martedì 21 ottobre 2008

La strada del male


Relativamente a ciò che chiede Al Rami penso che l’AA possa agire almeno alla pari di una buona cura omeopatica. Checché ne dicano alcuni scientifisti sul libro paga delle case farmaceutiche. Infatti la medicina omeopatica è capace di cambiare una persona introversa e farla diventare estroversa. E può fare molte cose ancora.
Allo stesso modo un soggetto, viaggiando con compleanni mirati studiati intelligentemente, potrà modificare i propri obbiettivi e rivolgersi verso il bene, abbandonando la strada del male (se nel suo tema natale esiste tale possibilità). Anche i suoi familiari potranno contribuire su tale versante utilizzando l’alto valore della sinergia dei compleanni: se i genitori trascorreranno anni sereni e vincenti, come potrebbero avere una tragedia in casa del tipo che dici tu?

Grazie a Marco e anche agli altri per l’invio delle foto. Vorrei chiarire meglio la questione. Non ho avuto tempo per approfondire la cosa sotto l’aspetto astrologico, ma il convegno di Budapest 2008 è stato certamente caratterizzato da cattive stelle per la fotografia. Infatti, quasi appena giunti a Budapest, Luigi Galli ha perso la custodia della fotocamera che poi ha distrutto il giorno successivo. Marco aveva un nuovo telefonino con il quale non aveva ancora familiarizzato e le foto sono venute quasi tutte cattive. Il mio flash lampeggiava, ma non illuminava… L’ottimo Vincenzo Andreoli ha scattato tantissime fotografie… di belle figliole… e anche una ventina di primi piani miei (che mi sono guardato bene dal pubblicare per motivi di decenza). Le memorie SD delle fotocamere di Doriana e di Virginia non ne hanno voluto sapere di entrare nel mio computer. Doriana si è fatta in quattro, recuperando anche il proprio portatile e trasferendo le foto su di una penna USB data poi a Vincenzo. Risultato: mi sono giunte quelle uniche due foto che ho pubblicato ieri.
Quasi tutti si sono affannati a scattare foto della sala vuota e nessuno ha potuto o voluto scattare immagini del tardo pomeriggio di sabato quando eravamo tutti insieme nella stessa sala… Insomma, davvero una Waterloo dell’immagine. Per il resto, però, come detto, il tutto è stato ultragodibile.

Plaudo all’iniziativa di Doriana di collettare più amici per una gita al Palazzo Schifanoia. Io non potrò esserci, ma vi assicuro che la collezione astrologica lì conservata è davvero qualcosa di magnifico. Personalmente la visitai tanti anni fa, in occasione di un famoso congresso di Lisa Morpurgo nella splendida Ferrara.

Bentornata Virginia e grazie di averci donato la tua spontanea simpatia. Grazie anche a tutti gli altri per le belle giornate trascorse assieme.

Buon pomeriggio a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it
Posta un commento