martedì 3 novembre 2009

L’esercizio difficile per Cristiana




Per Cristiana. Più su trovi due grafici: quello che hai chiesto tu (potrebbe essere Rodrigues) e quello che ti consiglio io. Non puoi mettere l’AS in decima nell’anno in cui Urano quadra la tua pesante congiunzione Marte-Saturno in decima di nascita. La zona scelta da me si trova a 29°19’06.49” N e a 50°59’08.58 E, in Iran. Poi puoi fare altre prove nei dintorni. Plutone in sesta non mi impensierisce più di tanto e neanche la Luna in dodicesima Casa. Se tu fossi nata un quarto d’ora prima, l’AS resterebbe in undicesima e non toccherebbe la cuspide della decima. Se tu fossi nata un quarto d’ora dopo, ma parliamo di un quarto d’ora e non di 7-8 minuti dopo, l’AS resterebbe in 11^ e solo Saturno si troverebbe al confine con la cuspide della quarta. Ho mandato molte persone in Iran e nessuno ha mai avuto problemi, anche le donne sole. Non è possibile, sulla terra ferma, mettere l’AS in undicesima e Saturno in terza. Purtroppo la soluzione di Niko non può andare bene perché Cristiana, chiedendo un Marte “pienamente” in seconda, forse teme un po’ di imprecisione sull’orario di nascita e a Muscat esso sarebbe sul filo di lana…
P.S. Ho scritto queste note prima di leggere la nota di risposta di Cristiana a Niko.




Per Anonimo. Vorrei ricordarti che tale seminario sulla correzione dell’ora di nascita, se lo farò, sarà destinato ai colleghi e agli allievi di AA (Astrologia Attiva) e non mi sembra tu lo sia dato che non conosci neanche il mio libro dove il protocollo di correzione dell’ora di nascita è spiegato diffusamente. Vorrei chiarire che, seppure detto metodo è spiegato in tutte le sue sfumature, il seminario – se si farà – sarà dedicato al modo di condurre l’ “interrogatorio”, agli altri o a se stessi, per comprendere quale sia il giorno d’ingresso di Marte in una Casa. Può sembrare una cosa relativamente semplice, ma non lo è e spiegherò il perché con molti esempi. Escludo, invece, che il contenuto del seminario, che io considero un dono ai miei **veri** colleghi e ai miei **veri allievi**, un giorno possa confezionarlo in PDF, farlo scaricare sulla rete e mettendoci, magari, anche un assegno di 1000,00 euro in regalo per ogni download.


Per Valeria. Credo tu abbia ragione su tutto.




Per Anonimo (forse sarebbe meglio se aggiungeste un aggettivo dopo “Anonimo”, che so: Giallo, Blu, Ottimista, Goloso… Altrimenti si potrebbe creare un po’ di confusione tra le domande e le risposte). Tu scrivi: “Vorrei dare conferma, con una recente esperienza, che i transiti agiscono di più sui pianeti di Rs, che sui pianeti del Tn, come dice Ciro Discepolo. Aspettavo “un evento” quando Saturno ha fatto sestile al sole radix, a 28°, ma non è successo niente, ma è successo qualcosa di tipicamente saturnino il giorno dopo che era giusto in sestile al Sole a 29° come nel tema di Rs”.

Ti ricordo che non esistono i transiti sulla RS. I transiti sono il passaggio degli astri sui punti del cielo natale. Come dice Pippo Panascì, inoltre, non è possibile che il Sole di nascita e quello di RS abbiano due longitudini diverse.


Per Raffaella. I gradi della Luna segnati sulla quasi totalità delle effemeridi sono per le ore zero. Lo spostamento del nostro satellite, nella visione geocentrica, è pari a circa un grado di circonferenza per ogni due ore di tempo.


Per Raffaella. Tu scrivi: “Carissimo Ciro, ho sempre molte domande sull'argomento luna, segni e corrispondenze anatomiche. Conta anche la posizione nelle case? Una Luna in Gemelli ma vicino la cuspide della 3 è da considerarsi in 2 e dunque anche in Toro (per quanto riguarda le corrispondenze anatomiche)? Il sistema della Luna è valido anche nel caso di rivoluzioni "difficili"? Se non si può usare il sistema della Luna se la Rivoluzione è buona non fa nulla?”.

Si intuisce che tale argomento ti appassiona enormemente e, anche se non ne capisco il motivo, non mi permetto di cercare di spegnere il tuo entusiasmo in oggetto. No, l’attribuzione segni-patologia, secondo la mia esperienza, non si può estendere anche alla posizione della Luna nelle Case, ma soltanto al Sole o a uno stellium in una Casa. La regola di Tolomeo vale sia per le RS tranquille che per quelle difficili. Se la RS è buona, puoi anche fare a meno di utilizzare detta regola.



Benvenuta Cristina. Penso tu abbia scelto benissimo l’indirizzo psicologico, ma – dato il tuo Marte in prima – faresti bene a scegliere una scuola in cui l’utilizzo anche del massaggio e dell’applicazione delle mani sul corpo del paziente sia uno standard e non un optional.
Ti sconsiglio decisamente di andare a vivere lontano dalla Campania. Nulla osta, invece, frequentare persone che magari vivono nel nord d’Italia o all’estero (per esempio un maestro da cui recarti periodicamente).


Per i libri te ne consiglio alcuni che credo possano essere fondamentali:


· Henri J. Gouchon – Dizionario di Astrologia
. André Barbault – Trattato pratico di Astrologia
. André Barbault - Dalla psicoanalisi all’astrologia
. Ciro Discepolo - Nuova guida all’astrologia
· Ciro Discepolo – I transiti
· Ciro Discepolo - Transiti e Rivoluzioni solari
· Ciro Discepolo - Nuovo Trattatto delle Rivoluzioni Solari
. Ciro Discepolo - Nuovo Trattato di Astrologia
. Ciro Discepolo – L’interpretazione del tema natale

Ragazzi, però: che fatica!


Buon pomeriggio a Tutti.
Io, adesso, inizio la mia giornata di lavoro…
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it
Posta un commento