mercoledì 15 ottobre 2008

La funzione Delta



Da diversi giorni lavoravo a una RSM assai difficile da risolvere. Disponendo di un orario di nascita quasi certissimo, mi trovavo a dover evitare contemporaneamente un Saturno in dodicesima e un Marte in ottava. Con l’insostituibile Aladino avevo trovato una località che mi consentiva ciò, ma togliendomi Saturno dalla cuspide con una distanza pari a 2° e 31’ contro i 2° e 30’ che la mia pratica mi suggerisce di tenere come valore limite. Pur essendo quasi assolutamente certo dell’orario in questione, non me la sentivo di licenziare una simile RSM e desideravo ottenere uno scarto di sicurezza maggiore.
Facevo, quindi, varie prove con Google Earth nella zona trovata, ma i tentativi si moltiplicavano e la mia variabile era, come si può intuire, determinata dall’incrocio di una longitudine con una latitudine cosa che avrebbe potuto trascinarmi a fare migliaia di tentativi.
Avevo quasi deciso di apportare una nuova modifica per arricchire ulteriormente le performance di Aladino. Pensavo di inserire la variabile “Delta”, ovvero una distanza predeterminata da una cuspide “maggiore di…”. Da notare che quando io e Stefano Briganti realizzammo l’ultima perla di Aladino (appunto la possibilità di indicare una cuspide di Casa precisa da cercare) impiegammo circa tre settimane per ottenere il risultato cercato e i successivi dieci mesi per correggere le parti del programma che erano state inavvertitamente danneggiate da quel cambiamento. Si tratta di un software di una complessità pazzesca e per tale motivo cerco di non toccarlo se non per ottenere benefici davvero enormi, come quello descritto.
Ragionando più a fondo, oggi mi sono accorto che la variabile “Delta” esisteva già in Aladino ed era l’uovo di Colombo…
Infatti, se io ho, mettiamo, un Saturno a 17°52’ e una cuspide di dodicesima Casa che viaggia intorno a 20° e 23’, allora chiedo al programma di cercarmi tutti i luoghi che abbiano una cuspide 12 a 20° e 30’ e non lo limito rispetto agli aeroporti, ma gli ordino di effettuare una scansione di un preciso territorio, calcolando secondo dopo secondo di grado, quasi metro per metro di superficie terrestre.
Potendo fare questo e altro, Aladino mi ha risolto il problema.
Sono assai soddisfatto.

Vedo che la vita sul blog ferve e do il benvenuto a Diego e a Giuseppe, che però ha sbagliato a postare e ha postato sulla mia e-mail privata (provaci ancora, Giuseppe!).

Credo che si stia cogliendo appieno lo spirito di questo spazio che dovete considerare nostro e non mio. Le richieste di aiuto si moltiplicheranno e sono certo che i più bravi tra voi, come hanno fatto anche in passato, aiuteranno i meno esperti. Non vi è motivo perché io intervenga dato che ve la cavate benissimo.


Buona serata a Tutti.
Ciro Discepolo
http://www.solarreturns.com/
http://www.cirodiscepolo.it/

8 commenti:

Marco Celada ha detto...

Caro Diego, preferisco Dublino rispetto La Paz; inoltre a Belfast (UK) quel Saturno si può allontanare di altri 4 gradi dal MC rispetto a Dublino, mantenendo Nettuno a distanza di sicurezza dalla cuspide della seconda Casa:

ALDERGROVE INTERNATIONAL AIRPORT BELFAST, NORTHERN IRELAND
UNITED KINGDOM
06,12 54,39


un saluto
Marco

Giulia ha detto...

Approvo in pieno!
Altro che RSM "arrepezzate" come si dice dalle mie parti.
Belfast coniuga una RSM più che decente, direi buona, con una spesa contenuta.
E' una vera fortuna avere alternative così quando non si può spendere per arrivare in Australia!

cristiana ha detto...

Ciao Diego,
Marco e Giulia, infatti hanno ragione :) ..infatti e' un "pelino"piu' lontano..

Cristiana

Antonella CT ha detto...

Caro maestro Ciro,
purtroppo con grande dispiacere,a causa di qualche problema familiare, non potrò essere presente a Budapest come avrei desiderato.Spero per un prossimo incontro in futuro di potermi organizzare meglio. In compenso due giorni fa ho ricevuto per posta finalmente il tuo nuovo libro! Per ora sono arrivata a leggere solo la parte riguardante le rivoluzioni lunari che ho trovato molto interessante e mi ha chiarito molti dubbi.Penso che quella sulle rivoluzioni terrestri sia un po' più complicata ma mi ci dedicherò e se non mi sarà chiaro qualcosa domanderò in questa sede dove vedo che oltre te ci sono tante persone di buona volontà disposti ad aiutare chi ne ha bisogno.
Grazie ancora comunque, per il tempo e il lavoro che dedichi per aiutare tutti noi a evitare qualche catastrofe e rendere questa vita un pochino più serena!
Buona giornata a tutti!

Celeste ha detto...

Ho letto conn molto interesse il post di Ciro.
A parte la professionalità manifestata nel risolvere un caso così ostico, io ho colto nelle sue parole non solo la capacità di un grande astrologo ma la passione sfrenata del ricercatore, anche estremo.
Mi appassiona molto il fatto che con questo software (Aladino) tutto diventi piu' semplice e veloce.
Ho un sole in terza = gemelli e quindi le lungaggini mi stancano e anche una dominante urano
per cui tutto cio' che è tecnologia mi attrae moltissimo.
Appena potrò lo acquisterò di sicuro.
Grazie caro Maestro!
E poi un saluto a tutti gli amici.
PS: se avete tempo e voglia vi faccio una domanda anche se un po' generica.
Secondo voi una congiunzione giove - nettuno in quale casa di RSM si esprime meglio in un soggetto già nettuniano di suo?
La domanda mi riguarda con un poco di apprensione anche perchè tra poco inizierà il transito di nettuno in 6 casa.
Grazie a chi vorrà spiegarmi qualcosa in piu'.
Grazie.

Diego ha detto...

Buongiorno a tutti! Vorrei esprimere il mio grazie a Marco, Giulia e Cristiana per i loro consigli e considerazioni. Stanotte ho riflettuto a lungo sullo spunto che Cristiana mi ha fornito in merito alle mie aspirazioni professionali. E sono arrivato alla conclusione che già da tempo vaga nella mia mente e cioè che voglio cambiare lavoro. Sono impiegato al servizio clienti di un'importante azienda televisiva, praticamente opero in un'immensa casa terza. E la rivoluzione di Dublino ha un eccessivo carico di terza. Allora mi gioco il tutto per tutto spostando lo stellium in decima, a Tokyo. Mi rendo conto che per altri versi quella rs fa acqua, ma a tutto c'è un prezzo da pagare. Inoltre potrò agganciare il transito di trigono di Plutone a Marte e Saturno in decima radix, applicando così il principio di modulazione che ho appreso nell'ultimo testo di Ciro, di cui penso a questo punto che lo si possa applicare anche ai transiti, se il Maestro me lo accorda. Ancora un grazie di cuore e buona giornata a tutti.
Diego

Marco Celada ha detto...

Diego, confermo la netta preferenza di Belfast rispetto a Tokyo.

Marco

Giulia ha detto...

Ragazzi che entusiasmante questa cibernovella della RSM di diego.
Ero così curiosa di sapere come l'avrebbe accettata, che stamattina gli operai mi hanno tolto la corrente per mettere i nuovi punti luce nelle stanze in cui stanno lavorando!
Finalmente loro sono a pranzo e ho potuto accendere il pc!
Diego ma che mi combini???
Ma come, marco ti ha trovato (bontà e professionalità sua) una bella RSM e tu te ne vuoi andare a Tokyo?
Ma che vuoi ammazzarti i genitori? (tanto per dire un simbolo, eh!)
No perchè scusa a questo punto, visto che ci siamo mossi in tanti di buona volontà, sarebbe il caso che ti interrogassimo su tutte le ragioni che ti fanno scegliere una RSM simile!
Punto per punto, ora dicci perchè un As in 11a, perchè un Saturno Luna in 4a, perchè quello stellium poco promozionale e molto faticoso in 10a? Per uno come te che ha già una 10a radix così tormentata?
Per me, tu, a quella decima lì gli devi dare solo, ogni anno, se possibile, una cura multivitaminica fatta di Giove al Mc di Riv. Ad oltranza.
Vebbè, ho capito, c'è una spiegazione a tutto.
Tu, da bravo "scorpione" tendi all'autosabotaggio.
Me lo ricordo ancora quello scritto di ciro in cui parlava di due Scorpioni che facevano di tutto per mettersi da soli il bastone tra le ruote.
Tu, l'hai letto? Forse no...