giovedì 2 settembre 2010

The story of my marriage




The story, in English, of my romantic marriage was narrated by my wife Daniela and now you can download it in the second edition of this book, that today is 76 pages and not 60.
You will find even the pictures of the last relocated birthdays of Giovanna Bianca, Antonellina, A.P., Catherine and Patrick.
You have to wait some minutes to download it:




Enjoy it!



Per Giuseppe Galeota. Caro Giuseppe, eppure avresti dovuto accorgerti che quel roditore si presenta sotto molti falsi nomi e anche come donna, non avendo le palle per scrivere il proprio nome, cognome e indirizzo sotto ogni suo sasso lanciato seguito sempre da una corsa furibonda a rinascondersi nella fogna. Non ha le palle e lo si è visto anche quando è stato convocato da un giudice napoletano e si è affrettato immediatamente a cancellare il 95% delle calunnie e delle diffamazioni scritte nei miei confronti. Molti nuovi blogger non lo conoscono e chiedono chi sia. Ovviamente io conosco nome, cognome, codice fiscale, indirizzo e numero di telefono, ma non hanno importanza perché esso resta sempre un quisque de populo, un nulla, uno zero assoluto. Dopo anni di piagnistei “perché nessuno lo prendeva in considerazione” e dopo altri in cui mi chiedeva di svelargli risultati del mio pluriennale lavoro e di mie ricerche, oggi non sa neanche esso chi sia: in alcuni siti si qualifica come astrologo (ma è fuori graduatoria anche tra gli astrologi alieni), in altri come oppositore dell’astrologia. L’unica costante è la sua paura folle di essere identificato e di dover pagare per il suo squallore perfino tra gli abitanti della fogna. Io, al suo posto, mi suiciderei.

Ora, caro Al Rami, sai che ti stimo e ti sono affezionato, tuttavia se tu (e un altro ceffo da galera dell’astrologia italiana che ha la fortuna di essere ancora a piede libero) non gli deste corda, lui si auto-estinguerebbe perché è già costretto a postare da solo qualche commento sul suo blog, se poi tutti gli rispondessero, semplicemente: “Muori, verme!”, ce lo toglieremmo davanti prima che lo faccia un giudice (sarà una strada lunga per i tempi della giustizia italiana, ma vi prometto che ripresenterò querela e denuncia anche dieci volte di seguito, se occorrerà: la nostra adorata Astrologia è già vilipesa ogni giorno da oroscopari e nemici viscerali dell’Arte di Urania, non possiamo permettere a una feccia simile di esistere).

Perciò, fammi il piacere, sfida a duello chiunque, ma stacca l’ossigeno a questo verme. E, per favore, non venirmi a dire che non sai quando è esso che scrive perché il suo “stile” da roditore di fogna è inconfondibile.

 

 

 

Per Lorenzowizard. Sì, hai letto con attenzione i molti esempi dei miei libri. Uno stellium con più di tre astri in Casa negativa di RS non può superare il valore massimo di 100, ma uno stellium positivo, più è massivo e più è promettente. Guarda il grafico qui sotto, pubblicato da me su Ricerca ’90 tra il 2005 e il 2006. Si tratta di un caso straordinario perché la persona in oggetto mi chiedeva l’amore e oggettivamente parlando ciò era impossibile. Ma io studiai questa fantastica RSM a latitudini altissime, con un esagerato stellium positivo in quinta Casa, e il soggetto ebbe ben due amori di cui uno vive, bene, ancora oggi.

La realtà meravigliosa dell’AA sta, come tutti potete sperimentare, nel fatto che anche voi, piazzando a vostra sorella o a una vostra amica uno stellium del genere, porterete fatti a casa, non chiacchiere.





 

 

Per Catia. Non occorre avere il programma: su www.astrologiainlinea.it puoi vedere tutti i grafici che ti occorrono.

 

 

For Neena. For this boy I don’t should afraid for Mars in the 3^ House, but a lot for the Sun in the first. However Mars is not always negative: if you watch my Virgo Mars in the third House, with a tonne of aspects, you could think that I don’t love to study and to write and instead…

 

 

Caro Pippo,

anche io mi sorprendo spesso per questo dono che ho ricevuto dal cielo, immeritato. Sul piano religioso mi è stato detto che andrò all’Inferno perché mi sono risposato. Per le RSM una mia amica che era una mente, mi dice che Gesú piange perché non si fa… Non so proprio perché questo dono sia toccato a me, ma chiunque me lo abbia mandato, avrà la mia riconoscenza a vita, soprattutto perché si tratta di un sapere democratico, verificabile da tutti e fruibile da parte di ognuno. Ma soltanto le persone più intelligenti possono capirne l’importanza. Gli altri li lasciamo ai loro sistemi: se sono soddisfatti loro e i loro consultanti, che problema c’è?

 

 

Cara Danila, di tutto possono accusarci i nostri nemici, tranne che qui ci si annoi.

 

 

 

Buon risveglio a Tutti.

Ciro Discepolo

 

 

Posta un commento