martedì 15 maggio 2012

Parti Arabe, Gradi Tebaici, Astrologia Esoterica Et Similia





Buongiorno Ciro
Penso di aver visto in questi ultimi mesi tutte le tue pillole ed i filmati su youtube che si possono trovare, non ho ancora letto un solo tuo libro e ho visto sul sito dell'armenia che due sono pure finiti :(
Ora mi sto studiando le mie rivoluzioni solari passate essendo state tutte non mirate, per vedere gli effetti che han causato,

cosa può signifcare un giove retrogrado in una rivoluzione solare ad un soggetto che nel tema natale non ha pianeti retrogradi?

lilith e chirone tu non li consideri giusto? per quale motivo?

P.S. scusami se ho fatto domande banali o a cui hai risposto un sacco di volte ma ti ripeto io per ora mi sto basando sulle pillole e non mi ricordo questi due argomenti. So che ad esempio i nodi le parti arabe ed i gradi tebaici sono punti astratti a cui tu non dai importanza, correggimi se sbaglio.

Matty 13.10.83 GENOVA ore 13.20



Buongiorno Mattia,
fortunatamente per me (e anche per molti lettori) i miei libri pubblicati da Armenia non sono due, ma quasi venti e un'altra cinquantina li puoi trovare pubblicati, in sette lingue, in tutto il mondo.
Se non vuoi procedere alla cieca, per quanto riguarda la mia bibliografia, ti consiglio di seguire questa pagina:



Mi chiedi relativamente ai pianeti retrogradi o all'assenza degli stessi nelle Rivoluzioni Solari: personalmente non li considero proprio.
Poi chiedi altre cose che sono di competenza dell'Astrologia Esoterica e/o Reincarnazionista che io non pratico (almeno la mia "Nuova Guida all'Astrologia", Armenia, la dovresti leggere se mi vuoi seguire). 
Facciamo così, per chiarirti meglio queste differenze, diamo la parola al mio Grande Maestro di cui si festeggiano quest'anno i suoi primi Novant'Anni e di cui si dicono allievi quasi tutti coloro che, in Italia,  scrivono sul web:



REQUIEM PER L'ASTROLOGIA KARMICA


La raccolta di figurine degli astrologi dei giorni nostri viene ingrossata, come una marea sempre più invadente, dalla famiglia di astrologi che fanno riferimento alle vite anteriori e al karma.

È impossibile accostarsi a questo argomento senza definirsi in rapporto ad esso. La reincarnazione? Da parte mia sono apertamente scettico, ma per nulla disturbato dalla fede degli altri che io rispetto, come merita qualsiasi onorevole tradizione. Chiarito questo, in qualità di astrologo ricercatore che ha esigenza di verità, di per sé l'applicazione di questa speculazione all'astrologia non mi lascia per nulla indifferente, tanto essa appare come una pericolosa deviazione.

Sul tramonto della propria esistenza, Mauriac aveva risposto ad uno che lo insultava, scrivendo che non era perché aveva già un piede nella fossa che era pronto a farsi calpestare l'altro. Io spero di non esserci ancora arrivato, e poi sono io qui a prendere l'iniziativa della critica – è che la mia penna si è messa al servizio di un averne piene le scatole che percepisco attorno a me e che cresce sempre di più –, ma il bastone vendicatore è lo stesso e anche le mie costole sono sensibili come le vostre. Cosa importa, bisognava dire apertamente ad alta voce ciò che molti pensano a bassa voce.

Non è questione di fare il cane da guardia di una qualsiasi tradizione, e non mi sogno lontanamente di far comparire chicchessia davanti a non so quale tribunale, e neppure di spedire Pierino dietro la lavagna. Fra istruire un processo e mantenere un silenzio percepito sempre più come colpevole, c'è posto per il dibattito quando si è combattuti tra l'indignazione e l'afflizione.

A maggior ragione quando alcuni amici molto vicini e tenuti in grande stima sono adesso colpiti da questo virus e che è spiacevole deludere. Perché sto per rovinare certe belle immagini bucoliche. È che l'astrologia karmica beneficia del piedestallo di una remota tradizione che le permette di farsi passare, col capo acconciato dal mito, per una frequentazione spirituale superiore: Urania addobbata da un manto di stelle che si immerge nel mistero più grande, quello della vita e della morte; una doppia meraviglia. Il karma non ha forse anche per voi un che di metafisico che innalza immediatamente il vostro discorso in un volo trascendentale? Tale berretto dell'astrologia karmica non è altro che in sostanza il cappello appuntito in abito talare dell' "altrove"!

So bene che la mia critica solleva dei problemi di fondo. Quando il nostro sapere attuale è a malapena uscito dallo stato di foschia e che l'astrologia è ancora un povero Ulisse che, qualsiasi cosa accada, naviga a vista, ci si può domandare con quale diritto ci si permette di avere delle prevenzioni teoriche? L'astrologia è nata dalla sensazione che gli astri abbiano qualche cosa a che fare con la nostra vita – prodigio della sua "idea chiave" – e come sottile è la sua origine, così tenue è il filo di Arianna che porta dalla sua intuizione alla chiara visione delle corrispondenze tra noi e loro. Entro tale scarto, ciascuno si può permettere la propria libertà di gioco. Ciononostante, per esigenza di verità (ho visto tanti colleghi sprecare la loro vita a errare e perfino perderla sprofondandosi nell'errore), io sono di quelli che pensano che meglio valga rigettare qualche cosa di troppo che eliminare troppo poco; perché la vicinanza della luce viene aiutata meglio mettendo provvisoriamente da parte il discutibile, l'incerto, l'aleatorio, e a maggior ragione, l'elucubrazione. Sappiate dunque che noi si è sempre ancora là, checché ne dicano i fiammeggianti autori che attraversando l'astrologia sul dorso di Pegaso non fanno altro che montare le loro chimere a cavalcioni sulle stelle.

Pensate che il principio di Laplace che vuole che il peso delle prove sia proporzionale alla stranezza dei fatti non è affatto applicabile all'astrologia karmica, perché le vite anteriori sulla cui idea si basa interamente il karma – altrimenti il termine è privo di significato e si deve evitare di utilizzarlo – non sono che una pura e semplice speculazione, alcuni direbbero pure un'orgia speculativa. Quando si ritiene di sapere qualche cosa di personale a questo proposito, non si tratta che di una credenza.

Si può obiettare che certi "veggenti" possono portare alla luce queste vite anteriori. Ma sì… Durante l'ultima guerra mondiale mio fratello Armand si era sentito dire, da parte di una rinomata profetessa, che era stato Marat, Ruggieri e Nicolas Flamel: eccolo servito su un piatto caldo. All'epoca egli frequentava diversi circoli di veggenza, fino al giorno in cui scoprì che alla stessa ora della stessa sera, lo spirito di Victor Hugo aveva battuto dal treppiede delle storie diverse simultaneamente in tre distinti saloni parigini… Questo non m'impedisce affatto di essere pienamente convinto dell'esistenza reale del fenomeno della veggenza, avendone osservato uno, ben preciso, con molto spirito critico, riguardante tuttavia solamente delle persone viventi o, al massimo, loro parenti deceduti. Ma da qui a mandar giù non so quale intruglio dell'aldilà… Se già mi rifiuto di allinearmi devotamente alle certezze scientifiche di oggigiorno, delle quali so certamente che un domani saranno rivedute, perché mai non dovrei avere lo stesso spirito critico di fronte a questo tuffo in questo grande buco nero?

Il completamente ignoto, l'inaccessibile, l'ipotesi pura, la piena invenzione: ecco il mondo di fronte al quale ci troviamo. Sebbene dibattere su una mitica galleria di antenati – c'è ampia scelta fra le migliaia di miliardi di esseri umani che avranno fatto il loro passaggio sulla Terra dopo Adamo ed Eva – per trarne una qualche informazione astrologica è altrettanto assurdo che fare un discorso filosofico a dei bacherozzoli! Cadaveri eccellenti che non saprebbero apportare il minimo contraddittorio a non importa quale balordaggine. Praticamente è l'insondabile allo stato puro che ci immerge in una notte tenebrosa del pensiero astrologico, trattandosi di tutto un filone ideale per la truffa, vera gallina dalle uova d'oro della ciarlataneria.

E chi non applica nemmeno il minimo di configurazione astrale – che manna che i nodi lunari siano retrogradi! così si può anche fare marcia indietro, senza vergogna, fino ai Galli – alla "materia prima" di questo karma, si trova pressappoco nella posizione di un cieco che vorrebbe inserire una chiave in una serratura che non esiste, tenuto com'è allo stesso tempo ad inventarne una con l'aiuto di anonimi disincarnati. Tale uso puramente fittizio delle nostre configurazioni rapportate a questi frammenti conduce inevitabilmente a un percorso di donchisciottesca caccia al tesoro, a una ricerca chimerica. Così ci si ritrova in pista per fantasticare senza pietà sul deposito segreto e impenetrabile di vite anteriori che sono come altrettante città affondate sulle quali scende un silenzio infinito. Una retromarcia nella vita…

S'immagina la bassa retorica di un tale esercizio che scade facilmente nella buffoneria, nelle farse e nelle trappole, quando non porta a scherzi malsani del più cattivo gusto. Il più frequente: "Signora, lei non può avere figli perché in una vita precedente era una mammana!". Ritornello che dà il voltastomaco e meriterebbe un paio di schiaffi; fregatura intellettuale ignominiosa perché colpevolizzante e punitiva. È di tali favole dunque, che appartengono al mondo del circo se non al manicomio, che sono fatti i bei tempi del potere astrokarmico, che convertono l'operatore in burattino o in impostore.

Certo, so bene che ci sono degli stimati confratelli di tale famiglia che non si saprebbero riconoscere in questo dipinto, senza poter tuttavia negare che bisogna denunciare tutta questa carnevalata. Le loro degne decifrazioni pongono nondimeno lo stesso problema. In che cosa possono consistere altrimenti, se non nel fondare delle giudiziose comparazioni che non sono altro che il prodotto d'un pericoloso salto analogico d'oltretomba? Siccome interpretare significa rivelare una somiglianza, la faccia dello specchio che rimanda al simile può certamente essere un'illusione lirica, un aldilà utopico, una creazione immaginaria. Il meccanismo interpretativo può, in effetti, funzionare sulla fantasia che si vuole, perché l'analogia non solamente non è limitrofa a nulla, ma è anche ciò che stabilisce dei ponti al di sopra delle frontiere. Ma qual è il vantaggio dell'operazione di rapportarsi allo sconosciuto inconoscibile, se non quello di rendersi incontrollabile? Pericolosa disposizione a una fuga in avanti.

Alla fine, siamo in presenza di una deriva che pianta uno scenario di finzione in un deserto; vuoto recuperato nel terreno vago della divinazione con i suoi ammennicoli e la sua fiera di miraggi. Non credete forse che non si abbia già abbastanza da fare a costruire le nostre interpretazioni rivolgendosi alla nostra vera archeologia? Testare la nostra eredità astrale sul suolo del nostro albero genealogico e rivelare i sedimenti della nostra infanzia risalendo persino, se possibile, allo stadio prenatale. Lì almeno c'è del terreno conosciuto o suscettibile di esserlo, ed è il punto d'appoggio autentico di una informazione vivente. Anche se il campo dell'inconscio umano così come ne conosciamo la fenomenologia, come pure la psicologia, dà l'impressione di una certa esiguità dal punto di vista del fatto astrologico in tutta la sua dimensione, è là, dal vivo, che noi possiamo fare il migliore lavoro di interpretazione, restituendo l'astrologia al mondo reale. Niente ventriloqui dalle voci d'oltretomba, niente fantasmi nell'armadio o spettri svolazzanti …il tema non può essere che il termometro della nostra febbre; o perlomeno deve rendere conto di una febbre reale.

Si è presenti nella propria interpretazione. Il successo dell'astrologia karmica, oltre al fenomeno di un'onda commerciale di traduzioni made in USA, non è estraneo a una tendenza depressiva e schizoide dei tempi attuali, che incita a soluzioni di comodo – mah! – e inspira – puàh! – il rifugio in paesi immaginari. Interpretare in presa diretta con la realtà per cogliere il vivente è un duro impegno che richiede lo sforzo della conoscenza. Quando è detto l'essenziale, non c'è spazio all'inflazione; più l'astrologia è liberata dal suo messaggio, e più l'astrologo è puro di una semplicità che lo esonera da folleggiare con i sogni della trascendenza.

Esiste una maniera molto razionale di sbagliarsi – e la metterei volentieri sul conto di una inadeguatezza uraniana – che viene evocata molto bene dall'aneddoto che segue. Due ubriachi di notte sotto un lampione. "Cosa cerchi?", chiede uno dei due. "Ho perso la chiave", risponde l'altro. "Sei sicuro di averla persa qui?" - "No, ma è qui che c'è più luce…". L'errore, in questo caso di tipo nettuniano, che rimprovero all'astrologo karmico affamato di mistero e di meraviglie, è di immergere il pesce in modo da rendere ancora più inattaccabile ciò che ci sfugge già fin troppo. È un che di brutalmente oscurantista, che torna a nascondere ciò che ha già bisogno di essere ancora rivelato. I veri esoteristi sanno che il più profondo sapere è oltre la luce; e non prima della sua venuta. Ciò ci ricorda l'aneddoto dello studente interrogato dal professore su un argomento su cui non è pronto. Siccome la sua risposta era di far finta di conoscere l'argomento, assumendo l'aria di chi capisce: "Tutti sanno che se la parola è d'argento, il silenzio è d'oro", provoca immediatamente questo commento: "falsario di monete!".

Perché aspettare un inevitabile disinganno dello spirito? Quando l'astrologia di oggi nelle sue nuove scuole soffre già di una seria mancanza di realtà, che il suo verbo fraseologico vi scivola tra le dita senza permettervi di trattenere nemmeno un minimo di palpabile verità, come se Urania non fosse che un'arte evanescente, più che mai qui, bisogna scoraggiare la diserzione dal reale con questa vana fuga nell'immaginario. Giù le maschere: i sogni non possono durare per sempre. Svegliatevi e che finisca questa insolente miseria illusionista!

l’astrologue n° 93; 1° trimestre 1991

Traduzione di Luciano Drusetta per Ricerca ’90



P.S. per Mattia: più avanti, magari, sempre a cura del Grande Maestro, pubblicheremo cosa pensa Egli di Chirone, dei Nodi Lunari, delle Parti Arabe e dell'Astrologia Esoterica tutta. Per adesso spero di avere soddisfatto in parte le tue curiosità.










Ciro sempre sul discorso di una rivoluzione solare con venere in cuspide settima/ottava casa e giove in settima, dimenticavo la presenza di urano in quinta. Per una coppia che sostanzialmente sta bene, tutto questo può portare ad un matrimonio? un figlio? una rottura e ripresa? grazie. Gabri


Ciao Gabri,
anche se non vedo il quadro nel suo insieme, questo spaccato di cui mi scrivi mi sembra assai promettente e positivo proprio nelle direzioni che tu elenchi. Molti auguri. 








...lo credo anche io...tutti i maiali sono uguali ma qualcuno e' piu' uguale degli altri!!
Ho anche io la sensazione che stiamo prendendo una brutta china...sono sempre piu' convinta che ho avuto una gran fortuna a nascere in Italia e di poter vivere questo periodo storico e non un altro...onestamente il futuro lo vedo tristarello...
Le foto di Fukuoka le ho fatte con fotocanmera digitale...come posso fartele avere? Mi piacerebbe vederle pubblicate magari solo due..
Torniamo alla materia...
Zurigo 13 Novembre 1957 h.13.59..
Tanta sfortuna in amore per questo mio, che vorrebbe non finire i suoi giorni da solo e che ultimamente e' stato mollato dopo un anno di intensa passione per SMS!!...perche' c'e' gente che fa ste cose pure capite? Ha gia' dato ala Patria credimi...una quinta vuota non lo aiuta certo..meglio piazzarci una Venere o Giove? Figli ne ha gia' e non ne vuole altri...cominciamo a farlo spostare per il compleanno...

Laly



Per le foto, mandamele alla mia email personale che trovi ovunque e penserò io a pubblicarle.
Per il tuo amico guarda sotto: qui si potrà verificare, senza ombra di dubbio, la mitica precisione svizzera tedesca nel segnare gli orari di nascita.







ciao Ciro ciao tutti
vorrei chiedere consiglio a tutti voi per una mia carissima amica per la sua prox rsm 2012
ecco i dati: 12 ottobre 1967 ore 10:00am montecchio emilia(re)
lei vorrebbe diventare di nuovo mamma e cmq salvaguardare la sfera figli
ultimo return non è partita
con astral ho trovato per lei Singapore, con giove in quinta e venere settima/ottava
potrebbe andar bene?
attendo proposte e suggerimenti
grazie
un abbraccio
Mariolina 


Questa è il meglio che si può ottenere per il 2012, ma ti sconsiglio fortemente di farla andare avanti in tale progetto, quest'anno, con tale target.







Caro Ciro,

cominciamo a supportare questa bella RSM con una serie di buone RL
La mia prossima sara' il 23 maggio alle 16.33...se resto dove sono. Purtroppo saro' gia' in volo verso Mosca...qual'e' il punto esatto sul quale calcolare la RL?
L'arrivo a Mosca e' previsto per le ore 18.00 locali e quindi arriverei comunque in ritardo...oppure no?
come faccio a calcolare l'orario esatto della RL se sono in movimento? quale luogo sara' quello giusto?questa credo sara' un peccato perderla con sole mercurio e giove in settima il giorno di un esame importantissimo..

Laly



Forse mi sono perso qualcosa. Perché vuoi andare fino a Mosca per metterti un Ascendente in sesta Casa?
Mi chiedi qual è il punto esatto sul quale calcolare la RL: il punto dove ti troverai al momento del return lunare. 
Il return ci sarà alle ore 17.33 degli orologi di Londra, del 23 maggio, corrispondenti alle 20.33 ora di Mosca e quindi, se il tuo aereo giunge alle 18 a Mosca, tu ti troverai a Mosca.








ciao, sono raffaele da nocera, volevo ricordarti che gia mi hai dato la localita per la rsm, e volevo la destinazione anche per mia moglie e mio figlio, poiche 4 anni fa mio figlio ha avuto grossi problemi di salute,oggi sta bene ma la paura e tanta. ti rinnovo la data 2.9.2002 alle 14.30 a nocera inferiore. grazie Raffaele


Beh, allora, se tuo figlio è stato molto male ti consiglio, a fianco delle cure mediche, di farlo partire ogni anno per il compleanno mirato. Questa Aimed Solar Return di Las Limas, Honduras, è parecchio buona. Dovrà trovarsi lì nel pomeriggio presto del giorno 1 e non del 2. Molti auguri.





 Buona Giornata a Tutti.
Ciro Discepolo




STATE MOLTO ATTENTI A DARE I VOSTRI RISPARMI ALLE POSTE ITALIANE SE NON VOLETE PERDERLI




Notizie di servizio


Per postare una domanda o un commento, visualizzare la pagina con il blog di quel giorno e portarsi sotto a tutta la pagina. Quindi entrare nella scritta “Posta un Commento” oppure “Tot Commenti” e lasciare il pallino nero su Anonimo. Quindi scrivere il messaggio e, dopo averlo firmato con il proprio nome e cognome o con un nickname, spedirlo. Occorre sempre che aggiungiate luogo, giorno, mese, ora e anno di nascita. Solitamente rispondo nel blog del giorno dopo.


To post a Query or a Comment

To post a question or a comment, visualize the page with the blog of that day and go under to the whole page. Then enter the writing “Sets a Comment” or “Tot Commenti” and leave the black little ball on Anonymous. Then write the message and, after having signed it with your own name and last name or with a nickname, send this message. It always needs that you add place, day, month, time and year of birth. I answer usually in the blog of the day after.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.

To see well a graph, click on it and it will enlarge itself.


Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.

Where it will be my birthday?
Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.



A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?):





Qual è l’Indice di Pericolosità del Mio Anno?
CALCULATE, FREE, YOUR INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399):




Quanto Vale il Mio Rapporto di Coppia?
Test Your Couple Compatibility:



10 commenti:

Anonimo ha detto...

Carissimo Maestro,
ti ritorno a scrivere per porti una semplice domanda. Mia sorella si è perdutamente innamorata di un uomo che ha Marte e Saturno (non congiunti) in settima casa natale. Gli devo consigliare di fuggire a gambe levate anche se avessero un buon punteggio di sinastria?

Grazie per la tua disponibilità

Stella da Roma

Anonimo ha detto...

Buongiorno Ciro!
Scusami ma non intendevo mica dire che avevi scritto solo due libri ci mancherebbe, semplicemente combinazione tema natale e dizionario i primi due che ho cercato me li dava finiti:) Cmq grazie per il link, stamattina ho ordinato " Nuovo Trattato di Astrologia " eh eh e poi ho pure preso " Il destino come scelta " che molti lo recensiscono come un capolavoro ma nn credo centri con gli astri.
Grazie per il lungo articolo sull astrologia karmica ne va da se che per accostarti ad una simile scuola devi già da prima credere a vite precedenti, reincarnazioni, ipnosi regressive etc...e non è detto giustamente che l'astrologia possa rispondere a queste domande.
Cosa pensasse Barbault di Chirone ne sarei interessatissimo perchè nella mia misera esperienza lilith l'unica interpretazione vagamente attendibile mi pare possa essere quella psicologica, mentre chirone ( guaritore o ferita primordiale ) ho avuto riscontri molto fisici e realistici, SEMPRE NELLA MIA MISERA ESPERIENZA DI TEMI NATALI CONOSCENTI e quindi sn particolarmente interessato.

Posso chiederti se un pianeta si trova in rivoluzione solare ( siccome sto continuando i miei studi su quelle passate ) strettamente congiunto a 0 gradi all'ascendente o al discendente cosa può significare?
Mi pare di ricordare che tu tieni in considerazione sopratutto:
ASCENDENTE DI RIVOLUZIONE
EVENTUALE STELLIUM
SOLE IN QUALE CASA DI RIVOLUZIONE
MARTE IN QUALE CASA DI RIVOLUZIONE
Giusto?

Matty 13.10.83 Genova 13.20

Anonimo ha detto...

Grazie per la risposta carissimo Ciro...non vado a cercare un Asc di RL in sesta casa...alle 17.33 ora di Londra saro' in volo in direzione di Mosca ma non pernottero' in loco...hai capito che lavoro faccio vero?
Il decollo da Mosca in direzione Ginevra e' previsto per le 18.50 ora locale...l'ora di Londra e' solo un punto di riferimento sul quale dobbiamo adattare l'ora locale. In questo caso dovro' vedere dove, in questa tratta , saranno le 17.33 locali...a questo punto credo piu' o meno sorvolando Praga, in un'oretta di solito, o gia' su Kiev...
Scusa ma per il mio amico non riesco a capire la destinazione...passo il mouse ma non appare alcuna informazione...
Ho provato a mandarti le foto di Fukuoka ma non ci riesco...che rabbia...

Laly

Anonimo ha detto...

grazie mille Ciro per avermi risposto proprio tu...
riferirò alla mia amica e poi sarà lei a decidere...
a presto
Mariolina

Anonimo ha detto...

Bene..ho controllato.
Le 17.33 ora di Londra corrispondono alle 17.33 di Praga.
per un pelo, ma l'Asc di RL finisce in sesta casa....sempre che la rotta sia quella...
Ora, considero che, come tu scrivi nel tuo libro, anche la peggiore RL non puo' ribaltare i risultati dati da una bella RSM...la mia RSM, come sai, e' stata per il 13 maggio, la RL sara' per il 23...10 giorni esatti dopo il compleanno.
La RSM che ho fatto a Fukuoka e' gia' attiva, e quindi attenua di molto questa RL, oppure devo sommare gli effetti negativi di questa RL alla passata RS?
In sostanza, quanto potrebbe essere gia' attiva la protezione della nuova RSM e quanto puo' incidere sullo svolgersi degli eventi?
Altra domanda...sole mercurio e giove in settima, marte in decima in questa RL...come posso interpretarli nei tre giorni di un esame importantissimo?
Come avrai capito ho cominciato a leggere il tuo Rivoluzioni Lunari e Terrestri...

Un saluto veramente caro ed ancora grazie..

Laly

Anonimo ha detto...

Carissimo Ciro,
ho appena ricevuto per corriere il tuo libro "Evaluate your Sinastry" scritto con Danila Madau Perra. Leggevo delle tue osservazioni circa il software Discepolo-Miele che hai così sapientemente costruito e delle difficoltà che hai incontrato nell'inserire una regola che abbassasse il punteggio nel caso di aspetti dissonanti di marte dell'uno con i luminari o l'Ascendente dell'altro. Nel libro parli anche degli aspetti negativi Saturno-Ascendente e Luminari. E' la prima volta che sento nominare gli aspetti di Saturno. Nelle tue pillole e in altri tuoi libri avevi sempre citato gli aspetti negativi di marte come i più pericolosi. La domanda è questa: cosa mi devo aspettare da un rapporto in cui il Saturno di Lui è incollato a 0° al mio Sole e ASC (Sole incollato a 0° sull'Ascendente e quindi dominante nel mio tema). Il punteggio di sinastria tra noi due è molto alto, un bel 32. Può questo aspetto essere equivalente a un aspetto dissonante di Marte?

Grazie mio caro maestro

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Per stellada Roma. Se la sinastria e' buona e' necessario comunque che il partner esorcizzi attraverso attvita' belligeranti. Inoltre tale congiunzione non e, detto che si riferisca al rapporto ma potrebbe indicare invece problemi o incidentilegati alpartner come per eseio una premtura scomparsa.chiedo scusa per lagrammaticama stoscrivendoda un tablet pdrche' il mio PC e' in riparazione

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Per matty. Ascendente di rivoluzione solare sulla ccuspide dell ascendente della VII^ casa, o di qualsiasi altra cuspide agisce in due case contemporaneamente.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Per anonimo che chiede della sinastria. Il possessore di Saturno frenera' l' impeto solare. Chi dispone di una dominante sole non cerca limiti e neppure discorsi da vecchio saggio perche' ama agire prima che riflettere. Quanto l'uno potrà sopportarele restrizioni dell'altro? E quanto saranno tollerate le impulsivita' di un sole dominante? Certamente ci vuole molta molta tolleranza reciproca

KarmiKo69 Blog areas ha detto...

Magnifico, ho imparato ben due cose oggi. Ossia: "Le stelle non mentono mai" dal film "Il ciclone", che ignoravo completamente. Anche se l'ho visto più volte;
Secondo: "Scaricherai tantissimo con lunghi viaggi e soggiorni odiosi all'estero". Notizia ben più utile ed importante. Quindi si potrebbe dire, per contrappasso, che posso "pagar dazio" a Saturno anche non stando fermo ma stancandomi nel viaggiare? Tipo viaggiare scomodo? Mi potresti fare un esempio più concreto o diretto? Grazie e buon lavoro a tutti