mercoledì 6 febbraio 2008

Brochet nel Manitoba, Canada


Brochet è un villaggio di ex pellerossa nel Manitoba, Canada. D'inverno la temperatura raggiunge anche 30-40 gradi sotto lo zero. Non esistono strade e il piccolo villaggio, circondato da mura di neve e ghiaccio alte più di dieci metri, si può raggiungere solo con un piccolo aereo.
Ad un signore abruzzese consigliai di andare lì nel pieno di un febbraio freddissimo, ma egli mi fece presente che l'unico motel era chiuso d'inverno. Allora gli consigliai di navigare nella sezione del mio sito curata da Luigi Galli e da me e dove è possibile trovare quasi tutto ciò che occorre per viaggiare, a cominciare dagli elenchi telefonici di tutto il mondo. Gli consigliai di cercare un qualunque abitante del luogo e di chiedergli - telefonicamente - ospitalità. Così fece e gli rispose un indigeno che parlava uno stranissimo inglese. "Perché vuoi venire a Brochet a febbraio?". "Per turismo". Ma l'altro pensò trattarsi di un serial killer che intendeva sterminare la seppure piccola popolazione locale e non gli concedette ospitalità.

Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

19 commenti:

Celeste ha detto...

Curiosità: e allora dove lo hai inviato? in zona c'erano luoghi piu'attrezzati?, ha dormito in aeroporto?
Così mi preparo per l'anno in cui finsco fra i pinguini!!
;-))
ciao a tutti!

uranio12 ha detto...

La Disney e Giove

Da sempre il cavallo di battaglia della Disney sono i lungometraggi animati natalizi,i classici disney.
E' possibile notare la correlazione tra le varie uscite di ogni anno con il corrispondente transito di Giove nei segni,in quanto e' risaputo che Giove influenza le mode.
In questo modo e' possibile carpire di un lungometraggio l'influenza gioviana per quell'anno che si colora secondo il segno sul quale passa.
Nel 1989 Disney sforna "Little Mitterand" ovvero la Sirenetta:in questo film la sirenetta Ariel dovra' barattere la sua voce per avere le gambe e stare col suo principe.Ma l'amor e' cosa dura nsenza un filo di comunicazione e nel film si soottolineano specialmente gli sguardi e le emozioni che valgono piu' di mille parole.Nel 1989 Giove transitava nei Gemelli,segno centrifugo e comunicativo per eccellenza,come non vederne le analogie?
Nel 1993 abbiamo la tenera e romantica storia della "Bella e la Bestia" in analogia al transito di Giove nella Bilancia:l'attenzione e' posta al tempo che passa(esaltazione di Saturno) e ai valori estetici,ma anche e sopratutto alla bellezza interiore della Bestia.
Nel 1992 ecco irrompere Aladin che con il suo tappeto volante e la sua scimmietta ladra cercano di soppravivere in um mondo distinto dalle classi.Abbiamo nel film lo "sfregamento magico"della lampada e la servitu' del genio che poi alla fine riuscira' ad ottenere l'agognata liberta'.Giove transitava nel segno della Vergine.
1995.Il re leone.In questo film incontriamo la legge sacra della giungla e l'introduzione al mondo del nuovo re da una scimmia-sciamano,intermediaria tra il regno degli dei e tutti gli animali della foresta.Inoltre abbiamo il martellante "Hakuna Matata",cioe' il vivere senzapensieri motto piu' che quotidiano dei veri Sagittari.Giove era di transito nel Sagittario.
1996.La Disney ci fa commuovere ancora con "il gobbo di notre-dame" nel quale il protagonista,appunto gobbo,si sente inferiore e vive la sua vita rinchiuso nel campanile in solitudine perfetta,inoltre il sacerdote della chiesa e' innamorato di una gitana-zingara ma non puo' vivere il suo amore per lei.La zingara lotta,intanto,per far rivalutare il suo popolo martoriato.Giove transitava nel Capricorno,come non vederne le analogie?
1997.Hercules.Beh,questo e' un film con uno starno stile fresco e meno curato nei dettagli,molto stravagante comunque,in cui e' posta molta enfasi alla musica e al canto contemporaneamente al transito di Giove in Aquario.
1999.Arriva Tarzan,l'uomo piu'vicino fra tutti all' istinto di soppravivenza animalesco che e' insito in tutti noi.Giove nel 1999 e' in Ariete.
2000.Con Giove nel Toro il super viziato imperatore dovra' abbandonare questo stato del suo carattere e le sue comodita' sfarzose per affrontare una vita non piu' edonistica ma sobria e altruistica.Questo nel film "le follie dell'imperatore".
Ok,mi fermo qui perche' ci sarebbero ancora molte analogie da guardare.
Comunque ho osservato che col transito di Giove nello scorpione sembra non e' uscito un film nel 1993 e nel 2006.

Sabri ha detto...

Caro Ciro, forse se fosse stata detta la verita' al "native american", penso l'avrebbe spuntata. Non credi?
Caro Uranio12, hai trovato un argomento molto curioso ed interessante. Mi piacciono i film della Walt Disney, soprattutto quelli fatti ancora con i disegni a mano e non tutti computerizzati.
Il mio preferito e' pero' "Fantasia", uscito nel 1940 (pare fosse il preferito anche del Signor Walter Disney).
Sembra che sia uscito nel 1940 che vede Giove in Ariete fino a meta' Maggio dopodiche' Giove passa nel Toro.
Avrei una domanda da porre: secondo te, ed anche chiunque voglia rispondere, a quale delle due tipologie di segni e' in analogia?
Forse Toro, per le sue caratteristiche di film-musicale?
Forse Ariete per essere stato il primo cartone-film-musicale dell'epoca, quindi "iniziatore"-"precursore"?

Grazie e buona serata,
Sabrina.

Sergio ha detto...

Salute a tutti

Caro Ciro mi dispiace se quella persona non è arrivata nella sua destinazione.

Caro Uranio12 questa volta la tua fantasia ti è stata ben ispirata, fa fatto delle belle osservazioni.

Cara Sabrina, sai se il film usci a Natale 1940? perchè la lavorazione dovrebbe corrispondere a una "gestazione" e l'uscita nei cinema ad una Nascita.

riporto una recenzione:
"Produzione Walt Disney con la supervisione di Ben Sharpstein e la partecipazione di Leopold Stokowski e della Philadelphia Orchestra. Zibaldone musicale formato da: Toccata e fuga in re min. di Bach; suite da Lo schiaccianoci di P.I. ?iaÿkovskij; L'apprendista stregone di P. Dukas; La sagra della primavera di I. Stravinskij; la sinfonia Pastorale di Beethoven; La danza delle ore di A. Ponchielli; Una notte sul Monte Calvo di M. Musorgskij; Ave Maria di Schubert. Si va dal meglio (Dukas, con Topolino) al peggio (Schubert) in questo film che celebra le nozze di Walt Disney con la Cultura e la Musica Seria; si passa dall'astrattismo psichedelico (Bach) al decorativismo floreale un po' volgaruccio (Beethoven), ma La sagra della primavera anticipa Stanley Kubrick e il piacere grafico dello Schiaccianoci è innegabile. Costò 3 milioni di dollari (del 1940!) e ne incassò più di 30 soltanto sul mercato nordamericano. Furono impiegate per la 1ª volta speciali cineprese per dare profondità al disegno. Distribuito sul mercato internazionale dell'home video: un milione di copie vendute in Italia nel 1991."

Il successo economico è dovuro alla congiunzione Giove-Saturno in Toro la quale si presenta in quadratura a Plutone in Leone.
Urano è in Toro e in trigono a Nettuno (astrattismo psichedelico).

Se l'uscita è avvenuta a natale, Marte è in Scorpione in opposizione a Urano(innovazione delle cineprese di profondita). Venere in Sgittario e in quadrato a Plutone, Mercurio in Sgittario in quadratura a Nettuno, Sole in Capricorno in trigono alla congiunzione Giove-Saturno.

A dire la verità non so se ho visto il Fantasia non me lo ricordo, altrimenti potri fare altri collegamenti tra il linguaggio delle stelle e il film.

Ciao a Tutti
Sergio

uranio12 ha detto...

Ciao Sabri,penso che per l'abbandonza floreale e lo stile artistico piu' curato Fantasia nasce col transito di Giove nel Toro.
Riguardo al transito di Giove in Scorpione avete trovato qualcosa?
Credo che questo Natale vedremo nei cinema un film disnenyano ispirato alle valenze capricorniane nel nfilone del gobbo di notre-dame.

Sabri ha detto...

Caro Sergio,
grazie per l'analisi davvero approfondita. Con cosi' tanti dati devo rileggermela un po' di volte e fare mente locale!
Io ti consiglio caldamente di vedere Fantasia di Walt Disney e se non lo fai prima te lo regalo io per il tuo prossimo compleanno, perche' e' un vero capolavoro per tanti aspetti.
Grazie anche ad Uranio12 per questo argomento molto stimolante, visto poi che Ciro e' un cinefilo, chissa' quante altre "chicche" ci sa' dire su tale argomento.

Salutia tutti,
Sabrina.

Ciro Discepolo ha detto...

Cara celeste,
no, non è partito perché si era deciso troppo tardi.
Nei prossimi giorni vi racconterò un altro episodio che riguarda Brochet e che non è meno singolare dell'altro.

Cara sabri,
quasi tutti quelli che partono su mio consiglio, si stampano l'articolo Astrologia Attiva, in inglese, prendendolo dal mio sito. In alcuni casi ne hanno avuto bisogno perché hanno subito pesanti interrogatori antiterrorismo e, in ultima analisi, hanno tirato fuori l'articolo. Quasi sempre è accaduta la stessa cosa: sono stati chiamati molti funzionari che hanno letto lo scritto e poi si sono piegati in due dalle risate... Ma, come qualcuno ha detto, il riso abbonda...

Interessante quanto state scrivendo sui film di Walt Disney: caro sergio, non credo che tu lo abbia visto e poi possa averlo dimenticato perché si tratta di un film immortale, indimenticabile.
Personalmente paragono Walt Disney a Frank Capra e la poesia di entrambi, a mio parere, raggiunge livelli stratosferici...
A mio avviso un film nasce quando l'ultima scena viene doppiata e terminata con il montaggio.
Tuttavia l'astrologia ci consente di distinguere tra un cielo preciso di nascita e delle caratteristiche fondamentali di un gruppo, un manufatto, una genìa, ecc. Per esempio nessuno saprà mai quando è nata Napoli, ma in molti pensiamo che i napoletani e Napoli siano un misto di valori Gemelli e Ariete.

Sergio ha detto...

Caro Ciro e Cara Sabrina,

i film della Disney non hanno caratterizzato la mia infanzia, seguivo cartoni animati come "Candy Candy", Heidi (e ne vado fiero!!!), "l'uomo tigre" e "Simba il Re della foresta" (il leone bianco).
Questi sono i miei preferiti. Odiavo "Ken il guerriero" cartone animato tanto amato da molti miei coetanei padovani, e con tutte le botte che prendevo da loro so bene quanto siano inportanti certe visioni televisive per i bambini.

Ma verdrò questo film, anche se mi ispira poco sapendo come hanno lavorato quei pianeti in quel periodo in altre parti del mondo.

Grazie e care cose
Sergio

Celeste ha detto...

Vi chiedo una cortesia dato che siamo entrati in argomento di cartoni animati oltre che di films.
Come sergio, anche se ho 10 anni di piu', anche io seguivo questi cartoni animati come candy candy, ken il falco, ma sopratutto goldrake, mazinga e vari robot da combattimento, eccecc.
Circa 7 oppure 8 anni fa è uscito un libro interessante di sociologia del costume che ha ampiamente riabilitato questi prodotti giapponesi.
Infatti per un certo periodo, come immagino saprete, erano state rivolte aspre critiche di ordine educativo ai manga in generale.
La mia generazione, cioè i nati intorno agli anni 66 - 70, ne sono stati tuttavia profondamente influenzati.
L'argomento di fondo era sempre quello del "sacrificio personale e dell'impegno a favore della collettività o della lotta a favore della libertà dell'umanità".
Gli eroi di questi cartoons non erano mai i primi ad attaccare.
I terrestri o chi per loro (spesso extraterrestri "adottati" da genitori terrestri, come l'eroe Actarus alias Goldrake) difendevano i terrestri stessi.
Mi sapreste dare spiegazione astrologica in merito in merito?
Mi interessa tanto perchè
delle gesta di questi eroi senza macchia e senza paura mi ci sono nutrita ed è rimasta
sicuramente traccia profonda nella mia personalità.
E' possibile, a vostro avviso, che vi fossero influssi astrali che hanno influenzato la psicologia delle masse decretando il successo di questo prodotto e della sua filosofia ispiratrice?
Grazie

Sergio ha detto...

Cara Celeste,
ho conpreso cosa intendi. Io mi riferivo a Ken il guerriero, non so se sia la stessa cosa di Ken il falco, e ti posso assicurare che molti ragazzini lo imitavano e basta senza preoccuparsi di buoni e cattivi.
In quanto ai cartoni animati come mazinga z non avevano niente di anormale non mi ricordo di aver mai visto sangue.
In oltre la trama di Ken il guerriero era contorta, per esempio cerano i 7 punti segreti del corpo che sollecitati facevano esplodere l'aversario.

Nel "Uomo Tigre" si vedeva del sangue, ma la trama del racconto era limpida e pulita. GUAI A CHI MI TOCCA L'UOMO TIGRE PERCHè SI VEDEVA UN PO' DI ROSSO!!
(piccola nota personale)

cari saluti
Sergio

Sergio ha detto...

Guardate la sigla di Uomo Tigre


http://it.youtube.com/watch?v=vmamFjRL75M

uranio12 ha detto...

Devo dare ragione a Sergio,effettivamente Ken il guerriero faceva schifo pure a me,specialmente perche' andava in onda alle 13.30 propio nel momento in cui uscito da scuola ero a tavola per pranzare...vedere quei corpi esplodere(pur trattandosi di cartoni animati)mi faceva venire il mal di stomaco alla Fabbri Fibra!
Nessuno comunque puo' eguagliare la casa Disnenyana!
Riguardo al mondo dei manga,ultimamente la Disney ha fatto un sodalizio con una squadra di artisti giapponesi,unendo Disney e stile Manga...
il risultato...bleah!Nessuno tocchi...Paperino!
Non si possono mescolare due stili cosi' diversi.

Sergio ha detto...

Scusate ma questa cosa dei film Disney con tanto di principe azzurro e nessi e connessi non mi sta per niente bene.

Tra l'altro molte fiabe sono state manipolate perchè non turbassero la sensibilità dei bambini. Ma quali bambini? Bambini di chi? Forse i bambini dei mafiosi... Forse!
Il principe azzurro di chi?

Secondo me troppa fantasia fa male anche ai bambini.

Paperino e Topolino vanno bene per i bambini picolissimi perchè sono pura fantasia.
Il problema si pone in quei caroni animati in cui si vuole "simulare" la realtà. In questo caso troppa fantasia non va più bene.
Questo è un mio parere.


Questo è il mio pensiero, ma credo che un'attenta riflessione a proposito sia doverosa.

uranio12 ha detto...

Sergio,sogna perche' nel sogno puoi trovare cio' che il giorno non ti sa dare.
Se qualcuno mi vuole levare le fiabe e i sogni che mi resta?E' importante che i bambini e i ragazzi continuino a sognare.
Se ti sei visto il film di "sister Act2"sai a cosa mi riferisco.
Non prendiamo la vita troppo sul serio se no siamo fregati!
Non credo che quando eri piccolo preferivi un tg all'uomo tigre,no?

Sabri ha detto...

Cara Celeste, anche io sono della generazione dei cartoni giapponesi come Goldrake (che tra l'altro era il mio preferito). Come in molte cose, i Giapponesi tendono ad essere precursori ed inclini alla tecnologia. Pero' e' anche vero che in altre tipologie di cartoni rivelano molta violenza che anche a me non piace come a Sergio ed Uranio12.
Anche io, come Uranio12, penso che le fiabe Disneyane siano utili proprio per il fatto che stimolano la fantasia, il sogno e la speranza in un "happy end" che spesso la realta' di tutti i giorni nega.
Se non si avesse la fede e la speranza in un domani migliore che senso avrebbe vivere, nonostante tutte le difficolta'?
Penso che anche i cartoni di cui si parla abbiano caratteristiche generazionali, pensato solo a quelli che si guardano al giorno d'oggi i nostri figli, spesso io li trovo diseducativi e controversi.
I pianeti generazionali come nettuno e plutone nei segni potrebbero darci qualche indizio.

Salutoni,
Sabrina.

P.S. Mi spiace non poter approfondire in questo momento, ma sono presa in mille impegni.

Olrak ha detto...

Io credo che Ken e il guerriero e simili debbano ricollegarsi a valori bilancini, nello specifico Plutone in Bilancia, ma ad es. intorno agli anni 81/82 in Bilancia abbiamo anche Giove e Saturno.
Insomma, questa ossessione di vedere nemici dappertutto, siano essi malvagi o alieni, trovo debba ricollegarsi, tra le altre cose, ad afflizioni o particolari stimolazioni della Bilancia intesa come il mondo degli altri con cui l'Io (o il "noi") si scontra. Tra l'altro Plutone rappresenta anche i nemici, i malvagi e la cattiveria, la vendetta, e in Bilancia questo pianeta è in duro esilio.

Sergio ha detto...

Cara Sabrina e Caro Uranio12,

devo ammettere che i cartoni Disney sono sicuramente i migliori per i bambini picolissimi, e vanno bene ad ogni età perchè aiutano a conservare quel "piccolo bambino" presente nell'animo umano.
L'Uomo Tigre non va bene per i bambini picolissimi, diciamo sotto i 5 anni, perchè la trama ha bisogno di un minimo di interpretazione.

Tenendo a parte Paperino, Topolini e simpatici amichi (anche Tom e Gerry), tutti i film compresi queli per adulti, tendono a distorcere un po' la realtà. Persino i film storici o che raccontano la vita di personaggi famosi, hanno la tandenza a "romanzare" la personalità del protagonista, o idealizzare o, a volte, anche a distorcere la verità dei fatti.

Rivalutando l'Uomo Tigre con una mentalità da trentenne, non posso non notare come l'organizzazione Tana delle Tigri, non sia altro che un'allegoria della Mafia, quindi penso che un cartone del genere possa aiutare un bambino sopra i 5/6 anni a comprendere che esiste il male.
Anche Ciro dice che i figli si devono "nutrire di mostri", ma questo va fatto gradatamente, perchè un bambino di 2 anni non può guardare l'Uomo Tigre, e un bambino di 6 anni non può guardare un telegiornale da solo.

E' anche vero, però, che i bambini non vanno lasciati soli davanti alla televisione senza controllare quello che vedono. Oggi le cose sono cambiate, è più difficile che una mamma metta i propri bambini davanti alla televisione solo per tenerli tranquilli e non facciano danni.

Per fortuna i sociologi stanno prendendo dei buoni provvedimenti, ma penso che non si debba mai "calare la buardia".

Un caro Saluto
Sergio

uranio12 ha detto...

quello che vedo io e' una generazione di bambini che gia' sono informatissimi su tutti gli argomenti anche sul sesso.
Propio oggi guardavo i cartoni animati con mio nipote(ogni giorno abbiamo appuntamento con dragon ball e i cavalieri dello zodiaco) e durante lo spot pubblicitario hanno mandato in onda l'anteprima del film di De Sica che trasmetteranno a giorni su canale cinque con tante donne nude,poi hanno trasmesso la pubblicita' di un'avvenente modella nuda che presentava l'olio,poi la pubblicita' di dolce e gabbana in cui lei abbraccia lei e lui abbraccia lui,un'altra in cui un uomo apre una boccetta di profumo e subito fa sesso con una ragazza bellissima...tutto in quei 5 minuti!
Ma che razza di protezione c'e' oggi per i bambini?
I miei nipotini gemelli(non del segno,ma gemelli eterozigoti)vengono da scuola con mille parole nuove,non quelle scolastiche ma parolacce e volgarita'...
E come non vedere i tg,che una volta(ciro ne sa qualcosa)non facevano vedere il morto ma solo una scia di sangue a parte,naturalmente,per i grandi crimini di mafia,ed oggi possiamo fare un'autopsia in diretta propio noi da casa in quanto ci svelano ogni particolare raccapricciante.
Non aveva torto Samuele Bersani quando cantava"chiedi un'autografo all'assassino"...
Ci vorrebbe davvero un freno di decenza per non andare di male in peggio.

Sabri ha detto...

Caro Sergio,
concordo con te quasi in tutto, sei dotato di molto buon senso e di una saggezza non comune per la tua eta'.
Non ho mai visto l'uomo tigre, quindi non posso sbilanciarmi in tal senso.
Non conosco nello specifico la data precisa dell'uscita del film Fantasia o meglio come dice Ciro, non so quando e' stato montato l'ultimo fotogramma, mi spiace molto. Dovrei fare una ricerca piu' approfondita che adesso non ho il tempo di fare.
Caro Uranio12, concordo con te riguardo la televisione e cio' che trasmettono ecco perche' sarebbe meglio registrare con un videoregistratore i cartoni animati che interessano e poi farli vedere ai bimbi saltando opportunamente la pubblicita'. E vero anche pero' che raramente i genitori adottano le stesse precauzioni, quindi se non accade in casa propria i bimbi possono vedere le pubblicita' meno indicate a casa di amici e/o parenti.
Gran brutto mondo in tal senso, preferisco i tempi in cui vedevo carosello e poi me ne andavo a nanna.

Buona giornata,
Sabrina.