giovedì 13 dicembre 2007

Prossimo Convegno di Ricerca ’90



Facciamo un po’ il punto della situazione. Come molti di voi ricorderanno, un paio di anni fa decidemmo di sdoppiare il nostro convegno annuale di Ricerca ’90 e stabilimmo di tenere due sessioni diverse dello stesso: una a Sorrento, o dintorni, nel primo weekend di Giugno, senza relazioni e solo per ottime chiacchierate di astrologia tra amici, e l’altra nel primo weekend di ottobre, al Nord, con relazioni, orari precisi, pubblico, ecc. Nessuno ci obbliga a schemi rigidi e possiamo cambiare ancora qualcosa. Per esempio, relativamente all’irrinunciabile incontro primaverile nella Penisola Sorrentina, parlandone un po’ con tutti i più fedeli frequentatori dell’incontro, abbiamo deciso di spostarlo un tantino avanti nel tempo e si parlava della seconda o della terza settimana di Giugno. Per due motivi: il primo è che le stagioni sono cambiate e da un po’ di anni a questa parte la prima settimana di Giugno fa generalmente freddo e cattivo tempo (come in Normandia, durante lo sbarco) e il secondo è che non vorremmo rinunciare alla presenza di Andrea Rossetti e di tanti altri amici che hanno gli scrutini a scuola proprio all’inizio di Giugno. La location direi che va benissimo quella dell’anno scorso: il Grand Hotel dei due Golfi a Sant’Agata, vicinissimo a Sorrento: ottimo, economico, con eccellente cucina e vista panoramica, sala gratuita a disposizione, ecc. Anche per l’incontro di Ottobre avevamo pensato di spostarlo a una o due settimane più avanti per permettere all’amico Marco Celada di essere con noi (compie gli anni intorno all’8/10) e per avere un tempo atmosferico più deciso: abiti autunnali-invernali senza compromessi.Come location stiamo pensando a più possibilità. Una di queste potrebbe essere un magnifico weekend a Budapest dove ho moltissimi amici che ci accoglierebbero a braccia aperte e dove diversi colleghi parlano l’italiano o l’inglese. Postate le vostre idee e le vostre proposte in modo che si possa tenere conto delle varie esigenze. Per la sessione ufficiale di Ottobre in passato abbiamo indicato un tema del convegno, ma – se non erro – l’ho rispettato soltanto io…


Ciro Discepolo

19 commenti:

b-right ha detto...

Spero di esserci, perchè
non lo fa a Torino l'altro???
Il Cida è nato qui e la
buonanima di Capone
apprezzerebbe, forse.
Anzi, no, forse è meglio
Alba, che si mangia meglio.

Luigi Galli ha detto...

Esprimo il mio pensiero sugli argomenti proposti.

Credo che spostare in avanti la data della riunione di Giugno sia un'ottima idea per i motivi che ha esposto Ciro. Numerosi appassionati d'astrologia sono insegnanti e potrebbero così essere presenti e probabilmente il tempo meteorologico si mostrerà più consono alla stagione pre-estiva rispetto alle ultime edizioni. Approvo anche di ritrovarci al Hotel due Golfi a Sant'Agata, dove l'anno scorso stemmo benissimo.

Riguardo, invece, il Congresso di Ottobre penso si debba valutare bene i possibili effetti di questa decisione sul numero di relatori, o semplici appassionati della materia, italiani disposti a recarsi a Budapest per l'evento, perchè non vorrei che tra costo del viaggio aereo, dell'hotel e altre spese varie, l'impegno, economico possa diventare un poco gravoso, inducendo, forse, qualcuno a rinunciare alla partecipazione.
A me questa soluzione stuzzica assai, anche perchè l'Associazione trarrebbe un tono d'internazionalità prestigioso, ma ritengo si debba valutare bene tutti i suoi risvolti.
Lo spostare in avanti (o indietro) la data dell'avvenimento penso, invece, non sia un problema.

Sarebbe bene che su questi argomenti tutti dicessero liberamente la propria opinione.

Ciro Discepolo ha detto...

Forse b-right è molto giovane o non conosce bene la storia dell'astrologia italiana in questi ultimi 30-40 anni... Come dice Luigi Galli, fatevi avanti con le vostre proposte. Io vorrei aggiungere, per adesso, solo una cosa. Con alcune compagnie, per esempio www.rhyanair.com, si può volare con 25 euro + 1 euro per il ritorno, tasse comprese. A Budapest, città davvero stupenda, la vita costa meno che da noi.

b-right ha detto...

la seconda che ha detto,
caro sig. Discepolo, comunque....
che il Cida sia nato a To
è un fatto, se non erro, e poi..
la storia dell'astrologia
la fanno i libri che diventano
classici (Tolomeo, Albumazar, Barbault, etc. etc.) il resto è
cronaca :-)
con stima e simpatia

b-rightful

Ciro Discepolo ha detto...

Credo ci sia stato un malinteso: la mia risposta non voleva essere polemica, ma un tantino ironica. Magari si faccia spiegare, in privato, da qualcuno dei frequentatori di questo blog, a cosa alludevo...

b-right ha detto...

nessun malinteso.
Io non conosco bene lo
sviluppo dell'astrologia
in Italia, nondimeno
posso immaginare vi
siano stati dissidi di
scuole o personali,
come accade in tutti
gli ambiti (persino
in quello artistico),
purtuttavia il mio
commento resta valido,
la storia la fanno i
libri, anche quelli
scritti da lei.

Luigi Galli ha detto...

Vorrei informare il simpatico b-right che Ciro Discepolo sa benissimo che il Cida è stato costituito a Torino essendone stato uno dei fondatori...
Sul fatto poi che la storia dell'astrologia la fanno i libri mi pare una cosa scontatissima.

b-right ha detto...

Vorrei informare il simpatico
sig. Galli del fatto che io
ho conosciuto personalmente
il prof. Capone, che mia
madre cosultava ogni tanto,
e lui mi ha venduto i miei
primi libri di astrologia,
regalato dei blocchi di grafici,
e anche prestato un dossier
di ricerche di un tale
Hans Heysenck (che riportava
tra l'altro i primi studi
di Discepolo, oltre ad un
bello studio dei rapporti
tra Plutone e la paranoia).

Detto questo io sono una
persona scontatissima,
lapalissiana, ovvia....
come un'evidenza

Luigi Galli ha detto...

... e allora se s'interessa d'astrologia da così lungo tempo, perchè, a volte, si comporta come se fosse un novellino?
Lei deve essere un pò burlone ...

Cordiali saluti e benvenuto tra noi

b-right ha detto...

ammetto di esserlo,
un pò burlone :)
(a volte, anche senza
volerlo), sa, sarei
del Sagittario.

grazie dei saluti,
ricambio sinceramente.

Paolo

Marco Celada ha detto...

A volte partecipo ad incontri organizzati dal Cida; ben venga se mi capiterà di vedere persone iscritte al Cida anche ai convegni di Astrologia Attiva dove tutti sono sempre invitati;

Budapest è un'ottima idea e proprio su tale città Giove mi passa esattamente sull'ascendente !!
grazie nuovamente per aver postdatato il convegno di ottobre e quindi permettermi di essere presente dopo il compleanno mirato.

ciao Marco

Luciano D. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luigi Galli ha detto...

Come tema del Congresso del mese di Ottobre, penso, potrebbe essere interessante affrontare la questione della datazione degli avvenimenti attraverso le Rivoluzioni Lunari, all'interno di una RS.

Confesso di non avere una grossa esperienza pratica su ciò, anche se mi sono formato un'opinione a livello teorico, che però non ho potuto verificare su un numero considerevole di casi. Le zone d'ombra sono perciò ancora molte.

Fra l'altro non mi pare sia mai stato pubblicato in Italia (ma forse anche nel mondo) uno studio approfondito sull'argomento e il campo è ancora tutto da esplorare.

Celeste ha detto...

L'idea proposta dal signor Luigi Galli mi interessa tantissimo. Infatti da quando studio astrologia attiva osservo i significati della RS contemporaneamente alle RL dell'anno, in modo sinergico e complementare.
Cio' perchè a volte sono veramente illuminanti e riscontrabili nell'immediato.
Un saluto a tutti voi.

Ciro Discepolo ha detto...

Mi sembra buona l'idea di Luigi relativamente al tema del prossimo congresso, ma allargherei l'argomento RL anche all'uso mirato, in pochi casi, e non solo come sensori per datare meglio gli avvenimenti.
Quanto dice Luciano è vero perché in un ristorante del centro di Budapest sono stato salassato e ho anche mangiato male, ma è stata l'unica volta perché, nel corso di due viaggi in quella magica città, l'amica Bea mi ha condotto in ristoranti eccellenti e non particolarmente cari. In ogni caso, se faremo lì il nostro convegno, chiederemo anche la collaborazione di Luciano e di Perla nella scelta delle migliori locations.

Luigi Galli ha detto...

Allargare il tema del Convegno anche alle RL mirate è una buona idea e nel precedente messaggio, evidentemente, il pensiero non si è trasferito alle mani sulla tastiera, perchè io intendevo dire anche questo.
Ma chi ha un'esperienza effettiva in questo, oltre al solito Ciro? Per esperienza effettiva intendo aver effettuato personalmente le RLM o anche verificato l'effetto di questa rilocazione su altre persone e non una semplice speculazione mentale sulla loro efficacia.
L'argomento è molto, ma molto, stuzzicante e allargherebbe l'orizzonte sulle rivoluzioni.

Se il Convegno si terrà a Budapest, mi sembra un'ottima cosa chiedere consigli logistici a Luciano e Perla,(Paola mi dice di salutarla). Meglio ancora sarebbe partecipasse anche lui alla riunione, perchè,indipendentemente dal tema trattato,il suo contributo gioverebbe sicuramente alla stessa.

Luciano D. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
paola ha detto...

Da quello che ho capito, la vostra proposta è di trattare il tema delle RLM: spostarsi cioè se neecssario anche durante il comple-mese? Io guardo le RL durante le RSM che faccio regolarmente dal 1993, confesso che non so bene come leggerle; che a volte i simboli e i messaggi che esprime - seppure limitati a ventotto giorni circa - sono illuminanti e coerenti; altre volte misteriosi, nelle case e nei settori della vita che intercettano non accade nulla di particolare da segnalare; altre volte, quando giove è al MC ad esempio o si ripete in III casa (scrivo e giove in terza casa per me è una manna) la simbologia è palese ed efficace. Non so se ho capito bene, però, lo spirito delle RLM: qualcuno, se ne ha voglia, me le può spiegare?

Ciro Discepolo ha detto...

Cara Paola,
ma se lo scrivo adesso, poi il prossimo libro a chi lo vendo? Tuttavia, scherzi a parte, a volte possono essere molto utili. Ho fissato, in base a una piccola casistica personale e di persone partite per i compleanni mirati, una ventina di regole o poco più, sul modello delle famose trenta regole delle RSM. Io credo che partendo da queste regole, potrete tutti verificare, fatti alla mano, che esse funzionano benissimo, ma a patto che...
Quest'anno le sto facendo quasi tutti i mesi e le utilizzo anche per "esperimenti" da pubblicare. Naturalmente non mi sognerei mai di andare in Australia per una RLM, ma oggi si può andare a Istanbul o a San Severo di Foggia con una spesa lieve, a volte lievissima, e si aggiungono punti a nostro favore.
Ancora un po' di pazienza e vi racconterò le mie esperienze. Il convegno dovrebbe tenersi subito dopo l'uscita del mio libro e potrebbe essere una buona occasione per commentarlo assieme.