martedì 21 aprile 2009

Il compleanno di Paola Urbani a Reykjavick


Moltissimi auguri a Paola per il recente compleanno nella capitale islandese e anche a Luigi Galli che studia sempre, per lei, ottime destinazioni e l’accompagna affettuosamente in tutti i suoi viaggi di compleanno.
L’album completo, con le foto aggiornate, lo trovate qui:

www.solarreturns.com/images/viaggi/viaggi1.pdf

E, dato che siamo in argomento, facciamo in anticipo (così non li dimentichiamo) i nostri più cari auguri a Pino Valente che il prossimo 24 aprile compirà gli anni e forse ci manderà una foto.

Per Valeria. Mi chiedi cosa ne penso del fatto che chi studia astrologia dovrebbe avere una visione olistica della vita. Mi verrebbe da fare una citazione da film, da “L’armata Brancaleone”: qualcuno chiede a Vittorio Gassman se è cavaliere ed egli risponde “Et come non!”. Naturalmente credo che tutti, anche gli appartenenti al CICAP, di fronte a una domanda del genere, si metterebbero la mano sul cuore e giurerebbero affermativamente. Tuttavia, forse, è più importante studiare gli atti, i fatti, nella vita di una persona che le sue dichiarazioni. Io penso di muovermi da sempre in tale direzione, ma è più giusto che giudichino gli altri:

Da ragazzo ero affascinato dalle misure elettroniche e ho trascorso buona parte della giovinezza in questi studi e a ripassarmi più volte la letteratura francese e russa, soprattutto. Poi, iscritto a Fisica, iniziai a occuparmi contemporaneamente di astrologia, yoga, macrobiotica, medicina omeopatica, agopuntura, Radionica Callegari, fisica letta in maniera alternativa con personaggi come i professori Renato Palmieri e Vincenzo Di Napoli. Feci poi tre lunghe e diverse analisi del profondo. Studiai e continuo a studiare psicologia e sociologia da quando avevo vent’anni, e non soltanto quella junghiana. Nel mio percorso astrologico ho letto e divorato tutti gli autori più importanti del mondo e la mia scuola raccoglie il meglio di loro. Non ho mai creduto a nulla perché semplicemente dichiarato dagli altri e ho speso anni e anni per capire, studiare e provare ogni cosa: da quale sistema di domificazione scegliere alle leggi sull’ereditarietà astrale. Ho cercato nuove strade in astrologia/psicologia attraverso i compleanni mirati e le tecniche di esorcizzazione dei simboli. Studio per gran parte della giornata, di tutto. Penso di non sapere nulla, ma ciò non mi avvilisce e continuerò a spendere nello studio di tutti gli argomenti possibili ogni ora della vita che mi resta.

Per Al Rami. È una storia vecchia e l’ho scritta molte volte. Lo farò ancora una volta. Io e Luigi Miele lavorammo per anni e quando riuscimmo, con molte difficoltà, a ottenere una verifica del nostro lavoro da due importanti professori di statistica dell’Università, consegnammo loro tutto il nostro materiale, in originale.
I professori in oggetto dovettero lavorare mesi per realizzare, prima di tutto, un software in grado di leggere in automatico tutti i nostri file, e poi per applicare tutte le rigorosissime procedure di controllo/verifica del lavoro da noi portato a termine. Dopo di ciò pubblicarono una relazione, su carta intestata dell’Istituto di Statistica dell’Università di Napoli, in cui dichiararono, come chiunque può leggere, che il lavoro era OK, che non erano stati commessi errori in alcuna fase della ricerca (ipotesi di partenza, raccolta del campione, generazione veramente random del campione di controllo e via dicendo) e che i risultati erano altamente significativi dal punto di vista statistico.
In conseguenza di ciò, come abbiamo scritto più volte, ma lo ripetiamo per la centesima volta, detti professori, che ringrazio sempre per la loro apertura mentale e per la generosità con cui aiutarono dei ricercatori non appartenenti al Palazzo, furono perseguitati all’interno dell’Università e minacciati anche di licenziamento per avere “strizzato l’occhio all’astrologia”.
Per tale motivo noi non li abbiamo più disturbati e non ci siamo mai sognati di chiedere loro la restituzione dei nostri file e di tutto il materiale su cui avevamo lavorato.
La cosa non ci preme per i seguenti motivi:

- Negare la loro relazione significa negare la loro preparazione o, peggio, pensare che essi avessero interesse a favorirci con risultati falsi. A nostro avviso solo dei mentecatti potrebbero pensare ciò.
- Anche tutti gli originali dei coniugi Gauquelin, dopo essere stati vagliati da un importante professore di statistica della Sorbona che li trovò perfetti, furono e sono attaccati ogni giorno da tutti gli altri professori simpatizzanti del CICAP et similia per il semplice motivo che costoro, e anche gli astrologi invidiosi di non avere prodotto statistiche scientificamente valide, non riconosceranno mai tali lavori come probanti il funzionamento dell’astrologia.
- I grandi astrologi non hanno bisogno di esaminare quel materiale o gli altri materiali di Michel e di Françoise Gauquelin o di Didier Castille per il semplice motivo che la legge statistica dimostrata da me e da Luigi Miele era nell’ambito della ereditarietà astrale, conosciuta già da Keplero che la citò nel suo “De harmonice mundi”. I veri astrologi, e non quelli fasulli, la applicano tutti i giorni, come fa André Barbault che non manca di ripetermelo ogni volta che lo incontro, e come faccio anche io, quando desideriamo correggere un orario dubbio. Dunque, se qualcuno fosse distrutto dal dolore di non riuscire a leggere gli originali di quella ricerca, non ha da fare altro che replicare tale ricerca e, se non è un somaro, otterrà gli stessi risultati che abbiamo ottenuto noi o i Gauquelin sulle loro ricerche.


Pertanto, caro Al Rami, trovo assolutamente inutile disperarsi sulla questione e vorrei ricordarti che noi togliamo anche un Marte dalla dodicesima di RS senza ricevere, preventivamente, il viatico del CICAP o degli astromici e astrocani. Se tu pensi che il parere contrario dei nostri avversari possa essere un elemento di supplizio per te, forse è meglio che tu ti dedichi alla storia della seconda guerra d’indipendenza italiana, argomento sul quale credo ci sia quasi l’unanimità dei pareri.
Per quanto mi riguarda spero di non dover tornare mai più su tale questione perché vorrei utilizzare il mio tempo per nuove scoperte e non per ottenere altri viatici scientifici alle mie ricerche (dato che li possiedo già, con grande rammarico di molti).

For Neena. I think that I did forget to answer to a your question: yes, in my book Transits and Solar Returns there are the descriptions of the positions in relation to the Solar Return Sun and the Houses in the pages 325-339.
In a Natal Chart, in my experience, a Sun in the eight House means, first of all, that the subject is a very Scorpio subject: more than his Solar or Ascendant or Lunar natal sign. After this we can observe a his great tendency to become a notary, a psychologist, a geologist, an archaeologist, and we can note many other things, but for this explanations there are very good books, like the books of André Barbault, Henri J. Gouchon and even the my books and other books. At the end I think that this position, in a Natal Chart, is very good if the subject will become a notary or a psychologist, for example, and a very bad position if he will choose to do robberies because surely he will know the prison.

Vi segnalo delle importanti novità di Medicina Omeopatica sul sito http://www.luimo.it/.

Per Alberto B. A mio avviso un Saturno nella settima di RLM può essere assai utile perché può mettere leggermente in crisi un nuovo rapporto, ma darti anche l’opportunità di valutare la sua tenuta. Se ci dovesse essere una rottura, allora penso che sia meglio cercare altrove. Un buon rapporto, ritengo, dovrebbe resistere anche a Marte o a Saturno in settima, ma di RSM e non di RLM.

Per Roberto Minichini. Nella mia pratica ho trovato che, volendo quantizzare il discorso con un esempio numerico, una RSM ci protegge e ci promuove verso traguardi migliori, mettiamo, all’80% e l’esorcizzazione dei simboli al 30-40%. Questo in trentanove anni di pratica e su migliaia di casi esaminati. Non l’ho deciso io e non ho mai avuto il pregiudizio che l’esorcizzazione dei simboli fosse la ruota di scorta dell’AA. Per tale motivo do certamente più importanza alle RSM. Tuttavia, in ogni giornata della mia vita, la pratica dell’esorcizzazione dei simboli è continua, inarrestabile, senza sosta, per tante e tante volte al giorno. Questo perché penso che entrambe dovrebbero viaggiare assieme.
Come forse saprai l’attuale libro a cui sto lavorando è un tentativo di ampliamento del testo “Astrologia Attiva”, e lo sto scrivendo insieme allo psicologo prof. Michele Rossena. Esso sta subendo un ritardo di oltre un anno (anche in ciò c’è stata una mia azione di “esorcizzazione del simbolo”) a causa di un intervento chirurgico alla spalla sinistra da me voluto e anch’esso da inquadrare nella logica della esorcizzazione dei simboli.
Tuttavia, il fatto che il libro in oggetto sia di circa 150 pagine e non di 500-800 come diversi altri miei testi, secondo me, non dovrebbe rappresentare un handicap perché lì io ho indicato una strada, ho suggerito come leggere e come applicare i simboli: il resto lo può fare ogni bravo studioso che sia preparato in astrologia e in psicologia.

Vorrei rivolgere un pensiero affettuoso al nostro amico Antonino Anzaldi che sta vivendo situazioni astrali non buone e vorrei ricordargli che la maggior parte di noi gli vuole un gran bene e che lo stima altrettanto.

Buon pomeriggio a Tutti.
Ciro Discepolo
http://www.solarreturns.com/
http://www.cirodiscepolo.it/

15 commenti:

Luigi Galli ha detto...

FUSI ORARI, ORE ESTIVE E ORE LOCALI

Segnalo a chi fosse interessato che nei seguenti link è possibile avere informazioni sui fusi orari, sull'introduzione del daylight saving time e sulle ore locali di tutto il mondo.
Per chi volesse verificare l'esattezza dei dati si possono, inoltre, consultare gli Istituti metrologici di tutti gli Stati.

http://www.worldtimezone.com/

http://www.timeanddate.com/
Tutto, o quasi, sulla misura del tempo

http://www.nist.gov:80/oiaa/national.htm
Istituti metrologici nel mondo

Pino ha detto...

Buon pomeriggio a tutti,
sono nato a Napoli il 14/05/1968 alle ore 9,35.
Non mi sono mai spostato per il compleanno ma questa volta vorrei e dovrei farlo.
Le probabilità di un grave lutto sono altissime e temo per mio padre.
Vi prego di indicarmi in merito, il mio return è molto prossimo.
Grazie a tutti.
Pino

Luigi Galli ha detto...

Molti Auguri a Pino Valente per il suo imminente compleanno e anche a Antonino Anzaldi, uno dei più validi astrologi, che apprendo sta attraversando un momento difficile.
Forza Antonino ti aspettiamo in Giugno a Sant'Agata.

Roberto Minichini ha detto...

Ringrazio tanto per l'utile risposta.Tutto ciò è molto interessante.Anche questo ultimo post affronta diversi argomenti veramente importanti ed vengono affrontati tutti molto bene , con grande competenza.In Ciro Discepolo spira un aria di efficienza e disciplina pragmatica teutonica.Io sono tutto il contrario , perso perennemente fra le nuovole mistiche.Forse discendo dal casato degli Oblomov.Trovo quindi molto salutare una visione astrologica che vuole fatti concreti e risultati pragmatici.E' strano che leggendo i testi di astrologi che operano nel campo da decenni , questi sembra non credano neanche ai transiti , per non parlare delle RS.Il signor Ciro invece è molto coraggioso , diretto.Lui non fa il guru (quella è una funzione di tutto rispetto ,se autentica , ma l'astrologo è cosa diversa) , fa il consulente pratico per venire incontro alle esigenze reali di gente reale.In qualche modo è un ritorno alla Tradizione , spesso tanto guardata con sufficienza.Un' (pen)ultima cosa : prendendo spunto dal "Diaro di un astrologo" di Alexandre Volguine ( alla cui memoria mi inchino) , mi è venuto il seguente pensiero : " Diario di un astrologo" di Ciro Discepolo.Un volume di almeno novecente pagine (se no che gusto c'è ?) , il documento vivente di come opera dal vero un'antica disciplina cosmologica nel mondo moderno... Sto studiando l'AA e ho deciso di cominciare a praticarla , sinceramente credo che sia una disciplina complessa e non basti leggere i libri e stendere qualche tema natale.Spiegherò il sistema ad un eventuale consultante e gli parlerò del signor Ciro , se il soggetto si dice interessato si potrà vedere cosa fare.Mi prenderò la libertà di molestare il signor Discepolo , per sottoporgli qualche caso concreto , magari sul suo blog.Non so se ho il diritto etico di comunicare dati astrologici personali , anche se anonimi , a terzi o su un blog.A questo dilemma che risposta si può dare ? Ringrazio ancora e faccio i miei più cari e rispettosi saluti. Roberto Minichini

Pino067 ha detto...

Tanti cari auguri a Paola da parte mia e di Giovanna, per quanto riguarda il mio viaggio vi invierò qualche istantanea al mio ritorno.

Per Pino, ho provato a dare un'occhiata veloce alla tua prossima possibile RSM ma purtroppo adesso sono in partenza e non ho il tempo e la calma che mi servirebbe per studiare una buona RSM, ma sono sicuro che gli altri frequentatori del Blog faranno questo per te.
In bocca al lupo!
Pino

Neena ha detto...

Respected Ciro,
I have found the pages. For some reason I was only paying attention to the Ascendant falling in different houses and did not see the Sun in different houses. Once again thanks.
Based on the information I have, what do you think about the solar return in Abu Zaby,uae for the date of birth 2nd dec 1999 at 3:16pm in omaha, NE. Will the retrograde motion of mars be a problem with this positioning? The Ascendant falls in 10th house. Please advise.
Thanks,
Neena

evapalestini@fastweb.net ha detto...

un saluto a tutti, mi chiamo eva sono nata a san benedetto del tronto di ascoli piceno il 7 novembre 1959 alle ore 18.45 cosi come da certificato della sala parto dico questo x il semplice fatto ke in comune risulta le 18 e in chiesa le 19, mi hanno detto ke è più attendibile l ora della sala parto 18.45 . detto questo spero ke qualcuno tra i bravissimi astrologi ke ci sono in questo blog possa rispondere a questo mio quesito: essendo stata operata 11 mesi fa di tumore al seno vorrei sapere dove dovrei trascorrere il mio prossimo compleanno ? grazie di cuore a ki mi risponderà, aspetto con ansia. ciao a tutti

Olrak ha detto...

Caro Ciro, ti comunico che ieri ho effettuato la mia prima RSM a.... Messina! Precisamente alla Stazione Centrale, ad una manciata di KM dal punto in assoluto più ad Est di tutta la Sicilia. Mi spiace solo di non avere Aladino + Google Heart per verificare la posizione precisa in cui ho collocato l'asc.
Trascorrere il compleanno nella mia città di residenza, infatti, avrebbe significato lasciare Saturno cong. all'ascendente e tra XII/I.
Così facendo invece sono sicuro di avere fatto spostare l'asc. sicuramente più in là di 2,5° da Saturno, lasciando quest'ultimo nella sola XII. Inoltre ho messo Giove in V/VI mentre la RSB dava solo lo stellium Giove, Nettuno, Luna in VI.
So benissimo che questa RSM non è affatto buona, ma la ritengo almeno migliore della RSB. Che ne pensi?
Inoltre devo dire che è bello viaggiare per il compleanno, dà una bella sensazione. Spero di riuscire a fare per i miei prossimi compleanni viaggi più lunghi e soprattutto più significativi dal punto di vista dell'Astrologia Attiva.
Tra l'altro ieri ho avuto il piacere di incontrare casualmente e in momenti diversi due persone amiche che non vedevo da qualche anno.
Proprio un bel compleanno.
Un caro saluto a te e a tutti i frequentatori del blog.

pasquale iacuvelle ha detto...

Ciao a tutti!
Auguri Pino,sicuramente sarà un'altra splendida esperienza buon ritorno a presto
Pasquale.

Eli ha detto...

Anche da parte mia un grande " in bocca al lupo " ad Antonino Anzaldi.

A Pino, che teme per la salute del padre, ricordo che non potrà influire su quest'ultima tramite la sua RSM, ma solamente facendo spostare il suo genitore per il compleanno.

Elisabetta.

doriana ha detto...

Tanti affettuosi auguri di buon compleanno a Paola, che conosco e che ricordo con tanta simpatia, ed a Pino, che spero di conoscere presto.
Doriana

manu ha detto...

Caro Pino,
per la tua R.S. penso possa andare bene Omsk in Russia. E'la localita' piu' buona che sono riuscita a trovare.
Tanti auguri.
Ciao

Valeria ha detto...

Respected Ciro,
vorrei sapere tutto, gratis, sulla mia prossima RSM e anche su quelle dei miei amici e dei miei parenti più stretti.
Please advise.
Nina

:-)))

Valeria ha detto...

Per Pino, la new entry:
in effetti la tua RS del prossimo maggio ha un AS in XII, con Venere e Sole sulla cuspide della XII di RS, più un bel Marte in XI e Saturno in IV (oltre che, se posso aggiungere, il nodo lunare in ottava), il che farebbe pensare a quello che dici.
Suppongo che Ciro ti dirà però che il soggetto che dovrebbe viaggiare, semmai, per evitare o per migliorare un problema di salute dovrebbe essere tuo padre e non tu. Giusto?
Tu puoi solo migliorare/modificare il tuo modo di vivere la cosa, ma il tuo viaggio non può certo modificare la vita degli altri!
Magari si potesse!! Non solo saremmo tutti maghi, ma avremmo anche trovato l'elisir di lunga vita!

Valeria ha detto...

Vorrei anche dire (stasera sono loquace!) qualche mio pensiero sulle varie cose che ho letto dell'ultimo mese e mezzo qui sul blog, molto rapidamente, tanto per aggiungere il mio parere, senza polemiche ma sono con lo spirito migliore... proprio come se fossimo tutti seduti insieme in questo salotto sorseggiando un buon vinello e discettando di astrologia.

1- Non sono molto d'accordo sul fatto di portare i figli piccoli in giro per il mondo per fare le RSM, come neanche con l'obbligare un figlio di 19 anni a farlo se non lo vuole lui. Forse escludendo i casi più "gravi", dove ci siano posizioni veramente esiziali e terrificanti, ma in anni "normalmente difficili" io non lo farei perché evitare ogni sofferenza a un figlio non gli insegna a vivere, a mio parere. E' un atteggiamento generale, e include anche il discorso delle RSM. Tanto meno si può, a parer mio, obbligare un figlio 19enne che non ci pensa nemmeno: la RSM è come quella pubblicità dello stereo di tanti anni fa che diceva "Quando sei maturo per Kenwood, lo senti". E va fatta con cognizione di causa e con approfondimento psicologico su di sè, non tanto per evitare guai, rimanendo così sulla superficie della vita. Spesso alcuni anni difficili ci danno nella vita più di tanti anni "leggeri e sereni"...

2- Al di là di ogni polemica, e chiedendo scusa a Ciro per riprendere l'odiato argomento, mi è dispiaciuto leggere di tutto quel "litigio" con i due utenti Giuseppe e Astromauh, ma vorrei fare un distinguo. Mentre Giuseppe era chiaramente nervoso e non capiva quello che Ciro gli diceva, dunque si è alterato ed è diventato inutilmente aggressivo e offensivo, Astromauh è un astrologo che semplicemente vuole fare i suoi calcoli statistici. Certo, magari è più fissato sui numeri che sulla psiche, ma ognuno ha la sua mentalità e non credo fosse un detrattore dell’astrologia. Io credo che ogni contributo a favore dell'astrologia possa essere utile, ovviamente se dato in buona fede. Non ho capito bene perché anche con lui sia finito "tutto a schifio", come direbbe Camilleri. Poteva nascere magari una proficua collaborazione: un esperto di statistiche che offre le sue consulenze per fare al meglio questi calcoli. Non perché siano solo quelle le prove della validità dell’astrologia, ma dato che tu stesso Ciro dici di volerla anche provare con le statistiche (e che altro è l’astrologia se non statistica + astronomia, dal punto di vista puramente materiale? Ho letto che lui metteva in dubbio alcuni metodi statistici che non riusciva a comprovare. Anche se si andassero a riguardare vecchie statistiche e ci si accorgesse di aver magari fatto un errore o di poter fare una cosa meglio che in passato non sarebbe solo un bene? In fondo correggersi e migliorare è quello che tutti noi esseri pensanti facciamo nella vita. E sei invece si dimostrasse - sì, per l’ennesima volta e all’ennesimo “scienziato”, e anche se non se ne avrebbe voglia – che i calcoli fatti invece erano giusti, non si avrebbe un ulteriore passo avanti nella comprensione dell’astrologia? In fondo questo “Astromicio” non mi sembra che fosse uno del famigerato Cicap, no? Vabbè... volevo “bilancinamente” buttare lì una bandierina della Pace per vedere se serve, ma senza pretese.

3- Non capisco bene il significato di una statistica che voglia provare che i figli hanno l'AS nel segno del Sole del padre in un numero significativo di volte. Io trovo che l'ereditarietà si esplichi in tante maniere e tramite tanti pianeti, che la sola corrispondenza di Sole-padre/AS-figlio è decisamente poco. Nella mia famiglia, ad esempio, mia madre è Scorpione AS Vergine e mio padre era Vergine AS Bilancia: ebbene, ritroviamo l’AS Bilancia del padre in mio fratello (dunque padre-figlio stesso AS) e io, la figlia, sono Bilancia con 3 pianeti e MC e Nodo Lunare in Bilancia; mio fratello è del segno del Cancro, dove nostro padre aveva la Luna, e ha la Luna in Scorpione, il segno della madre. Io, Bilancia, ho 2 pianeti in Vergine e 2 in Scorpione, e così li riunisco tutti…
Ma non solo, ci sono figli che assomigliano ai genitori e altri che sono “pecore nere” e si sentono diversi e come pesci fuor d’acqua fin da bambini. Sicuramente i figli più “casalinghi” e amanti della famiglia, che magari restano in casa fino a 40 anni, hanno più assonanze astrologiche con i genitori, mentre quelli che se ne vanno di casa appena maggiorenni magari hanno preso altre caratteristiche (e pianeti e segni…) dai nonni e dai bisnonni…
Insomma, volevo dire che le “somiglianze” dovute a ereditarietà si vedono sì nei TN, ma anche tra i pianeti principali (Luna, Venere, Marte…) e non solo tra Sole e AS, e anche con i TN di altri parenti. Forse dico una banalità già detta e ridetta, nel qual caso chiedo scusa, ma mi sentivo di fare questa osservazione.

Ora mi spengo e vado a nanna. Spero di non avervi annoiati a morte! Nel qual caso fatemelo pure gentilmente capire… :-D