domenica 22 novembre 2009

Di nuovo sul riconoscimento di stelle speciali


Per Ludovico Bramanti.
Mi scrivi: “Caro Ciro, la tua risposta è comunque per me abbastanza confortante: se non altro non sono io l'incapace... Ma anche se il problema è la quantità di variabili in gioco che attualmente non siamo in grado di controllare, un punto di partenza per un tentativo di analisi di questo genere, comunque, forse lo potresti indicare: per es. quello a cui accennavo di Barbault (la "segnatura universale" esaltata nell'individuo particolare) potrebbe esserlo ? Cioè il motivo per cui Hitler ha incarnato la rabbia di rivalsa di milioni di tedeschi, fino all'autodistruzione, (cosa che evidentemente non poteva essere prevista alla sua nascita) può essere ricercato e, in qualche misura previsto, in quell'insieme di configurazioni epocali-generazionali (pianeti lenti) che si sono legate in lui in maniera particolare fino a "incarnare" un individuo "stra-ordinario"(in senso etimologico, ovviamente): la cong. Nettuno-Plutone in VIII al sestile del MC con Saturno e Urano all'AS dominante insieme alla VII casa ? (Detto così sembra quasi convincente..ma il problema è capirne la portata alla nascita..)”.


Sì, certamente potrebbe essere quello e, ancora di più, a mio avviso, parlando del Grande Maestro, la sua teoria dei cicli e la sua lettura dell’astrologia mondiale. Individuato un anno che nel respiro cosmico, ma relativo a una zona ristretta del pianeta, avesse determinate caratteristiche speciali da far pensare ad altrettanto speciali eventi, una ricerca su database immensi, potrebbe aiutarci a fare uno screening del tipo di quello cui accenni tu e anche di quelli ipotizzati nelle due pellicole di science fiction da me citate ieri. Aggiungendo poi altri tasselli, come i frequenti richiami al mitologema della Germania (Sigfrido che spacca il cuore del drago con grande spargimento di sangue…) nel sogno ricorrente di moltissimi cittadini tedeschi negli anni che anticiparono di poco l’inizio della seconda Guerra Mondiale…


Per Francesca. Chiedi: “Sarebbe giusto dire che saturno non molla dal primo all'ultimo giorno della RS, e che esaurito un significato ne trova subito un altro? Anche una eventuale esorcizzazione deve essere "spalmata" su tutto il periodo della RS?”.


Le tue non sono affatto domande banali. Nella mia vita di tutti i giorni, da quando la stessa prese un preciso orientamento, cerco di non dimenticare mai che, come dici tu, “Saturno non molla dal primo all’ultimo giorno della RS”, né lui né gli altri simboli, in positivo e in negativo, seppure con degli acuti fortissimi in alcuni periodi. Penso anche che esso, ma sarebbe il caso di scrivere egli, non attende di esaurire un significato per raggiungerne un altro: solitamente tutti i simboli lavorano in multitasking, cioè contemporaneamente e dunque, come osservi tu, anche il nostro tentativo di esorcizzare tali simboli deve essere “spalmato” lungo tutta la RS o tutta la RL o tutta la durata del transito e su uno o su molti significati contemporaneamente.



Per Viola57. Nella pagina dei calcoli e dei disegni di un tema natale e di una RS del mio sito, non occorre registrarsi per avere gratuitamente ciò che chiedi. Se poi vuoi fare un uso intenso di tale pagina, allora è necessaria la sola registrazione per la quale ci sono delle specifiche istruzioni nella pagina stessa.



Molti auguri ad Antower e a suo padre per la “gita” a Kuwait City.



Per A.P. Chiedi: “Gentilissimo Maestro Discepolo, trovandomi un Giove cuspide fra quarta e quinta casa in RM, ed una Venere sempre in RM in decima, con l'ascendente di RM in seconda casa, potrò, in concomitanza con l'eventuale cambiamento del mio contratto lavorativo da determinato in indeterminato, entro la prima quindicina di Gennaio, avvalermi anche dell'aiuto dei pianeti veloci che transitano in Capricorno, come Venere, Sole e Mercurio, e dei pianeti lenti come Plutone, anche esso ai primi gradi sempre in Capricorno?”.

Sì, certamente.

Buona serata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it
Posta un commento