martedì 7 settembre 2010

Quattro nuove "Pillole di Astrologia" su Saturno






Riguardano ancora Saturno nelle Case di nascita e le potete trovare alla solita pagina:



Esse sono le seguenti:



Saturno in seconda Casa di nascita 2 di 2


Saturno in terza Casa di nascita


Saturno in quarta Casa di nascita


Buona visione a Tutti!




Per Graziano Vagnozzi. Caro Graziano, penso che ogni giorno scopriamo una nostra maggiore e reciproca visione del mondo sotto molti aspetti dell’esistenza e del pensiero umano. Ne ho davvero piacere!


Grazie a Catia per la sua sentita testimonianza che risponde esaustivamente anche a Marta di Montecatini.



Caro Lorenzowizard, hai compreso perfettamente quello che intendevo dire spiegando il teorema Jeoffré e hai compreso anche che esso vale per l’eterosessualità come per la omosessualità, per gli uomini, come per le donne.


Benvenuto Luciano da Fornello!
Ti consiglio di recarti a Pasni, Pakistan, oppure a Kitee, Finlandia. Vedi i grafici sotto.








Benvenuta Diletta da Bussolengo!
Ti consiglio, per quest’anno, Craig, Alaska.





Benvenuto Sandro!
La domanda che poni è di quelle eterne e impossibili, almeno per me. Anche se negli ultimi anni, sulla base della pratica, ho modificato il mio pensiero al riguardo, devo comunque ammettere di non sapere rispondere a tale domanda, ma credo che se nei cieli natali di 20-30 familiari e amici stretti di un soggetto si parla della morte di costui, per un determinato anno, essa sia ineludibile e noi possiamo solo modificare le circostanze della stessa, a favore del soggetto.



Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo

15 commenti:

Anonimo ha detto...

salve gentile Ciro sono Sandro, quindi da quello che ho capito e da come pensavo seguendovi sempre le RSM servono a migliorare o a trovare l'amore , trovare o far sì che il lavoro che abbiamo migliori ma...LA DATA , IL GIORNO della nostra fine non si può cambiare ma migliorare solo il modo in cui morire , giusto ? continuerò a seguirto Ciro senza disturbare più su questo argomento, in attesa di questa tua risposta a questa mia ultima domanda ti saluto con affetto..

Anonimo ha detto...

Ciro, lo sai che cos’è uno yogi? Che cos’è lo yoga? Yoga vuol dire Unione; unione con cosa: con il Sé.
Ciro, se tu capissi a fondo cos’è lo Yoga, cos’è un Maestro Spirituale non faresti certe affermazioni poco edificanti per chi segue questo cammino. Tanto per cominciare il tuo essere privo di conoscenza in questo settore, ti porta erroneamente a complimentarti con una insegnate Yoga e gonfiarne l’ego (cosa sbagliatissima e da non fare), dichiarando che lei è “ai massimi livelli”…., massimi livelli ma di che?!…, perché si è avvicinata a Dio? Uno yoghi cerca di annullare più che può il suo ego proprio per creare l “unione”, e non accetta complimenti per qualsivoglia ragione, naturalmente complimenti che gonfiano l’ego.
Oggi nella nostra società, si sta mischiando tutto, e non si riconoscono più i ruoli, e non si stabiliscono più confini, arrivando ad una confusione totale. Sì, certo molte persone si arrogano di questo titolo, ed il più delle volte non hanno “Maestri Spirituali” e anzi li rifiutano e non ci credono. Lo fanno solo per mestiere e per dimostrare quanto sono abili a contorcersi, ma questo non è yoga. Questo non deve portare le persone a perdere rispetto di un vero Yogi, maschio o femmina che sia, perché un vero Yoghi è guidato da un Maestro “Autorealizzato” che è venuto su questa terra per portare quante più anime a Dio. Bisogna essere in piena sintonia con un Maestro, e l’incontro Lui avviene come è accaduto a me, guidato da una forza soprannaturale che fa si che l’incontro avvenga. Non a torto c’è un detto che recita: “Quando il discepolo è pronto il Maestro arriva”
E’ Lui che ti dice come ti devi alimentare, è lui che ti dice se hai avuto altre vite e ti da la certezza che la reincarnazione esiste, è lui che ti guida con il suo infinito amore.
Credimi, avere un Maestro spirituale, è un dono, ma è una delle più grosse responsabilità da portarsi sulle spalle. Inoltre tutti concorreranno a voler distruggere questo rapporto idilliaco e divino (il demonio)

Astrologicamente parlando, io ho incontrato il mio Maestro quando Nettuno si è unito alla mia Venere natale in 1^ casa e nel giro di poco avrei raggiunto l’autorealizzazione….., ma oggi non si crede più a nulla, non si crede neppure che esiste un Dio (ma si crede ai pianeti che Dio ha Creato!..) E’ la babilonia, e la confusione impera. Il dio danaro la fa da padrone e la sfrenata corsa al benessere fa cancellare i veri valori della vita. Questo secondo me è la piaga che si abbatterà al terminare di questa era. La gente impazzirà e non godrà più di nulla perché avrà perso il contatto con la sua essenza divina, il suo Sé. Forse all’alba della nuova era molte anime incominceranno a riprenderne contatto dopo che avremo toccato il fondo…

Om Shanti

uranio15 ha detto...

Quello che sto scrivendo e' importante,voglio riconoscere pubblicamente di quanto sia importante lo studio e la ricerca effettuata da Ciro nella scuola astrologica da lui fondata ,l'astrologia Attiva.
E le prove ci sono e sono alla portata di tutti.
Il calabrone scientificAmente non può volare eppur...
Eppur si muove!!!

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

ciao anonimo yoghi (o yogi?)

è molto interessante ciò che dici ma in ogni caso le tue premesse potrebbero non esser valide. e sappiamo (secondo la logica classica)che la conclusione di una qualsiasi affermazione dipende proprio dalle premesse.

Diletta ha detto...

Gentilissimo Sig. Discepolo la ringrazio molto per la ricerca effettuata.
Craig, in Alaska , mamma mia.....
speriamo di trovare un volo...

Anonimo ha detto...

caro maeastro Ciro, grazie per la sua risposta. Volevo approfittare ancora della sua ospitalità sul blog per chiedere aiuto per arrivare in Finlandia il più economicamente possibile.
Ho visto per esempio che arrivare a San Pietroburgo per poi raggiungere la Finlandia costa meno che andare direttamente a Helsinki. Insomma ho le idee un po' confuse e invece so che tanti riescono a viaggiare in economia.Se qualcuno mi potesse aiutare gli sarei veramente grato.
Grazie ancora per la sua risposta, Luciano.

Anonimo ha detto...

La tua mente scientifica subito pronta a “rimbeccare” , è tipica delle persone giovani, ma io sono ormai vecchia e un po’ saggia….e quando intervengo è perché ho l’impressione che voi tutti siate un po’ troppo… scientifici. L’Astrologia ha a che fare con il cosmo, il Sole le stelle e i pianeti, non è di vostra appartenenza, voi la studiate solo. L’appartenenza di tutto questo è del Creatore. Tutto nel creato e soprattutto sulla terra è bene e male. Anche i pianeti, anche i più “negativi” sono stati creati con questa valenza. Saturno ad esempio è il guardiano dell’evoluzione spirituale, e posto in certe case e vicino al Sole, può portare ad una svolta evolutiva la persona, se pur accompagnata da vari travagli, come può esserlo un parto, ma dopo c’è la gioia. Certo si ha bisogno dell’appoggio di altri pianeti posti in altrettante case “giuste” e con aspetti fra di loro che compartecipino affinché ciò avvenga. Anche i frati mangiano carne e bevono vino, a scapito della loro linea, spesso rotondeggiante, ma cosa ne è stato dell’insegnamento di S. Francesco?
Santo mistico che io amo e che talora è stato definito il Cristico yoghi o yogi (è lo stesso tranne che per le donne che è yogini) che si nutriva essenzialmente dell’amore divino!
Come vedi tutti i grandi insegnamenti vengono poi “assestati” a piacimento dell’uomo e della sua incapacità alla rigida disciplina. Perché cambiare il significato più profondo delle cose? Qui ogni tanto intervengono persone di fede, che hanno un credo, persone che seguono sentieri spirituali che comprendono anche la reincarnazione. Perché trattarli come dementi e lasciar credere loro che basta che funzioni? Mi sembra che queste persone abbiano una grande apertura e si servano anche dell’Astrologia per migliorare la loro situazione, perché il Cosmo è il Cosmo di Dio che ha dato a menti come quelle di Ciro la possibilità di sondarne i misteri. Tutto qui. Ah, dimenticavo a proposito delle premesse: in che mondo vivi? Credo che le premesse ci siano eccome!!!…ma tu da bravo Sagittario un pò ingenuo e un po’ pollo (lo hai detto tu), non te ne accorgi!

Ciao Al Rami, shanti Om (OM il primo verbo di Dio da cui tutto è scaturito: anche i pianeti)

Letizia

Lorenzowizard ha detto...

Cara Letizia - om - shanti

credo che stai parlando al vento, qui ci occupiamo di Astrologia in senso scientifico e pratico, non di chimere. Non posso parlare per gli altri, né tantomeno per Ciro: parlerò per me; io non ho bisogno di "unirmi" con me stesso perchè lo sono da sempre; non ho bisogno di "maestri spirituali" perchè io stesso lo sono per me stesso fin dalla nascita, e per le cose concrete un maestro ce l'ho già, in carne e ossa e quanto mai concreto, il migliore astrologo italiano; non ho bisogno delle tue conoscenze sull'annullamento dell'ego perchè essendo puro Nettuniano il mio ego lo possono annullare e ricreare quando voglio, così come so entrare e uscire in qualsiasi istante dall'oceano dell'inconscio chiudendo e aprendo gli occhi; della tua sublime sapienza, credimi, non sento la mancanza e penso neanche gli altri, perchè altrimenti scriverebbero in un blog misticheggiante e non in uno dove si parla di cose reali. Sai come si dice a Milano quando qualcuno scende dall'alto della montagna per tenere sermoni come i tuoi a chi ha ben altro di cui occuparsi? "Vai a scopare il mare..." che non è una frase offensiva ma scherzosa, è come dire: tu che sei arrivato qui con una scopa di nuova invenzione per ripulire tutte le sporcizie del mondo, dimostra dunque che riesci per davvero a farlo: raddrizza per prime le anime più nere, il mare della gente che risponderebbe ai tuoi bei discorsi con un sonoro calcio nel didietro. Se ci riesci evviva: allora vuol dire che sei il nuovo Gesù. Ma se i tuoi sono solo discorsi a vanvera (e lo sono), allora per favore risparmiaceli...

pasquale iacuvelle ha detto...

Ciao a tutti,

mi meraviglia la mail postata da anonimo Letizia.
Penso ci sia da imparare da tutte le religioni, anche se buona parte di esse usano e manipolano i loro stessi principi per interessi propi, limitare le altre e tenersi stretti il gregge.
Non capisco a cosa di specifico ti riferisci, da quello che sò Ciro non ha mai denigrato alcuna visione astrologica differente dalla sua, anzi ha sempre dichiarato di non poter discutere di quelle che non conosceva, dando comunque spazio a tutte.
MI suonano molto moralistiche le tue affermazioni, come quando qualcuno si sente in alto e vuole infliggere le sue parole risonanti.
Parlavi di yogi e di ego giustamente e che le due cose escludono l'un l'altra a vicenda per incompatibilità.
Poi dici:
Astrologicamente parlando, io ho incontrato il mio Maestro quando Nettuno si è unito alla mia Venere natale in 1^ casa e nel giro di poco avrei raggiunto l’autorealizzazione…..
Scusami ma sembra il paradosso dell'umilta di una persona che segue queste vie.
Poi non ho mai ascoltato o letto da persone 'illuminate' autodefinirsi tali se non dagli altri.
Ciao,

Pasquale.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

ciao letizia, nonostante tu sia saggia e più grande di me, non hai smesso di generalizzare. in fin dei conti non occorre avere un atteggiamento scientifico per valutare alcune premesse; e valutarle criticamente non significa nemmeno non possedere un lato spirituale (stai scrivendo a un nettuniano con luna in dodicesima casa, con nettuno trigono a luna e giove (sull'asse 8^ 12^ casa).

il punto è che non dovremmo dimenticare che possiamo compenetrare le conoscenze spirituali alle conoscenze tecniche. però le conoscenze spirituali non possono essere dogmatizzate poichè si tratta di fede. siccome finiamo in un ambito legato alla soggettività, i discorsi rimangono fini a loro stessi.

come dice lorenzowizard (che colgo l'occasione per salutare)questo è un blog in cui cerchiamo delle risposte pratiche; ma ciò non toglie che possa essere affrontato qualsiasi discorso con quel piglio tipico del possibilista capace di riconoscere i limiti del proprio sapere.

un abbraccio al mio maestro Ciro.

Anonimo ha detto...

caro maestro Ciro, sono ancora Luciano e mi scuso di disturbarla ancora ma avrei una domanda da farle. Lei mi ha consigliato o il Pachistan o Kitee in Finlandia e ho optato per questa ma poi guardando meglio ho notato che Marte e Saturno sono entrambi in 5 Casa.
Non si è sempre detto che possono stare insieme solo in 3 e 9 Casa?Non rischio una malattia di origine sessuale?
Grazie ancora per la sua disponibilità, Luciano

Karmiko ha detto...

@ Anonimo Yoghi:
Confesso che dello Yoga non ne so nulla e saluto con grande favore le occasioni che mi si presentano per coglierne qualche aspetto. Ma se deve essere un soggetto come te ad insegnarmele......beh, mi consentirai
il beneficio d'inventario.
C'è stato un tempo in cui conoscevo uno Yoghi. Ma ahimè, era solo un orso
Una piccola preghiera se possibile:
sforziamoci di tenere alla larga sterili polemiche. Grazie a tutti e perdonate la mia franchezza!

Lorenzowizard ha detto...

Per tutti i bloggers.

Aiutatemi a completare questo elenco di "sistemi Jeoffrè" per scaricare Saturno in V o qualsiasi altra posizione che comporti "sfortuna in amore":
1)Costruire una relazione duratura con una persona bruttissima, ma bella dentro (metodo Jeoffrè "classico": quello della pillola di Ciro).
2)Farlo con una persona anche bella o bellissima dal punto di vista fisico, ma dal carattere orribile: quanto più ci dà fastidio, tanto più Saturno viene esorcizzato.
3)Fare in modo che la relazione sia resa saltuaria o poco gestibile da ostacoli materiali (la distanza fisica ad esempio, o la distanza economica, culturale e di ceto).
4)Attirare sulla relazione l'ostilità del mondo esterno, dei parenti, delle istituzioni.
5)Ritardare il più possibile il momento in cui si avrà un figlio, o rinunciarvi completamente.
6)Scegliere di non convivere.
7)Mantenere il rapporto segreto, e fare in modo che si sia costretti a conservarlo tale molto a lungo nel tempo.
8)Scegliere un partner malato o bisognoso di continua assistenza.
9)Litigare di proposito anche per motivi futili, essere più rigidi del dovuto, alternare per puro ghiribizzo separazioni a riappacificazioni.
10)Fare in modo di essere traditi (per es. esponendo il partner alle tentazioni)
11)Sviluppare pratiche sessuali sadomasochistiche o di scambio di coppia.
12)Praticare assieme al partner qualche attività rischiosa, pericolosa, losca, le cui conseguenze possano ad ogni momento mandare in fumo la relazione.
13)Provocare o coltivare in se stessi l'insicurezza, la gelosia, un senso di impotenza anche fisica.
14)Costringere il partner a trattarci come bambini, o farlo nei suoi confronti, anche se non lo desidera.
15)Intraprendere un rapporto con una persona anziana, o bacchettona, o sessualmente inerte.
16)Scegliere un partner magari giovane e spigliato ma intellettuale, professorale, colto, moralista, rompiscatole.
17)Scegliere un partner violento.
18)Fare volontariamente brutte figure in società (e farle fare al compagno), in modo da essere costretti a un velenoso isolamento.
19) Distrarsi con relazioni omosessuali, e tenerlo nascosto, vergognandosene.
20) Tenere nascoste cose ancora peggiori, che possano costituire un tale peso sulla coscienza da impedire un'unione felice.
21) Scegliere una persona con cui un'intesa è impossibile per profondi motivi culturali o religiosi o di fede filosofica o politica.
22) Vincolarsi con una dipendenza umiliante, per esempio di tipo economico.
23) Unirsi a una persona già impegnata, con un compagno geloso e pericoloso.
24) Unirsi con una persona che ha già dei figli, meglio se esigenti e con un carattere difficile.
...
eccetera
eccetera
eccetera.

Insomma, se uno vuole trovare un modo di scaricare questo benedetto Saturno in V, le ispirazioni non dovrebbero mancargli!!

Lorenzowizard ha detto...

Per Ciro

Sia chiaro che non intendevo fare dell'ironia verso il metodo dell'esorcizzazione dei simboli. Volevo piuttosto farla verso la situazione sconfortante di chi ha questo Saturno, e se vuole trovare un amore e conservarlo "deve" ricorrere a uno dei metodi suddetti, altrimenti lo perderà o non lo troverà neppure...
Ciao, e buona serata!!

Anonimo ha detto...

Io penso che ognuno ha il proprio livello di evoluzione e ha il diritto di credere in ciò che vuole.
le Rsm sono per chi vuole soddisfare i desideri del proprio ego senza soffrire troppo, senza rimboccarsi le maniche e sudare...
pensiamo al grande fratello e ai milioni di giovani che vogliono sfondare nella tv senza aver fatto anni di gavetta!
purtroppo questa è la società di oggi e i valori che menzioni tu, Letizia, ormai stanno scomparendo.
si vuole tutto e subito!
i problemi si affrontano senza scappare ma questo i giovani di oggi non lo sanno e si rifugiano nella droga, nel sesso ed ora nei viaggi mirati!
ognuno sceglie il proprio percorso, ognuno se la racconta come vuole...

nicoletta