domenica 18 ottobre 2009

Un ben ritrovati e un annuncio



Di ritorno dalla tre giorni di Budapest sono personalmente soddisfatto di questo incontro, come per gli anni precedenti. “Pochi, ma buoni” e libere chiacchierate di astrologia vera, sono un mix che mi soddisfa alquanto. Abbiamo parlato di tante cose: dai fiori di Bach e Astrologia, illustratici da Luciana de Leoni d’Asparedo, a come sviluppare una comunicazione completa per spiegare esaustivamente, per esempio nel corso di una singola conferenza, che cos’è e come funziona l’Astrologia Attiva (a cura di Marco Celada), a una ministoria dei calendari, dell’ora nel mondo, dei regimi orari internazionali, dei concetti base di longitudine e di latitudine, alla differenza tra ora solare, ora locale, ora legale, ora legale estiva, ora di guerra, doppia ora di guerra, ora di occupazione, ai molti errori che circolano nei testi specializzati a proposito di tutto ciò, ai cieli natali sbagliati a centinaia o a migliaia da alcuni siti e da alcuni astrologi, a come si può verificare che una domificazione Placido sia esatta o meno al di sopra del Circolo Polare Artico, ai dispositori e alle Case derivate letti anche nelle RS e nelle RL e abbiamo anche discusso di tante altre cose ancora.
Ma il piacere principale di questi incontri biannuali, almeno per me, è quello di scambiare con poche persone all’altezza di farlo, lo stato dell’arte della ricerca più avanzata in astrologia nel settore previsionale (non solo teoricamente, ma anche praticamente verificabile a posteriori) in genere e nell’Astrologia Attiva in particolare.
Il contorno, Budapest, con il suo irresistibile fascino, lo conoscevamo già, ma non per questo lo abbiamo apprezzato meno.

In questa occasione, come avevo promesso, ho presentato il nuovo add in gratuito (per i possessori di Aladino) Aladino-Google Earth e credo che nonostante le preview dei mesi passati l’emozione sia stata grande per tutti quando, immessi i dati di Lia (per Emi del blog) abbiamo provato sul campo questo gioiello pensato soprattutto da Pino Valente e realizzato da Stefano Briganti con la mia collaborazione.
Il bravo Pasquale Iacuvelle aveva individuato per lei, per il 2010, una possibile RSM in Patagonia e ci era andato vicino, ma Marte e Saturno restavano, seppure per poco, in quarta Casa. L’altrettanto bravo Albertolai aveva suggerito le isole Falkland, ma io le sconsigliavo perché è vero che lì Marte e Saturno passavano in terza, ma poi, così facendo, non avremmo offerto nessuna spinta alla vita del soggetto perché Giove si posizionava lontanissimo dal Medio Cielo.
Così, in diretta, provando in pubblico per la prima volta il nuovo gioiello informatico, abbiamo individuato la zona intorno a Bahia Blanca dove otteniamo un Giove assai più vicino al Medio Cielo, un Marte e Saturno in terza Casa e un AS di RS che non cade nella dodicesima radicale. Tutto ciò con l’orario che ci è stato fornito, ovviamente.
Adesso potrete divertirvi voi a indicare il punto esatto con qualunque programma, ma assai più comodamente con Aladino o con Aladino Google Earth (postate sul blog le vostre soluzioni).

Il grafico lo vedete più sopra, ma lo potete anche scaricare e osservare ingrandito qui:

http://cirodiscepolo.homeip.net/download/LiaXEmi2010.jpg

E veniamo all’annuncio che anche vi avevo anticipato ci sarebbe stato a Budapest.
Esso riguarda Aladino e Aladino Google Earth.
Da anni in tanti mi chiedono se sia possibile abbassare di molto il prezzo di Aladino e ciò non potrà mai avvenire perché, se esso dovesse essere venduto al suo giusto valore, considerando soltanto il suo preziosissimo database di tre milioni di città e di regimi orari dei secoli passati, dovrebbe costare almeno dieci volte di più.
L’add in attuale che potete scaricare anche subito, è gratuito per i possessori di Aladino e funziona in Demo per gli altri.
Ma da questo momento vi è una terza possibilità: acquistare per 1000,00 (mille) euro tale add in, staccato da Aladino (e quindi dalle sue meravigliose funzioni di ricerca automatica di una RSM o di una RLM e da tutte le sue ben note performance).
Chi lo acquisterà e poi, in un secondo tempo, dovesse decidere di prendere anche l’altra parte di Aladino, diciamo “the main program”, pagherà la sola differenza tra i due (1600,00) euro.
Ovviamente stiamo parlando di un programma per l’Università dell’Astrologia e invito, pertanto, i neofiti ad astenersi e a non tentare un’avventura del genere che forse non riuscirebbero neanche a comprendere e rischierebbero di fare una spesa inutile.

Da parte nostra andremo avanti e posso dire con tranquillità che periodicamente ci saranno nuovi piccoli aggiustamenti e ulteriori miglioramenti.

Per adesso scaricate il file Demo/Full e godetevi questo gioiello (ma vorrei leggere anche i vostri commenti al riguardo):


http://cirodiscepolo.homeip.net/download/AladinoGoogleEarth.zip

Buona serata a Tutti.
Ciro Discepolo
http://www.solarreturns.com/
http://www.cirodiscepolo.it/

Blog di oggi postato alle 20.40, ora di Napoli.


Posta un commento