domenica 30 marzo 2008

Viva il Tibet libero!


È una tragedia che prende tutti noi e non possiamo che essere schierati con questo popolo oppresso.

Il Tibet c'entra molto anche con noi, con l'AA e con questo blog. Vorrei ricordare qualcosa in proposito.
Quando avevo 22 anni ebbi il grande onore (ma lo capii solo molti anni dopo) di praticare lo yoga con il maestro tibetano Norbu, ex principe nel suo paese, grande astrologo e grande iniziato. Pensate che Norbu è talmente una figura importante, a livello mondiale, che già negli anni Settanta, quando molti italiani andavano dai vari santoni indiani, costoro chiedevano loro: "Perché venite qui se in Italia vi è Norbu?".
Norbu mi spiegò un giorno che da loro fanno tutto su consiglio dell'astrologo e, se devono partire, interpellano l'esperto per conoscere il momento giusto per farlo. A volte l'interessato non può partire in quel giorno e in quell'ora e decide di partire lo stesso, con tanto di zaino in spalla, poi fa un chilometro a piedi e torna indietro. In questo modo il viaggio è iniziato e potrà essere ripreso in qualunque momento, anche giorni dopo, perché l'oroscopo del viaggio non è più modificabile.
Diversi miei consultanti sono tibetani e anche l'amico Marco Columbro lo è e nonostante ciò spesso mi chiede consigli su dove trascorrere il compleanno. Qualcuno dei miei "tibetani" ha chiesto al proprio maestro in Tibet cosa pensasse del viaggio di compleanno mirato e le risposte sono state tutte positive e di incoraggiamento a continuare tale pratica.
Su queste pagine ci sono state delle precisazioni da parte di Black Puma, di Massimiliano, di Pasquale Iacuvelle, di Uranio12, di Sabrina e di Marco Celada (spero di non avere dimenticato alcuno). Tutti hanno espresso con pacatezza, mi sembra, la loro posizione e lo stesso Black Puma si è detto interessato a capire e non a polemizzare. Vorrei ribadire che a mio avviso le RSM non sono mai andate contro la religione, da quella cristiana a quella tibetana o di altra origine, nella stessa misura in cui perfino la chiesa cattolica incoraggia i trapianti di organi perché asserisce che è nostro diritto-dovere fare ogni cosa per prolungare la nostra vita e per migliorarne la qualità della stessa. Dunque penso si possa essere assolutamente rispettosi sia della posizione religiosa di Black Puma e di Sabrina e sia di quella di laici come me e altri.
Come ha ricordato Marco Celada, la RSM non va intesa in senso opportunista. Certo ognuno ne farà l'uso che crede e io (vi giuro) che una volta me l'ha chiesta un vescovo perché voleva diventare cardinale e "lo fregavano sempre". Tante persone che per motivi religiosi non volevano partire, alla fine sono partiti perché ho fatto comprendere loro che aiutando sé stessi a stare meglio, avrebbero avuto più risorse, come energia e anche come denaro, per aiutare i familiari, il prossimo o chicchessia.
Sul Karma la nostra carissima amica Luciana Marinangeli potrebbe scriverci delle cose interessantissime, ma non mi sento di forzarla perché è molto impegnata in tanti studi e scritti.
Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
Posta un commento