mercoledì 20 febbraio 2008

Provaci ancora... Sam



Per Graziano Vagnozzi: non direi. Provaci ancora...
Cara Sabrina, naturalmente tu puoi considerare la libido dove più ti fa piacere. Secondo la mia esperienza essa ci è indicata, fondamentalmente, dalla posizione del Sole in una Casa, dalla posizione di Marte in una Casa e dalla posizione di uno stellium in una Casa: questo ci dice la direzione, la qualità; il discorso sulla quantità è completamente diverso. Tu forse confondi la tua Luna in quinta con una libido da quinta: secondo la mia pratica la Luna ci dice solo delle acque che vorremmo navigare e che non navighiamo; il Sole ci dice ciò che siamo, ciò che facciamo, ciò che realizziamo. C'è un abisso tra le due cose.Vorrei ricordare un esempio interessantissimo. Molti anni fa conobbi un professore di liceo e ci frequentammo per un po'. Mi chiese un consulto. Parlammo. "E come mai non mi dici nulla dei figli?". "Perché nel tuo cielo non ci sono proprio". "Ah, ma allora questa astrologia deve essere piuttosto miope: i figli sono tutta la mia vita". "Vediamo. Raccontami la tua giornata. Quante ore passi al giorno con i tuoi figli". "In effetti neanche un minuto perché esco prestissimo la mattina e loro dormono ancora. Quando torno loro non sono rincasati ancora e io mi chiudo a chiave nel mio studio ad ascoltare musica classica e a leggere. Poi la sera esco per andare dalla mia compagna e quando torno loro stanno già dormendo". "Caro Carlo, la musica, i libri e la tua donna sono la tua vita, non i tuoi figli!".
Chiedo scusa per eventuali refusi, ma sono le 6.37 del mattino e sto lavorando all'incirca dalla stessa ora di ieri. Questa notte ho dovuto saltare.
Divertenti gl'interventi di Celeste che sicuramente ha dei veri poteri ESP. Il fatto che dichiari di non potere scrivere perché... mi fa pensare a quella striscia di Linus in cui il quadrupede si chiede: "Io partecipare a un concorso canino? E come potrei: non possiedo neanche un cane?". Hai rimesso il dito sulla piaga. È vero, Nicole Kidman, in Moulin Rouge è, per me, un archetipo della femminilità, ma anche Stefania Sandrelli in Sedotta e abbandonata, Alic McGraw in Gateway, Melanie Griffith in Vite sospese, Candice Bergen in Soldato blu e poche altre.
Caro Uranio12, ogni tanto mi sgomenti. Mentre procedi dicendo cose del tutto sensate, di tanto in tanto, mi fai venire dei dubbi: ma fai sul serio a consigliare il libro di Piero Angela sulla Parapsicologia? Poniti una sola domanda: come mai non ha citato neanche una volta Jerard Croiset?
E, per favore, non mi fate arrabbiare Luciano che ha ragione...

Buona giornata a Tutti (me compreso perché non vado a dormire).

Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

3 commenti:

uranio12 ha detto...

Voglio subito chiarire l'ecqiovoco sorto ieri dopo il mio ultimo intervento.
Secondo il mio "modus operandi",prima di intraprendere una qualsiasi materia e le varie teorie mi studio per bene le opposizioni alla materia ed in seguito le teorie a favore,confrintandole e vedendo gli errori o le ragioni da una sponda e l'altra.
Insomma,valuto quello che gli economisti chiamano il principio di scarsita':intraprendere una azione,se e solo se,i benefici superino di gran lunga i costi(deformazione professionale.)
Quindi nel consigliare tale libro ho detto a Celeste di capire che molti guru o santoni(per b-right sono intoccabili)nascondono dietro una facciata di esp e doti paranormali solo abili trucchetti fatti ingoiare a gente che hanno delle sofferenze.
Devo dire che sono felice che in Italia molti cartomanti e pseudo-astrologi sono stati spazzati via dalla "television" sulla falsa-riga di Vanna marchi e do nascimiento...
La vera ricerca parapsicologica nasce e si sviluppa con Croisert,con Edgard Cayce.
Dicevo comunque che ho abbandonato questo campo di indagine,non avendo io straordinarie capacita' ma se l'avessi mi impegnerei totalmente alla ricerca delle persone scomparse come la piccola Denise e Angela Celentano.
Spero che zio Ciro abbia capito

Sabri ha detto...

Caro Zio Ciro, complimenti per la tua resistenza lavorativa, io penso che sarei "stramazzata al suolo" al posto tuo!
Capisco cosa vuoi dire, ti ringrazio per le precisazioni e sono d'accordo con te: non ci sono dubbi sul mio Sole in I, con stellium. Penso di non essere riuscita a spiegarmi bene, ma quando ho letto l'intervento di Sergio in materia direi che lui ha proprio colto cio' che intendevo scrivere in origine.

Grazie e buon lavoro,
Sabrina.

Celeste ha detto...

Dear tutti voi,
vorrei ritornare sull'argomento ESP su cui anche Doriana, Giulia e Uranio12 sono entrati.
Personalmente e come giustamente diceva Uranio, per ora sono propensa a credere che il nostro inconscio riesca a "processare"
per dirla malamente con un linguaggo da informatico, molti piu' dati di quanto possa fare la nostra mente conscia e quindi molte "intuizioni" sono il frutto di tale strepitosa capacità, del tutto umana però.
In altri casi, ma senza cadere in isterismi da paranormale, guru ecc ecc, purtroppo non ho spiegazioni per alcuni eventi veramente anomali.
Il fatto di non poterne dare ad oggi una plausibile interpretazione non toglie che possiamo studiarli, stando attenti.
E poi a Zio Ciro, che mi fa fare pipì davanti a tutti ( ma poca per fortuna...) vorrei solo confermare che la mia libido, corrisponde a quanto egli stesso descrive nei suoi libri ed è certamente da terza casa come ho ampiamente confermato con esempi di vita perfettamente aderenti alle sue descrizioni.
Quello che volevo dire è che la mia egopatia (ho una prima casa piuttosto forte e da manuale questo tratto è presente) vorrebbe
che scrivessi un bel romanzo o un utile saggio e non lettere commerciali al pc.
La terza casa del resto mi pare connessa agli studi "inferiori", che si svolgono durante l'adolescenza.
Per fare un controesempio,
osservo, invece, un cara amica con uno splendido sole di nascita in 9 casa.
Oltre ad avere sposato un uomo di altra nazionalità e a vivere in un paese straniero, ha fatto fortuna lavorativa all'estero tant'è che insegna per il mondo e scrive per varie università (la nona come cio' che è straniero e gli studi "superiori").
E questo fa parte delle aspettative
(frustrate) della mia terza casa.
Perchè è vero che scrivo ma, perdonami Ciro, se avessi scritto "I promessi sposi" non starei a piangere sulle tue spalle un giorno sì e uno no...
Osservo solo che una nona e una terza casa danno abilità differenti e volevo solo dire che quelle della mia amica
mi soddisferebbero di piu'....
Un caro saluto e una buonanotte a tutti voi.
PS: Zio Ciro dormi per favore, non ci fare preoccupare.