giovedì 8 novembre 2012

Best Wishes For Your Aimed Lunar Return






Grazie Ciro della segnalazione. scrivo dall'aeroporto di Brindisi dove sono venuta per la mia RL togliendo un fastidioso saturno in decima, che qui è nella IX: arrivata, preso caffè  letto per un'ora e adesso mi sto imbarcando per tornare a casa!
Ci vediamo a Rimini!
Un abbraccio a tutti,
Paola



Cara Paola,

hai fatto benissimo a spostarti, ma perché non ci hai chiesto un consiglio? Se lavoriamo sullo stesso orario di nascita, a Brindisi Marte rischia di essere in cuspide 11^/12^ e Saturno è certamente molto vicino al MC. Non ti costa nulla e per noi è sempre un piacere per persone come te!









Gentilissimo Ciro,la soluzione di Pedro Bay mi sembrava facile e ampiamente scorrevole invece sto incontrando difficoltà con i voli interni da Anchorage a Pedro Bay. Purtroppo il mese di gennaio non è dei migliori per viaggiare su questo territorio. Ho visto che gli spostamenti interni vengono effettuati ogni tre giorni e considerando che i voli non sono prenotabili su internet ho provato a contattare la compagnia di air taxi che effettua questi spostamenti ma non ho ricevuto risposte così non so se offrono sempre il servizio oppure no e se le indicazioni fornite dal sito sono tuttora valide. Inoltre, da quanto inserito sul loro sito ho visto che lo spostamento su Pedro Bay richiederebbe uno scalo con fermo di un giorno a Iliamna. Quindi tempi morti abbastanza pericolosi tenendo sempre presente il mese di gennaio. Il rischio di non arrivare in tempo a Pedro Bay per una bufera di neve o altro è a mio avviso molto alto. Ulteriore punto morto è dove trascorrere la notte in quanto non ho trovato strutture e non credo di poter restare in aeroporto a Pedro Bay. Le chiedo se gentilmente può indicarmi un’altra soluzione di RSM che mi consenta di porre al riparo il lato economico (sono anche in attesa di avere un secondo colloquio per un cambio di lavoro) e la salute dei miei genitori. Ancora grazie per il tempo che potrà dedicarmi.(Asti,6.1.69.ore 23,52).
Patrizia



Cara Patrizia,
l'alternativa è Anchorage, ma naturalmente rischi di perdere molti punti... Quando si va in Alaska o nell'estremo Nord del Canada, è molto dura (al confronto la Siberia è una passeggiata). I costi sono altissimi, occorre stare in loco molti giorni prima per evitare il problema dell'annullamento dei voli che ci può essere anche in piena estate (la peggiore avventura di tempesta in volo, su di un piccolo aereo, la ebbi in pieno agosto, in Islanda) e soprattutto, come ho già scritto molte volte qui e altrove tu mandi email e non ti rispondono neanche. L'unica è telefonare: di giorno e di notte, in continuazione, senza un attimo di tregua e provare a telefonare in aeroporto (se c'è) o allo sceriffo o al Pastore chiedendo aiuto.
Però, per fortuna che esistono le latitudini altissime! Buon compleanno!









Per Gabriele: non ci più sono commenti adatti !
Per Ciro: Leggo dal blog che esistono dei luoghi più o meno favorevoli, rispetto al ns tema natale, x viverci...sono incuriosita, mi puoi consigliare su quali libri posso erudirmi? Dato che dovrò recarmi in libreria per acquistare "I simboni Planetari", così completo l'acquisto...Saluti Perla - Firenze



Anche io ripeto da una vita che non è saggio avere paura di volare per il Compleanno Mirato perché si muore una sola volta e perché è altissimamente improbabile morire su di un aereo di linea. Corri più rischi, documentati, in ascensore...
Il libro dove puoi leggere circa l'Astro&Geography lo vedi sotto e lo puoi acquistare anche su www.Amazon.it.
 












BREVI CONSIDERAZIONI SUL PICCO 
DI ASTRAL_DETECTOR PER L'ITALIA DEL 3/11




Come sempre esso è stato annunciato molti mesi fa e ricordo che - seppure io lo abbia tarato con una orbita di circa dieci giorni di errore, non siamo mai andati oltre i 3-4 giorni di scostamento dalla data prevista.
Rammento che tale curva non si legge come un asse cartesiano dove i valori “alti” corrispondono a eventi positivi e il contrario per quelli bassi. No, qui vale la logica che nei segnali elettronici si definisce “spike”: un brusco cambiamento alto-basso o basso-alto che segnala eventi straordinari, in positivo e in negativo. Studiando i cieli natali, i transiti, le RS e le RL dei protagonisti del nostro Paese è possibile spingersi anche oltre e fare delle previsioni più dettagliate, ma al momento questo strumento si è rivelato straordinario nel segnalare momenti topici nella vita politica e sociale, soprattutto, del nostro Paese.
Io credo che due avvenimenti (non cercavamo l’inizio della III Guerra Mondiale o la scoperta del petrolio sotto le aule di Montecitorio) siano stati estremamente parlanti in questi giorni: lo “tsunami” politico, come lo hanno definito tanti giornalisti seri e preparati della vicenda Antonio Di Pietro e il ruolo dell’Italia nella vittoria del Presidente Obama.
Cominciamo dal primo.
A un distratto commentatore dei fatti italiani la vicenda denunciata da Report domenica 4 novembre è stato semplicemente l’ennesimo caso di corruzione di un presunto “mariuolo” di Montecitorio. Invece si è trattato di molto di più, di qualcosa che potrebbe avere una ricaduta enorme in tutta la storia futura del nostro Paese.
Ho molta stima della giornalista Milena Gabanelli. Un po’ meno del suo schieramento a senso quasi unico nelle inchieste che porta avanti e che lasciano sempre il segno.
Questo è un caso in cui si potrebbe parlare di giustizia o di “linciaggio” a orologeria.
In quelle stesse ore, infatti, a Montecitorio, si stava cercando una soluzione per la legge elettorale.
Valga allora un brevissimo riassunto delle puntate precedenti.
Nella Prima Repubblica vigeva lo stesso orientamento della nostra omologa Repubblica delle Banane dove anche partiti con l’1% dei consensi andavano in Parlamento e potevano addirittura diventare l’ago della bilancia per invertire il segno politico della coalizione di governo. Con la vecchia legge bastava che un solo Ministro passasse dall’altra parte e ci trovavamo in piena situazione da Repubblica delle Banane. Non dimentichiamo i casi di ribaltoni favoriti dalle azioni di parlamentari come gli onorevoli Dini, Mastella e molti altri ancora.
Proprio durante il weekend alcuni telegiornali informavano su delle iniziative di legge che avrebbero consentito, con un 20% di maggioranza alle prossime elezioni politiche, un salto automatico al 55% in Parlamento: un sistema presidenzialista-bipartitista assoluto, alla francese o all’americana.
Partiti che con misere percentuali come il 2-3% sarebbero spariti completamente dal Parlamento e che invece ancora oggi dettano legge nel nostro Paese si sono battuti, invece, per un proporzionale quasi totale e pare che la prima reazione allo “tsunami” di cui stiamo parlando, sia che solo chi supererà il 42 per cento dei consensi (nessuno, praticamente) potrà avere il premio di maggioranza assoluto che consentirà a quel partito di governare senza ricatti continui e con governi che torneranno a durare anche solo due-tre mesi, come avveniva nella I Repubblica, con evidente e sfacciato spreco di denaro pubblico e impossibilità di attuare ogni riforma.
Voi quante riforme ricordate dei Governi Prodi in cui il Romano nazionale doveva mediare la destra più estrema degli ex democristiani e i vari esponenti di rifondazione comunista che non erano d’accordo su nulla, dalle leggi sulla dolce morte alla sovvenzione delle chiese cattoliche all’esenzione, sempre per la Chiesa, del pagamento dell’ICI o dell’IMU?
Ecco il terremoto politico che c’è stato dopo il crollo, in pochi minuti, dell’IDV.
Adesso sono state azzerate tutte le posizioni e si ricomincia daccapo in un carosello dove sentiamo dire al Presidente Bersani che in fondo Casini e Vendola “non sono poi così incompatibili tra loro…”. Qualcuno potrebbe rispondergli: “Se lei crede questo, può credere tutto”.
Il secondo fatto che certamente è in relazione al picco del 3 novembre è che il rieletto presidente Obama, come primo atto politico della sua nuova presidenza, si è recato nell’Ohio a ringraziare personalmente il nostro Marchionne che secondo quasi tutti gli opinionisti americani, salvando l’industria dell’auto nell’Ohio ha dato quella manciata di voti necessari a far rieleggere l’amico della Fiat, come qualcuno ha definito Barack Obama, proprio mentre Romney, alla faccia del miracolo italiano di cui si vanta il premier Monti, ammoniva: “Attenzione, altrimenti faremo la fine dell’Italia e della Grecia!”.
Da segnalare che in Italia Marchionne è odiatissimo, come avviene per quasi tutti i nostri connazionali che hanno un grande successo interno ed esterno, sotto la potente regia dell’ing. De Benedetti e di Diego Della Valle.
Uno dei prossimi picchi segnalati da AstralDetector per l’Italia: il 4 dicembre.































Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla perché potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia:





For Everybody. It is not an important news, but I invite you to read it because it can explain, to someone, the why of a certain noise leading that disturbs, from a few years, the astrology:









Buona Giornata a Tutti.
Ciro Discepolo




STATE MOLTO ATTENTI A DARE I VOSTRI RISPARMI ALLE POSTE ITALIANE SE NON VOLETE PERDERLI




Notizie di servizio


Per postare una domanda o un commento, visualizzare la pagina con il blog di quel giorno e portarsi sotto a tutta la pagina. Quindi entrare nella scritta “Posta un Commento” oppure “Tot Commenti” e lasciare il pallino nero su Anonimo. Quindi scrivere il messaggio e, dopo averlo firmato con il proprio nome e cognome o con un nickname, spedirlo. Occorre sempre che aggiungiate luogo, giorno, mese, ora e anno di nascita. Solitamente rispondo nel blog del giorno dopo.


To post a Query or a Comment

To post a question or a comment, visualize the page with the blog of that day and go under to the whole page. Then enter the writing “Sets a Comment” or “Tot Commenti” and leave the black little ball on Anonymous. Then write the message and, after having signed it with your own name and last name or with a nickname, send this message. It always needs that you add place, day, month, time and year of birth. I answer usually in the blog of the day after.


Per vedere bene i grafici zodiacali e le foto, occorre cliccarci sopra: si ingrandiranno.

To see well a graph, click on it and it will enlarge itself.


Passando il puntatore del mouse su di un grafico, leggerete, in basso a destra dello schermo, il nome della località consigliata. Se ciò non dovesse avvenire, vi consiglio di usare come browser Chrome di Google che è gratuito e, a mio avviso, il migliore.

Where it will be my birthday?
Passing the mouse pointer on a graph, you will read, in low to the right of the screen, the name of the recommended place. If this didn't have to happen, I recommend you to use as browser Chrome of Google that is free and, in my opinion, the best.



A che ora sarà il mio compleanno? (At what time I will have my Solar Return?):





Qual è l’Indice di Pericolosità del Mio Anno?
CALCULATE, FREE, YOUR INDEX OF RISK FOR THE YEAR (as explained in the book Transits and Solar Returns, Ricerca ’90 Publisher, pages 397-399):




Quanto Vale il Mio Rapporto di Coppia?
Test Your Couple Compatibility:

http://cirodiscepolo.homeip.net/oroscopi_net/coppia_free/coppia1.asp 
Posta un commento