lunedì 29 novembre 2010

La Quarta Parte di "Io e André Barbault" tra le "Pillole"



Ciro Discepolo - Io e André Barbault - IV Parte - "Pillole" di Astrologia



Grazie a Marco Celada per l'interessante video che ci ha proposto.

Caro Olrak, come tu osservi, il mondo è pieno di invidiosi condannati a una miserabile vita.




Per Giustina di Milano. All'indirizzo www.books.google.it, cercando "ciro discepolo", troverai anche i miei libri "Nuovo Dizionario di Astrologia", con la voce "Astrocartografia", e "Astro&Geografia", coautore Andrea Rossetti, dove puoi leggere le basi della rilocazione. Ricorda, tuttavia, due cose: il tuo tema natale resterà sempre lo stesso, anche se andrai a vivere all'estero e sarà bene per te fare sempre le RSM.




Caro Giuseppe, la tua notizia ci riempie di gioia perché stiamo facendo tutti il tifo per te. Lasciami, tuttavia, evidenziare qualcosa che non ti denigra, ma che è sintomatica di chi non è entrato a far parte pienamente dell'universo dell'AA: tu non hai ricevuto un "miracolo", ma hai ottenuto esattamente quello che dovevi pretendere dalla tua Venere di RS. Devi convincerti che le posizioni di una RSM si esprimono tutte e questo "miracoli" a parte. Naturalmente ciò non ti passa 1500 euro per poter effettuare il tuo viaggio, ma è un'entrata extra, di qualche valore rispetto alle tue finanze, che non era prevista.
Abbi più fede negli astri e non ti dannare se non riuscirai a partire. Sei giovane e pieno di tante belle qualità: sono certo che crescerai moltissimo nella vita e delle sofferenze in più potranno spronarti ulteriormente a diventare migliore.





Per Sara. Temo tu ti sia distratta in occasione delle volte precedenti in cui abbiamo parlato di Astrologia Elettiva. In essa non esistono le Case, ma soltanto, nella stragrande maggioranza dei casi, Venere e Giove da posizionare al MC o all'AS, senza importarti di dove capiteranno tutti gli altri astri. Provaci ancora, Sara!




Buona Giornata a Tutti.
Ciro Discepolo


14 commenti:

Anonimo ha detto...

GRAZIE! Ho potuto collegarmi adesso e ho visto che mi ha gentilmente risposto. Lei mi consiglia Mangalore in India.Non so come ringraziarla, adesso mi informo subito per un biglietto aereo ancora grazie e un saluto MARIANGELA da MILANO

Anonimo ha detto...

Ciao Ciro Ti scrivo qui per dirti che sono molto giù di morale e di tutto. MA non è questo. Guardo la mia rivoluzione lunare del px 4 aprile ,quindi prima del compleanno di maggio 2011, e mi chiedo cosa mi succederà. Ti prego, se e quando hai tempo, di dargli un 'occhiata perche non ho mai visto una cosa del genere. CHICCA DA MILANO PS MI RISPONDI PRIVATAMENTE -lampyris2004@tiscali.it

Luigi Galli ha detto...

Ho ascoltato la IV "Pillola" su Andrè Barbault.

E' una grande lezione di astrologia.
Raccomando tutti di ascoltarla (anche le precedenti, ovviamente).

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Forse il termine "pienamente" è appropriato nel mio caso: da ormai 13 anni verifico il funzionamento delle RS, delle RSM e nonostante ciò in rare occasioni mi accade di avere dei dubbi più che altro mossi da uno stato psicologico in linea con i disagi della nostra società...

da buon sagittario, memore delle esperienze passate parto sempre con la convinzione che ogni posizione di RS si manifesterà pienamente. Non so per quale motivo assurdo, astruso, misterioso, gli eventi espressi da quelle posizioni di rivoluzione mi accadono sempre verso gli ultimi tre mesi dell'anno astrologico, quando la pazienza comincia a mancare...

ho usato il termine miracolo perchè gli effetti delle RSM non smetteranno mai di stupirmi, meravigliarmi: non mi abituerò mai a questo "prodigio"!

roberto ha detto...

Gentile Ciro leggo il tuo blog da diverso tempo anche se non sono spesso presente.Ti scrivo per chiederti un consiglio.Mia moglie nata a Roma il 24/01/1969 alle ore2.20(ora da estratto di nascita) dovra' a breve sottoporsi ad un intervento chirurgico per asportazione di un ernia discale lombosacrale recidivata(era stata gia' operata per lo stesso motivo nel marzo 2004).
Mia suocera dichiara pero' una diversa ora di nascita: tra le 00.30 e 1.30.C'e' la possibilita' di una RSM per il 2011 che vada bene per la salute sia che sia nata alle ore 2.20 o prima? Tieni presente che per il suo compleanno del gennaio 2011 siamo andati a Bangalore in India perche' consideravo piu' attendibile l'ora di nascita riferita da mia suocera.Nel ringraziarti ti invio i miei piu' cari saluti.
Un tuo affezionato estimatore
Roberto

daniele ha detto...

Ill.ssimo dott Discepolo

Dopo aver avuto il piacere di rivederla a Milano alla presentazione del suo ultimo libbro, mi permetto di contattarla perche sono rimasto affascinato su alcune delle sue spigazioni di Astrologia applicata.

A tal proposito vorrei chiedergli per i rapporti sentimentali, qual'e il momento che si decide l'evento e determina la lettura dei pianeti?

Per intenderci la posizione dei pianeti la determiniamo quando ci si vede la prima volta? Oppure quando si ha un rapporto intimo? I parametri di valutazione sono giorno e ora e luogo? In questo caso le date di nascita dei soggetti sono importanti?

Ringraziandola per tutto quello che potrà dirmi, colgo l'occasione per porgerle i miei più cari saluti e i miei migliori auguri di buon lavoro.

Daniele ( fratello Lella di Milano)

Anonimo ha detto...

Grazie a Ciro Discepolo per la sua risposta. Sto leggendo le pagine che si possono vedere nel sito indicato...Nel Nuovo Trattato di Astrologia, le parole per descrivere il Sole in seconda casa sono impressionanti.Molto coincide con la mia situazione: ho sole in pesci in seconda casa con marte e mercurio.Braccino corto, paura di vecchiaia povera,problemi di tiroide, sono spesso per lavoro alla cassa, adoro il cinema...
Una cosa mi ha colpito soprattutto: da piccola andavo in vacanza in Trentino e davanti casa c'era una segheria. Il profumo del legno tagliato rappresenta per me qualcosa di molto speciale. Grazie Giustina

Niko ha detto...

Ciao a tutti i bloggers e a Ciro, al quale vorrei porre alcuni miei quesiti: sono tornato ieri dalla mia RSM a Barcellona, volevo chiederti: rimanendo in Italia ho Marte di rilocazione al Discendente e Saturno al Fondo Cielo ma, a Barcellona, avrei Giove all'Ascendente eliminando Saturno e Marte dalle posizioni pericolose, pensi che in quest'ultima città potrei cambiare totalmente vita e fare l'astrologo (e mi viene in mente Maradona che aveva a Napoli Giove rilocato all'Ascendente) e poi, cosa potrebbe portarmi Saturno in quarta casa in Italia? qui nella città dove vivo so che c'è dell'eternit, potrei avere un rischio di questo genere? e se dovessi vivere in Spagna, quel Saturno non essendo più al FC, potrebbe farsi sentire lo stesso nella seconda parte della mia vita? A Tenerife avrei anche Venere al Medio Cielo, in quale delle due pensi che potrei stare meglio? a Barcellona mi sento molto a mio agio e, in effetti, ci vivrei ma dovrei cambiare totalmente vita, ho anche Venere in nona nel Tema Natale che favorirebbe lo studio di lingue straniere e una residenza estera. Ciro, spero che le mie domande non siano troppe, aspetto una tua risposta.


P.S. Posso mandarti le foto della RSM?





Niko

Anonimo ha detto...

Auguri di cuore Niko, anche se in ritardo, spero che questa tua rivoluzione solare mirata possa portarti tutto quel che meriti, e poi volevo dare anche un grosso in bocca al lupo ad Al Rami, come dice il Maestro, tutti tifiamo per te!!!

A.P.

michele ha detto...

Caro Ciro,

vorrei dare un modestissimo contributo come corollario al discorso su Andrè Barbault che hai affrontato in questa quarta pillola, postando il link a un bell’articolo in cui nell’anniversario dei suoi 50 anni di astrologia, Barbault ripercorre la sua storia astrologica, attraverso aneddoti gustossisimi e acute riflessioni.
Sicuramente l’avrai già letto ma posto il link a beneficio di tutti i blogger:

http://www.andrebarbault.com/noceor_astrologique_ita.htm

Ci sono moltissimi spunti di interesse in questo articolo di Barbault, specialmente sul piano metodologico, nell’astrologia individuale, descrittiva e predittiva, con un denominatore comune: la ricerca di elementi scheletrici, essenziali e pertanto certissimi, da cui ripartire per una rifondazione dell’astrologia.
Questo emerge ad esempio in un passo in cui il maestro d’oltralpe discute sui fondamenti della tecnica revisionale:

"A malapena ci si degna di interessarsi ai transiti. Certamente, poiché esistono, bisogna ben parlarne, ma, ad eccezione di qualcuno (Louis Gastin, Armand Barbault, in Francia), non ci si sforza per svelarli veramente. Ho avuto la buona idea di registrare i miei su di un quaderno. Dopo qualche anno, mi sono reso conto che, specialmente, i transiti solari di congiunzione alla medesima posizione planetaria natale, mi rinviavano da un anno all’altro a delle tappe successive di una medesima storia interiore, caratteristica della mia evoluzione psicologica ovvero del mio cammino esistenziale."

Ragionando solo su questo passo emergono molti aspetti interessanti: la necessità di un metodo empirico e minuzioso unito a una visione ampia, l’importanza del Sole e dei suoi cicli (quindi implicitamente dei ritorni solari), il concetto stesso di ciclicità come di rinnovamento

La capacità di riconoscere i tratti essenziali nella complessità, di cogliere un quadro di insieme e definirlo in modo cristallino sono le qualità dello stile di Barbault (e del tuo) che ho sempre apprezzato.
Uno stile che nella scrittura si manifesta in una prosa asciutta ma vitale, elegante, che non smette mai però di essere precisa e quando necessario anche pungente e ficcante.
Proprio ieri sera rileggevo l'ultimo capitolo del suo Trattato di Astrologia nell'edizione italiana del 1979 dove, parlando dei problemi di interpretazione, Barbault sgombra subito il campo dagli pseudo problemi, isola i problemi fondamentali e individua questioni suscettibili di verifica (come le case derivate, i gradi monomeri, i mezzi punti di Ebertin, i decani e perfino la parte di fortuna...).

Insomma, cose meravigliose, caro Maestro, che mi hanno riportato al 2004 quando ho iniziato a studiare questa bella materia quasi per caso, con la tua nuova guida all'astrologia.
In quello stesso periodo, scoprivo in parallello il lavoro di Barbault e studiando le vostre opere mi sentivo come a casa per il rigore metodologico, l' onestà intellettuale e la chiarezza espositiva.
Oggi sono fiero di possedere una discreta biblioteca astrologica che comprende quasi esclusivamente buona parte dei tuoi testi, anche quelle edizioni introvabili, come quelle della Blue Diamond Publisher, quelli di Andrè Barbault tra cui l’originale di Giove e Saturno pubblicato da te in italia, il bellissimo dossier delle influenze cosmiche di Gaquelin e pochi altri.

Un abbraccio

Niko ha detto...

Grazie mille A. P. per gli auguri! dovrò leggere tutti i post del blog che non ho potuto leggere in questi giorni perchè quando parto, non mi connetto mai.




Niko

katia ha detto...

Tantissimi auguri a Niko anche da parte, un augurio di cuore che possa essere per te un anno ricco di soddisfazioni e di realizzazioni.
Un caro saluto a tutti

Niko ha detto...

Buon dì a tutti, grazie mille anche a Katia per gli auguri!




Niko

pasquale iacuvelle ha detto...

Tanti auguri Niko anche da parte mia, buon inizio....