venerdì 5 giugno 2009

Le difficili domande di Al Rami


Per Eva. Sono certo di parlare anche a nome degli altri. Hai tutta la nostra comprensione per la malattia che ti ha colpito e per le difficoltà di vita che hai davanti. Tuttavia ti esorterei a guardare con una punta di autoironia quello che scrivi perché dovresti immaginare che la più parte di noi ha viaggiato in territori terribili e dove si rischia davvero la pelle. Tu scrivi che forse dovrai attendere delle ore il treno!!! O, addirittura, passare una notte a Mosca! E che sarà mai? Tutti quelli che seguono i miei consigli, e sono tanti, giungono sul posto anche sette giorni prima del compleanno, temendo un blocco dell’aeroporto per ghiaccio o un vento forte che impedisca voli apparentemente facili come alle Azzorre. Ti chiedi se portare calze pesanti o meno, ma nella tua pur giustificabile ansia credo ti stia equiparando alla famosa scenetta di Totò e Peppino che arrivano a Milano vestiti da cosacchi… Allora, per essere positivi e concreti, se vuoi ulteriori consigli, fai come segue. Giungi a destinazione almeno quattro giorni prima del compleanno: quel poco in più di hotel che pagherai ti ripagherà cento volte dell’ansia di non giungere in tempo. Poi ricorda che le stagioni sono cambiate e una mia nipote, a novembre, portò suo figlio a Rovaniemi, nel nord della Finlandia, patria di Babbo Natale, e il bambino, giustamente, protestò perché non c’era neanche un grammo di neve. E in ultimo, se posso ancora permettermi, vai con gioia perché il tuo viaggio è verso la luce e non verso le tenebre…

Per Niko, Pasquale e Tutti. Scusate, ma questa storia delle cuspidi, delle zone Gauquelin e delle dominanti mi sta un po’ esaurendo e trovo vi sia anche della cattiva fede in voi o un non voler ascoltare. Le regole sono scritte in maniera chiarissima, per chi le voglia seguire. Chiunque, volendo, può fare a meno delle stesse e improvvisare o basarsi su statistiche di tre o quattro casi studiati in proprio. Io le ho scritte in buon italiano, in molti libri e le ho corredate con centinaia di esempi pratici. Molti mesi fa qualcuno di voi mi chiese di fare un ulteriore lavoro di sintesi di tutte queste regole e di confrontarle tra loro. Lo feci. Scrissi un capitolo dedicato soltanto a tale argomento e lo pubblicai nel mio “Lunar Returns and Earth Returns”. Questo libro è stato acquistato da due o tre italiani in tutto, a differenza di molti stranieri. Quasi ogni giorno mi capita di leggere interpretazioni errate di quanto da me scritto e mi si chiedono ennesime conferme: che senso ha tutto ciò? Non volete leggere il libro? L’argomento non v’interessa? Padronissimi. Ma almeno non torniamoci sopra ogni giorno. E vi prego di non attribuirmi cose che non ho mai scritto.

Per Al Rami. In effetti non ho capito la tua domanda, ma temo sia una di quelle che mi fai, solitamente (lo so che non lo fai apposta), quando sono in viaggio: quelle di tipo filosofico su cui si arrovellano gli astrologi da almeno duemila anni. Magari ne parliamo a Sant’Agata.
Qui vi anticipo un piccolo problema che però potrebbe essere un non-problema. Certamente il venerdì sera la maggioranza di noi cenerà da “Mimì, la rosticceria” (perché si mangia troppo bene e si spende poco). La seconda sera, se si desidera restare a Sant’Agata, conviene tornare da Mimì e magari chi ha mangiato pesce cambierà il proprio menù con dei fantastici ravioli ripieni e parmigiane di zucchine o viceversa. Se alcuni di voi vorranno allontanarsi (io non potrò farlo perché sarei scortese con tutti gli ospiti), consiglio il ristorante del Relais Blu a Termini (almeno per un aperitivo indimenticabile) oppure la Torre nella piazzetta dell’Annunziata, sempre a 5-6 minuti di macchina da dove siamo.


Avrò un paio di giorni di blackout (forse) informatico per il lungo viaggio, ma cercherò di scrivere ogni volta che potrò.

Vi prego di continuare per proprio conto le discussioni, non dimenticando mai che l’unica cosa bandita da questo sito è la maleducazione.


I am travelling for quite two weeks. We will read ourselves soon, again. Best regards to all.

Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

Posta un commento