venerdì 9 gennaio 2009

Morto d’infarto Sergio Piro


È morto ieri, a Napoli, alla sua scrivania, Sergio Piro, uno dei padri della psichiatria italiana. Aveva ottantuno anni. Una volta lo ebbi come avversario, ma sarebbe più corretto dire “interlocutore”, in un ping-pong culturale all’Ospedale Cardarelli di Napoli, in una grande sala gremita di medici, soprattutto.
Ricordo che una cosa mi colpì di lui, in particolare, oltre l’intelligenza e la cultura enciclopedica: dichiarò che aveva pianificato di approfondire l’argomento astrologia nella seconda estate a partire da allora.
Ho ascoltato diverse sue conferenze assai interessanti.
Mi piacerebbe morire nello stesso modo.

Pochi giorni fa è deceduto anche Enrico Castiglioni di Torino, collega astrologo che fu tra i pochi fondatori, con me, del CIDA. Di lui ho scritto nella “Mia breve storia dell’astrologia italiana”, su Ricerca ’90.

Buona serata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

5 commenti:

Astromauh ha detto...

Marco Celada,
ho visto che in un vecchio post, parli proprio di matching-test e di CICAP. Adesso a quanto sembra il CICAP sta attraversando una fase di disorganizazzione, e non sono in grado di fare test.
Per nostra fortuna.
E si, siamo proprio fortunati, perchè non si può pensare di fare un esame senza aver studiato, oppure di fare una gara senza essersi allenati.
Chi di voi opera normalmente nelle condizioni in cui verrebbe condotto un test? Nessuno. Allora che speranze ci sono di riuscire a superare un esperimento di tipo matching?
Prima di andare a sottoporsi ad una commissione esterna, gli esami non converrebbe farceli da soli?
Ho letto di studi che sono stati effettuati, ed in particolare di uno che è stato fatto in Olanda, e che è stato un fallimento completo.
Premetto che io non c'ero, e ho dei dubbi in proposito, perchè sono scettico sugli scettici, e per quanto ne so, il test potrebbe anche non essere mai stato fatto, e l'unica cosa che esiste realmente di questo test potrebbe essere solo questo articolo.
Ammettiamo invece che il test sia stato fatto e che sia andato in quel modo, vorrei capire perchè, cos'è che lo ha fatto andar male, e se è possibile fare in modo che questi test diano dei risultati positivi. Senz'altro noto un errore nella sua conduzione, perchè non è stato ripetuto. Gli astrologi che avevano ottenuto i risultati migliori, avrebbero dovuto ripetere il test.
Lo scopo di questo genere di test non dovrebbe essere quello di verificare se TUTTI coloro che si dichiarano astrologi sono in grado di superarlo, ma se ci sono ALCUNI astrologi che sono veramente in grado di farlo.

Secondo me è sbagliata l'idea che i test debbano essere condotti dagli scettici. Il modus operandi di J.Randi e quindi del CICAP che si richiama a J.Randi, l'ho già descritto.

Non vogliono controllare un bel nulla, ma semplicemente negare le cose che non riescono a capire.

Qualcuno potrebbe pensare, ma che bisogno abbiamo di dimostrare a noi stessi che l'astrologia funziona, lo sappiamo già.

OK, ma quanto funziona? Io la vorrei misurare, perchè esistono realmente solo le cose che si possono misurare.

Saluti

doriana ha detto...

Non è vero Astromauh che esistono solo le cose che si possono misurare...
L'amore non si può misurare eppure è più reale della nostra esistenza su qs pianeta.
Noi non ci saremo più e lui continuerà ad esistere...
E la stessa cosa per la sofferenza... E personalmente mi fa orrore l'idea di doverli/poterli misurare..
Persino in chimica ci sono reazioni teoricamente possibili e riproducibili. Nella pratica... solo quando vogliono loro... soggette a chissà quali bizzarrie...
Ricordo un mio professore di Università, molto molto bravo, che ogni volta che dovevamo fare il reattivo di Grignard si dava a riti propiziatori assai buffi...
Penso anche al campo della farmaceutica... i ricercatori sostengono che il farmaco deve essere realizzato sull'individuo specifico perchè non è poi così efficiente sulla massa...
E' davvero esotico questo tuo caparbio desiderio di voler incasellare e codificare tutto....
Mio padre è di origini contadine, per imbottigliare il vino, potare le piante, seminare le verdure segue le fasi lunari...
Finora non si è mai sbagliato, e come lui migliaia di persone... E' una evidenza che non ha bisogno di riconoscimenti pubblici per esistere... e tramandarsi da migliaia di anni.
Ci fu una frase di un libro di Ciro che mi piacque tantissimo, e che ho un pò fatta mia: il calabrone non lo sa che viola tutte le leggi della aerodinamica che negano lui possa volare. Non lo sa e vola lo stesso...."
Chiedo scusa a Ciro, credo di aver riportato la sua massima un pò a spanne...

Marco Celada ha detto...

Astromauth,

dalle tue parole interpreto confusione; in un precedente commento ti ho proposto un semplice test, quando vorrai farlo ci darai i tuoi risultati e se tali risultati (documentati) diranno che le regole dell'Astrologia Attiva non funzionano, noi smetteremo di occuparci di Astrologia;

come ho già scritto precedentemente mi disturba il fatto che il Cicap affermi la non validità dell’Astrologia utilizzando la TV di Stato e soprattutto che affermi che la Fisica non possa sostenere alcuna validità di tale disciplina; è questo il motivo per il quale richiedo periodicamente al Cicap di verificare quanto affermano seri astrologi che però si presentano con regole precise;

per quanto riguarda il mio contatto con il Cicap proprio ieri sera ho avuto novità; non posso inoltrare la mail ricevuta ma chi era presente a Budapest conosce la mia trattativa di dialogo con un’esponente del Cicap (fu presente alla trasmissione di Porta a Porta di gennaio ’07); tale esponente del Cicap ieri sera mi ha anticipato che stanno prendendo in considerazione il fatto di verificare le regole riguardanti le Rivoluzione Solari e sono quindi in nuova attesa;

mi auguro di ricevere anche da te i risultati dei tuoi test e per semplificarli potresti prendere un campione di fortunate persone che hanno avuto un ascendente di RS in dodicesima, in sesta oppure in prima Casa natale e verificare il loro entusiasmo in tutti i settori delle loro vita.

Un saluto
Marco

Celeste ha detto...

Scusate,
ma sapete qualcosa di Paola?
Con queste disquisizioni non c'entra niente ma con i fatti
relativi alle RSM sì.
L'anno prossimo, chiederemo a Paola,
che si è beccata un ascendente e un giove in 10 (se non sbaglio), che razza di anno è stato.
Così ci liberemo definitivamente
di un sacco di conteggi complicati.
Perdonate il pragmatismo: ma la vita è "fatta di fatti".
Io credo che con una RSM così la nostra amica avrà volato attraverso l'anno altrettanto bene tanto quanto il calabrone citato da Ciro e Doriana.
Anzi...piu' leggera di una libellula.
E se il CICAP o Pinco o Pallino non ci crede, personalmente farò ancora piu' mia quella meravigliosa frase di Rhet Butler, in "Via col vento" e cioè: "Mi dispiace mia cara/o, ma francamente me ne infischio!".
AUGURI PAOLA!!!!!!!

doriana ha detto...

Ciao Celeste,
certo che abbiamo notizie di Paola (guarda il post precedente)...
Viaggio da cardiopalma, ma è arrivata... accompagnata dai ns incoraggiamenti e pensieri positivi....
Ancora auguri Paola.. con un cielo così, chi ti ferma più?