mercoledì 16 gennaio 2008

A che punto è la notte?


Molte questioni importantissime stanno agitando la scena politica italiana, non solo relativamente al rinnovo dei contratti di lavoro, alla legge elettorale, alle divisioni polari interne alla maggioranza, alla situazione drammatica della spazzatura a Napoli che potrebbe esplodere da un momento all'altro, allo smacco subito dal Papa e a tante altre cose che stanno rendendo critica la situazione dentro e fuori del Governo.Eccovi, allora, la curva prodotta da AstralDetector che ha esaminato il 2008 visto dai cieli di Romano Prodi, Arturo Parisi, Massimo D'Alema, Franco Marini, Fausto Bertinotti, Antonio Di Pietro, Emma Bonino, Rosy Bindi, Giovanna Melandri, Giuliano Amato, Clemente Mastella, Tommaso Padoa Schioppa, Vincenzo Visco, Pierluigi Bersani, Alfonso Pecoraro Scanio, Oliviero Diliberto, Giorgio Napolitano e Walter Veltroni. Come potete notare siamo nel pieno di una ripidissima discesa iniziata pochi giorni fa e che si concluderà intorno al 10-12 febbraio. Interessante notare che anche il grafico che vi proposi sulla situazione napoletana, il sei gennaio scorso, mostrava un zona altamente perturbata tra il 12 gennaio (gli scontri per le strade di Napoli e le cariche della Polizia) e il prossimo 7 febbraio.
Possiamo, inoltre, notare che siamo già nei venti giorni prima dei compleanni della Melandri (28/1) e di Clemente Mastella (5/2).Vorrei anche aggiungere che il grafico dell'andamento del Governo nel 2007, pubblicato sul libro mio e di Pino Valente, segna nettamente tutte le crisi dell'anno trascorso, compresa la caduta del Governo che ci fu il 21 febbraio (giorno indicato "in pieno" dal grafico prodotto da AstralDetector).Ma, qualcuno potrebbe chiedere, come mai, allora, il Governo è ancora lì? Beh, questo per me è un mistero perché negli altri paesi come il nostro (mi riferisco a quelli democratici), quando un Governo cade, di solito va a casa o si apre una crisi. Da noi, invece, riceve un nuovo incarico in poche ore.
Non so dire se anche questa volta (soprattutto dopo che è stato toccato il Papa) si potrà passare disinvoltamente su tutto, ma il grafico il proprio dovere lo fa e vi segnala quello che accadrebbe in Italia se noi fossimo tedeschi, francesi inglesi...
Ciro Discepolo
www.soalrreturns.com
www.cirodiscepolo.it
Posta un commento