domenica 8 marzo 2009

Il blog o Ricerca ’90


Ho preso la mia decisione. Forse non è la migliore e neanche la più saggia, ma semplicemente quella che credo io possa permettermi di più. Continuerò almeno alla pari il mio impegno con il blog dove avverto il calore di tante persone amiche e dove mi corre anche l’obbligo di un filo diretto con tanti che hanno trovato nell’Astrologia Attiva un percorso credibile di vita. Inoltre farei un torto ai lettori stranieri che si sono aggiunti a noi ultimamente e che potrebbero aggiungersi anche in futuro se chiudessi tale canale di scambio.
Il blog è anche un luogo dove le comunicazioni sono più veloci, dove è giusto che io rischi in prima persona scrivendo delle previsioni dettagliate che tutti potranno verificare e anche contestarmi nel caso di miei fallimenti.
Il blog è uno strumento (credo) democratico per un rapporto diretto con i Lettori (anche se ogni tanto qualcuno se ne approfitta per sfogare il peggio di sé in tale spazio).
Insomma, è vero che a volte il blog mi prende anche intere ore della giornata, ma è altrettanto vero che in esso vedo crescere persone speciali e che diventeranno sempre più speciali.
La rivista. Come ho già scritto, non sarà mai chiusa, me vivente. Tuttavia essa non può continuare a esistere nei modi attuali. Pubblicherò gli altri due numeri dell’anno (quello di luglio e quello di ottobre). Dopo di che essa cesserà di essere trimestrale e diventerà aperiodica, ma nel vero senso della parola. Aperiodica nel senso che non avrà cadenza semestrale o annuale: usciranno numeri unici ogni volta che io potrò pubblicarli, tenendo conto dell’impegno di lavoro, di tempo e di denaro profusi.
Essa non ospiterà mai più scritti già pubblicati in rete o che saranno pubblicati successivamente in rete. Ricerca ’90 conterrà soltanto saggi, articoli, ricerche originali, destinati esclusivamente a essa.
Come dicevo non credo di avere operato la scelta giusta, ma l’unica a me possibile. Ancora una volta ho preso esempio dal mio Grande Maestro che anche in ciò mi ha preceduto e non di poco.


Per Sergio. Generalmente ricevo una decina di lettere “strane” al giorno e le leggo con una certa curiosità. La psicologia, insieme all’astrologia, mi ha sempre appassionato e il mistero umano resta per me un territorio meraviglioso di esplorazione. Negl’ultimi tempi anche i frequentatori di questo blog hanno potuto avere un saggio di ciò, ma posso assicurare loro che quanto leggono è solo una piccolissima parte della letteratura particolare che vado raccogliendo da decenni.
Da questo punto di vista trovo irraggiungibile “Lettere al direttore”, di Romano Battaglia. Dunque, con la stessa curiosità da ricercatore, cercherò di capire qualcosa dei tuoi ultimi interventi. Infatti ce ne fu uno circa una settimana fa che mi sembrava scritto in arabo: ti chiesi spiegazioni e mi rispondesti (cito a memoria) che alcune cose non potevi spiegarmele perché la stesura del libro sul sesso era sospesa per il fatto che non facevi sesso, ma che tutto mi sarebbe stato chiaro quando avresti terminato di scrivere un altro libro. Mi domandai perché dovevo attendere l’uscita di un libro per sapere quale fosse il messaggio criptato del tuo primo post, ma poi tu concludevi dicendo che eri Sergio e non Simone e allora io pensai che forse avevi avuto un incidente e non stavi bene. Ieri hai postato di nuovo e hai scritto che io avrei organizzato una congiura per scrivere Simone invece di Sergio nell’indice della rivista: là per là sono rimasto un tantino sconcertato, ma poi ho pensato ad altre lettere simili e ho inquadrato diversamente la cosa.
Ovviamente credo molto nell’esorcizzazione dei simboli e alcuni fatti analoghi che mi stanno capitando hanno una precisa traccia nelle mie stelle che gli amici e colleghi più bravi leggono già in chiaro da tempo (per esempio Giulia a cui rimprovero di essere “sparita”, anche perché il suo humor ci manca molto).
Torniamo un attimo alla questione di Simone. Per motivi che molti conoscono non ho potuto occuparmi dell’ultimo numero di Ricerca ’90 che è stato impaginato totalmente dall’amico Pino Valente che ringrazio sempre per l’affettuosa collaborazione. Essendo direttore responsabile della rivista la devo comunque leggere prima di pubblicarla e così, mentre andavo in macchina, mi sono accorto che era stato scritto male il tuo nome. Ho mandato subito una e-mail a Pino Valente, al service che prepara le pellicole e al tipografo chiedendo di fermare la stampa e di correggere l’errore. Tale errore credo sia stato corretto perché ho davanti agli occhi la rivista cartacea e c’è scritto proprio Sergio Berti. Allora sono un po’ confuso. Di cosa stiamo parlando? Forse ti riferisci al copia e incolla che ho fatto sul blog quando ho trascritto l’editoriale e l’indice che erano stati impaginati da Pino Valente? Può darsi. E in cosa consisterebbe la mia congiura?
Ricordo (ma conservo anche la lettera) che uno o due anni fa mi scrivesti per dirmi che avevi cambiato nome in Giovanni. Me lo appuntai da qualche parte per non dimenticarlo (ci sono in giro persone alquanto permalose). Qualche mese dopo mi scrivesti di nuovo avvertendomi che non eri più Giovanni ed eri tornato Sergio! Allora, Berti (credo che il cognome sia rimasto lo stesso, ma non vorrei sbagliarmi nuovamente), pur essendomi procurato dell’ottimo vino analcolico, comincio a pensare che forse sono un po’ brillo perché non riesco più a seguirti.
Mi permetto, tuttavia, essendo più grande di te, di raccomandarti di seguire attentamente l’evolversi delle tue giornate e se, in questo periodo, dovessi scoprire altre congiure organizzate a tuo danno oppure ti dovessi accorgere che delle persone ti seguono per strada, rivolgiti subito a un medico in quanto potrebbero esserci dei problemi non da poco (non ultimo un avvelenamento da parte di qualcuno in casa tua).
Per quanto mi riguarda, tuttavia, stai tranquillo perché non sbaglierò più il tuo nome (ma tienimi aggiornato ogni volta che ne cambi uno) e rassicurati anche sul fatto che io vada pugnalandoti in giro perché purtroppo non ne ho il tempo, anche se la mia prima preghiera del mattino è: “Signore, fai che oggi muoia Bill Gates!” (si può dire Bill o è eretico?).
In ultimo, ma non per ultimo, mi guarderei bene dal prescriverti farmaci, non essendo medico, tuttavia mi dicono che in casi analoghi il Serenase abbia effetti straordinari su molti soggetti.
Restiamo comunque d’accordo che appena avrai posto rimedio ai limiti delle RSM, come hai annunciato nel blog di cui ci hai inviato il link l’altro ieri, ci terrai informati affinché tutti noi si possa fruire delle tue scoperte.

P.S. Come puoi notare, anche io, nel mio piccolo, e senza giungere alla tua trasparenza, mi firmo sempre con il mio nome e cognome e – lasciami vantare un pochino – sia il primo che il secondo sono rimasti invariati dalla nascita.

Per Francesca. La tua prossima RL potrebbe indicare un lutto, ma perché una tale ipotesi abbia valore, dovresti trovare conferma nei TN, nelle RS e nelle RL di tutti i tuoi familiari. A mio avviso non hai motivo di spostarti anche perché, se di lutto si trattasse, non potresti evitarlo cambiando città di compleanno lunare.

Per Uranio14. Per molti anni ho studiato le progressioni e le direzioni di ogni tipo: simboliche, primarie, secondarie, con latitudine celeste, ecc.
A mio avviso non funzionano, ma credo vi sia un metodo che possa permettere a ciascuno di voi di farsi la propria opinione nella più totale indipendenza di pensiero. Secondo gli estimatori di questo metodo previsionale, è sufficiente disporre dell’orario di nascita preciso di un soggetto per poter indicare tutti gli avvenimenti importanti della sua vita, con grandissima precisione.
Bene, allora provate a fare come segue. Mettiamo che la vostra Venere di nascita disti 30° dall’AS. Voi provate a spostare il vostro orario finché troverete che, per uno di essi, avrete la direzione o la progressione Venere-AS per l’esatta data del vostro matrimonio. A questo punto dovreste avere trovato, con grandissima precisione, il vostro orario di nascita e tutte le altre progressioni e/o direzioni del vostro cielo natale dovrebbero indicarvi, con altrettanta altissima precisione, tutti gli altri avvenimenti della vostra vita. Secondo quanto sperimentato da me non troverete neanche un solo secondo riscontro e questo, mi sembra, tagli la testa al toro sul funzionamento di tale metodo previsionale. Naturalmente sono interessatissimo a sperimentare casi che dimostrerebbero il contrario di quanto ho appena scritto.


Auguri a tutte le donne e buona Domenica a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

20 commenti:

nicoletta ha detto...

Ciao a tutti.
Wow oggi sono la prima. Grazie per gli auguri maestro, sono sempre ben accetti.
Ho lasciato una "traccia" di me sul post di ieri. poi stavo per chiudere il computer perchè devo andare a lavorare anche oggi, quando ho letto il tuo post di oggi...SONO SUPER CONTENTA che tu abbia preso questa decisione, ma non credo che lo sarai anche tu se leggerai il mio commento da negata di AA...baci a tutti. EVVIVA LE DONNE!

francesca76 ha detto...

Per Sergio
Le antiche discipline che trattano di nomi e numeri devono comunque sottostare alle leggi planetarie: per es. se Plutone transita e "decide" che il tuo nome deve temporaneamente essere occultato, proprio te che studi Astrologia non dovresti accanirti.
L'Astrologia è superiore a discipline, seppure "antiche", che trattano nomi e numeri: la vera eresia è che ti dimentichi che nomi e numeri sottostanno ai transiti mentre i transiti non sottostanno a nomi e numeri.

Eli ha detto...

Un breve aneddoto goliardico, dal web, in spirito con la giornata di oggi.

Un professore inglese scrisse alla lavagna le seguenti parole:

A WOMAN WITHOUT HER MAN IS NOTHING

chiedendo ai suoi studenti , presenti in aula, di punteggiare correttamente.

Tutti i maschi scrissero:

"A WOMAN, WITHOUT HER MAN, IS NOTHING."

Tutte le femmine, invece, scrissero:

"A WOMAN: WITHOUT HER, MAN IS NOTHING."

...la potenza della punteggiatura...

Felice 8 marzo a tutte le amiche del blog!

Elisabetta.

PS: Per uno strano caso di sincronicità, Ciro mi ha preceduto nella mia domanda di oggi, che ribadisco: "GIULIA DOVE SEI? TORNA, 'STA CASA 'SPIETTA A TE..."

Celeste ha detto...

Bellissima Elisabetta!!
Io sono in recupero per quanto riguarda le puntate precedenti del
blog, ma mi unisco a Elisabetta: Giulia, TORNA!
PS per Pasquale: grazie della risposta che mi hai dato sulle tolleranze dagli angoli del cielo.
PS: un quesito di astrogeografia perchè trovo pareri discordanti.
Cosa ne pensate di una ricollocazione che pone Plutone al FC? a me non pare eccellente..

Sergio ha detto...

Caro Ciro,
mi sembrava impossibile che tu avessi fatto un errore del genere.

Il fatto che un errore del genere si sia verificato proprio in un articolo in cui si parlo dei Nomi, mi sembrava altamente improbabile, ma evidentemente è così.

In merito al mio secondo nome non ho problemi nel dichiararlo, ma ho deciso di non usarlo perchè se lo uso devo dare spiegazioni, le quali generano nelle persone reazioni a dir poco demenziali.

Quando spiego l'importanza dei nomi a una persona, sistematicamente ho due reazioni: o la persona si allontana da me oppure comincia a "giocare" col mio nome chiamandomi coi nomignoli più impensabili.

In conseguenza a questo fatto ho dovuto prendere atto che un secondo nome fosse troppo. Ma io possiedo un secondo nome che è Giovanni, questo è vero.

Ti garantisco che non intendevo dire che io sia più trasparente di te: vuoi forse insinuare che io non sono trasparente perchè ho un secondo nome? e che tu sei più trasparente di me perchè hai un unico nome?

Non rispondere a queste domande, altrimenti il nostro discorso diventa un cane che si rincorre la coda.

Il nome Giovanni ha un significato e uno scopo ben preciso nel quale io credo: non è un fatto di opportunismo.

Cara Francesca76, i transiti possono indicare quando viene dato un nome a una persona, oppure possono indicare quando una persona cambia o aggiunge un nome, ma un nome prorpio esiste anche se ci spostiamo in un'altra galassia. In oltre le leggi dei numeri hanno creato, non solo il sistema solare, ma anche l'intero universo.
Non ti scrivo queste cose per fare a gara, ma semplicemente perchè sono vere.

In oltre, non mi sono accanito, ma questo "problema" dei nomi non è circoscritto a questo errore di Pino Valente: è già da qualche anno che mi sono accorto che l'argomento è molto serio, tanto che sto scrivendo un libro.
Allora qualcuno potrebbe pensare che io stia cercando di fare pubblicità al mio libro... oppure che sto scrivendo un libro per dare importanza a fanatismi.

Ognuno può pensare quel che vuole, ma se il mio nome è scritto in modo giusto allora il problema è una bolla di sapone e niente più... anzi! Questo equivoco sarà un prezioso argomento per i miei scritti.

Buona domenica a tutti
Sergio

Antonella CT ha detto...

Tantissimi auguri a tutte le donne del Blog!!!!
Caro maestro Ciro sono molto felice che tu abbia preso questa decisione!
Buona domenica a tutti!

francesca ha detto...

Grazie a Ciro e anche a Uranio14 e Paola per avermi risposto sul quesito della RL.
Buona domenica a tutti

Olrak ha detto...

Caro Ciro, grazie per gli auguri e anche per l'utile chiarimento. Grazie anche per la scelta di continuare a portare il blog senza rinunciare in toto alla rivista. Tra qualche giorno inizierò a cercare una località da mirare, tentando fondamentalmente di piazzare il Sole al MC senza troppi danni. Per ora mi dedico allo studio della materia oggetto del mio prossimo esame. Nel frattempo eventuali suggerimenti da altri utenti del blog saranno sempre ben graditi. Per lo stesso motivo ringrazio ancora una volta Uranio.
Auguri alle rappresentanti dell'altra metà del cielo!!

francesca76 ha detto...

Per Sergio.
Tipico caso da Nome della Rosa. Spero tu abbia un buon Maestro per il tuo viaggio fra i nomi e i numeri.

http://www.youtube.com/watch?v=ow4OL1s3x8Y&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=AtC6NJtbmuc

pino067 ha detto...

Caro Ciro,
anche secondo me hai fatto bene a decidere per il Blog, mantenendo comunque in vita la rivista per le grandi occasioni.

Come dicevi nel tuo post, il rapporto quotidiano (e la possibilità di interagire), sarà un'ottima palestra per tutti noi allievi e per i simpatizzanti della AA.

pino067 ha detto...

Per Pasquale
il libro di cui mi chiedevi qualche post fa, e che parla della teoria delle stringhe, si intitola L'universo Elegante di Brian Greene.
Ma ci sono molti altri libri che mi piacerebbe consigliarti, il primo si intitola "Complessità" di Morris Waldrop, che ci spiega come la scienza pensa di organizzarsi per comprendere le dinamiche complesse che sfuggono alla definizione mediante equazioni.
Scusami per il ritardo, ma solo oggi ho letto il tuo post.

URANIO14 ha detto...

Ciao a tutti,
ammetto che OGNI TANTO nemmeno leggo tutti i post e i vari commenti:perdonatemi,ma oramai LEGGERE IL POST DI CIRO E I RELATIVI COMMENTI E' DIVENTATO PIU' IMPEGNATIVO CHE LEGGERE L'INTERA ENCICLOPEDIA TRECCANI!
ed io ho il sole in terza,pensa chi e' piu' pigro nella lettura...

Ciao Nicoletta,credo che tu stia facendo un bel po' di confusione tra l'esorcizzare i transiti e le posizioni di RS.Io personalmente esorcizzo prima i transiti e quindi le posizioni di RS:CIOE' se,ammettiamo,ho un pessimo saturno quadrato alla luna,in un dato mese,marzo,in un anno che vede un sole in sesta di RS,ALLORA l'esorcizzazione che faro' a marzo va a smorzare il significato del transito e un po' quello della RS.

Un'altra cosa.Non so se l'avete gia' trattato.
CHE TIPO DI TRANSITI E RS HA AVUTO QUEST'ANNO MARCO CARTA?INSOMMA:HA VINTO AMICI,HA VINTO SANREMO,CI MANCA CHE VINCA IN UNA LOTTERIA.
Sono contento,se lo meritava.Chi conosce i suoi dati natali?

URANIO14 ha detto...

Ciao Sergio leggo che stai scrivendo un libro sui nomi:non ti pare che valga lo stesso discorso come l'astrologia solare?insomma che cioe' milioni di ariete al mondo abbiano il mio stesso identico destino?
Se considero il mio nome ci sono stati milioni di luca,ce ne sono e ce ne saranno...tutti con un uguale destino?Spero di non aver equivocato cio' che tu hai scritto.

UNA CHICCA PER CIRO:IN ASTRA DI MARZO C'E' UN'INTERVISTA AD ORNELLA VANONI IN CUI DICHIARA DI CREDERE NON ALL'ASTROLOGIA UNISOLARE MA AL TEMA NATALE PERSONALE!CREDO CHE TI FACESSE PIACERE SAPERLO.

manu ha detto...

Caro Olrak,
per la tua prossima R.S. potresti dare un'occhiata a Winnipeg in Canada. Avresti Giove Nettuno al M.C. e Marte Urano in 11. Questa congiunzione mi preoccupa un po', ma potrebbe significare la fine violenta di qualche situazione o di un rapporto importante. L'ascendente sarebbe in 7 e questo mi sembra invece molto buono.
Ti faccio molti auguri.
Tantissimi auguri anche ad Alberto
B. Chissa' come ti stai divertendo alle Azzorre!
Caro Ciro, sono felice della tua scelta. Grazie.

Sergio ha detto...

Per Francesca 76

i film, poco o tanto,sono una distorsione della raltà, o meglio, sono un misto di realtà, opinioni e contenuto inconscio del regista e dell'autore del romanzo o del racconto.

Per uranio14 e per francesca76

io mi baso sulle mie esperienze e voi dovete basarvi sulle vostre.
Non c'è da dire nient'altro.

Cari saluti
Sergio

Alberto B. ha detto...

Tantissimi auguri a tutte le donne del Blog da Horta!

pasquale iacuvelle ha detto...

Ciao a tutti!!
Scusate il ritardo,volevo fare gli auguri anche se con ritardo a tutte le donne,e grazie a buona parte di loro che rende il mondo più bello.
Grazie Pino come sai sono interessato alla materia,se hai letto altri testi e li ritieni interessanti non esitare a sengnalarmeli.
Sono contento della decisione di Ciro e confido nelle sue scelte tanti saluti a presto Pasquale.

Doriana ha detto...

Tantissimi auguri di buon compleanno ad Alberto.
Un saluto a tutti gli amici del blog.
Doriana

Niko ha detto...

Salve a tutti! Per Uranio14: Marco Carta è nato a Cagliari il 21/5/1985 alle 14.45; nella RS 2008-2009, ha un bel Giove in decima! Sole e Venere in seconda e l'Ascendente di RS che cade tra la settima e l'ottava di nascita, questo dipende da dove ha trascorso il suo compleanno 2008.



Niko

Niko ha detto...

Per Ciro Discepolo: sono contento anche io che ha deciso di interagire ancora con tutti quelli del blog, è stato lei a crearlo e, secondo me, non poteva abbandonarlo! i suoi consigli sono sempre preziosi, a chi già è avvezzo a questa materia e anche a chi non lo è.



Niko