giovedì 26 novembre 2009

Per i seguaci della filosofia reincarnazionista


La giornata è vostra.



P.S. per Eugenio Ricci. Ovviamente, in relazione al villaggio di nascita di Fidel Castro, va osservato che, in un caso di incertezza dell’ora di nascita quale è quello del dittatore cubano, è abbastanza irrilevante scegliere l’Oriente giusto nel gruppo di quelli indicati da Aladino…

Buona serata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

4 commenti:

Roberto Minichini ha detto...

Caro Al Rami ,di Astrologie Karmiche ne possiamo costruire ed inventare tante , nessuno ha il diritto di contestarci nulla se ognuno di noi si inventa la propria Astrologia Karmica personale.Tanto è ben poco probabile che ci possa essere una verifica concreta in tale campo.Personalmente credo che da un lato ognuno abbia il diritto di portare avanti liberamente le proprie inclinazioni e visioni in campo astrologico , la tolleranza e il pluralismo sono concetti giusti e da difendere sempre , ma dobbiamo anche renderci conto che le opinioni personali ,filosofiche ,religiose o altro , non sono l'astrologia in quanto tale e non fanno parte della astrologia in quanto tale.Un bravo astrologo è quello che è capace di dare notizie vere e fare analisi accurate e verificabili.Personalmente penso che l'astrologia karmica più seria e credibile sia quella vedica , perchè il concetto di reincarnazione fa parte integrante della visione del mondo della civiltà indiana e l'astrologia indiana ne ha sempre tenuto conto in modo esplicito e con basi metafisiche ben strutturate ed antichissime.L'Astrologia Karmica occidentale ha basi culturali e storiche alquanto labili e del tutto moderne , si tratta di invenzioni teoriche personali di pochi individui disconnessi dalla Tradizione dell'Astrologia Occidentale e anche disconnessi dalla Tradizione dell'Astrologia Vedica.Non nego che il concetto di Karma abbia una sua grande dignità culturale e spirituale , credo però che manchino completamnte le basi per verificare concretamente le notizie che ci possa dare una Astrologia Karmica moderna , inventata in Occidente in modo soggettivo e senza alcuna catena di trasmissione sapienziale antica.In fin dei conti discutere dell'Astrologia Karmica è come discutere del sesso degli angeli ... Cari Saluti da Roberto Minichini

Anonimo ha detto...

Ecco al-rami,se ti dicessi
che una mia vecchissima incarnazione è legata a quella immagine cosa ne ricaverei?
solo derisione, incredulità o chissà cos'altro...
eppure ho una foto di quando avevo
venti anni che è impressionante per la somiglianza soprattutto nei tratti: identici gli zigomi, la bocca, l'arcata sopraccigliare le orecchie ecc..., ma non basta. E' il ricordo di quella vita che è sigfnificativo per me e la commozione soprattutto di essere stata la sposa di Akenaton..., e ciò che lui mi ha trasmesso; ecco ora ci sarà uno scrosciare di risate!
e a cosa serve allora parlare di queste cose? Infatti è la prima volta che ne parlo, e ne trovo il coraggio perchè qui non mi vede nessuno, altrimenti...sai in questa vita ho già avuto abbastanza problemi che farmi passare anche per pazza.
Inoltre trovo proprio brutta la parola "seguaci", è una cosa talmente naturale che l'anima passi
da una vita all'altra per evolvere
come quando si passa varie classi di una scuola fino ad arrivare alle superiori. E anche la parola reincarnazione non mi piace, ma come si deve descrivere un'anima che torna in un corpo, e quindi che si in-carna dinuovo?
Ci può essere un'analogia con l'Astrologia Attiva, se il Maestro
me lo consente. Quante volte ci si deve spostare (incarnare) per migliorare una situazione astrologica? Ogni anno,(come ogni vita), affinchè si perfezioni volta per volta una situazione astrologica e soprattutto interagendo con essa e lavorando in sinergia con certe "forze". Stessa cosa avviene a chi si incarna in un corpo. Si cercherà di perfezionarsi fondendosi sempre di più con la sua natura divina.
Ora al-rami chiudo questo dibattito che aprirebbe le porte ad un'infinità di domande ed interrogativi ai quali è difficile rispondere e l'ipotesi dell'ipnosi potrebbe dare delle risposte,ma nessuna certezza. La certezza dovrebbe essere dentro di noi, e dalle esperienze che facciamo.
Il nostro scopo è evolverci, ma mi spieghi come è possibile farlo in una sola vita? il tempo è troppo breve per dare ad ognuno la chance per poterci provare!
Complimenti comunque per il tuo articolo che ha trattato un tema difficile e per la nostra evoluzione ancora incompreso, ma come vedi tutto ciò che esce dagli schemi "classici" è incompreso, pensa alla stragrande maggioranza delle persone che non sà neanche cos'è l' Astrologia, tranne che scherzare un pò con l'oroscopia...

(non ho capito bene se il Maestro gradisce questo intervento e sono molto titubante a fare uscire questo post, ma credo che gli argomenti vanno trattati...)

nefer

al rami ha detto...

per anonimo: forse non hai capito il senso di quel che volevo dire: nel mio articolo non ho scritto che non bisogna credere nella reincarnazione, ma che se dobbiam credere all'astrologia karmica dobbiamo fare un atto di fede. punto. e la ricerca di una sorta di scientificità, non significa avere sovrastrutture, e anche se fosse così, non possiamo accettare di buon grado qualsiasi cosa ci venga propinata. io ho solo spiegato che dal punto di vista logico la cosa non è plausibile. ora tu mi dici di fatti che sussistono anche senza una domostrazione scientifica e su questo sono d'accordo poichè molte cose la scienza non può spiegarle. ma tu mi parli di cose che sussistono ugualmente, che nel caso dell'astrologia karmica (quella criticata da me)non esistono manco per la capa. ti faccio un esempio: sebbene non esistano le leggi che spiegano come possa funzionare l'AA o l'astrologia in generale, noi sappiamo che funziona ugualmente perchè è dimostrato dall'osservazione dei fatti. nel caso dell'astrologia Karmica, mica puoi osservare in qualche modo una corrispondenza tra pianeti e vite passate!
quindi tu mi chiedi un atto di fede! e potrei averlo, perchè la fede non si discute; ma cerchiamo di fare autocritica e ammettiamo che nn possiam nemmeno pretendere di essere "troppo aperti" perchè i bambini nella loro ingenuità, possono farsi davvero male...(per citare il tuo sillogismo)e che quindi dobbiam distinguere tra astrologia e fede che sono due cose diverse: l'AA si dimostra da se; l'astrologia Karmica non si dimostra da se e la si accetta solo avendo fede; e può essere giusta o non giusta, questo non conta, perchè la fede non si discute. ma se dobbiam studiare l'astrologia da studiosi seri, dobbiam esser anche capaci di metter la religione da parte e saper riconoscere la differenza tra le diverse discipline.
potresti parlarmi sensazioni, e anche in quel caso non possiam prendere per certa la "sensazione che la cosa funzioni, che esista e che la reincarnazione esista". è possibile che le osservazioni da te condotte siano state male associate, o associate forzatamente; ma potrebbe essere anche il contrario! questo non possiam saperlo!dunque, puoi difendere a spada tratta questa astrologia solo se hai fede in essa. la vera elasticità, sta nel riconoscere che potrebbe anche non essere come tu dici. un abbraccio.

Anonimo ha detto...

Sai al-rami, l'esistenza
su questo pianeta è per me molto difficile
perchè è molto faticoso farmi capire (vedi non ti dico: "non hai capito!).
Ho parlato di religione? No
Ho parlato di fede? No
I Veda sono antichissimi e credo i libri più importanti dell'Induismo e non propinano proprio niente.
A te che piace la scienza semplicemente puoi studiarli perchè molto complessi.
Le persone che hanno un certo grado di evoluzione hanno già in sè un certo sapere come bagaglio di conoscenza di vite e vite e che a volte loro stessi non sanno tradurre a parole, e solo di queste persone, alcune arricchiscono il loro sapere con studi e ricerca e possono così trasmetterlo ad altri. Spesso i cosi detti geni, sono anime molto avanti che vengono su questa terra per "elargire" il loro sapere, e per portare avanti l'umanità.
Poi comunque esiste una corrispondenza tra pianeti, case e vite passate. Questo esiste e si può capire grosso modo cosa hai già vissuto e cosa dovrai ancora vivere, come al solito Saturno signore del tempo, indica molto bene alcuni passaggi. Per chi ha il sole in congiunzione con Saturno, specie in XII^, ad es. potrebbe voler dire l'atto finale di perfezionamento della propria anima;
Poi cosa centra l'Astrologia karmica con la fede o la religione?
Alcuni aspetti di Urano, Plutone e soprattutto Saturno
ti fanno capire bene su cosa il tuo Karma si incentra, ma non sono un'esperta in questo settore, ed ho studiato i pianeti che mi riguardano direttamente e vi ho trovato una corrispondenza straordinaria.
Non mi interessa difendere niente a spada tratta, per me questa è una mia realtà, e non posso obbligare nessun altro a farla sua se non è lui stesso a volerlo...

cari saluti