martedì 18 marzo 2008

Il buio oltre la siepe


È il titolo di un ottimo film interpretato da Gregory Peck (Oscar nel 1931). Mi fa pensare a quanto scritto da Alberto e che anche io, come Graziano, ho compreso al 10%. Tuttavia mi sembra di avere colto due cose: la prima è che c'è una collega che desidera restare al buio (e perché dovremmo spingerla verso la luce?) e la seconda è che Alberto, forse per la sua verdissima età, va in cerca di validazioni esterne. Caro Alberto, se proprio cerchi tanto il viatico esterno: prova a leggere cosa hanno scritto i più grandi astrologi della storia dell'astrologia circa il luogo dove occorre domificare nelle RS e, successivamente, non ti curare degli eserciti di caporali, ma "guarda e passa"...
Relativamente alla tua domanda sulle RL: sì, esse vanno esorcizzate. Tutto, se si vuole vivere meglio, va esorcizzato. Non si tirano fuori i simboli dall'armadio solo nelle grandi occasioni. Noi viviamo ogni minuto della nostra vita insieme ai simboli. Non lo dimenticare mai. E non dimenticare neanche che esorcizzare non è sinonimo di "difendersi", ma di "carpe diem": cogli l'attimo, soprattutto in positivo.
Caro Stefano, dopo avere visto disastri di ogni genere in circa trentanove anni di migliaia di RSM, ho scritto, già molti anni fa, che, secondo la mia esperienza, quando Marte e Saturno sono vicini nella RS, occorre piazzarli soltanto in nona o in terza Casa: se non sei convinto, fai la prova.
Sono d'accordo con Sabri e con Giulia: se Luigi Galli non esistesse, bisognerebbe inventarlo...
Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it
Posta un commento