giovedì 22 ottobre 2009

Henri J. Gouchon


Per Valeria. Ho cercato i dati di nascita di Dario Franceschini su www.astrotheme.fr (sulla cui affidabilità non potrei giurare) e c’è scritto che è nato il 19 (e non il 10) ottobre 1958, a Ferrara. Non segna l’ora di nascita, ma dato che scrive che il soggetto ha un Ascendente a 17°07’ in Cancro, l’ora di nascita è, ovviamente, pari alle 22.



For Anonimus. You ask me: “Dear Ciro, please help me understand why you recommend placement of a planet on the back end of a house cusp. For example, for acquisition of money place Venus on 2nd/3rd Houses cusp as opposed to 1st/2nd Houses cusp. Or for safe pregnancy, Uranus on 5th/6th Houses cusp instead of 4th/5th Houses cusp.Sincere thanks”.

Venus and Jupiter are two splendid celestials to use, with Sapience and practical Experience, in every Aimed Solar Return. Generally (but read even the rules relative to Jupiter like its bistabile oscillator effect in the second, in the eight and in the seventh Houses, among my “30 rules”) we put them in the Houses that we want improve for next twelve months. Because them are very good amplifiers of our chance, it is obviously to try positioning them on a cusp: in this way we can potentiate two Houses contemporarily. For the second House it is very good to place Venus on the I/2^ cusp (if there are not other asters in the first House because we had a stellium in the first House that means to have like an Ascendant in the 12^ House), so we protect, contemporarily, the second and the first Houses (health). But we can use, even, the 2/3^ Houses cusp to potentiate the second and the third Houses. In other words, we can ask to ourselves: why do we want improve only one House if, at the “same price”, we can improve two Houses? In the specific case of a pregnancy, it is better to protect the fifth House (children) and the sixth House (a good health that permit to arrive at the end of a pregnancy). I hope that I was clear in my exposition. If you want, remember that these rules are printed in my five books that you can read in English, on paper or on PDF books.



Per Uranio14. Il dizionario del Gouchon, più che leggerlo l’ho “divorato” e anche più di una volta. In questa voce si ha l’impressione che non sia lo stesso Henri J. Gouchon che ha scritto il resto del libro in una direzione squisitamente “giudiziaria” a vergare le frasi che compaiono. Spero che egli non abbia voluto semplicemente colmare un vuoto con cose che hanno pochissimo a che fare con la sua impostazione mentale prevalentemente pratica e matematica.
Infatti in detta voce leggiamo di hyleg, di E. H. Bailey, di decani, dei Navamsa indù e il tutto rassomiglia più a una grossa insalata di astrologia che a un percorso chiaro e mirato.
Effettivamente questo potrebbe essere un settore nel quale l’Astrologia Vedica potrebbe insegnarci tante cose e su Ricerca ’90 abbiamo pubblicato alcuni articoli interessantissimi di Ram Ramakrishnan dove si potevano apprezzare dei saggi di tale grande e antica scuola di astrologia.



Sono nuovamente lieto delle aumentate sensazioni di entusiasmo per la nuova (e quasi a sorpresa) release di Aladino-Google Earth che sembra davvero fantascienza…





Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

Posta un commento