sabato 21 marzo 2009

Il libro di un collega


È il libro di un collega che propone una visione alternativa alla lettura delle RS. Esiste già una mia recensione alla prima edizione di questo libro. Auguri al collega Alessandro Angeletti.

Per Albertolai. Secondo me sarebbe importante avere una diagnosi precisa e non buonista da parte dei medici. Se ci sono reali speranze, e non preghiere generiche al cielo, io farei partire sia il bambino che i genitori. In questo spazio abbiamo un caso che è stato drammatico per anni: i genitori sono stati splendidi e anche il ragazzo che oggi è un magnifico ingegnere. Nell’assoluto segreto dell’anonimato, se questi splendidi genitori volessero raccontare la loro storia, penso che farebbero tanto bene ad altri.

Per Manu: bravissima, era perfetta!

For Deva: well, you will become an our very good colleague!

Buon Week end a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it
Posta un commento