venerdì 16 luglio 2021

Una delle mie Rivoluzioni Solari Mirate più difficile di tutta la vita. One of my hardest Aimed Solar Returns of my life.

 



In oltre mezzo secolo di viaggi di compleanno, ho percorso tragitti ben più difficili di questo.

Ma quando si combatte con la burocrazia, non c’è nulla di più difficile al mondo.

Il mio target per il compleanno 2021 era Stony Rapids, in Canada, località difficilissima da raggiungere perché occorrevano cinque voli all’andata e cinque voli al ritorno con una spesa, solo degli aerei, superiore ai 3000 euro. Inoltre le ultime due-tre tratte, sia in una direzione che nell’altra, erano servite da piccoli aeromobili con pochi posti a bordo, ragion per cui ero stato costretto ad acquistate tutti i voli già diversi mesi fa e, quando pochi giorni or sono, il governo canadese ha fatto sapere che non avrebbe riaperto alcunché prima del 21 luglio, ho perso la speranza sia di recarmi lì che di riavere il denaro già pagato.

A questo punto ho avviato la ricerca per l’opzione B, Hong Kong, con Giove a zero gradi dal MC e Plutone in Ottava Casa, ma con Urano in 12^ Casa.

Il Consolato Generale Cinese in Italia si trova a Milano, ma ogni volta che chiamavo, mi lasciavano in linea e poi non mi rispondeva alcuno. Quindi mi ci recai di persona e trovai tutto chiuso. Approfittando del fatto che in quel momento un fattorino DHL stava consegnando un pacco, parlai con una signora cinese che aprì il portone. Lei non parlava italiano e neanche inglese e sembrava più un’addetta alle pulizie che una custode. Ne nacque un movimentato tentativo di conversazione cinese-italiano-napoletano, con anche strilli da parte della donna che, infine, più attraverso i miei gesti di mani e braccia, capì che avevo bisogno di un indirizzo email che sul sito non compariva: me lo diede e andai via. Solo diversi giorni dopo scoprii che si trattava di una società privata di Milano, quasi sotto casa mia, che faceva da interfaccia con il vero consolato cinese che credo sia tutto in patria in questo momento…

Da questo contatto appresi che “nessuno” poteva entrare in Cina in  questo periodo. Però io mi lessi le molte carte in inglese a cui mi avevano indirizzato e scoprii che solo per gli investitori c’era la possibilità di un visto di pochi giorni. In effetti io sarei un investitore perché potrei decidere di pubblicare uno dei miei libri in Cina. Dunque iniziai una pratica lunghissima a cui, su loro richiesta, allegai anche foto in un formato strano, decine e decine di pagine di “referenze” e tanti documenti ancora. Daniela mi aiutò molto e lavorammo notte e giorno per una settimana per preparare tutto ciò. Allegai perfino un libro stampato di 130 pagine A4 con mie note bio-bibliografiche.

Dopo tutto ciò, i signori cinesi di Milano, assai gentili, ma assolutamente impotenti rispetto alla mia richiesta, mi comunicarono che l’unica mia chance era di mandare lo “sponsor” (il cittadino originale di Hong Kong che mi invitava e con cui avrei tentato di avviare l’impresa commerciale), di persona, all’ufficio immigrazione di Hong Kong.

Cercai dei colleghi/colleghe astrologi in rete. Ne trovai tre. Una non mi rispose mai. Una seconda mi rispose dicendo che non era disposta e un terza si disse entusiasta, chiedendomi anche di tenere un seminario per il suo gruppo di studio.

La poverina, gentilissima, si recò di persona e lì le dissero che avrebbero potuto esaminare la pratica, redatta in modo diverso, ma poi sarebbero occorse 6-8 settimane per conoscerne l’esito. Purtroppo io non avevo 6-8 settimane di tempo e abbandonai anche quella strada.

Ma non il proposito di essere a Hong Kong di transito, senza uscire dall’aeroporto e solo per le ore del mio compleanno. Daniela studiò tutte le possibilità esistenti e anche quelle non esistenti.

Alla fine ci sembrò di averne trovata una: Milano-Dubai-Bangkok-Hong Kong e Hong Kong-Bangkok, Dubai, Parigi, Milano: restando tre giorni quasi sempre in volo, la cosa sembrava possibile, ma ci fu un “MA” grosso come un palazzo: di transito non si può restare più di 24 ore e il nostro transito durava 26 ore…

Provammo con tutte le compagnie aeree del mondo, anche la Finnair che ha un volo Helsinki-Hong Kong diretto, ma non ci furono possibilità e dopo una settimana di ricerche, dovemmo abbandonare.

La mia opzione C era un transito ad Abu Dhabi in direzione delle Maldive, ma con un rischio grosso come una casa: Urano non era in cuspide tra la Prima e la Seconda solo per 8’; 2°38’. Se fosse caduto in cuspide mi sarei preso tre astri tra 12^ e Prima Casa e avrei fatto la frittata…

A me occorreva, seppure attuando una RSM di cui non ero per nulla entusiasta, una località a metà strada tra Abu Dhabi e Doha, ma, sfortunatamente, entrambi questi aeroporti permettevano il solo transito e non l’ingresso nel Paese.

Allora tentai con l’opzione D: riuscire ad ottenere, tramite un amico influente, una visa per entrare in Arabia Saudita, uno dei paesi al mondo più difficili per avere un visto…

L’amico, assai generosamente, si mosse con estrema velocità e potere e, in pochissimi giorni mi procurò il visto con cui avrei dovuto fare un volo diretto Milano-Riyadh, che esiste, e poi procedere a mezzo di circa otto ore di auto, attraversando tutto il deserto dell’Arabia Saudita, per giungere alla cittadina di Al Batha, praticamente al confine tra Arabia Saudita, Emirati Arabi di Abu Dhabi e Qatar.

La cosa mi preoccupava molto perché in otto ore di auto a fianco a centinaia di pozzi petroliferi, mi avrebbero potuto fermare numerose volte, seppure io fossi munito di un pass regolare.

Inoltre, con la mia ultrasensibilità alla luce, fare otto ore di viaggio con la luce solare del deserto che riesce ad entrare anche all’interno degli pneumatici…

 

Improvvisamente, poche ore prima della mia partenza, finalmente ci fu un piccolo colpo di scena positivo che mi permise di attuare l’opzione E (F, se consideriamo anche Hong Kong come solo transito): rileggendo gli aggiornamenti continui di “Viaggiare sicuri a cura della Farnesina”, scoprii che gli emirati di Abu Dhabi avevano aperto all’Italia, anche se con strettissime norme di voli “Covid free”.

 

E così ho fatto, seppure con enormi timori dato che nelle ultime ore trascorse a Milano c’è stato un crescendo di altri paesi che chiudevano e si minacciava anche la chiusura dell’Italia verso l’estero.

A questo punto, per non lasciare nulla al caso, sono partito l’altro ieri, 14 luglio, alle 10.10 del mattino, con largo anticipo rispetto al mio return, con un ottimo volo Etihad, quasi completamente vuoto, e in sei ore sono giunto ad Abu Dhabi dove ho trovato una organizzazione straordinaria, efficiente e gestita da persone competenti e gentilissime.

Chiaramente io giungevo con un tampone PRC classico fatto poche ore prima di partire e che attestava la mia negatività al Covid-19.

Superati i controlli di polizia, rapidissimi e cortesi, venivo sottoposto a un nuovo tampone Covid rapido che in soli cinque minuti confermava il mio buon stato di salute e mi lasciava uscire dall’aeroporto dove noleggiavo una limousine che in due ore mi portava in un hotel di Al Ruwais, praticamente a metà strada tra Abu Dhabi e Doha, vicinissimo al punto, in territorio saudita, Al Batha, dell’opzione D.

La limousine era necessaria perché viaggiare con i vetri tutti oscurati è importantissimo per non perdere la vista. Inoltre l’aria condizionata funzionante a pompa non era solo un accessorio.

Se poi consideriamo che ho pagato l’equivalente di circa 100 euro per un viaggio del tipo Napoli-Roma, allora…

Ovviamente, per questa opzione E, lontanissima da tutto quanto desideravo mettere in pratica nella opzione A, non ho potuto fare un discorso di cuspidi come solitamente faccio e ho solo potuto evitare Marte in Sesta (a Doha) e Urano in Prima (ad Abu Dhabi).

 

Questo per me significa “provarle tutte e senza arrendersi mai!”, prima di dichiararsi sconfitto e andare ad Otranto o a Ventimiglia come fanno in tantissimi… sarebbero occorse 6-8 settimane per conoscerne l'ero che avrebbero potuto esaminare la pratica, redatta in modo diversa






Aggiornamento del 18 Luglio 2021. Lettera di Daniela Boscotrecase Discepolo alla nostra ASL di competenza a Milano e anche ad alcuni organi di stampa:

Gentile Direttore, 

io e mio marito siamo stati contagiati dal COVID  il 13 gennaio e guariti io il 28 gennaio e lui il 26 febbraio.
A seguito di ciò quando non vi era ancora disponibilità di vaccini in Italia, per seguire le raccomandazioni della Sanità nazionale e regionale, abbiamo avuto la possibilità di recarci  a Dubai dove su consiglio di più medici di nostra fiducia in data 26 aprile e 17 maggio, abbiamo ricevuto due dosi di vaccino Sinopharm per il quale abbiamo regolari certificati rilasciati dal governo degli Emirati Arabi Uniti.
Attualmente ci troviamo nella condizione che da pochi giorni è scaduto il Green Pass di avvenuta guarigione che avevamo ottenuto in data 2 luglio, la cui durata è stata di soli 12 giorni,  ma non ci viene riconosciuto il vaccino ricevuto, il quale  pur essendo stato accettato dall'OMS, utilizzato da milioni di persone, viene ancora ignorato dall’EU.
Pertanto ci troviamo in una condizione di limbo nella quale non possiamo fare un altro vaccino perché sarebbe pericolosissimo per la nostra salute e nel contempo rischiamo, con le nuove disposizioni che verranno decise a breve, per le quali in nessun caso si parla di possibilità di green pass ottenuto attraverso un test sierologico che attesti la presenza di anticorpi,  di non potere avere quelle libertà di cui possono godere le persone  che sono nella condizione, come noi, di avere sviluppato anticorpi ancora attivi e di non poter nuocere in alcun modo alla comunità.
Di tutto il gran parlare che si fa intorno al “green pass”, infatti, a nessuno viene in mente che nella nostra condizione, per diversi motivi, si trovano tantissime persone, che potrebbero vedersi private delle proprie libertà personali senza che ci sia il rischio che possano arrecare alcun danno alla comunità? Nessuno prende in considerazione la eventualità di ottenere la libertà di circolare a seguito di un referto di un test sierologico che attesti di avere ancora, a qualunque titolo, una forte presenza di anticorpi, gli stessi anticorpi generati dai soli vaccini riconosciuti? Ciò potrebbe dipendere da interessi economici della Comunità Europea a discapito di altri, comunque utilizzati su larga scala in altri paesi e riconosciuti dall'OMS?
Oltre ciò c'è anche da dire che non riconoscere il diritto di circolazione alle persone vaccinate con altri vaccini, penalizza enormemente l'economia del paese, basti pensare ai milioni di cittadini cinesi ed arabi e russi che potrebbero con la loro presenza "covid free" risollevare il comparto turismo e beni di consumo.
È facile puntare il dito su chi non è "ufficialmente" vaccinato, ma, nel caso appena descritto, è davvero difficile credere che la priorità sia la tutela della salute della comunità anziché interessi economici e politici.
La ringrazio per l'attenzione e se  vorrà sensibilizzare le istituzioni su questo aspetto.

Daniela Boscotrecase Discepolo

Alcuni dei documenti allegati:















Aggiornamento del 19 luglio 2021

Questa è la risposta del DIPS: non la trovate meravigliosa?

 


 

A mio modo di vedere, essa dice:

 

 

1) All’Organizzazione Mondiale della Sanità sono dei dilettanti allo sbaraglio, fanno le formelle su banchetti improvvisati per strada e non sono all’altezza dei nostri scienziati italiani ed europei.

2) Gli scienziati russi e cinesi sono di serie B e ci fanno un baffo.

3) Voi che avete deciso, su parere dei vostri medici di fiducia, di fare il vaccino considerato meno dannoso al mondo, adesso FOTTETEVI! E, se vi metterete in fila per fare tre vaccini Pfizer o AstraZeneca o Johnson&Johnson, forse il prossimo anno vi daremo un passaporto vaccinale.

4) Intanto beccatevi un tampone PRC ogni due giorni se volete uscire e partecipare a eventi pubblici, spettacoli e quant’altro.

5) Prendetela come lezione e ricordate che il Grande Bracchetto, come la Sfinge, non sbaglia mai e se vi “ordina” quando, dove e con chi fare il vaccino, farete bene a ubbidire sempre in futuro.

Credo che chi ha redatto tale documento, avrebbe voluto aggiungerci anche una manina con il dito dritto e verso l’alto, ma si è voluto moderare.

Io e Daniela speriamo ci sia presto una Norimberga 2.0 e che moltissime persone, dopo di ciò, saranno inviate a pascolare le pecore per il resto della loro miserabile vita. 

 

Questo spazio è ancora libero e senza censure e qui continuerò a scrivere contro questa associazione a delinquere organizzata a livelli mondiali.


Aggiornamento del 25 Luglio 2021

Per intercessione di Gesú Bambino

 Se volete, ascoltate qui:


http://www.programmiastral.com/download/blog25072021.avi 

 







Aggiornamento del 30/7/2021

Vittorio Carità viene trovato morto, in un lago di sangue, nella sua casa napoletana, pochissimi giorni dopo il suo cinquantanovesimo compleanno

Lo stellium in Ottava, con Marte Sole e Mercurio (Marte e Mercurio in cuspide) e la stretta congiunzione Marte-Venere, sulla cuspide Ottava-Nona, che rimarca il suo Marte di nascita in Nona, fanno pensare a una morte violenta causata da un/una straniero/straniera.

Grande cordoglio nella sua città, soprattutto tra i molti amici artisti.
Io lo conobbi molti anni fa.






AGGIORNAMENTO DEL 4 AGOSTO 2021

I due visti più difficili del mondo li ho ottenuti, adesso lavorerò a quello dell’Italia e allora, forse, potrò stare un po’ più tranquillo per 12 mesi...








Questa mattina ho ritirato alla BIP2 di Milano, la mia agenzia di fiducia, il visto valido 12 mesi con il quale posso entrare e uscire dalla Russia (tutta) in ogni giorno del prossimo anno e senza preavviso, presentandomi direttamente all'imbarco a Malpensa o dovunque io mi trovi.


L’altro documento difficilissimo da ottenere, come vi avevo già comunicato, l’ho ottenuto poche settimane fa tramite un caro amico di Riyadh.


La Russia e l’Arabia Saudita sono stati, nei decenni scorsi, i due visti più difficili da ottenere al mondo.


Oggi, invece, l’Italia primeggia anche in questo, oltre che nel medagliere olimpico.


Infatti, qui da noi, abbiamo statisti di prim’ordine, come Mr. Hope, che riescono a renderci la vita più difficile che in qualsiasi altra parte del mondo.
Infatti è proprio di oggi una dichiarazione dell'industriale Riccardo Illy su tale tema:


“Vaccinato con ReiThera, non mi danno il Green Pass. Così non posso lavorare”.


E lo stesso dicasi per centinaia (o migliaia?) di lavoratori e lavoratrici russi che operano nel nostro paese e che, avendo fatto il vaccino Sputnik, adesso risultano fuorilegge (e così anche i loro datori di lavoro).


In TV, H24, su tutte le reti (o quasi) si continua lo sporco lavoro di lavaggio del cervello in cui, invece di dire come stanno veramente le cose per migliaia di cittadini come me, come mia moglie, come i coniugi Illy e migliaia di altre persone, si finge di non capire quale sia il problema reale e si continua a dire che “NOI” siamo tutti “no green pass” e quindi tutti complottisti, no-vax, irresponsabili e vigliacchi, nonché stupidi, terrapiattisti e anche un po’ ricchioni...


Questa mattina, quando ho ritirato il mio passaporto con il visto russo ottenuto in pochissimi giorni, ho scambiato qualche chiacchiera con il titolare dell’Agenzia.
“Le risulta che pur essendo stata riaperta la Russia è difficilissimo andare lì?”.
“Ma quando mai! Noi stiamo consegnando visti in quantità industriale...”.




AGGIORNAMENTO DEL 6 agosto 2021.

ESTATI MILANESI: CANDLELIGHT E TANTA MUSICA SUPERBA!

Candlelight: un evento musicale davvero speciale 🕯
I concerti Candlelight, a lume di candela, si svolgeranno nella meravigliosa Casa Cardinale Ildefonso Schuster. Un’occasione unica per ascoltare la musica classica in un luogo da favola.

Le colonne sonore di film magici a lume di candela, Vivaldi, Chopin, Bach e tanto altro. Dopo aver ottenuto un enorme successo in tutto il mondo – in città come Parigi, Barcellona e New York – l’evento Fever Original è arrivato a Milano!


Foto di Ciro Discepolo


























Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:

http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 

For Everybody. It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology:

 http://ilblogperidepressi.wordpress.com/ 

 

Buona Giornata a Tutti.

Ciro Discepolo

www.cirodiscepolo.it  

MyAmazonPage 

MyGoogleProfile

Tutto il materiale contenuto in questo blog, testi, grafici e foto, rigo per rigo, è coperto da Copyright. È vietata ogni riproduzione parziale o totale senza previa autorizzazione dell’owner.

Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno. 

Una bibliografia quasi completa di Ciro Discepolo:

An almost complete bibliography of Ciro Discepolo: http://www.amazon.com/Ciro-Discepolo/e/B003DC8JOQ/ref=sr_ntt_s 

e

http://www.programmiastral.com/download/bibliografia_completa_di_ciro_discepolo.xls

 



18 commenti:

Nunzio ha detto...

I nostri più cari auguri di buon compleanno Ciro.
Ad maiora

Anonimo ha detto...

Ciro the Great.

Vania ha detto...

FORZA CIRO!!!
Ci rifaremo l'anno prossimo.
Vania

Sandro NH ha detto...

La Spectre mondiale del pensiero unico ha colpito un'altra volta...
Rassegniamoci

Sandro NH ha detto...

Ri-posto gli Auguri al nostro Maestro, ieri si saranno impigliati nella Rete.
Tanti cari auguri!

Sandro NH ha detto...

L'efficienza emiratina...
Questo studente racconta dei suoi 18 anni compiuti in quarantena e della torta del governo (di Dubai).

https://www.lastampa.it/topnews/primo-piano/2021/07/20/news/coronavirus-dubai-non-e-come-malta-lo-studente-bloccato-assistiti-da-medici-e-infermieri-per-i-miei-18-anni-ho-ricevuto-una-torta-dal-ministero-della-salute-1.40516973

Natalia ha detto...

Tanti auguri, anche se in ritardo, Maestro, per il tuo compleanno e per 365 giorni pieni di fortuna e serenità.

Sandro NH ha detto...

https://www.gazzetta.it/olimpiadi/discipline/scherma/24-07-2021/dalla-sciabola-prima-medaglia-samele-d-argento-4103016220629.shtml

Luigi Samele, 25 luglio 1987

Sandro NH ha detto...

In attesa di scrivere due righe su questi accadimenti,o forse no perché rischierei la galera o peggio, che qualche barba finta si interessi a me; vi posto questo articolo del mainstream, illuminante e sconcertante al tempo stesso.
In sintesi questo primario si è presentato alla manifestazione no carta verde per convincere col ragionamento i manifestanti a vaccinarsi.
Risultato: dovrà presentarsi alla Norimberga istituita dal Palazzo...

No comment

https://torino.repubblica.it/cronaca/2021/07/25/news/green_pass_il_primario_di_malattie_infettive_dell_ospedale_di_novara_in_piazza_con_i_no_vax-311731469/

Sandro NH ha detto...

Complimenti a Federica Cesarini oro nel canottaggio, che lunedì prossimo compirà gli anni.
Federica Cesarini, 2 agosto 1996

https://www.lastampa.it/verbano-cusio-ossola/2021/07/29/news/quando-la-neo-campionessa-olimpica-federica-cesarini-arrivo-terza-al-memorial-don-villa-sul-lago-d-orta-1.40548593

Sandro NH ha detto...

Tanti auguri di buon compleanno ad Antonella Palmisano!!

https://www.lastampa.it/sport/2021/08/06/news/tokyo-2020-antonella-palmisano-vince-l-oro-nella-marcia-20-chilometri-1.40574044?ref=LSHAP-A-S1-T1

Ciro Discepolo ha detto...

!!

Ciro Discepolo ha detto...

Sandro, però diamo a Cesare quel che è di Cesare: un astrologo sconosciuto, ma che “si intende di statistica” ha dichiarato che questa mia regola non funziona in quanto lui l'ha “verificata” sui suoi quattro nonni e ha dato esito negativo...

Anonimo ha detto...

Buon pomeriggio

scrivo nel blog del Maestro per fare un appello importante, con il suo consenso.

La prossima imminente RSM devo trascorrerla in Messico, nazione che consente ad oggi l'ingresso per motivi di lavoro o salute, ma non per turismo.

Al momento non riesco a trovare un medico che mi faccia un semplice appuntamento, in modo tale da non avere problemi per entrare.

C'è qualcuno che può darmi una mano, per cortesia? Potrebbero esserci persone che devono recarsi in Messico, oppure che ci sono state recentemente, le quali hanno risolto positivamente questo problema.

Contattatemi alla seguente email: ricercatore@email.it

A.P.

Sandro NH ha detto...

Allora a questo esimio collega potremmo sempre raccontargli dell'aneddoto di Rommel che partì per la Germania per festeggiare il compleanno della moglie, sicuro e tranquillo, dopo aver appurato che in Normandia non ci sarebbe stato nessun sbarco di potenze nemiche...

Vania ha detto...

Caro Ciro,
leggendo su alcune delle ripercussioni climatiche determinate dall'Antropocene mi sono imbattuto anche in questa: "changes in the earth’s rotation caused by melting ice sheets".
Mi chiedo, dovremmo riconsiderare i calcoli astrologici/astrogeografici?
Abbraccio
Vania

Sandro NH ha detto...

https://www.quotidiano.net/politica/conte-presidente-m5s-1.6670870

Giuseppe Conte, 8 agosto 1964

Anonimo ha detto...

https://www.google.com/amp/s/www.cnn.com/travel/amp/mexico-travel-covid-19/index.html
Al momento non sembrano esserci restrizioni per entrare in Messico a meno che non entri dagli states