lunedì 29 giugno 2009

Novità dalla Incoming Russia


Il nostro amico Rosario da Mosca sta organizzandosi per proporre, soprattutto ai fruitori dell’AA, assistenza in viaggi difficili e difficilissimi non soltanto in Russia e Siberia, ma in tutto il mondo.
Appena avrò notizie più dettagliate, ve le comunicherò. Per adesso posso dirvi che egli, e la sua organizzazione, sono riusciti a superare molti dei difficili problemi legati al mio prossimo viaggio in Siberia.

Per Chandra. Beh, santo! Non esageriamo. Dal punto di vista della Chiesa sono un grosso peccatore, però ho piacere che molte persone mi vogliano bene. Anche io voglio bene a tanti di voi. Utilizza tranquillamente l’undicesima Casa ricordando ciò che ti è stato già spiegato: noi non possiamo determinare, con il nostro spostamento di compleanno, la morte di chicchessia.

La collega Fernando Nosenzo ci fa sapere:

Cari amici, è con immenso piacere che vi annuncio che è stata aperta sul sito www.astercenter.net una nuova sezione: VIDEO, dove troverete già attive le caselle di: Misteri e Profezie, Archeologia, Astronomia, Bellezze e Natura, Animali, sicurissina che anche questo nostro nuovo impegno sarà accolto da voi con attenzione. Nel frattempo proseguono con lo spirito indomito che ci distingue, gli altri studi che saranno via via inseriti, ad esempio prestissimo riparleremo del Graal e poi...suspence obblige!

Vorrei pregare Tutti di ricordare lo spirito con cui è nato questo spazio e di evitare inutili aggressioni o insulti o comunque forme di insofferenza per il comportamento o il pensiero degli altri. Tutti hanno diritto di chiedere e di fare proposte. Tutti hanno diritto di decidere se rispondere o no.


Buon pomeriggio a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

10 commenti:

pasquale iacuvelle ha detto...

Ciao a tutti.
Chandra non capisco bene se hai inteso o meno il discorso sull'undicesima casa.
Da come hai impostato la discussione penso sia importante chiarire dei punti.
Le case che ci possono indicare maggiormenti lutti(non dimentichiamo anche le 'malefiche')sono l'undicesima e poi l'ottava.
Un saluto a tutti Pasquale.
Nettuno non è che sia più malefico di Plutone o altro ma il simbolo che costella se si avvicina di più o meno ai significati della casa.
Se la 11a ci parla di amicizie o lutti sicuramente la presenza di Saturno ci parlerà di privazione degli stessi o di lutti più probabilmente di quanto possa fare Nettuno.
Poi ogni pianeta in un determinato contesto generale di RS può far esprimere attraverso la sua simbologia in 11a eventi luttuosi.
Che significa questo? Significa che se ci sono altri elementi importanti di RS e transiti che ci portano su questa strada ogni pianeta chi più e chi meno secondo il suo simbolismo può esprimere un evento luttuoso.
Nettuno attraverso fatti poco chiari,per mare,medicinali, alcool.etc,Urano tramite fatti o notizie improvvise,Mercurio riguardo fratelli giovani e così via per ogni pianeta.
Non dimenticando comunque tutto quello detto prima dagli altri blogger e da Ciro sulla questione.
Noto dal tuo modo di esprimerti e giudicare,come se lo facessi da una spanna un pò più sù degli altri.
Sicuramente avraì interessi in materie profonde e superiori come si può intendere,ma l'importante come lo fanno tanti altri non è sentirsi ma esserlo,altrimenti pùò divenire controproducente.
Un saluto a tutti Pasquale.

chandra ha detto...

Per Pasquale:
Ciao Pasquale! che bello incontrarti se pure solo tramite blog! Ti ringrazio per la spiegazione fattomi sulla XI^casa.
Che comunque dovrò leggerla più volte per capire bene il tutto.

(da qui in poi leggilo con tranquillità come io ti sto parlando)

Se noti nel mio tema natale sarei un maestro nato (così mi è stato detto) con tutti i risvolti positivi e negativi della questione. In effetti ho insegnato yoga per qualche anno, e insegnando (cosa importante) ho imparato molto...
La nostra società frenetica,i molti pensieri e preoccupazioni, l'educazione stessa dataci ci portano a vivere un pò superficialmente. Ho colto da un certo punto in poi una certa (ingiusta)tua insofferenza. Ma insisto sulla questione di leggere con più attenzione i blog, perchè a volte proprio per fretta si perdono dei passaggi importanti. Pensa quanto una sola parola messa in modo sbagliato o l'assenza di un punto possono far cambiare completamente significato di una frase! La mia è solo un'esortazione, perchè se tu non te ne sei accorto, io sì, a volte c'è molta confusione: si accusa gente innocente, si giustifica gente che non ha il pur minimo senso non dico dell'educazione, ma del buon gusto. Tu andresti da un medico primario a chiedergli di salvarti la vita presentandoti con le mutande sporche? oppure dandogli una pacca sulla spalla? oppure entrando continuamente nel suo studio chiedendogli se la cura che lui ti ha dato è giusta?...e tutti in coro ad incoraggiare la cosa!! scandaloso!! Pasquale io non voglio insegnare niente a nessuno, anzi ho ancora tanto da imparare, però mi girano, quando non si vogliono vedere le cose (effetto struzzo) tutto lì.

Nel caos in cui viviamo non ci si può più permettere il lusso di essere disattenti!

Qualcuno a me caro diceva:
"Siate candidi come colombi, ma arguti come serpenti(io aggiungerei a sonagli!)
Credimi, è una fatica anche per me...

Con tutta la mia amicizia

Chandra

al rami ha detto...

Quella che oggi sto per raccontarvi è una storia che ha dell’incredibile. Due settimane fa, ho richiesto alle edizioni Mediterranee il libro Astrologia Attiva del maestro Ciro Discepolo. Sabato mattina, sono stato in posta per ritirarlo e quando ho aperto il pacco, con mia sorpresa ho notato che assieme al libro sopra citato vi era un omaggio: un libro dal titolo: “il mistero dell’anfora parlante” con sottotitolo: “psicofonia e psicologia Junghiana”.
Ora, noi sappiamo che il libro da me ordinato, si basa sul concetto di esorcizzazione del simbolo, già contemplato nella scuola dello psichiatra Zurighese. Inoltre, lo stesso, ci parla di sincronicità; e infatti, in modo del tutto singolare ho ricevuto un libro scelto “casualmente” dalla casa editrice che ben si adatta con quello da me ordinato. Se credete che la storia incredibile sia questa, siete fuori strada. Per comprendere i fatti nella loro interezza bisogna partire a circa un anno fa, a quando un amico mi convinse a scrivere di astrologia sul suo forum. Voleva che utilizzassi il mio nome poiché il suo intento era quello che ognuno dovesse assumersi la responsabilità delle proprie affermazioni. Comunque, dovetti utilizzare uno pseudonimo da affiancare al mio nome, perché venivo confuso con uno dei miei tre cugini omonimi. Volevo utilizzare il nome di una stella e mi sembrava interessante una della costellazione del sagittario (il mio segno solare). Kaus Australis, la più luminosa, mi sembrava un nome troppo complicato. Al Nasi mi sembrava buffo, Ascella, ancor di più.
Allora optai per Al Rami dove “Al” è l’articolo “il” e “Rami” significa “arciere” (nella lingua araba)
La scelta fu suggellata, forse a livello inconscio, dal fatto che in passato amavo disegnare la lettera “R” (iniziale di Rami) in ogni modo. E se qualcuno mi dovesse chiedere come mai proprio la “R” io non saprei rispondere.
Sabato sera (ore 23.30 c.ca), sfogliando a caso il libro ricevuto in omaggio, ho inteso che si parla di Etruschi. La cosa incredibile è che la prima pagina che mi si è aperta dinnanzi al mio bel nasone mostrava scritto in neretto “Rami” che in etrusco significa “mesci!, versa!”. Subito dopo compariva scritto, sempre in neretto “Al” che nella lingua vuol dire “dai, offri”.
Messo insieme, Al Rami in etrusco significa : offri e mescola, oppure offri e versa. Inoltre di incredibile c’è il fatto che questa frase ha attinenza con la costellazione del sagittario che per gli americani è “la teiera”che per l’appunto serve a mescere il the.

al rami ha detto...

Allora mi viene da pensare che il mio pseudonimo non sia venuto dal nulla, ma che in un certo qual modo mi abbia “richiamato a se” e che queste combinazioni sono davvero significative. Ora bisogna solo capire che senso ha tutto ciò: la frase “offri e versa”, cosa significherà? Avrà attinenza col mio futuro? Con la mia esistenza? Di certo, le energie cosmiche di uno spaziotempo in cui passato e futuro si compenetrano, mi han mostrato un segno da decifrare, da interpretare. Mi è balzata alla mente l’immagine di una realtà composta da una “pellicola” sottilissima in cui fluttuano dei “frammenti” di SIMBOLI. Proviamo un po’a interpretarli.
Il termine “offri” induce a pensare alla generosità (tra l’altro in me presente per via della mia luna nel leone). Il termine “versa” mi da’ l’idea di servilismo (tra l’altro presente in me grazie all’ascendente vergine).
Quindi mi pare di intendere che molto generosamente dovrei mettermi al servizio di qualcuno o qualcosa. Si tratterebbe di donare tutto me stesso. Ma a cosa? o a chi? forse fare del volontariato? Mettermi al servizio di una nobile causa? E comunque, offrire, darsi, e versare il proprio “sé” affinché gli altri possano gustarlo, potrebbe essere anche il fatto di mostrare a tutti il mio sapere astrologico. Ma possiamo intendere anche la frase nel senso di “amore”: dare disinteressatamente tutto di se e mescolarlo con quello che viene dal partner. Le due parole potrebbero anche esser invertite e la frase assumerebbe un senso diverso: “mescola e offri”: “metti in discussione e poi di’ la tua…” oppure, visto che sono un artista: “mescola (i colori)e poi dai al mondo la tua opera”. Per il momento sono solo idee pittoresche partorite, forse, dalla mia fantasia troppo fervida.
Per le 23.30 di sabato, il cielo, visto dal mio paese ci mostrava un ascendente in pesci con giove e nettuno in dodicesima casa, il sole in cancro sulla cuspide della quarta /quinta casa. È questa una combinazione “sognante” ma allo stesso tempo creativa.
Tra i transiti significativi abbiamo la luna in 12^ casa in trigono al sole radix (122°), l’ascendente di transito in opposizione all’ascendente radix (183°)il sole in 11^ perfettamente in trigono con urano radix.
Plutone di transito è largamente congiunto al sole (3°); giove è sestile al sole radix, marte congiunto a venere opposto a venere radix (già presenti nella mia nona casa nei giorni in cui ero a Sant’Agata).

pasquale iacuvelle ha detto...

Ciao Chandra io aggiungerei alla frase del tuo 'amico':
"Siate candidi come colombi, ma arguti come serpenti","Siate voi stessi e non cercate conferme negli altri".
Il fatto che ripeti sempre leggete bene quello che scrivo mi faceva concludere solo due cose,o i tuoi interlocutori sono ottusi,oppure ti senti incompresa.
Mi ricordava il modo di esprimersi di Gesù nei vangeli apocrifi,quando con 'Io' intende la parte del nostro 'Io' ai più sconosciuta,più grande comune all'intera umanità,rivolgendosi al noi o agli altri che non potevano capirlo.
Ma come ho ben letto sei ancora in cerca come tanti di noi.
Ciao con affetto a presto Pasquale.

Stefano Mastrosimone ha detto...

Affascinante, suggestivo, emozionante il racconto-verità di Al Rami.

Grazie

chandra ha detto...

Scusami Ciro,
davvero non volevo essere così presente in questo blog, ma non si può non rispondere, anche per correttezza.

Pasquale, cosa ti fa pensare che io parlavo in prima persona?
Non ti offendere, ma vedi che non sei attento? Scrivi di me: "leggete bene quello che scrivo" ma stai scherzando o fai sul serio? Io non parlo MAI in termini di IO e di MIO. Vedi in questa società più che il cancro mi fa paura il fatto che tutto ciò che ci intossica, intossica il cervello! Tu hai parlato di me usando il tuo cervello e ne è venuta fuori una persona che non sono io! Ma perchè proprio non si vuole capire?

Io non volevo essere così presente in questo blog, ma forse qualcuno ha voluto così. Quando tempo fa ho scritto a Ciro ponendogli una domanda, mi ha detto di passarla sul blog che non appena poteva mi avrebbe risposto.
Oltre a fare una faticaccia per capire come funzionava la cosa, ho dovuto superare con gran fatica il fatto che qualsiasi cosa dicessi veniva pubblicamente letta; è stata per me un auto violenza, ma la voglia di colloquiare con voi è stata più forte, è ho superato la resistenza ad entrare in un "forum" (spero che mi segui)...
Credimi, continuo a farmi violenza parlando di me perché più non lo vorrei , più se ne parla, e mi dispiace che si prendesse la cosa per egocentrismo dato che ho passato tutta una vita a lavorare sull'ego.
C'è gente che finge l'umiltà rendendosi falsamente piccolo e cercando in modo subdolo di manovrare gli altri: IO NO.
Io combatto per la giustizia e la verità ed il mio parlare senza peli sulla lingua a volte viene confuso (ma solo da quelli che non vogliono capire!)


VUOI UNA DIMOSTRAZIONE DEL FATTO CHE NON SI LEGGE CON ATTENZIONE? Te la do subito.

Ti sei accorto che hai fatto i tuoi saluti a tutti nel primo quarto del tuo scritto? No?
Vedi che non hai letto nemmeno il tuo stesso scritto con attenzione,
altrimenti lo avresti cancellato! messo lì non ha senso, anzi chissà quanti bonariamente avranno ridacchiato del tuo candido errore!

Pasquale… non dobbiamo plasmare gli altri a nostra immagine e somiglianza!…

Comunque sia ti voglio bene
(spero che accetterai il mio affetto senza renderlo contorto)

Chandra

chandra ha detto...

Per Pasquale:
Allora mettiamola così: se ti piace vedermi in questa luce e ti far star meglio, così sia!

Ciao e a presto

Chandra

Anonimo ha detto...

grazie Ciro per la tua risposta e per il tempo che mi hai dedicato.
La RSM mi regalerà un anno sicuramente migliore.Bianca

pasquale iacuvelle ha detto...

Ciao Chandra,
per me è un piacere che tu e tanti altri scrivono in questo blog come posso fare anche io.
Non penso di avere travisato le tue parole era solo il modo di porti che mi dava questa sensazione anche rileggiendo bene i tuoi post precedenti.
L'errore nel post dove mandavo i saluti era dovuto al fatto di avere mosso scorrettamente il mouse e aver scritto i saluti tra le prime righe,non trovandoli più al fine nella chiusura li ho riinseriti.
Ma ne sono cosciente dell'errore e ci rido sù.
Con questo vogli dire che non è che non legga o posso correggere e non ammettere miei eventuali errori anzi.
Comunque mi fà piacere come dici tù se ho sbagliato la mia valutazione sperando di cogliere sempre il meglio per me e per tutti.
Ciao a presto Pasquale.
(Questa volta ho controllato bene)