giovedì 20 dicembre 2007

Lettera aperta di alcuni colleghi a Wikipedia


Un gruppo nutrito e vario, nel senso di studiosi, astrologi, ricercatori e simpatizzanti di astrologia, di diverso indirizzo formativo, ha inviato, a cura dell’amico Giannino Cusano, una Lettera Aperta a Wikipedia Italia per puntualizzare il proprio dissenso nei confronti della cancellazione della pagina che mi riguarda su questa cosiddetta enciclopedia libera.
Il loro intervento lo potete leggere qui:

http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Pareri_su_Wikipedia#sulla_cancellazione_della_voce_.22Ciro_Discepolo.22
Allo stesso indirizzo troverete anche i nomi dei colleghi (l’etichetta “studiosi di astrologia” credo ci accomuni tutti) che hanno accettato di firmare tale documento. Ringrazio tutti qui, pubblicamente, per un gesto che, a mio avviso, al di là della divisione di scuole e di pensiero, voleva e vuole essere una testimonianza di stima o di simpatia nei miei confronti.

Vorrei anche, però, per i lettori distratti o che non conoscono a fondo l’argomento di cui stiamo parlando, precisare qualcosa.

Il tono della lettera stilata dal dr. Cusano è garbato ed educato, come si conviene fare tra persone civili, soprattutto quando si entra in casa di altri. L’arroganza con cui è stato risposto loro è, come avrei già immaginato, pari all’ignoranza e allo spirito antidemocratico e contrario alla libera circolazione delle idee che accomuna la squadraccia di censori che ha gestito il rogo della mia pagina. Fin qui nulla di nuovo sotto il sole. L’unica cosa sulla quale vorrei che il lettore occasionale di tali note non equivocasse è che, al di là delle intenzioni dei redattori della lettera in oggetto, intenzioni che, ripeto, ritengo siano le migliori del mondo, qualcuno potrebbe pensare si sia trattato di una sorta di supplica e/o di richiesta di indulgenza nei miei confronti per una “riammissione” nelle pagine di Wikipedia Italia.
No, non si tratta assolutamente di niente di simile: i colleghi che hanno inviato la lettera sanno benissimo che non intendo, per alcun motivo, comparire sulle pagine di Wikipedia Italia.
Le ragioni, e l' insieme di tutto il resoconto completo dei crimini consumati da questi individui, le potrete trovare qui:

www.cirodiscepolo.it/wikipedia.htm

e il tutto è anche stampato su carta, in Ricerca ’90, e conservato nelle principali biblioteche pubbliche e private, italiane e straniere, per i secoli che verranno.

Ora vorrei aggiungere solo due considerazioni.

Provate a compiere il seguente esperimento. Aprite il vostro browser alla pagina di Google.com (non di Google.it) e indicate nelle preferenze che desiderate cercare in tutte le lingue e non solo in italiano.
Poi cercate solar returns che è uno degli argomenti che mi vedono maggiormente impegnato nella ricerca, nella stesura di libri, nella produzione di software molto sofisticato, eccetera. Ebbene, su un numero che oscilla tra 230.000 pagine e 2 milioni di pagine! (è difficile spiegare il perché Google dia questa oscillazione nei diversi giorni della settimana), troverete, nei primi dieci documenti, che almeno 5 degli stessi si riferiscono a miei lavori o pubblicazioni. Ripeto: 5 documenti, nei primi dieci, su circa 2 milioni di pagine trovate (www.solarreturns.com/images/duemilionidipagine.jpg)! Adesso qualcuno dovrebbe avvertire Google di cancellare subito queste voci perché com’è possibile che dopo il processo di inquisizione di Wikipedia in cui un comitato di forcaioli ha decretato che io non sono un personaggio enciclopedico, Google mi inserisca al di sopra di milioni di documenti?
Evidentemente Google si sbaglia e questo mi fa pensare simpaticamente a quel divertentissimo film di Nanni Loy, Made in Italy, in cui Nino Manfredi, dopo una mattinata trascorsa a tentare di ottenere un documento anagrafico al comune di Roma, si sentiva rispondere che lui era morto: “Come morto? Ma se vi sto parlando!”. “Mi dispiace, ma il computer non può sbagliare!”.
È evidente che il consiglio dei saggi che fa capo a Wikipedia non può sbagliare e io li lascerei nel loro scrivere sgrammaticato, scorretto da un punto di vista ortografico, ma anche pieno di deliri di onnipotenza tipico delle persone frustrate e con grossi problemi psicologici da dover gestire quotidianamente.

La seconda considerazione è la seguente ed è rivolta agli amici che hanno voluto manifestarmi la loro stima o simpatia. Dimenticatevi per un attimo della mia vicenda, alla quale non do più alcuna importanza, anche perché il danno permanente nei secoli lo hanno subito loro e non io, e riflettete su di una cosa. La pagina di Wikipedia Italia sull’Astrologia è stata redatta, senza ombra di dubbio, da qualcuno di un’altra famigerata banda, quella degli scientifisti fondamentalisti. In questa pagina si desidera dare della nostra amata Astrologia una visione assai particolare: una sorta di raccolta di vecchie credenze e superstizioni, interessante da studiare sotto l’aspetto antropologico, alla pari, più o meno, dello studio del comportamento degli sciamani quando invocavano la pioggia nelle sterminate distese africane nei secoli passati.
Ora, se qualcuno di voi può sentirsi offeso da tale impostazione della voce Astrologia su Wikipedia Italia, faccia la prova, se vuole, e cerchi di cambiare l’essenza di detta pagina: scommettiamo che non vi permetteranno di scrivere nulla di diverso rispetto a quanto è già stato scritto e deciso da “lor signori”? Forse, se rifletterete su ciò, scriverete loro una seconda lettera, meno gentile e forse anche traboccante di sdegno.

Un caro saluto a Tutti e un augurio di Buone Feste,
Ciro Discepolo
http://www.solarreturns.com/
http://www.cirodiscepolo.it/

16 commenti:

Marco Celada ha detto...

Amici,

propongo un nuovo tema con raccolta di eventi-personaggi del 2007;

ognuno di noi potrà inserire un evento del 2007 oppure un personaggio che si è fatto notare (bene o male) e commentarlo con una spiegazione astrologica.

un saluto
Marco

Ciro Discepolo ha detto...

Mi sembra un'ottima idea e spero che inizi proprio Marco.
Dimenticavo che mi è stato chiesto di commentare l'ingresso quasi contemporaneo di Giove e di Plutone in Sagittario. In realtà ne ho già scritto in passato e c'è anche su qualche mio libro. Vorrei interessarmene nuovamente, ma dovrei impegnarmi parecchio e sto già lavorando a una decina di cose che mi prendono alquanto.
Perché qualche valoroso/a collega non scrive lui/lei qualcosa?

Marco Celada ha detto...

Gigi Sabani (Roma 5/10/52 ore 9) è deceduto il 4/9/07 ore 22:30 a Roma per problema cardiaco;
alla nascita Sabani aveva Plutone in Leone congiunto al MC e al momento del decesso Saturno, di transito in decima natale, era appena uscito dal Leone (come se terminasse il suo compito nel segno che fa riferimento al cuore), semiquadrava Saturno natale e Marte transitava in ottava (la casa delle cose che finiscono); penso quindi che sia sempre importante monitorare anche l’uscita di un pianeta da un casa; se il compleanno 2006 è avvenuto in Italia, la Rivoluzione Solare valorizzava in negativo quanto sopra con l’ascendente in prima radix.

Marco

b-right ha detto...

un piccolo lapsus freudiano,
caro Ciro, hai scritto:
l'ingresso di Giove e Pluto
in Sagittario...

uranio12 ha detto...

A chi ne avesse i dati vorrei fare richiesta di indicarci il "tema astrologico" dell'euro e rapportare quest'ultimo al transito di plutone-giove nel segno del Capricorno.
Credo che tale passaggio astrologico fara' maturare maggiormente sui problemi socio-politici,dara' una scossa tremenda all'istruzione universitaria italiana (capricorno inteso come libri e cultura)e fara' emergere ancora maggiormente i problemi pensionistici per l'italia;questo naturalmente il mio modesto parere a livello analogico-simbolico.
Mi sembra comunque che una volta ascoltando su tg2 un'intervista a Paolo Fox questi avesse dato l'Euro come un Capricorno ascendente Vergine.
Passo a voi la parola.

b-right ha detto...

Oddio santissimo,
come da te consigliato, sono
andato, caro Ciro, a vedere, per
la prima volta (non ci ero mai
andato perchè tanto sapevo già
che vi avrei trovato delle
contestazioni all'astrologia,
ci mancherebbe, sono legittime)
la pagina wikipedia sull'astrologia.

Premesso che l'ho solo scorsa
velocemente, devo dire che
mi aspettavo molto peggio.
Domani o quando potrò la leggerò
con calma, a fondo, ma già
da ora ti posso dire che l'ho
trovata strutturata, come al
solito, in modo organico e
razionale. Vi ho letto: le varie
tradizioni (orientali e occidentali),
la scuola araba (albumazar, etc. -
io trovo molto interessante il sito
Cielo e Terra e la scuola
di astrologia classica di Mi),
le ricerche dei Gauquelin
(attribuite però a Barbault,
mi sembra), verità come
questa: cito "Anche per questo
la maggior parte degli astrologi
afferma che l'oroscopo giornaliero,
comunemente presentato dai media,
ha un'attendibilità quasi nulla",
tre tuoi libri nella bibliografia,
il libro di Aivanhov
sull'astrologia (che non
la affronta dal punto di vista
tecnico ma simbolico-spirituale,
te lo dico perchè ho molto
letto Aivanhov) e altre cose.

Sicuramente conterrà anche delle
menzogne pretestuose, ma
nel complesso non mi sembra
malaccio.
I blocchi/capitoli "astrologia
ed esoterismo" e "argomenti
contrari all'astrologia e
risposte degli astrologi" mi
sembrano quelli più spinosi.
Li leggerò meglio e poi ti
saprò dire il mio parere,
se lo vorrai ascoltare,
naturalmente :)

Certamente, con te, sono stati
più che ingiusti e scorretti.
Te l'ho già detto come la
penso. Hai tutta la mia
solidarietà per quel che
riguarda il tuo caso.

Spero che accetterai con
benevolenza la mia opinione
o preventivo e temporaneo
giudizio su questa pagina.

Nel caso che, ad una mia
più attenta analisi trovassi qualcosa
che, a mio giudizio, e nei limiti
delle mie conoscenze, è un pregiudizio
dovuto a ignoranza della materia
o ad una malafede dolosa,
cercherò di modificarla, ok? :)
Prima di promettertelo, però,
mi accerto di come si modificano
le voci.

Grazie, e scusa la mia diversità
di posizione senza alcun intento
polemico personale.

un saluto, ormai notturno
(ormai è il 21, simbolo per
simbolo, è l'arcano del Mondo,
preferivo postare il commento
ancora nel 20, pazienza)

uranio12 ha detto...

Caro b-right,personalmente ho visto la pagina di wikipedia,l'enciclopedia "libera" notando la descrizione storica a grandi linee dell'astrologia come madre dell'astronomia.Purtroppo,in un sottoparagrafo si da risalto maggiormente alle accuse del nostro solito gruppo anti-paranormale.(Io personalmente ho letto il libo di Piero Angela e ho notato in esso,come tra le pagine di Wikipedia,non un linguaggio e una mente aperta ma un approccio all'astrologia con pregiudizio e i soliti stereotipi.
Solo,a favore hanno messo una pagina di un'autore inglese(ma non eravamo italiani,noi?)che in poche parole analizza la durata della vita umana secondo il segno solare...
Credo che cio' che e' accaduto a Ciro sia un'indecenza e un'offesa alla liberta' di parola e una minaccia alla democrazia.
Che questa Wikipedia puo' rapportarsi al libro 1984?Con la scusa di un'enciclopedia libera questa redazione o quest'autore vogliono farci pensare secondo i loro paraocchi.
Ritornando al discorso dell'euro,ho notato in internet due date:l'accordo dei Paesi membri il 31 marzo 1998(in contemporanea mi pare a Domenica In) o l'entrata in vigore il 1 gennaio 2002.
O ancora meglio il 1 marzo 2002,l'indomani della famosa doppia circolazione lira-euro.
Buona giornata.

uranio12 ha detto...

un'ultima considerazione:e poi chissenefrega del giudizio di questa cosidetta enciclopedia?Ho notato che mettono al bando i lavori di alcuni ragazzi,li votano e poi bruciano la pagina.Ma questa e' Inquisizione vera e propia,una reminescenza del nazional-socialismo,una persecuzione alla mia martini perche' ritenevano portasse sfortuna,una persecuzione degli Albigesi,dei Valdesi.
L'uomo non imparera' mai niente dalla propia storia?
by Luca (uranio12).

Ciro Discepolo ha detto...

Bene, caro Marco, direi che hai iniziato ottimamente un nuovo filone, ma io ho letto che dei colleghi sostengono che quando capita l'AS di RS in prima Casa esso fa crescere il pelo in petto agli uomini e fa rassodare il seno alle donne: forse sul povero Sabani ha funzionato diversamente.
Faccio ammenda per il refuso di Giove e di Plutone in Capricorno.
Non conosco le date dell'euro.
Penso, caro b-right, che alla prima lettura la pagina Wikipedia sull'astrologia inganni fortemente perché non si scaglia contro la nostra amata disciplina, ma finge di trattarla come una qualsiasi materia. È soprattutto ciò che tace, invece, che fa capire chi l'ha scritta. Come pure i grossolani refusi sulle indagini statistiche: ma sono refusi? Però, se vuoi, rileggila e chiediti: qual è la tesi di fondo del redattore o dei redattori di questa pagina? Non è forse quella di una materia morta, che riguarda il passato, e a cui è possibile avvicinarsi per studiarla, da un punto di vista antropologico, come i primitivi che ci hanno preceduti trattavano la superstizione? Ti sei chiesto come mai non hanno citato il fatto che i più grandi geni del passato erano astrologi? Ti sei chiesto come mai non hanno scritto che i cinque più grandi astronomi dell'epoca moderna (nell'ordine cronologico Copernico, Tito Brahe, Keplero, Galilei e Newton) erano astrologi?
E, poi, vuoi la prova del nove? Prova a postare solo questa semplice modifica che è anche una verità storica indiscutibile: "I cinque grandi astronomi dell'epoca moderna erano tutti astrologi". Scommettiamo 100 euro che non te la fanno passare?
Allora ha ragione o no uranio12 quando parla di pregiudizio contro gli albigesi, valdesi e io aggiungerei gli zingari, gli omosessuali, gli ebrei e chiunque non la pensi come loro?

b-right ha detto...

Se permettete rispondo ad entrambi insieme,
Ciro ed Uranio12, solo per semplicità e
poichè argomentate la medesima posizione.
Se invece devo fare risposte separate al
maestro e all'allievo, ditemelo.

Non ci si può aspettare che un enciclopedia,
che dev'essere imparziale, oggettiva, ed
enciclopedica (ossia vedere una materia
da tutti i possibili punti di vista anche
contrapposti) sposi in pieno le tesi di una
parte della comunità scientifica (ho detto
scientifica poichè, per me, l'astrologia,
almeno come la intendono Ciro e Gauquelin
E' una scienza, avendo, ANCHE, la possibilità
di essere sottoposta ad un serio metodo
sperimentale statistico con tutti i crismi
della scientificità Galileana e dei primi
empristi greci).

Bisogna essere realisti e realistici. E' notorio
che, in questa fase storica impera lo
scientismo (da dopo la rivoluzione Francese,
per la precisione, cari i miei Uraniani, a
partire dall''Enciclopedia di Diderot).
Al proposito, valga questo mio post:
http://b-rightful.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1315989

Non vedo cosa c'entrino i libri di Piero Angela,
che non viene citato nella pagina. Si sa che non
accetta l'astrologia perchè i suoi pre-concetti
(avrà letto libri diversi da quelli che avete letto
voi, non credete?) non glielo permettono, proprio
come il caro Ciro non vuole considerare, ad es,
le mie tesi sul funzionamento dell'astrologia
perchè ha altri "tropos" o orizzonti gnoseologici
di riferimento.

Semmai dovremmo chiederci perchè venga citato
il sito del Cicap e non qualche collegamento
a risorse internet di astrologia. Ma ve ne
sono di im-personali, che cioè, pur facendo
riferimento ad una qualche scuola non siano
legate ad un solo studioso, prestando il
fianco alla subdola accusa di promozione?
Non lo so? Lo chiedo. Guardando meglio
ho notato il sito di "Cielo e Terra", che è
quello di una associazione culturale,
seppur tenga corsi e seminari immagino a
pagamento, tuttavia penso che l'altamente
meritoria opera di salvaguradia del sapere del
passato - senza passato non c'è futuro - che fa
questa associazione, traducendo e divulgando
Tolomeo and company sia indiscutibile.
Come in tutti gli altri campi e saperi, in nessun
luogo come in Italia, vale il detto "tot capita tot
sententie", e noi paghiamo il prezzo della
frammentazione, della litigiosità, dei vili attacchi.
Persino nel campo del Fair Trade, per fare un
esempio, in Italia abbiamo molti importatori
(laddove negli altri paesi europei sono uno/due
per stato), divisi perchè..."quelli sono rossi" e
"voi siete cattolici", "quelli non fanno vero fair
trade", etc. etc.

I refusi sulle indagini statistiche mal attribuite
(Barbault invece che Gauquelin) si possono
provare a (far) correggere e loro, DEVONO,
correggerli, poichè i testi hanno un autore preciso!!

Sul fatto che un tempo gli astronomi fossero
anche astro-logi, o viceversa, non si discute.
Si può provare a farglielo capire, però servono
dei supporti storici, testi e quant'altro. Ti ho risposto,
Ciro, anche in un mio altro commento al post sui
messaggi d'auguri a Barbault.

Circa i timori di una nuova Inquisizione non
crediate che non li abbia anch'io, conosco il libro
1984, e la storia, benchè abbia iniziato a
studiarla tardi (io vivo in un eterno "ora" e,
al limite, guardo al futuro), un pochino la conosco.
Se volete leggere cosa penso della storia
dell'Inquisizione religiosa, dopo aver posato
i vostri eventuali abiti anticlericali e giacobini,
leggete pure questo mio post:
http://b-rightful.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1529257

Il problema maggiore che sollevi, Ciro,
è quello di una visione che la pagina dà
dell'astrologia come di una "arte divinatoria",
legata alla sensibilità dell'astrologo, a sue
doti sensitive interiori, e alle sue parentele
con la magia et similia.
Su questa visione, parziale e opinabile,
secondo me si può agire per modificarla,
ci sono gli spazi, per agire. Si può almeno
provare.

Zingari ed omosessuali??
Ma parli per conoscenza di causa o immagini?
Dovrò anche andare a vedere le relative
pagine, madò, io sono pigro.

Ebrei?
Ma gli ebrei sanno difendersi da soli, anzi.
Col potere economico che hanno accumulato nei
secoli - datosi che non hanno riconosciuto il
Messia e non hanno apprezzato soprattutto certe
sue parole, come "Nessun servitore può servire
due padroni: perché, o amerà l'uno e odierà l'altro,
oppure preferirà il primo e disprezzerà il secondo.
Non potete servire Dio e il denaro."
(Lc 16, 9 - 13) - non penso che abbiano bisogno
di protezioni particolari, anzi, ribadisco.

Scusatemi, ma io dico quello che penso.
Sarà che sono un Sagittario-Scorpione-Ofiuco.
Un saluto ad entrambi.

uranio12 ha detto...

Caro b-right,il tuo messaggio mi ha veramente colpito.
Non sono ne' un anticlericale ne' un giacobita io odio,e sottolineo odio l'ipocrisia e il pregiudizio di certi "santoni",amando la verita' e la spontaneita',per via anche del mio sole e la luna nel segno dell'Ariete.
Wikipedia dedica una pagina all'astrologia in senso storico come una disciplina che si e' trasmessa nei secoli,madre dell'astronomia e non la presenta in una veste contemporanea-scientifica dove grandi studiosi,tra i quali Andre' Barbault,Henry gouchon,Ciro Discepolo hanno portato un sostanzioso contributo.
nell'ultima parte di quella pagina sono state postate soltanto le accuse del gruppo del Cicap,ai quali un tempo faceva parte (o le e' tuttora)Piero Angela,emissario principale in questi ultimi decenni della moderna crociata contro l'astrologia.
Riferendomi alle tue parole e' vero cio' che tu dici riguardo a una presunta promozionalita',ma esistono siti e forum astrologici che raccolgono le opere e le opinioni di tutti gli appassionati della materia.
E poi qui si tratta di postare un contributo,anche anonimo all'astrologia volendo,ma se non fanno scrivere un accidenti come postare?
Inoltre io,personalmente,me ne fregherei di un loro giudizio,quando accanto a me ho una schiera di persone cresciute secondo l'astrologia attiva,persone divenute nel tempo amiche e quasi parenti.
Se tu noti,in quelle pagine vi e' una specie di tribunale interno in cui si da il voto per mettere al bando qualcuno!questa e' una cosa veramente vile e meschina.
Ora,la cosa che mi ha colpito di piu',e spero che tu non dicessi sul serio e' quando hai affermato quel qualcosa contro gli ebrei.
B-right,oltre a questo nome finto mi appello al tuo vero essere,senza per questo sentirmi io superiore o meglio di te,(figurati poi,con un'asc sagittario-capricorno):
Non credi tu che una bambina mandata a 8 anni in un forno crematorio a morire abbia consapevolezza di aver ucciso il Messia?ti invito a rifletterci un po sopra e a rivedere il film "schinderl list".
E poi lo stesso Messia(che Hitler ne' altri cattolici hanno mai compreso)disse sulla croce:-Padre Perdona Loro!perche' non sanno quello che fanno!
In ultimis c'e' una canzone che e' parecchio bella di Loredana Berte' che citando l'ostracismo subito dalla sorella dice:a tutti i gatti neri razza quasi estinta/contro l'ignoranza del bel paese che avanza/gente pia e credente lancia anatemi/-
per quella bambina ancora la' e quale gente pagera'-Mufida(babyberte')
Spero propio che tu abbia scritto quella affermazione e volessi intendere il contrario,in quanto la scrittura non ha voce e non se ne puo' distinguere il tono.

b-right ha detto...

Uranio 12,
mi spiace per averti colpito, ma devo replicare
nuovamente alla tua risposta. Innanzitutto non
mi nascondo dietro a nessun nick, poichè la
mia pagina/profilo riporta il mio sito, con
varie mie foto,e mi sono firmato nella lettera
a Barbault, diversamente da te, che non hai
mostrato nulla di te, nè nel profilo nè in altro
luogo di questo blog. Quindi, prima di far
morali e dire che ami la verità, cerca di essere
coerente. Mi spiace che odi, non è un bel
sentimento e non va daccordo con la verità
che fondamentalmente è amore. Questo per
quel che pertiene ai rapporti tra di noi.
Forse scoprirsi come faccio io non è molto
saggio in un mondo dove c'è tanta gente
che odia, ma pazienza, sono qui sulla Terra
e devo ballare. Ti consiglio comunque di leggerti
il mio blog, se vuoi, magari mi conoscerai
meglio e mi giudicherai diversamente.

Circa la pagina di Wikipedia ho già detto e
non mi ripeto, salvo ribadire il fatto che la
pagina si può modificare, e penso che lo
farò, almeno tenterò, per dimostrarvi che
è possibile.

Circa gli Ebrei, io non volevo in nessun
modo avallare l'olocausto (al massimo darne
una spiegazione trascendentale, per chi
è in grado e ha l'umiltà di capirla, poichè,
secondo me, nella storia nulla accade a caso,
ma questa è una opinione personale, se
permetti che ne abbia). Altra cosa è sostenere,
come parrebbe facciate voi, che al giorno
d'oggi gli Ebrei siano vittime di qualche
discriminazione, siano un popolo in pericolo
(benchè questa idea sia la loro ossessione
paranoico-masochistica sulla quale marciano
da secoli per i loro scopi espansionistici
e di potere, ma, si sa, loro si ritengono
"il popolo eletto", quindi superiore agli altri),
cosa che non corrisponde assolutamente
alla realtà dei fatti. Il denaro muove il
mondo, se non lo sai ancora, e loro ne hanno
tanto. Da ciò derivano molte cose.

Scusa se il tono della risposta è diventato
un pò rigido, ma ribadisco che io sono Sagittario
in Occidente, ma in realtà sarei Scorpione,
ayanamsa permettendo, e, per dirla tutta,
"dove non c'è nulla non ci può essere nessuna
causa e nessun effetto, nessuna influenza".
Ohhh, l'ho detto. Avevo sto rospetto in gola.
La frase è virgolettata non perchè sia citata
da qualcuno ma perchè volevo evidenziarla
io. Ho pensato di condensare così i miei
recentissimi dubbi sullo zodiaco tropico/ale,
che anno causato una crisi esistenziale e di
identità molto molto grande, che ho dovuto
superare con fatica. La mia ricerca è ancora
in progress, come quella di Ciro, ma mi
convinco sempre di più che l'astrologia
occidentale è su un binario morto e, se
va avanti così è destinata alla sua fine,
lasciando solo a quella indiana (molto più
precisa della nostra su molte cose, come
il significato esatto dei vari aspetti planetari)
la possibilità di tenere in vita questa nostra
meravigliosa disciplina e i segreti del rapporto
tra micocosmo e macrocosmo. Se vuoi
fare un piccolo esperimento....prendi il
tema di Hitler, tanto per fare un nome, e
sottrai l'ayanamsa da tutte le longitudini
(sarà circa 23° per la sua epoca di nascita),
vedrai che ti apparirà molto più fedele alla
sua persona e al suo destino.
Ciao

sabri ha detto...

Cari tutti,
mi permetto un piccolo pensiero in merito alla questione di Wikipedia.
Quando ho appreso quanto accaduto a Ciro la mia prima reazione e' stata l'indignazione ed il dispiacere per uno scienziato che io stimo. Poi ho pensato subito a trasmettere il mio appoggio morale a Ciro. In seguito ho riflettuto sulla questione e mi sono fatta questa idea: Wikipedia e' nata da un'ideale molto alto, ma chi l'ha creata e' un essere umano (o piu' esseri umani) che sono fallaci, che portano in se' sia "luci che ombre" (giusto per intenderci con una metafora), quindi se l'origine e' questa, nonostante tutti gli ideali con cui si professi di volerla portare avanti, alla fine Wikipedia non puo' che rispecchiare la natura di chi l'ha creata o comunque di chi la porta avanti. Senza voler giudicare nessuno, a mio parere ognuno di noi ha in se' bonta' e contraddizioni sempre in equilibrio tra loro. La grande possibilita' che abbiamo di confrontarci e di esprimerci ci puo' aiutare a capire dove sbagliamo o dove possiamo apportare delle correzioni. Sebbene il giudicare sia connaturato nell'essere umano - e' una cosa che viene spontanea, ancor prima della razionalizzazione, perche' pertiene ad un qualcosa di emotivo, non solo razionale - io cerco sempre di non fermarmi all'emotivita' e quindi provo a distaccarmi dal GIUDIZIO che - secondo me, nella sua accezione piu' alta - non e' di questo mondo.
Ecco perche' credo soltanto che coloro che si ergono a censori in Wikipedia fondamentalmente hanno delle buone intenzioni, professano alti ideali, ma non sono ancora riusciti a capire quello che li muove veramente (difficile da capire per tutti in maggiore o minor grado) ed ecco quindi che arrivano a contraddire i loro stessi principi confessati in origine.
Questo capita a tutti in questo mondo e sempre in maggiore misura.
La questione degli Ebrei e' solo una delle tante che fa' da ricettacolo a tutta una serie di emotivita' problematiche che l'uomo odierno nasconde a se' stesso (per fare un'altro esempio emblematico, la questione dei neri e della tratta degli schiavi): io credo che tutti noi esseri umani obbediamo a leggi che ci sono superiori e che non conosciamo completamente, quindi occorre grande umilta' nell'ammettere che siamo limitati e che solo CHI conosce tali leggi puo' permettersi un giudizio e quindi sapere cosa in bene o in male viene meritato o meno.
Detto questo, non intendo pero' affermare che ognuno di noi non DEBBA e POSSA fare del proprio meglio per arricchire, migliorare, accrescere noi stessi e chi ci sta intorno, anche con commenti, dubbi, perplessita', opinioni, argomentazioni, esperienze e quanto altro.
Con tanti auguri a tutti di cuore,
Sabrina.

Ciro Discepolo ha detto...

Come ho già scritto nei giorni scorsi, non riesco a leggere più volte al giorno il blog che mi sembra stia andando molto bene proprio se pensiamo al numero di interventi. Se lo avessi letto prima, mi sarei dissociato anche io, e subito, da ciò che scrive b-right sugli ebrei. Personalmente mi vedo e rivedo, almeno una volta al mese, il meraviglioso Schindler's List di Spielberg. Gli ebrei non hanno bisogno del mio sostegno morale, ma il mio cordoglio per quanto è stato fatto loro è totale e senza riserve.
Non è esatto anche quanto afferma b-right rispetto alla mia posizione scientista nei confronti dell'astrologia. In molti miei libri ho affrontato l'argomento ed è complesso e anche inutile ripeterlo qui dato che è già tutto scritto. Comunque, volendo riassumere, io penso che l'astrologia sia più un'arte che una scienza, come la medicina (e questo è un vantaggio, non un handicap), ma credo anche che esistano aspetti assolutamente "scientifici" dell'astrologia.
Avrò piacere di leggere anche altri interventi sull'argomento, ma non penso che personalmente ci tornerò su, almeno per il momento, perché, nel libro a cui sto lavorando, come ho già ricordato, tenterò di offrire il mio contributo alla comprensione di un possibile funzionamento dell'astrologia partendo da basi "scientifiche". Le teorie di b-right che anch'esse si candidano a dare una spiegazione sul funzionamento dell'astrologia non le ho né rigettate e neanche ignorate: ho detto, semplicemente, che siccome partono da basi per me del tutto sconosciute, non le posso valutare perché dovrei prima studiare le suddette materie e, nella scaletta dei miei prossimi studi, esse non compaiono.

b-right ha detto...

I miei complimenti a Sabrina per lo splendido
commento, cui dico solo, se leggerà questo mio, che
il mio nick, b-right, non significa che io giudichi
qualcuno, benchè ne sia capace, ma è un'esortazione
fatta a tutti affinchè siano retti, seguano cioè il giusto
che la loro coscienza, sempre ed infallibilmente,
mostra loro.

b-right ha detto...

Caro Ciro,
mi tocca puntualizzare solo alcune cose, poichè,
forse, dato il tuo poco tempo, leggi tutto sempre
molto velocemente e lasci qualche snodo chiave
indietro, oppure, io non mi sono, per necessità di
brevità in rispetto del tuo e dell'altrui tempo,
spiegato sufficientemente bene.

Nuovamente sul tema degli Ebrei, e non mi
ripeterò più, poichè non vorrei trovarmi domani
il Mossad sotto casa (perdonali, perchè non
sanno quello che fanno....o non possono
immaginare, vabbè ma almeno il decalogo
Mosè l'aveva portato giù!!!!) ribadisco per
l'ennesima volta che io non ho giustificato e non
avallerò mai l'olocausto, di cui non mi sento per
nulla responsabile (io rispondo solo a partire dalle
ore 13 e 10 circa del Dieci Dicembre 1966) e che
neanche si può imputare a Qualcuno in particolare
(magari il Diluvio universale sì, visto che nella
Genesi Dio se ne incolpa). Quando ho scritto nel
commento precedente quell' "anzi" intendevo dire
che, al limite, siamo noi, non ebrei, che ci dobbiamo
preoccupare per la nostra incolumità e libertà,
senza doverlo per forza chiedere ad un palestinese.
E poi, non vedo perchè devi dissociarti da me,
mica ti ho associato nell mio commento critico,
ho scritto cose antitetiche a quelle sostenute
da voi (tu e Uranio 12).

Perdonami se non ho letto tutti i tuoi libri,
ma, io, mi faccio abbastanza in fretta un'idea
delle cose, quindi avevo ed ho ben chiara la
tua idea di Astrologia (tu scrivi benissimo ed
io comprendo benissimo, ok?, mi è bastato leggere
"4 cose sui compleanni mirati" ed entrare in
sintonia con la tua coscienza. Se non lo sai, e
te lo dico, qundo si legge un libro, si entra, per
cosi dire, a contatto con la coscienza dell'autore,
cristallizzata nelle parole del suo libro, e questo
avviene in tutti i casi, ed è per questo che uno
diventa quello che legge e mangia, ed è per
questo che un libro vecchio di millenni può ancora
dirci qualcosa, ed è per questo che chi legge i
libri dei maestri spirituali evolve in ragione
della sua ricettività e del livello del maestro,
quindi.....leggetevi il Vangelo! :-)).
So bene, quindi, che la tua idea attuale di
astrologia è vicina a quella dell'arte medica,
almeno, come la esercitavano i medici di un
tempo, che attualmente... e si differenzia anche
da una tecnica divinatoria che necessita di
prerequisiti di sensitività da parte dell'astrologo,
cosa che ho sottolineato io e che tu non
sembri avere apprezzato, nondimeno, io,
nel mio precedente commento, ho detto che,
ANCHE, l'astrologia presenta la possibilità
di uno studio e di una ricerca con metodi
scientifici sperimentali, e, scusami, ma non
sono proprio quelli, i tuoi studi, che in Italia,
hanno aperto le porte e dimostrato la realtà
di questa possibilità??. Non rinnegherai mica
i tuoi studi statistici. Chi, se fosse in grado,
intellettualmente e materialmente, non
amerebbe veder verificata sperimentalmente
e statisticamente qualche sua intuizione od
insight??. Di questo tuo passato tutti gli
astrologi italiani ti sono riconoscenti nel
loro intimo.

Circa le mie teorie astrologiche, io non
pretendo nulla da te, anzi, ti sono oltremodo
grado della possibilità che esse abbiano
ottenuto un pò di visibilità qui da te, sul
tuo blog, ciò che dimostra ancora una volta
la tua magn-animità, essendo tu, a tua
volta, impegnato proprio su questi temi
ed in questi mesi. Come detto, mi piacerebbe
anche a me farne un libro, e penso che
un libro in più su uno scaffale non possa
disturbare a nessun (che ingenuo che sono!!),
salvo a qualche albero tagliato. Solo che
io non ho, o avevo la tua velocità nello
scrivere e devo riflettere ed elaborare di
più i mei scritti. Comunque, in un mondo
ideale, panglossiano, il mio, il valore
di un libro, a patto di riuscire a stamparlo
e distribuirlo, dovrebbe venir fuori alla
distanza e grazie ai suoi lettori. Ma che lo
dico affà, a te, che sei un best sellers :-).

+ in generale, e valga per tutti i lettori del
blog, tuo, ed anche di quello mio, io non pretendo
di essere capito da tutti. Come tutti gli uomini
che raggiungono, quantomeno, una illuminazione,
una moksa di qualsiasi livello e forma, devono
passare delle generazioni perché gli altri uomini
li apprezzino per quello che sono stati.
I casi emblematici di Gesù crocifisso (ok, qui si
parla non di uomo ma di avatar, una persona
Trinitaria) e di Osho, forse il più grande illuminato
del secolo, morto per avvelenamento, parlano da
soli.

cari saluti