venerdì 18 gennaio 2008

Una buona notizia - forse - per i lettori USA








Da oggi è possibile acquistare, negli USA, presso i principali punti di vendita di tutti gli Stati Uniti e senza spese di spedizione, il libro “Transits and Solar Returns” di cui sono giunte oltreoceano, fino a ieri, solo una ventina di copie (ma se voi cercate su www.yahoo.com la voce solar returns, troverete che su 108 milioni di documenti tale libro compare al sesto posto. Guardate qui: www.solarreturns.com/images/transitsandsolarreturnsonyahoo.gif).
Almeno per me, ma credo anche per l’astrologia italiana, si tratta di un evento importante, dato che è il primo testo di un astrologo italiano, un testo di 560 pagine di grande formato e di 1 Kg di peso, che viene venduto in migliaia di librerie di tutto il territorio degli Stati Uniti d’America.
Non è stato facile ottenere tale risultato perché è quasi impossibile che un distributore accetti di distribuire un solo libro (di solito si fanno contratti per una quindicina di titoli all’anno). Erano anni che cercavo e puntavo le mie ricerche tra i distributori di una zona ben precisa degli USA, quella che corrisponde a Giove congiunto al Medio Cielo nel mio tema rilocato: la verticale che passa, grosso modo, tra le città di Chicago e di New Orleans, dove troviamo anche Venere al Fondo del Cielo. Tutti i miei tentativi sembravano falliti, ma – ancora una volta – l’Astrologia Attiva mi veniva in aiuto. Nell’ultimo compleanno mirato, per ottenere altre posizioni celesti che mi interessavano, piazzavo Venere in terza Casa, mentre ogni anno posiziono Marte e Saturno in quel settore o nel nono… Inoltre, dato che il mio prossimo libro tratterà molto di Rivoluzioni Lunari Mirate, da molti mesi sto partendo ogni mese per una RLM e cerco di potenziare l’effetto di quella Venere in terza. I risultati non si sono fatti attendere e una collega americana mi ha invitato a provare con un grosso distributore la cui sede principale si trova ad Austin, nel Texas: su quella famosa linea verticale di cui scrivevo poco fa. Questo è un altro esempio formidabile di applicazione dell’Astrologia Attiva in cui certamente l’Astrogeografia ha un ruolo importantissimo.

La società è questa:
Greenleaf Book GroupP:
(512) 891-6100 x52F:
(512) 891-61504425
S. Mopac, Suite 600Longhorn Building, 3rd Floor
Austin, Texas 78735

Tuttavia il deposito e la consociata a cui vanno fatti gli ordini è qui:

BookMasters, Inc.
30 Amberwood Parkway
Ashland, Ohio 44805
(anche qui, in Ohio, “incredibilmente”, il mio Giove di nascita è congiunto al Medio Cielo del luogo!).

Il libro si può ordinare al numero verde: 1(800)247-6553
e l’identificativo è:

ISBN: 978-0-9800969-2-7

La pagina del distributore dedicata al libro è la seguente:

http://www.atlasbooks.com/marktplc/02085.htm

Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it



Starting today it is possible to purchase, in USA, near the principal bookstores of the whole United States and without paying shipment expenses, the book "Transits and Solar Returns" of which have come overseas, up to yesterday, only about twenty copies (but if you look for on www.yahoo.com the voice solar return, you will find that on 108 million of documents such book appears on the sixth place. You look here: www.solarreturns.com/images/transitsandsolarreturnsonyahoo.gif ).
At least for me, but I also believe for the Italian astrology, it deals with an important event, since it is the first text of an Italian astrologer, a text of 560 pages of great format and of 1 Kg of weight, that it is solding in thousand of bookstores of the whole territory of the United States of America.
It has not been easy to get such result because it is almost impossible that a distributor accepts to distribute only 1 book (they are usually made contracts for about 15 titles per year).
They were years that I looked for this result and I aimed my searches among the distributors of a well precise zone of USA, that that corresponds to Jupiter conjunct to the Middle Heaven in my relocation map: the vertical one that passes, big way, among the cities of Chicago and New Orleans, including even Venus at IC. All of my attempts seemed failures, but - once more - Active Astrology came me in help. In my last aimed birthday, to get other celestial positions that interested me, I placed Venus in the third House, while every year I position Mars and Saturn in that sector or in the ninth one… Besides, since my next book will treat a lot of Aimed Lunar Returns, from many months I am departing every month for a ALR and I try to strengthen the effect of that Venus in the third House. The results are not made to attend and an American colleague has invited me to try with a big distributor whose principal center is found to Austin in the Texas: on that famous vertical line of which I wrote a little while ago. This is another formidable example of application of the Active Astrology in which the Astrocartography certainly has an important role.

The society is this:
Greenleaf Book Group
P: (512) 891-6100 x52s
F: (512) 891-6150
4425 S. Mopac, Suite 600
Longhorn Building, 3rd Floor
Austin, Texas 78735

Nevertheless the deposit and the subsidiary to which the orders must be made it is here:

BookMasters, Inc.
30 Amberwoods Parkway
Ashland, Ohio 44805

(also here, in Ohio, "incredibly", my Jupiter of birth is joined to the Middle Heaven of the place!).

The book can be ordered to the toll-free number: 1(800)247-6553
and the ISBN is:

ISBN: 978-0-9800969-2-7

The page of the distributor devoted to the book is the following:

http://www.atlasbooks.com/marktplc/02085.htm

Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it


27 commenti:

Alberto B. ha detto...

Complimenti vivissimi per questo suo ennesimo successo! L'Astrogeografia rimane per me una materia tutta da scoprire: dove posso trovare del materiale per potermi erudire?

Marco Celada ha detto...

Notevole Ciro;
anch'io resto a disposizione per dare supporto e spiegare questa parte dell'astrologia; sono sempre infatti impegnato in corsi e conferenze e quando parlo di astrocartografia registro sempre molto interesse.

Marco

Giulia ha detto...

Mi associo anche io nel fare i complimenti a Ciro per questo ulteriore meritatissimo successo di una sua pubblicazione, che per me è una vera e propria bibbia che consulto si può dire giornaliermente.
Proprio ieri sera valutavo che il libro succitato è ridotto in uno stato pietoso e pensavo di comprarne un altro paio di copie che possano resistere all'usura del tempo e delle consultazioni.
Per la verità il pensiero che Ciro stesse sperimentanto le RLM mi era balenato quando nel posto del 26 dicembre us. ci comunicava di essere a Monaco di Baviera, ed infatti subito andai a verificare... ma non era giorno di sua RL.
Ora invece ce lo conferma, addirittura che lo sta sperimentando ogni mese! Ogni mese???
Ma non è una questione un pò complicata, non solo per lo stress dello spostamento, ma anche per i costi?
Forse c'è qualcosa che mi sfugge, ma se la metodologia è la stessa delle RSM, gli spostamenti possono essere nell'ordine delle migliaia di Km!
Cioè, se ho capito bene, magari la prossima RL Ciro se la potrebbe passare a El Paso per mettersi una congiunzione Giove-Venere al Mc?
Mi farebbe piacere approfondire questa cosa, semprechè non sia un'anticipazione troppo grossa rispetto al libro che è in preparazione.
Insomma almeno sapere, se ho capito bene se la tecnica è la stessa delle RSM.
Grazie!

uranio12 ha detto...

Attualmente ho il transito di Plutone congiunto al mio asc e a Nettuno radix:cosa puo' indicare?Grazie a chi vorra' rispondere

Sabri ha detto...

Tante congratulazioni anche da parte mia a Ciro.
Sono appena tornata dalla mia RSM: tutto in una giornata, dall'Italia fino a Lisbona. Sono cotta, ma contenta: adoro volare, se mi fossi svegliata prima avrei fatto l'hostess!
Confermo anche io che la Lufthansa e' una grande compagnia, puntuale, con servizio ottimo, aerei davvero buoni ed attenzione al passeggero, anche la qualita' del catering e' buona.
Purtroppo non ho potuto godermi Lisbona, ho dovuto fare una "toccata e fuga", ma io mi accontento, perche' gia' il fatto di essere riuscita a regalarmi questo viaggio e' per me davvero un'enormita'.
Caro Sergio, per esperienza personale posso dirti che i transiti di Plutone non sono mai uno scherzo, soprattutto se vanno a stimolare punti nodali del tema, ma se assecondati posso essere davvero il trampolino di lancio per una trasformazione importante, direi unica nella vita. In particolare nel tuo tema non mi esprimo, perche' credo sia meglio che qualcuno piu' esperto di me ti dia un parere.
Saluti a tutti,
Sabrina.

Luigi Galli ha detto...

Conosco le moltissime energie spese da Ciro per raggiungere questo traguardo e mi sembra giusto tributare oggi a lui, alle sue teorie e ai suoi libri tutta la nostra ammirazione per questo grande, grandissimo successo personale
E' anche un traguardo importante per tutta l'astrologia italiana che speriamo in futuro non sia più considerata di serie inferiore.
Grazie Ciro e molti Auguri per questa nuova avventura.

uranio12 ha detto...

Grazie Sabri,anche se mi hai scambiato per Sergio.
Proiezione,sincrronicita',lapsus?
Ciro mi ha fatto bloccare co tutti sti termini!
Ah,ah,ah

francesco ha detto...

Ciao Ciro..
sono un tuo collega astrologo, Francesco Faraoni. Ho appreso molto dai tuoi libri nei quali ho avuto modo di confrontare le mie idee e miei studi con le tue osservazioni. Interessante ora leggere questa cosa dell'astrogeografia che sicuramente vorrò approfondire! Se vuoi venire a trovarmi (nel web..) puoi visitare il mio blog www.myspace.com/spazioastrologia (da poco aperto) e www.astrologianews.splinder.com

Un abbraccio e complimenti!
Francesco

Alberto B. ha detto...

Caro Marco e cari bloggers, sarei interessato a conoscere come funziona l'astrogeografia e se esistono dei testi sui cui studiare.
Ringrazio anticipatamente quanti vorranno darmi consigli!

paola ha detto...

Caro Ciro, cari blogger,
i miei complimenti al Maestro! Un omaggio alla serietà, alla capillarità della sua ricerca, e alla completezza del suo testo. Mi sto appassionando all'astrogeografia, tanto più importante, oggi, in una società globalizzata. Pubblicazione meritata.
Rispondo qui a Ciro riguarado alle mie foto dalla ultima RSM: non porto mai con me la macchina fotografica, né acquisto - ahimé, ma è una forma di pigrizia mista a inefficenza - le macchinette usa e getta... ho una relazione pigra con il postare immagini digitali, sarà che il mio strumento è la parola... non so... dunque non posso che raccontare attraverso la parola. Quanto all'amico che mi ha chiesto di alberghi a Samara... anche qui, ho cercato nel mio archivio il nome dell'hotel dove avevo alloggiato, ma non l'ho trovato... sono proprio un disastro. Il punto, credo a mia giustificazione, è che compiendo gli anni in gennaio, di Samara ricordo solo la neve, la quasi totale impossibilità a uscire dall'albergo (confortevole e delizioso con ristorante incorporato) con una temperatura impossibile per un turismo diciamo "normale", una brevissima passeggiata sotto fiocchi grandi come caramelle (poetico, davvero) e quattro giorni passati a scrivere nella sala da the dell'hotel. Per Goose Bay, invece, ricordo che essendo una base militare, allogggiai nell'unico - o quasi - albergo della zona, ricordo da Saint Johns un piccolissimo aereo a eliche che mi portò in quello strano posto... e i clienti (pochissimi) dell'albergo stupiti che un'italiana andasse fino lì. Provai anche lì a "fare un giro", ma c'era solo neve, neve, neve... E' come se terminata la scadenza della RSM io lasciassi dentro di me e dietro le mie spalle l'esperienza, per vivere la RSM nel mio quotidiano. Imparerò, d'ora in poi, a trattenere per iscritto oltre che le mie impressioni, anche indirizzi, nomi e esperienze. L'atrogeografia è la mia nuova passione, questo blog è sicuramente un luogo importante anche solo per imparare. E per avere Ciro vicino, senza disturbarlo, ma godendosi le sue riflessioni e le sue scoperte. Quello che possiamo fare noi, per lui e per i nostri amici, è diffondere il suo pensiero e le sue ricerche, i suoi libri. Ad esempio segnalerò il suo testo ai moltissimi amici americani che potranno acquistare il suo prezioso testo.
Paola

Ciro Discepolo ha detto...

Caro alberto b., come abbiamo già scritto puoi provare a chiedere al prof. Rossetti, mio coautore del testo "Astro&Geografia", se possiede ancora delle copie. L'indirizzo è in questo blog.

Praticamente tutti gli Astrologi Attivi, a cominciare da quelli che scrivono qui, ma non solo loro, sono espertissimi di Astrogeografia. Già leggi il messaggio di Marco che si mette a disposizione e voi potete fare domande e chiunque vi risponderà sa il fatto suo, tranne chi si improvviserà (ma quelli li "sgamerete" subito...).

Cara Giulia,
sì, ci avevi preso quando avevi capito che stavo e sto facendo ogni mese un compleanno lunare mirato. Questo perché ho apportato anche dei cambiamenti ad Aladino, ad hoc, che spiegherò nel libro e sto tentando nuove strade. L'amico Emanuele Vinciguerra è il veterano delle RLM praticate sulla propria persona. Ci siamo sentiti anche ieri e l'ho invitato nuovamente a scrivere qui le sue esperienze (ma non è tanto affratellato con il computer). Lui sa che sono contrario a praticare spesso le RLM e nelle venti regole del mio prossimo libro spiegherò il perché. Tuttavia, in determinati casi, esse sono utilissime e per poter creare ad hoc dei casi limite e poterne scrivere, sto facendo, con piacere, questo tour de force in cui mi sono capitati, però, anche Torino, San Severo di Foggia, Brindisi, due volte Mosca, Istanbul, ecc. A Mosca, con Lufthansa, prenotando in anticipo, si può andare con circa 400 euro e dunque si possono fare RLM senza essere Paperon de' Paperoni.
Come dicevo, nel prossimo libro, spiegherò una mia nuova idea di utilizzazione dell'Astrologia Attiva, ma sono troppo scaramantico e non ne parlo con alcuno prima dell'uscita del libro.
Visto che me lo chiedi espressamente ti dirò che non andrò a El Paso fra pochi giorni, ma resterò in Europa, ma sto ancora decidendo perché vorrei osare molto e forse lo farò anche, ma attendo delle risposte che tardano ad arrivare.


Caro uranio12 credo che tu stia diventando un astrologo "totale"... un po’ come me, che da anni a questa parte, sono diventato un cinefilo capace di spararsi quattro-cinque film in vena, di seguito…

Grazie a tutti quelli che mi hanno inviato i loro auguri: Luigi, Paola, Sabrina (sei stata su, al ristorante del Tivoli?)...


Anche con Luigi condivido un piccolo segreto e spero potrà andare in porto.


Un benvenuto al collega Francesco Faraoni e complimenti al suo sito: resta tra noi. Tutti i nostri colleghi sono benvenuti, anche chi è contro l’Astrologia Attiva. L’unica cosa che chiediamo è di non insultare alcuno: quella di insultare è una forma che denota sempre barbarie e non può appellarsi ad alcuna giustificazione.

Mi spiace, Paola, che non mi hai inviato una tua foto in mezzo a vari metri di neve... Se non ti piace apparire, puoi mandarci le foto solo dei luoghi e, ormai, ogni telefonino ha almeno 2 megapixel di obbiettivo incorporato... Comunque foto a parte, ho piacere che ti stai appassionando all'Astrogeografia e grazie anticipate per le segnalazioni in USA del mio libro.

paola ha detto...

Chiedo venia per non avere fatto foto, ma volevo segnalare, in aggiunta all'esempio della venere in IX che mi ha "regalato" un biglietto gratuito all'aeroporto di Amsterdam, due piccoli avvenimenti a una settimana dalla RSM. Saturno in Sesta. mi è venuto il raffreddore (potente) subito, quando fino a poche ore prima stavo benissimo; mi sono già fiondata dal dentista al quale ho chiesto una pulizia fastidiosa e che ho convinto (non avendo problemi...) a rifare un ponte a mio avviso (devo dare a saturno per tutto l'anno e mi ci applico con dovizia) scaduto... per provare a ottemperare il mio AS Ottava, ho deviso di tenere per questi giorni delle questioni da pagare, arretrate: stamattina sborsare una bella cifra all'ufficio postale con i bollettini scaduti... mi ha fatto quasi felice. Non ho mai speso i soldi tanto volentieri... dovuti o non dovuti, non sono stata a sottilizzare...Ecco, spero di ovviare alla mia incapacità fotografica (ma ho mandato a Ciro regolare cartolina, una specie di pezza d'appoggio di tradizione... con lui) con piccoli esempi di funzionamento RSM e spero, presto, anche delle RL. Attendo con impazienza le venti regole: se continua così il libro andrà benissimo, saremo noi blogger a parlarne e, lo dico a ragion veduta, il passaparola è e resta il sistema migliore per vendere libri.

doriana ha detto...

Ciao a tutti,
sono anch'io interessata al testo dell'Astrogeografia, ma sono un pò impacciata nell'uso del p.c. e non riesco a trovare l'indirizzo segnalato. A Giulia vorrei dire che anch'io pratico le RLM, ma in realtà lo faccio per imparare e (per ragioni di costo) mi limito a spostamenti in europa (quando tali spostamenti sono ovviamenti significativi per la RL). Concordo con il Maestro che un esempio vale più di cento parole, e visto che non mi azzardo a studiare una RSM (visti gli effetti devastanti che portebbe avere se studiata "male"), mi diletto a "pasticciare" con le mie RL (più di tanti danni non posso fare) e intanto imparo dagli errori e dalle sviste. Credo che una serie di RLM ci possano aiutare molto se nel corso dell'anno c'è un obiettivo cui teniamo particolarmente (come sempre è una scelta fra costi/benefici), e personalmente lo ritengo un metodo ottimo e poco pericoloso per mettere in pratica le famose regole. E aspetto con grande ansia il libro di Ciro, anche perchè per le RL uso lo stesso metodo di lettura delle RS ma ho il sospetto che non sia proprio la stessa cosa.
Ringrazio tutti per le risposte avute nei miei precedenti post. Mi scuso per non averlo fatto prima ma problemi di famiglia (ora superati) non me lo avevano consentito. Per lo stesso motivo mi scuso di farli in ritardo, ma tanti auguri a chi ha compiuto gli anni.
Doriana

paola ha detto...

Doriana,
anche se siamo dilettanti, e giustamente lavoriamo solo su noi stesse (io non oso mai rispondere ad amici, ma li spedisco dal Maestro...), come cavie che al massimo sbagliano per sè e non per gli altri (credo che la professionalità sia necessaria in qualsiasi lavoro e guai al dilettante per il prossimo), ti chiedo: ma come fai? Vale a dire che viaggi una volta al mese o quando lo ritieni necessario per spostare un giove o una venere o un'ascendente?
grazie,
paola

Alberto B. ha detto...

Caro Maestro l'indirizzo che lei mia ha segnalato risulta essere errato: andrea.rossetti@alice.it
Se gentilmente potesse segnalarlo nuovamente sarebbe un grande favore per tutti noi bloggers.

Grazie

doriana ha detto...

Ciao Paola,
in realtà la cosa è nata così. Pratico le RSM che mi consiglia Ciro, così mi metto tranquilla tutto l'anno. Poichè ho un grande amore per l'astrologia ho acquistato il programma base (per il momento) di Astal ed ho iniziato ad usarlo per dare una sbirciatina alle mie RL e tentarne una lettura (per quanto io la studi da anni sono ancora, e senza falsa modestia, assolutamente una neofita dell'astrologia). Beh premesso che quest'anno ho in corso transiti micidiali e se fossi rimasta a casa avrei avuto un asc. in XII, sino ad ora (e sono ormai alla fine del ciclo) posso dire che è stato sicuramente un anno faticoso ma nel corso del quale ho realizzato anche tantissimo. Però utilizzando Astral mi sono accorta che spesso le mie RL di quest'anno avevano un asc in I,VI, e XII (a tal proposito chiedo a chi ne sa più di me: è un caso se nell'anno in cui a casa ci cadrebbe l'asc. in una casa "malefica", un gran numero di RL cadono, per casa, negli stessi settori?). Così cautamente ho tentato con piccoli spostamenti (tieni conto che con i voli low cost le spese sono minime e spesso fai tutto in giornata; rinunci ad un paio di pizze, insomma) di raddrizzare un brutto ascendente. Poi magari mi è capitato saturno al MC, ed è così che ho imparato... (tenendo conto come mi ha detto Ciro che comunque la RSM da' sempre ciò che promette; e posso confermarlo) In un anno sono riuscita a fare questo discorso tre volte e in località "vicine" (nell'ordine Parigi, Londra e Lisbona), ma ho pensato fra me e me che, se un risultato ci sta particolarmente a cuore, forse potrebbe essere un metodo per darci un aiuto in più (e nel caso dell'essere ferrati in materia, decidere anche di spendere cifre più consistenti e spostarsi di molto). E' stato un tentativo, ripeto, ma personalmente mi ha aiutato a capire molte cose (tieni conto che per i micidiali transiti dell'anno ero cmq tranquilla con la RSM); l'impressione che ne ho ricavato è che le regole per la RL devono essere leggermente diverse da quelle della RS, ed è per questo che aspetto con ansia l'uscita del libro del nostro Maestro.
Doriana

uranio12 ha detto...

Ciro,grazie per il complimento-battuta,ma non potrei mai paragonarmi al tuo livello.Una cosa che ho compreso io e che mi hanno insegnato e' quello dell'umilta'(tipo Laura Pausini)anche se caro Ciro,non so perche' ma continuo a scontrarmi con chiunque su questo blog.
Anch'io son un cinefilo e credo,come tu stesso hai affermato che bisogna essere astrologi totali.
Da un po' di tempo ho acquisito una capacita' di individuare facilmente l'asc e la probabile malattia di una persona.Infatti sono in grado di capire chi ha problematiche al cuore,al fegato ecc...partendo dalle pagine importantissime del tuo libro"nuovo trattato di astrologia",che ho studiato per primo fra tutti i testi e che continuo tuttora a studiare.
A chi vuole capirne di piu' in fatto di segnali e simil consiglio vivamente il film "Premonition",dove la protagonista in una serie incredibile di giorni sfasati e di segnali vive il funerale di suo marito ancor prima che esso sia morto!Davvero molto bello

Sabri ha detto...

Caro Uranio12,
mi scuso per il "lapsus", evidentemento in qualche recondito angolo della mia mente ho unito te e Sergio con un invisibile link.....chissa' quale?
Mi scuso anche con Sergio ovviamente!

Ciao!
Sabrina.

Sabri ha detto...

Caro Ciro,
no, confesso che non sono stata al ristorante Tivoli, perche' devi sapere (ma questo credo che non sia una sorpresa per te che conosci bene il mio tema natale) appena sbarcata all'aeroporto di Lisbona ho sentito una forza irresistibile che mi spingeva a cercare un posticino tranquillo dove scrivere "il mio diario di bordo" con impressioni, riflessioni ed amenita' riguardo l'esperienza che stavo vivendo. E non ti dico come il mio spirito di osservazione si era acuito, tanto che mi sentivo come se mi fossi "sparata" 5 caffe' uno di fila all'altro (tieni conto che io non bevo caffe' ed evito bevande con caffeina). E alla fine ho trovato un bellissimo angolo con una ampia vetrata che dava sulla citta' di Lisbona, un sole che faceva occhiolino sul mio lato sinistro ed illuminava tutto, poca gente intorno (anche se l'aeroporto era affollatissimo) e tanta serenita'. Ho scritto tantissimo, non finivo piu', tanto che mi sono costretta a concludere per verificare la situazione per il mio volo di ritorno.
Invece Francoforte ha avuto l'effetto opposto, ho sentito come una cappa che si abbassava sempre di piu' sopra di me e sono stata contenta di imbarcarmi per l'Italia.

A presto,
Sabrina.

Sergio ha detto...

Cara Sabri non mi ero accorto del tuo lapsus, avevo dato un'occhiata veloce al blog ma non avevo tempo, ho risposto a uranio12 perchè mi arrivano i commenti via e-mail, ma i commenti arrivano dei post nei quali io inserisco un commento.

Caro Uranio12, non mi pare che ci siamo scontrati, per quanto ci riguarda ci scontreremo solo se andremo sugli autoacontri nai lunapark.

Le piccole provocazioni servono solo a distogliere dall'indifferenza e dare inizio a un dialogo, se non sono provocare da pulsioni incosce incontrollate.

Per quanto riguarda le RLM, personalmente faccio gia fatica a fare le RSM.

Caro Ciro, rinnovo di miei auguri per il tuo nuovo libro.
Non so se hai letto la mia risposta nel "vecchio post": mi ero rivolto a te solo perchè mi hai fatto una domanda e io ti ho risposto. Lo scambio di idee era nato con Uranio12 non con te.
Magari sarà uranio12 a trovare la strategia pere quelli del Cicap.
In ogni caso il mio voleva essere un ragionamento astratto, senza voler considerare i risvolti pratici, i quali possono variare da situazione a situazione.

Spero di essere stato chiaro...

uranio12 ha detto...

ma io personalmente non ho provocato nessuno.
Sergio,cambiamo strada:quale esoterismo studi?

francesco ha detto...

Io credo che l'astrologia non può essere "ortodossia". Se alcuni colleghi astrologi vedono nelle ricerche di Ciro Discepolo un motivo di critica non-costruttiva piuttosto che un motivo di riflessione e dialogo il problema di fondo è riconducibile alla solita "tradizione" dove molti non ammettono le novità. Sono favorevole all'astrologia sperimentale, alla ricerca astrologica, allo studio EMPIRICO (passatemi il termine) dell'astrologia. Ho sentito parlare in diversi siti di polemiche tra Ciro Discepolo e certe correnti di pensiero (certi personaggi). Credo che le critiche siano sempre costruttive purché queste siano fondate su un confronto reale. Lo ammetto senza alcuna vergogna, non pratico "astrologia attiva" anche perchè devo ancora capirla, studiarla, mi devo confrontare con questa realtà... come non so nulla dell'astrogeografia e mi voglio informare. Ma sono molto aperto alle evoluzioni dell'astrologia. Il mio primo "testo" fu il TETRABIBLOS di Tolomeo.. l'ho studiato in ogni suo punto, apprezzandolo, ma posso dire che il metodo tolomeico (specie quello interpretativo) non è ormai più utilizzabile in questi tempi moderni dove l'astrologia si è evoluta e per evoluzione non intendo dire che è diventata "moderna". L'astrologia deve essere ancora scoperta del tutto... e questo viaggio cosmico continua e continuerà e non è possibile rimanere fermi a certi concetti o a certe tradizioni ortodosse che, invece, sono palesemente antievolutive. Lisa Morpurgo ha portato molte novità nell'astrologia e sappiamo tutti che molte osservazioni morpurghiane sono ancora oggi criticate e non accettate. Ma questo non significa che l'astrologia morpurghiana è più vera o meno vera di un'altra astrologia! Non può esistere verità assoluta nell'astrologia nel momento in cui è rappresentata da molti vettori e da molti variabili, primi fra tutti quelli interpretativi (approccio interpretativo). Ma osserviamo solamente l'effetto dei transiti: abbiamo numerosi testi che ci spiegano che tipo di effetto si ha quando SATURNO transita, ad esempio, sul Sole radicale. Ma tutte le informazioni che la letteratura astrologica ci fornisce risulta SEMPRE E COMUNQUE non specifica perchè un passaggio di Saturno sul Sole radicale è subordinato e direttamente collegato agli aspetti radicali che forma il SOLE. Per chiarire l'effetto che ho con Saturno di transito su un Sole radicale congiunto, ad esempio, al MedioCielo e l'effetto di un Saturno di transito su un Sole radicale congiuto all'Ascendente risulteranno totalmente diversi. Solo questo dovrebbe portarci ad essere più aperti alla ricerca astrologica piuttosto che chiuderci in una sorta di ciecità collettiva che spesso molti astrologi (ma non tutti..) compiono nel loro lavoro.

Per concludere io non mi sono mai appropriato di un "libro" o di un pensiero astrologico di un dato personaggio, incluso Ciro Discepolo. Nel mio percorso di studio ho sempre cercato di confrontarmi con le idee lette nei testi astrologici con le mie idee e le mie osservazioni, alla ricerca di un confronto dinamico... proprio perchè aspiro, personalmente, ad avere un "pensiero astrologico" frutto della mia esperienza e non frutto di una sottospecie di legge enunciata da qualche astrologo in un testo. Questo significa che tutte le ricerche condotte dagli astrologi, incluse quelle di Ciro Discepolo, non andrebbero prese con critica distruttiva ma al contrario come "motivo di confronto" e di riflessione. Credo che l'astrologia abbia bisogno di evoluzione e non di involuzione. Dobbiamo inoltre difenderci dagli attacci denigratori di molte associazioni scientifiche (o PSEUDOscientifiche) che contestano, ad esempio, la previsione astrologica secondo loro mai specifica e mai attendibile. Forse in questo siamo responsabili anche noi astrologi che cerchiamo di conoscere il futuro (come direbbe la Morpurgo, il futuro non è prevedibile ma si presta esclusivamente a consocenza poichè è qualcosa di già esistente) forse con approcci e modelli interpretativi e di decodificazione dei "simboli" sbagliati.

CIAO!
Francesco Faraoni

Sergio ha detto...

Carissimo Uranio12, (chiedo scusa per gli errori di scrittura, ma come insegna Ciro Discepolo questo è il problema di chi ha un Urano forte e un Mercurio leso nel proprio Cielo Natale)la tua è una domanda da un milione di euro. Di esoterismo ne esiste uno solo, come esiste una sola Astrologia.
Se esistono vari tipi di Astrologia è solo perchè cambia il modo di applicarla, nel senso che l'Astrologia applicata alla medicina si chiama Astrologia Medica, l'Astrologia applicata al comportamento oggettivo delle persone è chiamata Astrologia Attiva, e così via.
Allo stesso modo esistono varie scuole di esoterismo.
Se ti devo dire la verità l'esoterismo di cui mi occupo non esiste, nel senso che se spiego a un occultista cosa penso, lui mi ignora.
L'unica forma di esoterismo secondo me valida è quella Qabbalistica, diversa, anche se simile, dell'esoterismo massonico.
Non riesco a rispondere esaurientemente alla tua domanda, ma ritendo che esista una realtà non visibile che può essere studiata e analizzata, esattamente come la realtà oggettiva: con questa convinzione cerco di indirizzare i miei studi di conseguenza.

Se vuoi altre spiegazioni scrivimi a sergio772.giovanni91@alice.it

Saluti a tutti
Sergio

Ciro Discepolo ha detto...

Non so se l'altra volta l'ho scritto bene, ma l'indirizzo di Andrea Rossetti è andrea.rossetti0@libero.it dove, dopo il cognome c'è uno zero, prima della chiocciola.

Olrak ha detto...

Aggiungo i miei compiaciuti complimenti al Maestro Discepolo, auspicando che questo sia solo il primo di una lunga serie di suoi libri che verranno pubblicati in America e in altre parti del mondo.
Non sono un astrologo esperto, non conosco ancora in modo approfondito le tecniche di Astrologia attiva (sono uno studente universitario che si accosta all'astrologia nel poco tempo libero), tuttavia ritengo di avere letto e leggiucchiato abbastanza di Astrologia da potermi rendere conto di come molti testi di autori stranieri facilmente reperibili qui in Italia non siano allo stesso livello di quelli scritti da autori e astrologi brillanti, geniali e, allo stesso tempo, al 100% italiani.
Parlo di autori del calibro di Ciro Discepolo e di Lisa Morpurgo, i quali, con le loro opere e con la loro scienza, hanno fatto sì che l'Italia divenisse un paese all'avanguardia non solo per l'arte, non solo per la letteratura, non solo per l'opera lirica, ma, in tempi più recenti, anche per le fiorenti (nei contenuti) e innovative "scuole" di vera e seria Astrologia.
Sarebbe opportuno che questa interessante realtà che di fatto arricchisce il patrimonio culturale del nostro paese, divenisse un fatto noto a molti.
A tal proposito vorrei ricordare che quest'anno ricorre il decennale dalla scomparsa dell'astrologa Lisa Morpurgo. Perchè non approfittare di questa occasione per organizzare degli eventi e delle iniziative tali da conferire maggiore visibilità alla vera Astrologia in Italia, il tutto a scopi esclusivamente culturali?
Non pensate che sia ora che le persone la smettano di credere che l'Astrologia e l'oroscopo sono la stessa cosa? E che la smettano di considerare gli astrologi come dei personaggi semiciarlatani che si interpellano a fine anno per far loro dire come andrà l'anno successivo per i vari segni zodiacali?

W Ciro, W l'Astrologia italiana!

Olrak ha detto...

Chiedo venia, dovevo scrivere "W Ciro Discepolo".

Ciro Discepolo ha detto...

Caro Olrak,
ti ringrazio per le espressioni di tanta stima. Tuttavia, devo pur dire che essere falsamente modesti è cosa abbastanza sciocca. Ai colleghi stranieri che "se la pensano molto" potreste fare alcune domande del tipo:

1) Puoi scrivere cento cose importanti che hai detto, per la prima volta in astrologia, e che siano verificabili da tutti e che siano falsificabili (nel senso stretto popperiano)?

2) Puoi citare le regole base, in estrema sintesi, con cui si può interpretare un tema natale seguendo la tua scuola e che poi siano verificabili da tutti?

3) Se fai previsioni, puoi indicare le regole fondamentali per redigere delle previsioni attendibili e che possano essere fatte da tutti e poi verificate?

4) Quali sono i contributi assolutamente originali che hai prodotto e che si possano anche dimostrare, con le regole della statistica, su decine di migliaia di casi?

5) Se ritieni di avere davvero dedicato la tua vita all'astrologia e dunque di averla studiata approfonditamente, saresti in grado, senza preavviso, di tenere una lezione di geografia astronomica, di spiegazione dei diversi sistemi di domificazione, del pensiero delle principali scuole di astrologia almeno degli ultimi due secoli, del contributo che la psicologia e lo studio dei simboli hanno offerto all'astrologia? Saresti in grado, senza computer, di elaborare grafici di temi natali, RS, RL e via dicendo per qualunque nativo del mondo? E si potrebbe continuare ancora molto a lungo.

Penso sia sciocco vantarsi di conoscere tante cose, ma penso anche sia sciocco non riconoscere che, avendo dedicato, con grandissima passione, una intera vita a una disciplina seppure sconfinata quanto l'astrologia, si siano raggiunti livelli molto alti in quel campo.