martedì 4 maggio 2010

Lunar Returns: Exercise Number Eight











It is here:



http://www.lunarreturns.com/lunarreturns/lunarreturns8.htm



All’indirizzo

http://www.teknemedia.net/magazine_detail.html?mId=7878

potete leggere una magnifica recensione del lavoro di Bianco-Valente in Italia e nel mondo. Qui si tratta del libro-catalogo Arte in Transito. Viaggio nell'arte in Basilicata, Electa


Con Arte in Transito. Viaggio nell'arte in Basilicata (pubblicato da Electa), a cura di Brunella Buscicchio Scherer che sovrintende gli Incontri Internazionali d'Arte, il territorio lucano si arricchisce di alcune nuove attività – ideate e curate da Giuseppe Biscaglia e Francesco Scaringi – che evidenziano l'importanza dell'incontro e del dibattito, della conversazione e della riflessione a partire da un collante comune e comunitario che è l'arte e il suo abitare gli spazi della quotidianità. «L'arte pubblica», suggerisce Achille Bonito Oliva in un testo apparso in questo catalogo-libro, «per definizione non è semplice arredo o commento all'involucro architettonico, quanto piuttosto struttura interagente con quella preesistente dell'invaso architettonico, inciampo felice per lo sguardo del corpo sociale che attraversa tali spazi con attenzione e talvolta disattenzione». Diviso in sei sezioni capillari – Learning cities, Narrazioni urbane, Attenzioni. La cura della città, Danza e paesaggio urbano, L'occhio e lo sguardo e la fondamentale Arte in transito. Mostra d'arte contemporanea dislocata nel tessuto urbano di Potenza – il progetto legato, per l'appunto, al transito dell'arte in Basilicata ridisegna la città e i suoi nuclei fragili a partire da alcuni progetti site specific firmati da Daniel Buren, Michele Iodice, Studio Azzurro, Bianco & Valente che inclinano il prevedibile all'inaspettato, il quotidiano all'originale, all'inusitato, al favoloso. E proprio l'opera Relational, installazione progettata da Giovanna Bianco e Pino Valente per il palazzo dell'ex Biblioteca Provinciale di Potenza (un cavo elettroluminescente che ridisegna le pareti per creare una griglia controspaziale) è, tirando le somme, una delle più belle e riuscite creazioni dell'arte pubblica prodotta in Italia nel 2009. Grazie a Relational, anche il più cinico e accorto dei critici e dei teorici (e anche il più scettico degli individui), si rende conto che è ancora possibile, di fronte ad un nuovo valoroso lavoro, restare senza parole, storditi dalla attraente bellezza matematica, coinvolti in una neodimensione spaziale che dialoga con la civiltà mediante cromatismi squillanti e azioni geometriche piegate alla poesia. Quelle matematiche severe di cui diceva Sinisgalli diventano, così, grazie a Bianco&Valente, coppia nell'arte e nella vita, ragione e disragione, cristallizzazione dell'istintuale, slancio metaforico che congiunge il rigore scientifico a quello espressivo, sguardo razionale che si china, sensibilmente, tra gli incanti dell'immaginario.


“…una delle più belle e riuscite creazioni dell'arte pubblica prodotta in Italia nel 2009”.



Vivissimi complimenti a Giovanna Bianco e a Pino Valente per il loro splendido lavoro che si ispira moltissimo ai Solar Returns.




Benvenuto Gianfredo da Londra!

Sono lieto che le tue cose siano migliorate alquanto e che Londra, sul piano della verifica pratica, abbia dimostrato di esserti propizia in seno al tema Astrogeografia (su Londra svetta un magnifico Giove al Medio Cielo nel tuo tema natale rilocato), tecnica funzionante come l’energia del sole e ampiamente utilizzata in Astrologia Attiva.

Non ti dolere del fatto di non potermi venire a trovare perché, purtroppo, non ti potrei ricevere lo stesso dato che da anni non faccio più consulti. Però due buoni consigli posso darteli ugualmente:

1) Se vuoi continuare a seguire l’Astrologia Attiva, ricordati che oltre ad esserti stabilito a Londra, città magica soprattutto per te, sarebbe utile se tu ti spostasti ogni anno per un compleanno mirato, per migliorare, di dodici mesi in dodici mesi, la qualità della tua vita, anche se lì, a Londra, volessi fare il missionario…

2) Per questo compleanno ti consiglio di recarti a Maracaibo, Brasile.

Con i migliori auguri.




Per la serie “Pillole di Astrologia”, alla pagina:

http://www.cirodiscepolo.it/articoli/Domande&Risposte.htm


potrete trovare una nuova “pillola”:


Ciro Discepolo a Domenica in... condotta da Alba Parietti: le stelle di Bill Clinton e Bettino Craxi

http://www.youtube.com/watch?v=wLKMTo_PD88









Benvenuto Poseidon83!

Io credo tu possa fare, come tantissime persone, due lavori contemporaneamente. Gli anni dedicati, faticosamente, allo studio della Giurisprudenza, non andranno mai perduti e tutte le nostre esperienze di vita, anche un corso di cucina, arricchiranno la qualità di ciò che faremo in seguito.

La questione del denaro. Sì, da noi in Italia, è un argomento antipatico: chissà perché. Ricordo che per un breve periodo chiesi a una giovane donna americana di darmi delle lezioni di Inglese a domicilio. Quando le chiesi il compenso, lei, con la massima naturalezza possibile, mi espose il suo tariffario. Da noi è tutto molto più complicato. Tanti professionisti, quando chiedi loro il costo della tua richiesta di consulenza, alzano le mani come se l’argomento facesse loro senso, ma poi ti presentano, spesso, delle parcelle che ti lasciano senza fiato!

Devi farti pagare, non ci sono dubbi. Prima di tutto perché se lo fai gratis, tutti penseranno che non sei certo di quello che suggerisci (e forse è proprio così).

Si può vivere di astrologia? Penso di sì, soprattutto se scrivi anche libri di successo, se entri in un giro di clienti ricchissimi…

Francesco Waldner, di cui fui amico, riceveva telefonate in cui importanti quotidiani o settimanali gli chiedevano previsioni su elezioni politiche e altro. Una volta fui presente anche io a una di tali telefonate. Lo chiamò un importante quotidiano francese e gli chiese chi sarebbe stato, tra i contendenti, il prossimo presidente francese. Egli disse un nome e sbagliò, ma ricevette ugualmente un assegno non di poche lire. Mi raccontava che ogni tanto degli Emiri mandavano il loro aereo personale a prenderlo per un consulto e, anche in quei casi, guadagnava moltissimo.

Tuttavia credo che guadagnare qualcosa sia possibile, ma diventare ricchi con l’astrologia sia alquanto difficile. Se poi redigerai le previsioni segno-solari per un grosso editore statunitense, allora forse guadagnerai tantissimo, ma siamo già fuori dell’argomento astrologia.

In ogni caso penso che, se ami davvero l’astrologia, anche quando farai un bilancio quasi finale della tua vita e ti dovessi accorgere che avrai speso molto più denaro per l’Astrologia rispetto a quello che hai guadagnato, le soddisfazioni che avrai ricevuto, non hanno prezzo e capirai di non avere gettato via il tuo tempo e la tua vita.







Per Francesca. Vancouver non va assolutamente bene perché piazzeresti Saturno a poco più di 5° dal Medio Cielo di RSM. Ricordati una cosa che ho scritto fin dai miei primi articoli sui compleanni mirati (inizio anni Settanta): per avere una cattiva RSM non occorre andare lontano ed è sufficiente restare a casa. Tu dici, ma tra il massimo del positivo e il negativo, non ci potrebbe essere una via di mezzo? Forse, ma io non l’accetto perché la vita di tutti noi è fatta di ostacoli quotidiani da superare e di sfide importantissime: se possiamo contare sul massimo aiuto delle stelle, non è detto che avremo un anno meraviglioso, ma se già partiamo dalla mediocrità…





Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
http://www.solarreturns.com/
http://www.lunarreturns.com/
http://www.cirodiscepolo.it/
Posta un commento