lunedì 20 ottobre 2008

L’importanza delle riunioni di gruppo


Cara Celeste,
ecco, la tua domanda forse potrebbe essere la sintesi della mia gita fuori porta a Budapest: l’occasione, per un gruppo di appassionati, di poter scambiare informazioni su un tema di comune interesse e fare tante domande libere.
Sfortunatamente molti di voi sono stati impossibilitati a raggiungerci ed ecco sopraggiungere la prima di una lunghissima serie (immagino) di domande che sarebbe stato opportuno rivolgermi nella splendida capitale ungherese.
Ciò detto rispondo a Celeste che la logica che sottintende alla lettura delle Rivoluzioni lunari è la stessa di quella delle Rivoluzioni solari, ma tenendo come punto base di ogni possibile ragionamento il Primo e il Secondo “emendamento” (le regole 1 e 2 del mio ultimo libro).

Sono lieto che Giulia darà dei consigli a Giuseppe e sono certo che anche Marco e gli altri faranno altrettanto.

Vorrei chiedere alle simpaticissime Doriana e Virginia, che ho avuto il piacere di conoscere personalmente a Budapest, di mandarmi - se vogliono - le foto scattate lo scorso weekend. Lo stesso vale anche per Luigi, Sergio e gli altri, ovviamente.

Grazie e buona serata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

10 commenti:

Celeste ha detto...

Caro Maestro,
grazie della risposta.
Per motivi scaramantici non dico di piu' ma l'unica, e dico l'unica volta che mi potrei prendere una RLunare da urlo con 10 casa a go-go....non serve...
"Ma non è mica giusto però..."
(non so se qualcuno ricorda il pulcino calimero).
Buona serata e grazie ancora.

al rami ha detto...

caro maestro, ecco qui di seguito il post di qualche giorno fa e che ripropongo ora che si son calmate le acque:

caro maestro Ciro, volevo porti un interrogativo un po' particolare. secondo il tuo parere, può una RSM spingere una persona a cambiare atteggiamneto nei confronti della vita? ti spiego meglio per farmi comprendere: un mio amico ha un figlio che gli ha procurato sempre problemi. da circa un anno questo ragazzo è rinchiuso in carcere o riformatorio, ora non ricordo, e dovrebbe uscire l'anno prossimo. il fatto è che il ragazzo oggi, minorenne, ha già ampiamente dichiarato al padre di voler ancora seguire la strada del "male".
fino a che punto una serie di RSM di tutti i componenti della famiglia, possono ovviare al problema? può il figlio compiere una o più RSM risolutive per il suo problema?
ora se mi è consentito, vorrei porre un'altra domanda a chiunque possa rispondermi. siccome non ho mai fatto un viaggio all'estero in vita mia e desidero fare una RSM per Dubai (ormai penso sia la destinazione definitiva), ho preso una serie di informazioni sul tipo di documenti che servono per il viaggio. so che basta il passaporto, con "validità residua di almeno sei mesi". cosa significa? in sostanza ho ricevuto il passaporto nuovo di zecca ad aprile, e dovrei partire a fine dicembre. grazie a tutti.

doriana ha detto...

Ciao Ciro,
volentieri ti mando le foto che chiedi, però, per la verità, le avevo già date da scaricare al fotografo provetto (vista l'attrezzatura super tecnologica) presente in sala (credo si chiami Vincenzo). In più rispetto a quelle, ci sono le foto che abbiamo scattate nel pomeriggio passeggiando lungo il Danubio con Virginia, Luigi, Marco, Sergio e Francesco. Se vuoi ti mando anche quelle.
Purtroppo proprio quel pomeriggio a Luigi (che saluto) è caduta la macchina. A proposito, sei riuscito a recuperare qualcosa e/o la fotocamera è riparabile?
So comunque che le foto di Virginia, che dovrebbe rientrare in serata, sono inedite.
Fammi sapere. Buona serata a tutti.
Doriana
P.S. Come avevo già accennato a Lucia, dopo il suo interessante intervento, mi piacerebbe vedere gli affreschi astrologici che ci ha mostrato di Palazzo Schifanoia a Ferrara.
Mi è sembrato che anche qualcun altro potesse essere tentato dall'idea. A chi dovesse piacere seriamente l'idea, pùò valutare la possibilità di organizzare una visita collettiva, al primo disgelo?
Se mi fate sapere, anche in tempi non brevi, posso farmi carico dell'organizzazione (oltretutto mi dicono che Ferrara sia splendida).
Meditateci e, nel caso, con l'anno nuovo rilancio la proposta.

Luigi Galli ha detto...

Cara Doriana,
purtroppo la fotocamera è andata distrutta, però sono riuscito a recuperare le fotografie scattate anche se, credo, non ci sia niente di buono per il blog.
La tua idea di una gita a Ferrara non è niente male.

Virginia ha detto...

.caiazzdi romaCiao Ciro,
in questo momento, sono le ore 22,00 del 20 ottobre e sto scrivendo dall'internet point dell'hotel Parlament dove, come sai, sono rimasta per altri due giorni per gustarmi Budapest che non conoscevo.

Quindi rientro domani sera tardi e, pertanto, non potro' renderti disponibili le foto - che ti inviero' sulla tua mail privata di modo che tu possa fare una selezione - prima di mercoledi'.

Comunque, ancora congratulazioni per l'ottimo esito del convegno. Confrontarsi con varie dialettiche di studio fiorite in un terreno da te seminato "senza olio e contro vento" (dal titolo di un libro di Rita Levi Montalcini) e'sempre molto stimolante. In questo caso,poi, abbiamo avuto la fortuna di confrontarci anche con degli studiosi stranieri, quindi il top! Complimenti Ciro ! E complimenti anche al caro Luigi Galli, mi spiace non averlo potuto salutare.

I miei piu'cari saluti alle nuove amichette di persorso Lucia e Doriana entrambe valenti studiose; della Lucia, poi, ho particolarmente seguito con interesse gli influssi delle stelle fisse sul tema della Callas e della Doriana le sue eclettiche esperienze olistiche.

Un tenero saluto anche al giovane ma promettente Sergio (ricordero'i tuoi consigli Sergio)

Molti complimenti anche a Marco Celada e Luciano Drusetta.

E, dulcis in fundo, un caro saluto alla tua Daniela, di cui ho seguito l'ottimo consiglio di trascorrere una serata all'Opera di Budapest. E'stata una serata favolosa. Nel programma suonava la filarmonica di Budapest sotto la direzione di una giovane direttrice d'orchestra giapponese Tomomi Nishimoto.
A presto Daniela.

Per tutti gli altri amici del blog, vorrei invitarvi, se vi e'possibile, a partecipare ai prossimi convegni di Ciro. Da lui spira aria di vera democrazia e di libera circolazione delle idee da parte di qualsiasi estrazione provengano. Non e'mia intenzione sponsorizzare ma uno dei miei crucci principali ha da sempre riguardato il monopolio delle informazioni di cui io stessa sono stata e continuo ad essere vittima nel lavoro e nella vita. Quindi, laddove trovo libera accoglienza resto sempre impressionata in modo cosi'entusiasta da fare un vero tam tam. Buona notte, a mercoledi'Virginia

Sergio ha detto...

Caro Ciro,
anche le mie foto saranno pronte domani e te le inverò.

Direi che Budapest è una città ideale per le riunioni e i convegni di Ricerca '90, la cultura di Budapest è stata soffocata per decenni dal vecchio regime e ora si sta maniferstando nel suo splendore nella libertà e nel rispetto di culture e usanze diverse. Budapers è sicuramente una capitale d'arte e di cultura.

Chiunque verra a questi inconti con spirito di liberà e rispetto sarà sicuramente ben accolto da tutti.

Sono contento di aver potuto partecipare, di aver rivisto Ciro, Luigi, Marco, Lucia e di aver conosciuto altre brave persone.

Doriana e Viginia, avete la mia e.mail fatevi vive.
Grazie Virginia sei troppo buona.

Spero di conoscere anche gli altri amici del blog.

Ciao a tutti.
Sergio

Marco Celada ha detto...

Come ha anticipato Ciro avevamo tutti qualche transito 'negativo' relativamente alla fotografia ma per fortuna altri ottimi transiti ci hanno dato un'ottimo convegno;
anche il mio telefonino ha misteriosamente perso qualche foto e sinceramente non riesco a spiegarmi il perchè;
in ogni caso ecco la mia raccolta:
Scarica qui

un abbraccio
Marco

francesco ha detto...

Caro Ciro
anche noi siamo tornati , foto non ne possediamo , perchè anche emanuela ha rotto la macchina fotografica . Però l'unico che ne ha fatte molte è stato Vincenzo. Per quanto riguarda il convegno mi è notevolmente piaciuto anzi direi che mi sono veramente deliziato di tutti gli argomenti trattati. Mi ha fatto piacere incntrare i sempre cari Marco , Lucia ,Luigi e conoscere persone nuove come Bea , Jano ,Doriana , Sergio ,Vincenzo & Vincenzo ,il signor Drusetta ,Virginia e tutti i numerosi studenti di astrologia della scuola di Budapest.Felice di continuare a frguentare ancora a lungo questi eventi che arrichiscono il mio piccolo bagaglio astrologico. A presto un saluto ed un abbraccio a tutti da Francesco ed Emanuela

Marco Celada ha detto...

Giuseppe,

per la RS 2009 Victoria è accettabile e nelle Isole Tuamota c'è un'alternativa;
per l'attuale RS 2008 di Lisbona che spero, sia stata casuale e non appositamente mirata, fai particolare attenzione agli aspetti relativi alla casa e all'ambiente domestico, ai rapporti con la famiglia, demolisci qualche parete di casa ...

come più volte segnalato e anche recentemente da Ciro, W. Veltroni ha fatto la prima 'rottura'.

Marco

Sergio ha detto...

Ciao Francesco,
mi spiace di non avervi salutato in aereoporto, non vi ho più visti...
la mia e-mail è sergio772@live.it

Sergio