mercoledì 26 dicembre 2007

Idee per viaggiatori


Vorrei trasmettervi poche idee relative ad alcuni tipi di viaggi e mi attendo altrettante idee da voi. In questi giorni mi trovo a Monaco di Baviera, sempre stupenda anche se gelida (la foto è di ieri mattina in Marienplatz).
Dunque, qui in Germania, ma credo anche in mezzo mondo, dalle 15 del 24 dicembre e fino alle 9.30 di domani 27 dicembre, il Paese ha chiuso: letteralmente, se si escludono 3-4 Mc Donald’s aperti poi è quasi impossibile trovare anche un bar o un ristorante frequentabile.
Allora, dopo avere fatto un bel giro a piedi per la città e avere ammirato, ancora una volta, tante meravigliose chiese ed edifici pubblici, dopo avere respirato tanta aria buona, dopo avere fatto il giro con il bus turistico a due piani dove il freddo interno è maggiore di quello esterno, apparentemente l’unica alternativa era quella di tornare in hotel dove le stanze sono ad una temperatura tropicale ed è impossibile restare lì più di poche ore.
Mi è venuta un’idea ed stata vincente. Passo molte volte all’anno dall’aeroporto di Monaco, sicuramente uno dei più grandi e belli del mondo, diretto altrove. Allora ho preso il bus cittadino e mi sono recato lì dove esistono decine di eccellenti ristoranti e i negozi, per fare un po’ di shopping, sono tutti aperti. Anche l’area non protetta, fuori della zona di massima sicurezza, è vastissima e contiene tutto quello che desiderate. Ma, volendo, con un’altra spesa non elevata, potete entrare anche nella suddetta area protetta: come? Comprando, per esempio, il più economico dei biglietti Ryanair o simili, a circa 20 euro. In questo modo avete accesso alla zona passeggeri e lì davvero trovate una città dove girare una giornata intera senza stancarvi e con tutti i negozi aperti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

6 commenti:

Eli ha detto...

Il trucco è veramente geniale, poi mi ha fatto iniziare questa postnatalizia giornata di Santo Stefano con un una bella risata; l'idea che quest'oggi per tutto l'aeroporto teutonico risuoni l'eco degli autoparlanti: " Final call, passenger Discepolo Ciro please preceed to gate n°.. for boarding...please preceed...please preceeed, PLEASE!!
Sei forte Ciro!

Lucia ha detto...

Ho volato di recente con Lufthansa e ho potuto apprezzare l'efficienza e la gentilezza del suo personale. Il 23 dicembre nel pomeriggio ero anch'io all'aeroporto di Monaco di Baviera in transito verso Genova. Era nevicato, ma il traffico aereo procedeva senza intoppi. L'atmosfera in aeroporto era calda ed allegra ed ho potuto anche gustare un caffè all'italiana più che buono. E fare rifornimento al Duty Free di Benedictine, un liquore che non mi riesce mai di trovare altrove.
Buon viaggio, Ciro.
Lucia (Bellizia)

al rami ha detto...

mi sorprende il sig. Ciro sempre in viaggio, (mi viene da pensare per chissà quale esperimento)e io non posso fare altro che sognare a occhi aperti e sperare di poter festeggiare il mio prossimo compleanno a santo domingo (si parla del dicembre 2008 e per me sarebbe il primo viaggio fuori dall'italia alla veneranda età di trentadue anni! sob!!) vabbè... un augurio a tutti gli amanti di astrologia (quella vera)e che questa disciplina illumini il nostro cammino.

uranio12 ha detto...

E certo che Ciro e' sempre in viaggio:con quel monnezzaio che sta diventando la splendida Napoli,purtroppo...

b-right ha detto...

ottima e geniale idea caro
Ciro.

Fatti conto che, uno degli
orologi cui sono + affezionato,
anche se mi sembra che adesso
non vada più tanto bene, è
uno Swatch acquistato al duty
free (si dice così? insomma,
era un negozio dentro l'aeroporto)
nell'aeroporto di Bruxelles,
quando di ritorno da NY
ho fatto scalo lì. Non so
neanche io come ho fatto a
tornare da NY perchè ero preda
di allucinazioni ed estrema
confusione mentale. Ma....
quando ho visto quell'orologio,
non so come ho fatto, ho
trovato la lucidità di entrare
e comprarlo, coi pochi soldi
locali che avevo. E' un
bellissimo orologio con
sfondo verde e mille stelline
gialle sopra, ha inoltre
il vetro fatto a cupola, che
ricorda le sfere celesti,
come quei soprammobili con
la neve dentro..
ciao e torna presto.

p.s.
pesce d'aprileeeee! ;)
scusami, con tutte ste
feste non so più neanche
io cosa dico

Ciro Discepolo ha detto...

Vorrei anche aggiungere un piccolo particolare. Nell'aeroporto di Monaco ci sono ristoranti cinesi, giapponesi, italiani, indiani, tedeschi e altri ancora. Sono stato a mangiare in un ristorante tedesco dove ho gustato un mezzo galletto bavarese allo spiedo, croccantissimo, con patate al forno come le sanno cucinare solo i tedeschi: una vera delizia e tutto per circa 10 euro!