martedì 6 maggio 2008

C’era una volta...


C’era una volta un avvocato italo-americano a cui piazzai un bellissimo Giove al Medio Cielo nella RSM. Costui mi chiamò dopo un paio di mesi dal return solare: “Ma come? Lei mi aveva detto che così avrei potuto ottenere dei fatti assai positivi nel corso dell’anno e, invece, per poco non mi arrestavano!”. “Mi racconti…”. “Ecco, pochi giorni dopo il viaggio di compleanno ricevo un assegno molto ingente per un mio cliente che aveva vinto una causa importante. Lo cerco dovunque e per settimane, ma sembrava essersi volatilizzato. Provai anche a mandargli delle raccomandate: nulla!”. “E allora?”. “Allora pensai che fosse espatriato e, avendo Giove al Medio Cielo di RSM e un assegno di 150 milioni in tasca, decisi di comprarmi una fantastica BMW che sognavo da una vita…”. Vi risparmio altri particolari. Quando il cliente minacciò di mandarlo in carcere, intervenne un fratello ricco dell’avvocato e, pagando in dollari, mise le cose a posto. La morale, se c’è, cercatela voi. Ho una buona scorta di storie come questa che potrebbero farvi capire tante cose, ma la maggior parte delle persone qui presenti, non ha bisogno di sforzarsi per comprendere ciò che potrebbero intuire anche i bambini.

Caro Uranio12 hai fatto bene a ricordare Enzo Tortora e la cattiveria e la cecità umane che sono peggio dell’AIDS e perfino dell’ignoranza.

Spero che nessuno me ne vorrà per la stupenda fanciulla abbinata alla foto dell’orologio: secondo me fa peccato soprattutto chi non la guarda e chi non l’ammira e poi questa immagine potrebbe ricordarci che l’amore prolunga la vita. Per par condicio ho inserito, oggi, una “gigantografia” di Brad Pitt quasi-nature.

Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

P.S. Mi raccomando: appena il Governo sarà nato, datemi una mano a rintracciare le date di nascita dei ministri eventualmente sconosciuti ai più. In questo modo potremo tracciare quasi subito il grafico di AstralDetector e confrontare le nostre previsioni con le altre che troveremo in rete.

13 commenti:

Giulia ha detto...

Grazie Ciro della par condicio, anche se avrei preferito George...
E' sintomatico che ad un uomo basti comunque "una" bella fanciulla.
Mentre per una donna è meglio se l'uomo sia un personaggio famoso.
Per ciò che riguarda le date di nascita, spulciando i famosi tabulati messi in rete dall'Agenzia delle Entrate, ho scoperto che molte giovani star del panorama cinema/spettacolo/tv non sono precisamente più tanto giovani....
P.S. L'astrologo per sua deformazione mentale non guarda il reddito, guarda la data di nascita!

Donatella ha detto...

Oh, a quanto pare non sono l'unica nottambula!:-)

Grazie del "bell'ometto" Ciro! Ih ih, anche se neppure io subisco troppo il fascino di Brad Pitt.

Concordo con Giulia, alla donna non basta vedere la foto di un uomo di bell'aspetto, deve "conoscerlo" (metto le virgolette perchè in fondo non si conosce mai sul serio un personaggio famoso),in modo da potersi creare un bel film in testa... attribuendogli anche delle caratteristiche caratteriali.


Nell'ultima tua risposta Ciro, mi dicevi di stare tranquilla, che non era un esame. In effetti talvolta provo un pò di ansietà nello scrivere nel web. Perchè è molto più facile non riuscire a farsi capire. Poi io sono abituata a comunicare molto con l'espressione del viso, il tono della voce, e coi gesti! E mentre parlo osservando il viso dell'interlocutore per avere un feedback immediato. E tutto questo qui viene un pò a mancare.

A proposito, vorrei precisare che se mi permetto di darti del tu è solo perchè ho letto su questo blog il tuo invito a fare così. E devo dire che mi fa molto piacere poterlo poterlo fare, è un modo per far sentire le persone più vicine, ed il rispetto comunque resta.

Donatella ha detto...

Chiedo scusa per gli errorini... è il segnale che mi avverte che è davvero l'ora di andare a letto!

Olrak ha detto...

Mah, una stupenda donna...
I piedi sembrano brutti, tozzi e poco curati, il viso neanche si vede, essendo coperto dalle mani.
E non potendo valutare il viso, il vero specchio dell'anima, come si fa a potere parlare di bellezza?
Parlerei piuttosto di una stupenda coscia... ma anche qui col beneficio d'inventario, visto che anch'essa non si riesce a vedere per intero.
A tutti buona giornata...

W LE BELLE DONNE! :D

Olrak ha detto...

Vediamo se qualcuno indovina di che poesia si tratta:

S'i' fosse fuoco, arderei 'l mondo;
s'i' fosse vento, lo tempestarei;
s'i' fosse acqua, i' l'annegherei;
s'i' fosse Dío, mandereil' en profondo;

s'i' fosse papa, allor serei giocondo,
ché tutti cristiani imbrigarei;
s'i' fosse 'mperator, ben lo farei:
a tutti tagliarei lo capo a tondo.

S'i' fosse morte, andarei a mi' padre;
s'i' fosse vita, non starei con lui:
similemente faria da mi' madre.

S'i' fosse Cecco, com' i' sono e fui,
torrei le donne giovani e leggiadre:
le zoppe e vecchie lasserei altrui.

Giulia ha detto...

Cecco Angiolieri.
Che ho vinto?

uranio12 ha detto...

Giulia credo che spulciare on-line riguado le dichiarazioni dei redditi sia altamente illegale...

Chissa' quanto guadagna Ciro a confronto di uno del CICAP...

A proposito di copyright e tutto il resto sono presenti sulla rete p2p almeno tre testi di Ciro Discepolo di cui,tra gli altri la "nuova guida all'astrologia".
Si trovano anche testi di altri astrologi e vari testi in inglese di Liz Green.

Un'altra cosa.Credo che in questi ultimi giorni stia venendo fuori tutto il marcio della generazione "Plutone in Scorpione",dove questa bestia se non ben indirizzata verso un'evoluzione fa commettere le peggiori atrocita'.Parlo dei ragazzi di oggi e delle ondate di violenza che si perpetuano in alcune scuole(o quasi tutte)ai danni dei piu' deboli o da chi si discosta dalla loro mentalita'.

Nicola,vittima sacrificale del nulla vitae di una banda di bestie.

Donatella ha detto...

Visto che si parla di copyright,
a scanso di equivoci...

la mia piccola citazione di una regola dei libri di Ciro (non so se si tratta di un testo preso pari pari da uno dei suoi libri oppure una riformulazione personale)che dicevo di aver preso "dal web" (un pò generico eh?) proveniva dal sito di Marco Celada. Ma sono convinta che Ciro conosca quel sito e sia quindi a conoscenza della cosa.Ne approfitto quindi per ringraziare entrambi per le informazioni.

Olrak, olrak... il nostro caro Cecco s'è tradito da solo:-) "S'i' fosse Cecco, com' i' sono e fui"

Comunque rileggendo questo sonetto non posso fare a meno di ricordare il bravissimo Fabrizio de André che l'aveva ripreso e ne aveva fatto una canzone. Potrebbe essere un bel premio per Giulia che ha indovinato? Vedremo cosa ne pensa Olrak...

Giulia ha detto...

Caro Uranio se così fosse sarebbe illegale almeno il 50% del web.
Del resto è stata proprio l'Agenzia delle Entrate a pubblicare.
E poi scusa, ma ti contraddici, vorresti sapere di Ciro a confronto con uno del cicap!!!
Un pò di ritegno! Non te lo direi mai!
Credo che di illegale in rete ci sia solo quello che fanno i pedofili, gli hacker, nonchè i frustrati rancorosi, che mettono in rete i filmati privati della fidanzata, da cui sono stati lasciati.
In altri paesi (quelli evoluti) le dichiarazioni dei redditi sono pubbliche.
E poi sono d'accordo con la Littizzetto, tutte stè storie per chi dichiara, perchè non mettere in rete le liste degli evasori, totali e parziali? (bè dei parziali si può naturalmente dedurre anche da queste famigerate liste, veramente umoristiche per certi versi)
Io, a parte la ricerca di date di nascita (come dicevo) ho scoperto che guadagno più di molte persone famose, vuoi mettere la soddisfazione?
Credo che, l'unica parte spiacevole di tutto ciò, potrà essere l'inizio di una pratica di delazione da parte degli onesti, che si sentono giustamente attapirati vedendo che il loro dentista che prende "200 euro" per una semplice pulizia dei denti dichiara meno del proprio padre pensionato metalmeccanico, che ha sudato una vita per comperarsi un bivani in periferia...

Olrak ha detto...

Cara Giulia, mi spiace, ma la tua risposta non è esatta. Non si tratta infatti della poesia "Cecco Angiolieri", ma del sonetto "S'i fosse foco arderei il mondo" di Cecco Angiolieri. Il quale, dopo avere in questo suo capolavoro espresso tutto il suo sdegno per il mondo in cui vive, non manca di accennare, in conclusione, alla sua passione per le belle donne.
Per stavolta quindi non vinci nulla.
Diamo invece mezzo punto a Donatella per avere giustamente osservato che si tratta di un sonetto.
Cara Donatella, vinci la prefazione di un libro di Ciro Discepolo scaricato da Internet.
Fanne buon uso!

Un saluto a tutti i bloggers e in particolar modo al Maestro!

Olrak ha detto...

Per quanto riguarda la generazione contraddistinta da Plutone in Scorpione, trovo molto azzeccate le osservazioni di Uranio 12.
Si tratta inconfutabilmente di una generazione contraddistinta da un'istintività fuori dal consueto dove sesso, droga, proteste contro i rappresentanti dell'ordine e delle istituzioni, sadismo e cattiveria la fanno eccessivamente da padroni.
Evidentemente però al mondo questa generazione è necessaria.
Consoliamoci pensando che tra qualche annetto, quando i nuovi adolescenti saranno quelli con Plutone in Sagittario, sarà tutto un altro paio di maniche. Per alcuni aspetti sembrerà persino di essere tornati indietro nel tempo.

Giulia ha detto...

Caro olrak, sto piangendo dalla disperazione per non aver vinto...
Ma mi consolo con i rimasugli del panettone Motta made in China che Ciro mi ha spedito, insieme ad una canottiera usata di uno del cicap (che annuso voluttuosamente ad intervalli regolari)per aver indovinato dove ha trascorso la sua ultima RLM...
Su di un blog di astrologia sono queste le soddisfazioni!

freelance ha detto...

A prima vista sembra corretta la definizione di Uranio 12 sulla “generazione plutone in scorpione”.
Però non mi sembra etico indicarne la causa in tale definizione.Sarebbe un torto ai ragazzi nati in
quella quindicina d’anni che contempla tale fenomeno.
le ragioni sono prevalentemente extra-astrologiche, a mio modo di vedere, ragioni da ricercare più
in fenomeni di costume, economici, sociali e politici. In tali contesti sarebbe da ricercare una causa
(o una sincronicità) astrologica.
Se un branco di annoiati dalla vita –perché tutto hanno visto prima di compiere la maggiore età-
si sfoga sfasciando scuole, aggredendo chicchessia nella totale assenza di valori vuoi vedere
che la famiglia –più che plutone –centra qualcosa? E se manca una dirittura morale dove al primo
sussulto di vento contrario (leggi problemi economici) ci si arrende perché 500 Euro sono pochi
la colpa è di plutone o della famiglia bersagliata da problemi più grandi ed al contempo troppo assente?
Quindi caro Uranio questa è la mia opinione (personalissima e confutabile per carità)
Il quadro astrale lo farei ai genitori, detto in altre parole.

A Olrak dico che sono arrivato tardi, sarà per un'altra volta.
A Giulia domando se in valori chiesti della VII sono stati fruttuosi e se sono da prendere isolatamente.
Un saluto a tutti