chiamiamo Astrologia Attiva.Grazie di nuovo per quello che fai.Un saluto a tutti,ora vado a prepararmi,perchè un'altra notte di musica ci attende e se qualcuno sente un suono dolce e gradevole,che vi stà accompagnando la vostra serata,be quello sono io con il mio gruppo,che vi stiamo regalando un pizzico di felicità.
Ciao Patrizio-Orvieto.


Caro Patrizio,
forse tu non te ne accorgi, ma sapessi quanta gioia traspare dal fatto che sei tornato a suonare! Non abbandonare più questa strada e goditi questo dono che ti invidio molto. 










Buona Giornata a Tutti.
Ciro Discepolo




STATE MOLTO ATTENTI A DARE I VOSTRI RISPARMI ALLE POSTE ITALIANE SE NON VOLETE PERDERLI




Notizie di servizio


Per postare una domanda o un commento, visualizzare la pagina con il blog di quel giorno e portarsi sotto a tutta la pagina. Quindi entrare nella scritta “Posta un Commento” oppure “Tot Commenti” e lasciare il pallino nero su Anonimo. Quindi scrivere il messaggio e, dopo averlo firmato con il proprio nome e cognome o con un nickname, spedirlo. Occorre sempre che aggiungiate luogo, giorno, mese, ora e anno di nascita. Solitamente rispondo nel blog del giorno dopo.


To post a Query or a Comment

To post a question or a comment, visualize the page with the blog of that day and go under to the whole page. Then enter the writing “Sets a Comment” or “Tot Commenti” and leave the black little ball on Anonymous. Then write the message and, after having signed it with your own name and last name or with a nickname, send this message. It always needs that you add place, day, month, time and year of birth. I answer usually in the blog of the day after.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.

To see well a graph, click on it and it will enlarge itself.


Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.

Where it will be my birthday?
Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.



A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?):





Qual è l’Indice di Pericolosità del Mio Anno?
CALCULATE, FREE, YOUR INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399):




Quanto Vale il Mio Rapporto di Coppia?
Test Your Couple Compatibility:






Posta un commento