domenica 11 aprile 2010

Alcune nuove idee




Dear Friends,


I thought about several initiatives that I hope you'll like.

Already in the last months I am working to a new book in English that will include a collection of exercises on Aimed Solar Returns and on Aimed Lunar Returns. Unfortunately the day contains only 24 hours and I am personally committed always at least to a dozen projects at a time.

For this reason the book is not out yet, but I thought to include nearly every day, along the lines of "astrology pills”, new pages in my website where you will find:



- Exercises on Aimed Solar Returns

- Exercises on Aimed Lunar Returns



These pages will be only in Italian or in English.

Then, slowly, we will leave one or more books, both in Italian and English.

I hope you will welcome these news.







Cari Amici,

ho pensato ad alcune iniziative che spero gradirete.

Già da mesi è in lavorazione un nuovo libro in inglese che conterrà una rassegna di esercizi sulle Rivoluzioni Solari Mirate e sulle Rivoluzioni Lunari Mirate. Sfortunatamente la giornata è di sole 24 ore e personalmente sono impegnato sempre in almeno una decina di progetti per volta.

Per tale motivo il libro non è ancora uscito, ma ho pensato di inserire, quasi ogni giorno, sulla falsariga delle “pillole di astrologia”, delle nuove pagine nel mio sito in cui troverete:



- Esercizi sulle Rivoluzioni Solari Mirate

- Esercizi sulle Rivoluzioni Lunari Mirate



E questo sia in pagine esclusivamente in italiano che in pagine esclusivamente in inglese.

In seguito, con calma, faremo uscire uno o più libri, sia in italiano che in inglese.

Spero sarete lieti di questa novità.







Per noi consumatori. Ogni giorno subiamo prepotenze, soprattutto dai gestori dei servizi principali, dalle banche, dalle multinazionali, ecc.

Oggi, teoricamente, con le cosiddette “class action” potremmo difenderci meglio, ma ne dubito perché la corruzione è quasi totale e il pesce piccolo subisce sempre.

Però abbiamo un’arma che sicuramente non possono toglierci: denunciamo apertamente, facendo loro una pessima pubblicità, le tante cose che ci costringono a ingoiare.

Naturalmente ciascuno si assume la responsabilità di quello che scriverà.

A me è successo questo, ultimamente.

Molti di voi già sanno come amo le Poste Italiane, ma adesso ve ne racconto un’altra.

Ho tentato di ricaricare la mia “postepay” (carta di credito VISA ricaricabile e collegata ad un piccolo conto corrente postale). Il server mi ha negato questa possibilità e mi ha invitato a recarmi in un ufficio postale (dove?) per ritirare un nuovo marchingegno che noi utenti dovremo portarci in viaggio per appesantire ulteriormente il bagaglio.

Ora io ho subito solo un danno parziale perché non sarei mai così pazzo da partire con una sola carta di credito, ma pensate a tante persone (e io ne conosco diverse) che partono solo con la postepay: in questo caso, e in alcuni Paesi del mondo, le Poste Italiane potrebbero avere provocato l’arresto di diversi nostri connazionali.

Il problema è che le Poste Italiane credono di essere una banca, ma sono soltanto il vecchio carrozzone statale, con la relativa mentalità burocratica-zarista, che erano una volta.


Benvenuta Laura Grossi. A te e ad Antower che saluto con simpatia risponderò appena possibile, ma intanto possono farlo gli altri. Per Antower: mandami, per favore, con Google Earth, il  punto preciso, con anche i centesimi di secondo di grado, di dove hai trascorso il compleanno e l'ora locale in cui pensi di averlo trascorso.





Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
http://www.solarreturns.com/
http://www.lunarreturns.com/
http://www.cirodiscepolo.it/
Posta un commento