giovedì 15 aprile 2010

Several possible Aimed Solar Returns











For Julie. Are you Julie of Oshkosh or Julie from Texas? As an astrologer and as a symbols studious I don’t believe to the case. Usually we have some days, in the year, when there is a concentration of birthdays in our family: for the rules that you know it is a “magnet” able to attract a series of important facts.


I will try to explain better myself with an example (I am sorry for my bad English to which you have adding the fact that I write “in direct”, because the time is too short).

My father was born in November 6th. A my dead sister, Lia, had a girl, Barbara, born on November 5th and his father, Rodolfo, thought and thinks still today that he was born on November 6th, but was born in the same day of his daughter because he was born at 00.30’ am with the war time. Then, every year, I am worried by these days and every year, in fact, some important, good or bad, things will happened in the first days of November.

On November 5th 1995, in the day of his birthday, my niece was illustrating her thesis of degree in architecture that she got with a very high point. All us relatives were there. In that splendid moment, my sister arrived there and informed us to be sick: a very dangerous cancer to a lung that a few months after killed her. Five days after, on November 10th 1995, died my father, four days after his birthday.

Sometimes it is not so easy to discover the “threads” that link our destinies. It is possible that the critical points, in a year, that all us we have, depend by a combination of exact conjunctions, squares, oppositions, etc., aspects among all relatives, prior respect the Sun of everyone and after respect other important degrees in our charts.

In your situation, if you are Julie of Oshkosh, you spent your last birthday near Saint John’s, in New Foundland, and your Ascendant fell in the fourth Natal House, that, as you know, I, after many years of observations, linked even to the hard drive of our computer.

But where you spent the 2009 birthday?



Welcome Kitty from Saint Cloud, Minnesota!

You request is very difficult to realize not for the goals that you ask, but because you add: “… in North America…”.

But let me depart from a very interesting problem connected to your birth-data. You, with a lot of wisdom, suggested me: at 11:07am (CST)! For our bloggers that don’t know the meaning of CST, it is the acronyms of Central Standard Time, as to say an offset of 6 hours from Greenwich and without the Daylight Saving Time (ora legale estiva per gl’italiani). If, when you was born, was working the Daylight Saving Time, your CST was CDT (Central Daylight Time). Now we are in front of a very big problem. In fact, as you can observe (with one click on the images, them enlarge themselves and when you pass your mouse on the pictures, at the bottom of the page you read what chart is the one), in my software (Aladino), for your birth-data and for your locality, it confirms: CST!

Instead, if you consult the very important Thomas G. Shanks Book, you will read that in Saint Cloud, Minnesota, there was working a Daylight Saving Time from April 27th 1958 to September 2sc 1958 and, if we would apply this information, your Natal Chart would change completely!

I write it not to denigrate the work of a my prestigious colleague, one of the most important expert in the whole world of horary regimes, but to demonstrate the enormous and very precise work that I made to build my enormous database of 3 millions cities and horary regimes.

Well, return to your next Aimed Solar Return. Unfortunately, in that day, Mars and Saturn are not both far one respect the other and, in my experience, it is possible to place these two bad celestials only in the third or in the nine Houses of the Aimed Solar Return.

At the end of this script, I advise you to spend your next birthday in Lampedusa Island, Italy, or in Saint George Island, Alaska. Watch the charts.
Best wishes.



Per Paola. Cara Paola, ovviamente il mio primo pensiero è stato quello di dipingere un piccolo capolavoro e di togliere anche Saturno dalla quinta Casa. Sfortunatamente siamo a Omsk e a gennaio e spostarsi da quelle parti è pressoché impossibile. Gli aeroporti più vicini sono a due-tre ore di distanza… Tuttavia io posso pubblicarti, guarda più su, la mappa intorno a Omsk. Non siamo a latitudini molto alte e si tratta di fare un lavoro di “bassa manovalanza”, provando molti posti, sia sul mio sito, sia su www.astrologiainlinea.it che su www.astro.com.

Tuttavia ricorda che hai detto di volere quasi a tutti i costi Giove in decima, altrimenti potrebbero andare bene altre soluzioni che ti hanno proposto, come quella di Albertolai. Consideriamo anche che, per quanto ne so, attualmente non hai un compagno e Saturno in quinta, con una figlia grande, accompagnato da Venere in quinta, può anche significare molti mesi di lontananza da lei.

Per Parigi ci contatteremo privatamente per capire se le nostre date possano essere compatibili.
Un abbraccio.





Grazie, sempre, a Viola57, a Francesca Babette e a Tutti per gli auguri e per le continue testimonianze di apprezzamento del lavoro che viene svolto all’interno di questo blog. Sia l’iniziativa delle “Pillole di astrologia” e sia quelle degli esercizi, in inglese e in italiano, sulle Rivoluzioni Solari e sulle Rivoluzioni Lunari, stanno effettivamente avendo un grosso seguito. Ho trovato tracce di esse anche su siti cinesi (le “pillole” di YouTube) e mi chiedo come ciò sia possibile. Forse questo antico e grande popolo sa apprezzare la buona Astrologia, di qualunque Paese essa sia.



Per Anonimo che chiede: “Volevo chiedere al forum se nell'ecomomia di una RLM, sia più utile un sole congiunto al MC o l'asc. in decima?”.

Nel rispetto delle Trenta Regole, se l’AS in decima si può licenziare, per quell’anno di RSM, allora esso vale cento volte più del Sole, in positivo. Se non si può mettere, sempre per le ragioni esposte nelle Trenta Regole, e lo si piazza ugualmente, esso è fonte di guai o guai grossi e ogni paragone con il Sole in decima è improprio (se vuoi, leggi lo stesso argomento trattato alcuni giorni fa sul blog a proposito del “cappuccino con i cornetti”).





Per Roberto Minichini che ci pone una domanda molto impegnativa, ma legittima. Egli chiede: “Maestro Ciro , volevo chiederti se secondo te una persona con una settima casa disastrata o brutti aspetti fra venere e saturno , ecc , insomma infelice a partire dal TN da un punto di vista sentimentale ,se secondo te una tale persona va aiutata con una o più RSM o se bisogna usare altri metodi e consigli ?? Perchè io temo che anche una eventuale RSM fortunata e felice in tale campo non sia sufficiente per capovolgere un destino o un karma.Anche se il soggetto trovasse un'anima gemella , rischierebbe poi di andare incontro al fallimento e alla rottura entro breve tempo o entro qualche anno , o avrebbe comunque da subire una situazione brutta e infelice all'interno del rapporto di coppia.tu che ne pensi ? Cari Saluti da Roberto Minichini”.


Io penso che dobbiamo sempre partire dal simbolo. Il mio prossimo libro in uscita a fine settembre, edito da Armenia e scritto a quattro mani con il famoso psicologo e psicoterapeuta Michele Rossena, tratterà soprattutto di ciò.

Non so se hai letto il capitolo “Il teorema Jeoffré”, nel mio libro “Astrologia Attiva”, Edizioni Mediterranee. Se non lo hai letto, te lo riassumo. È la storia di Angelica e del conte di Peyrac. Lei avrà avuto sedici anni, lui cinquanta. Lei era bellissima e faceva impazzire gli uomini. Venne data in moglie al conte di Peyrac, uno degli uomini più ricchi di Francia, forse più ricco del Re Sole. Quest’uomo aveva una gamba di legno, gli mancava un occhio e mostrava vistose cicatrici sul viso. La poverina pensò dapprima di gettarsi dalla finestra, ma suo marito era soprattutto un gentiluomo e le diede tutto il tempo ch’ella desiderava. Egli era astrologo, alchimista, matematico, astronomo e tante altre cose come avveniva in quei tempi di non specializzazione sull’orecchio destro. Egli la seppe conquistare e lei scoprì che suo marito era anche un’amante formidabile…

Dove voglio arrivare? Non si può andare contro i simboli. Se si ha una Venere in dodicesima, qualche fregatura bisogna pur accettarla (una gamba di legno, una benda su di un occhio che non c’è più e via dicendo). Se si punta a sposare Brad Pitt o Kevin Costner il disastro sarà totale.

Così, se abbiamo una persona con un pessimo Saturno in settima, dobbiamo ugualmente seguire il simbolo:


1) Non tentare mai di sposarsi presto.

2) Non tentare mai di sposarsi un giovane o un coetaneo (scrivo sposarsi per semplificare)

3) Occorre puntare a un partner con molti più anni dei propri.

4) Occorre puntare a un partner che sia molto saturnino, serio, serioso, al limite del pesante caratterialmente.

A questo punto, con l’aiuto dell’Astrologia Attiva, si può pianificare una strategia, come se si trattasse di una battaglia. Ricordate la famosa frase di Napoleone: “Il successo nella guerra è talmente legato al colpo d’occhio e al momento che la battaglia di Austerlitz, vinta in maniera così totale, sarebbe stata perduta se avessi attaccato 6 ore prima”.

Cosa farei, se mi cimentassi in una “gara” del genere:


1) Andrei a scegliermi un partner facendomi aiutare dall’Astrogeografia. Avrei da raccontarvi molti episodi al riguardo.

2) Guarderei il punteggio di coppia e non scenderei mai sotto i 25/30 punti, ma – soprattutto – eviterei quelle persone con cui i nostri Soli, Ascendenti e le nostre Lune fossero reciprocamente in cattivo aspetto con il Marte dell’altro.

3) Sceglierei un momento elettivo per il matrimonio con un cielo fantastico.

4) Privilegerei la quinta e la settima, ogni anno, nelle RSM o, per lo meno, non lascerei mai cadere brutti astri lì (come giustamente ti faceva notare anche Giuseppe Galeota).

5) Mi impegnerei sul piano umano moltissimo, ricordando che un partner va conquistato ogni giorno, partendo, soprattutto, dalla prima regola di civiltà: il rispetto, in tutti i sensi, dell’altra persona.

In questo modo non elimineresti Saturno in settima, ma potresti vivere un menage saturnino, nel senso migliore del termine.




Benvenuta Bellabigs!

Alla pagina: http://www.cirodiscepolo.it/coppia/default.asp

puoi provare tutte le compatibilità di coppia che desideri. Naturalmente ti consiglio di sperimentare tutti i metodi. Questo che ho studiato per molti anni, con Luigi Miele, mi ha dato tantissime soddisfazioni, ma se ti trovi meglio con l’oroscopo composito (con cui non ho avuto risultati), puoi utilizzare quello. Basta che funzioni. Se decidi di usare questo qui, ricorda che oltre al punteggio devi verificare che non ci siano aspetti negativi tra uno dei vostri Marte e il Sole o la Luna o l’AS dell’altro, perché questo vi porterebbe a litigi continui.

Se R. è nato a Milano, il tuo punteggio non è male, 24 punti, ma il tuo Marte è semiquadrato alla sua Luna. Nel caso di M. il punteggio è 20, ma la tua Luna è opposta al suo Marte.

Forse quello giusto non lo hai ancora trovato.
Molti auguri.



Per Alberto B. Come sai sono contrario a commentare le RSM scelte dagli altri bloggers. Io penso che ciascuna di esse, nella propria logica, potrebbe andare bene. Personalmente sceglierei quella del Pacifico (ma per esigenze mie), magari tentando di ottenerne una simile con una distanza sicura dello stellium rispetto al MC e magari provando, se è possibile, a lavorare sulla latitudine e a mettere Giove in cuspide seconda-terza Casa.

Plutone in dodicesima non occorre evitarlo a tutti i costi.



Benvenuta Chiara!

Data la stretta vicinanza di Marte e di Saturno nel giorno del tuo prossimo compleanno, e potendo mettere questa brutta quasi congiunzione soltanto in terza o in nona Casa, ti consiglio molto Kulusuk, in Groenlandia (ci sono stato anche io a luglio ed è meravigliosa). Qui, come noterai, ti ho piazzato anche Venere in cuspide prima/seconda Casa.

Molti auguri.




Per Pasquale Iacuvelle. Le zone Gauquelin ci hanno donato le massime prove sulla validità dell’Astrologia, seppure prodotte da due nemici dell’Astrologia. Tutto il lavoro di Michel Gauquelin e di sua moglie Françoise ha avuto per centro i pianeti e la loro distribuzione nelle ore della giornata. Tutti gli altri enormi lavori fatti da loro sui segni hanno dato esito negativo, il che non vuol dire, comunque, che i segni non funzionano. Fino a questo momento l’unico lavoro enorme sui segni e che abbia dato esito positivo, resta quello mio e di Luigi Galli, basato sulla dimostrazione di quanto affermavano gli antichi: l’ereditarietà astrale è un fatto!

Vorrei osservare, a questo proposito, che Didier Castille, bravissimo collega francese autore di lavori enormi e positivi in campo statistico-astrologico, pur non sapendo di farlo, ha indirettamente dato valore ai segni e a una delle mie Trenta Regole, quella che dice che il giorno del compleanno è un giorno davvero speciale e…

Ti ricordo che lui lavora all’anagrafe francese e riuscì a ottenere un dischetto con sopra circa 20 milioni di dati di nascita di cittadini francesi. È come trovare un TIR abbandonato pieno di Nutella per un amatore di questa sostanza. Ma i dati, sfortunatamente, non comprendevano l’ora di nascita dei soggetti. Didier Castille non si perse d’animo e organizzò delle ricerche, che diedero altissimi risultati positivi, andando a contare cose del tipo: quanti francesi si sono sposati nel giorno del compleanno? Quanti francesi hanno avuto un figlio o sono morti nel giorno del compleanno?

Nel caso specifico proposto da te, se Tizio ha un Ascendente a 0° Bilancia e tu sospetti una marcatura importante nella Vergine, penso che non occorra scomodare le zone Gauquelin e la risposta più semplice è che, quasi certamente, il soggetto è nato un quarto d’ora prima.




Per Anonimo che chiede: “Mi continua a sfuggire un aspetto fondamentale, se al nostro amico del Minnessota consigliamo una RLM con Urano e Giove in zona Gauquelin al MC, il saturno a 3' dal FC , non é anch'esso da considerarsi in zona Gauquelin?.

Scusate l'ignoranza ma sto cercando di sviluppare la potenzialita' delle cuspidi, e anche se la RLM non evidenzia problemi inerenti il Saturno che potrebbe cadere in quarta, rimango con il dubbio.

Grazie a chi vorra' rispondermi”.

Non è molto difficile. Negli ultimi due anni siamo tornati tante volte sullo stesso discorso, qui sul blog. Poi c’è stato un mio seminario gratuito, a giugno scorso a Sant’Agata dei due Golfi (vicino Sorrento), proprio per spiegare ciò. Oltre a questo ho scritto diverse altre volte che la questione l’ho trattata specificamente, e credo anche dettagliatamente, a partire da pagina 265, capitolo 26, nel mio libro inglese “Lunar Returns and Earth Returns”, Ricerca ’90 Publisher che, se l’argomento ti interessa davvero e se ti sta a cuore la situazione del nostro amico del Minnesota, puoi trovare su Amazon.com o su Amazon.co.uk e così eviterai anche di fare domande inutili.




Cari Bloggers, dopo questa faticata, mi andrei volentieri a stendere sul divano e a godermi, che so, un magnifico “Apocalipse now”, del grande Francis Ford Coppola, ma la mia giornata, a questo punto, dopo il piacere, è appena iniziata per il lavoro…




Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
http://www.solarreturns.com/
http://www.lunarreturns.com/
http://www.cirodiscepolo.it/
Posta un commento