mercoledì 24 novembre 2010

Vivere nel Mediterraneo o nell’Oceano Atlantico?









Per Mediterraneo. Il tuo transito di Urano sul Sole è passato da un pezzo. Un transito di congiunzione Urano-Sole dura massimo due anni perché vanno considerate orbite strette. Io penso che la tua inquietudine sia endogena e non provocata da fattori esterni.
Il tuo Sole in dodicesima Casa e Nettuno dominante sono assai eloquenti in proposito.
Seguendo i consigli di esorcizzazione dei simboli (a vita) relativi ad un Sole in dodicesima Casa (I Simboli Planetari, Armenia editore) potrai sperare di neutralizzare questo disagio esistenziale che potrebbe diventare permanente.
Tuttavia, passando da un discorso generale a un’analisi in particolare, se tu decidessi di vivere a Ponta Delgada (isola bellissima e magica sotto certi aspetti), Azzorre, Portogallo, dove, al momento della tua nascita Venere stava appena sorgendo ad Oriente (vedi grafico), avresti mille ragioni oggettive per restare sempre lì.
Molti auguri.



Una nuova "pillola" di Astrologia:


Ciro Discepolo - Come Studiare i Singoli Gradi dello Zodiaco - "Pillole" di Astrologia




A Fausto che chiede: "Buongiorno signor Discepolo volevo sapere se è possibile da lei quali sono i pianeti e dove riuscire a piazzarli in una prossima RSM per incrementare il guadagno su un lavoro già esistente o per attirare il favore dei pianeti a far sì che ciò accada ? nella 10 o nella 6 giove venere o sole venere o quali altri ? sono Fausto, grazie".

Per avere la certezza quasi matematica di incrementare il denaro in un anno, le uniche due posizioni, all'interno della RSM da attivare sono: Venere in seconda o in ottava Casa. 




Benvenuta Mariangela da Milano! Ti consiglio Mangalore, India. Molti auguri.









Buona Giornata a Tutti.
Ciro Discepolo


12 commenti:

michele ha detto...

Caro Ciro, vorrei ringraziarti, anche se dopo due giorni (per ragioni logistiche) per i gentili complimenti che hai postato sul tuo blog nei confronti miei e di Danila.
Con la stima e l'affetto di sempre

Michele Pellegrini

Ludovico ha detto...

Caro Ciro,
ho ascoltato con interesse la tua ultima pillola sui gradi zodiacali, perchè è un argomento che mi incuriosisce molto e che, come hai avuto più volte modo di dire, rappresenta una nuova quasi inesplorata frontiera astrologica. In passato mi sono cimentato in un tentativo di raffronto di tutte le interpretazioni dei singoli gradi fatte da vari autori, tutto quello che ho trovato in commercio:
- André l'Eclair, Astrologia eretica,
- Clara Negri, Astrologia esoterica,
- Dane Rudhyar, Il ciclo delle trasformazioni,
- Peter van Wood, Il giorno della tua nascita.
Per chi non li conosce dirò che il primo è un testo che dà indicazioni sinteticissime (1 o 2 parole) sui singoli gradi, il secondo e il terzo sono testi di esoterismo con interpretazioni prevalentemente mistico-metaforiche dei gradi, l'ultimo, quello di van Wood, sarebbe il più concreto e interessante se non fosse che le interpretazioni, essendo riferite ai singoli giorni del calendario, risultano quasi inutilizzabili per uno studio del genere. Il confronto fra le singole interpretazioni dei vari testi è stato abbastanza sconfortante, non solo per la fumosità (molto esoterica !) delle indicazioni, ma anche e soprattutto per la scarsa concordanza dei simbolismi.
Allora ti chiedo: come si può fare almeno per qualche piccolo passo avanti ? L'argomento è troppo vasto per le forze di un singolo astrologo (specie se come me non a tempo pieno). Forse attraverso questa scuola che hai creato si potrebbe provare a coordinare un lavoro collettivo. Ma la strada ce la dovresti indicare tu.
Un abbraccio
Ludovico

Anonimo ha detto...

Ne approfitto per unirmi a Michele. Non lo ringrazio mai a posteriori per timidezza verginea.
Riconosco ai bloggers maschi il privilegio di poter esternare con disinvolta spontaneità l’affetto appassionato per il Maestro.
Un saluto a tutti.
Danila

Anonimo ha detto...

Per Ludovico.
Se può servire, parecchi anni fa, mi cimentai a cercare un raffronto tra gradi zodiacali (nello specifico quelli elencati dall’Hadès) e il processo di rettifica dell’ora di nascita in individui adulti, con destino piuttosto determinato. Per mancanza di tempo non portai avanti la ricerca, ma posso dire di averla lasciata solo in sospeso. Quando incontrai nei miei studi Rudhyar trovai difficile fare altrettanto con i suoi simboli sabiani, a mio avviso, molto più ermetici. In ogni caso, mi piaceva maneggiare il simbolismo dei gradi e tentare, attraverso la collocazione nel cerchio zodiacale delle case I/IV/VII/X del TN, di trovare una sorta di “Apriti Sesamo”. I risultati mi sono apparsi suggestivi ma è anche vero che io mi entusiasmo facilmente quando si tratta di sbrigliare l’intuito! Il Maestro non me ne voglia.
Danila

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

per Ludovico: questa storia dei gradi sta appassionando tantissimi. quello che sembrava essere solo un mio desiderio personale si sta trasformando in collettivo. :)

per Pasquale Iacuvelle: grazie per il pensiero.

Ludovico ha detto...

Per Danila.
E' vero: ho dimenticato Hadès nel mio elenco !
Ma scusa, non capisco una cosa: dovendo studiare un singolo grado zodiacale sul numero maggiore possibile di soggetti, per tentare di rintracciarne delle caratteristiche comuni, come si fa a partire dagli angoli del tema, dei quali non c'è mai certezza ?
Bisognerà partire credo da un dato certo e evidente, che so.., Sole o Marte...
Ciao
Ludovico

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

per Ludovico: hai perfettamente ragione. però c'è un probela fondamentale da risolvere: se utilizzassimo un pianeta esso ci parlerebbe del significato di esso nel grado e indirettamente del significato del grado stesso. nell'individuazione del significato del grado ci vorrebbe poi una conferma da parte di un altro pianeta nella stessa posizione. un esempio: mettiamo il caso che marte nel primo grado del toro rappresenti le ferite da combattimento, e giove nello stesso grado rappresenti invece gli onori nel combattimento allora il significato del grado ha avrebbe a che vedere col combattimento.
quindi secondo me bisognerebbe lavorare in questo modo: avere un ipotesi di partenza. raccogliere un campione che presenti mettimo il caso la luna nel terzo grado dell'acquario. verificare le eventuali similitudini. dopo di che raccogliere un altro campione costituito da grafici con giove nelo stesso grado. confrontare i risultati. confrontare il tutto con un campione di controllo.

il problema più grande è secondo me l'ipotesi di partenza. su quali basi posso stabilire che la luna al terzo grado dell'acquario significa una tale cosa prima ancora di verificarlo con l'esperienza?

Anonimo ha detto...

Capisco la tua perplessità Ludovico.
Infatti agganciandoci alla pillola di oggi, l’impostazione della mia ricerca, di anni fa, fa acqua da tutte le parti!
Il mio approccio, si riferiva a cercare di trovare conferma, come ho già scritto, attraverso i gradi dello zodiaco, su individui adulti, a quale grado fosse l’ASC in un tema dove l’ora non fosse così chiara (parlo ovviamente di un range di una ventina di minuti). Però, presupponendo che l’ASC fosse a 10° della Bilancia, con il MC che finiva a 12° del Cancro mi accorsi che per avanzare di un grado, il soggetto doveva essere nato anche 4-5-minuti dopo. Lasciai quindi perdere già allora. Ma come ho scritto, non avevo velleità statistiche ma mi piaceva molto, invece, avere a che fare con l’intreccio dei simboli.
Ci tornerò sopra in futuro con approcci diversi.
Buona serata.
Danila

gabri ha detto...

Ciao Ciro sono sempre gabriele scusa se abuso dl tuo tempo ma volevo dirti che ho constatato con garnde sorpresa che i miei anni peggiori li ho passati proprio con l'asc di rivoluzione in prima o in sesta!!(sei mitico)! l'anno prossimo come mi hai suggerito dovrei spostarmi lontanissimo nel nord della norvegia. Nel caso sia impossibilitato per ragioni lavorative, il mio asc di RS in 12 casa mi farà passare un altro anno pesante? grazie

gabri ha detto...

Caro Ciro sono di nuovo qui. Tra poco preneterò le mie vacanze per regalarmi una buona rsm ma avrei una domanda.. come mai quando si va in località fredde bisogna partire qualche giorno prima?..

Anonimo ha detto...

Buongiorno, vorrei se possibile sapere dal Sig. Ciro, se una persona è sfortunata in amore oserei dire da sempre.... da cosa dipende? dai pianeti di nascita?? si puo' fare qualcosa per cambiare la situazione, e per capire se questo sarà il suo destino.. o magari si puo' trovare la stabilità in amore anche nella 2° parte della propria vita, o non saprei ..... spero in un suo aiuto.

grazie Roberta

Georgiana C ha detto...

Thank you so much for your help.
I appreciate a lot.

Sincerely yours,
Georgiana