martedì 6 aprile 2010

Per Manu




Se riuscirete a leggere questo blog vorrà dire che ho ottenuto, per pochi minuti, una connessione con velocità maggiore di 0 bit/sec.








Per Manu. Rifletti bene circa la domanda che ti ha posto Gianni. Nella mia esperienza tantissime volte delle persone sono state minacciate ed è stato detto loro che sarebbero “morte” durante un viaggio di compleanno o sono stati prospettate loro scenari da incubo. Nella stragrande maggioranza dei casi è avvenuto il contrario e chi è partito è risorto. Il medico ha l’autorità di decidere su ciò, ma essa discende dal consenso dei genitori e tu che conosci questa materia sai cosa può voler dire entrare in un anno con Marte all’AS. Io posso solo augurarti di scegliere bene.





Quando sono in viaggio ho grandi difficoltà a collegarmi, poche ore per dormire (o nulla come adesso), tra un volo e l’altro, niente tempo per studiarmi situazioni che richiedono anche ore di tempo. Per questo vi prego di non scrivermi privatamente, ma ricevo ugualmente decine di lettere al giorno che richiederebbero almeno 15-20 minuti ciascuna per ogni risposta.

Tuttavia a molti di voi posso rispondere insieme perché la domanda è sempre la stessa e in effetti già conoscete la mia risposta: mi domandate se per comodità di viaggio potete optare su località più vicine o più comode o più facilmente raggiungibili. Io sono convinto che la protezione che possiamo ottenere oggi con le RSM non sia sufficiente, rispetto all’attacco quotidiano che subiamo dalle malattie, dalla crisi economica, dal terrorismo, dalla microdelinquenza e chi più ne ha più ne metta. Pertanto sono del parere che dovremmo tentare di andare sulla Luna o su Marte per fronteggiare adeguatamente gli attacchi che subiamo ogni ora. Allora, per favore, non chiedetemi se potete fare viaggi alternativi: decidete da soli, dato che quasi sempre vi offro una rosa di possibilità dove andare. Dato che non mi faccio mai sconti in chilometraggio, come potrei farli a voi di cui ho una responsabilità maggiore?







Per oggi vi accenno solamente a un altro problema che svilupperemo in seguito tentando di trovare una soluzione. I sistemi operativi prodotti da Microsoft sono sempre più complessi e orientati a bloccare i virus che tentano di entrare in ogni computer. I virus entrano ugualmente, ma i programmi che dovrebbero girare regolarmente, vengono bloccati perché scambiati per virus.

La Microsoft promette, ogni volta che un nuovo sistema operativo viene messo in commercio, di mantenere la compatibilità con tutto il software precedente. Questo è falso e potrei dimostrarlo in ogni sede. Ora, per permettervi di continuare a usare i programmi da noi realizzati dal 1979 a oggi, io e chi mi aiuta in tale impresa, siamo costretti a svolgere un lavoro enorme e costosissimo.

Ho calcolato che un programma venduto dieci anni fa per l’equivalente di 250 euro, mi è costato, finora, almeno 2500 euro di assistenza tecnica.

Ovviamente la cosa non può andare e per ora ho sospeso la vendita dei programmi tipo Pacchetto Tecnico di Astral. Intanto vi chiedo di collaborare anche voi evitando di acquistare sempre computer nuovi con SO per i quali noi non abbiamo ancora elaborato le opportune “patch” per evitare il blocco dei nostri programmi. Inoltre vi ricordo che ogni nuovo gadget che aggiungete al vostro computer, tipo un nuovo tipo di router o di disco rigido esterno o altro, fa cambiare il complesso dell’hardware della macchina e questa non riconosce più il codice del programma. Il sistema di elaborazione del codice è lo stesso identico usato dalla Microsoft (quello dei programmi non “craccati”: ogni programma può girare solo su di un computer.

Dunque, voi siete liberi di cambiare la RAM, di riformattare l’HD ogni volta che vi entra un nuovo virus nel portatile, di inserire una scheda video più veloce e via dicendo, ma poi non potete pretendere di ricevere “assistenze tecniche urgentissime” e anche di notte e nei giorni festivi.

Stiamo studiando nuove soluzioni, ma quella che proprio non potrà essere perpetuata è quella che vi ho voluto regalare in tutti questi ultimi anni: continuare a offrirvi un’assistenza su SO che non corrispondevano più a quelli per i quali i programmi erano stati creati. In più nessuno ha mai voluto seguire un consiglio che vi ho dato tante volte: oggi esistono gioiellini tipo Acer da 300 euro: acquistatene uno solo per i programmi di astrologia, non collegatelo a Internet, fatelo girare con il favoloso Win2000, non gli aggiungete memoria e neanche altri inutili orpelli, e i vostri programmi continueranno a girare anche per altri cinquant’anni, senza bisogno alcuno di assistenza tecnica.





Per quanto mi riguarda, come utente, e non come fornitore di software, prego ogni sera che Google acquisti Microsoft. Se ciò dovesse accadere avremmo tutti Linux sulle nostre macchine e anche la compatibilità con gli applicativi prodotti in passato sotto Windows.



Se è vero che il Capo del Governo ha promesso di eliminare il cancro in tre anni (a me lo hanno riferito), allora potrà avvenire anche questo che è molto più facile.



E per chiudere. Volete sapere l’ultima sui viaggi? Mi è stato chiesto un regalo in denaro da un poliziotto addetto al controllo di un metal detector! Gli ho dato 10 dollari e mi ha ringraziato. Alla scena hanno assistito decine di persone.





Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
http://www.solarreturns.com/
http://www.lunarreturns.com/
http://www.cirodiscepolo.it/
Posta un commento