martedì 1 novembre 2011

Are We To The Sunrise Of a New Civilization Of The Islam?







Per A.P. che scrive:

Buongiorno Maestro, vorrei una sua opinione da "bar dello sport"; non crede che questa cosiddetta "Primavera Araba" non sia altro che un nuovo "Medio Evo Islamico"? Conoscendo la visione della vita di quelle genti io non sarei tanto ottimista, la Storia recente ci ha dimostrato che nel pratico loro non riescono a concepire la nostra Democrazia, che possiede molti difetti è vero, la vedono come un Male Assoluto prodotto da Satana, per certi versi non è che possiamo essere da esempio, basti vedere quanto impera nel nostro mondo il materialismo ed il nichilismo, per loro esiste solo l'Islam come punto centrale e poi viene il resto (il nulla quindi) e a quanto si evince tutti i dittatori che stanno buttando giù si sono sempre dimostrati troppo laici nei confronti della loro religione, di conseguenza venivano tenuti in cattività e controllati onde evitare situazioni raccapriccianti. Saddam Hussein, carnefice del suo popolo, riusciva a contenere le pazzie masochistiche degli Sciiti, faceva in modo che lo Stato avesse un'impronta laica e controllava le dispute fra Curdi, Sciiti stessi, Cristiani e Sunniti evitando spargimenti di sangue che ormai dal 2003 si producono quotidianamente. Una volta deposto lui la guerra civile incombe senza tregua. Stessa cosa avvenne prima in Persia, dove deposto lo Scià si è consolidato un regime Teocratico da far rabbrividire, ma si minimizzava questo prima che accadesse. Non parliamo dell'Egitto attuale, passato da una dittatura ad un sistema controllato da Forze Armate e Fratellanza Mussulmana dove i Cristiani vivono brutti periodi oggigiorno. Infine la Tunisia ha problemi grossi con gli estremisti che sotto sotto non vogliono saperne di Democrazia e poi vedo la Libia in serio pericolo, Gheddafi era anche violento, è vero, però ha tenuto a bada 150 tribù locali mantenendo ordine e disciplina, ora questi signori che hanno vinto la guerra civile imporranno le antiche usanze Islamiche che nulla hanno a che vedere con Amore ed altro, a mio parere personale sono superstizioni semitiche terribilmente malefiche, noi siamo riusciti ed ancora non del tutto, a liberarcene grazie al Positivismo ed all'Illuminismo, ma sappiamo bene quanto queste epidemie psichiche facciano male all'umanità e quanto riescano a tirare il peggio dai singoli individui. (continua)

D'accordo, ma è una risposta appunto da "bar dello sport". A mio avviso hai motivi di essere inquieto, ma credo che il discorso vada ampliato. Innanzitutto dobbiamo distinguere tra l'Islam e i fondamentalisti musulmani. I primi, secondo me sono persone molto religiose, molto più di noi cristiani, e che chiedono solo di poter rispettare in pieno le loro usanze, leggi e disposizioni religiose. In questo noi troviamo - non lo possiamo negare - che anche una notevole parte del mondo femminile islamico è orgoglioso di essere tale.
Diverso è il discorso sui fondamentalisti islamici che, fingendo di partire da profondi sentimenti religiosi, applicano le leggi della Shari'a avendo come unico scopo la distruzione del mondo occidentale, uccidendo TUTTI gli occidentali.
Certo ha sorpreso un po' tutti che durante la Primavera Araba i movimenti rivoluzionari, che si sono mossi contemporaneamente dal Marocco fin nell'Arabia Saudita (sincronizzati dalle stelle o da una regia politica?), abbiano chiesto aiuto agli occidentali per abbattere i loro dittatori, rassicurandoli, nel contempo, che il dopo avrebbe visto lo stabilirsi di governi costituzionali di tipo laico e amici dell'Occidente. Stiamo vedendo che tutto ciò è falso, ma forse è ancora troppo presto per parlare.
Non dobbiamo, tuttavia, dimenticare che, volendo essere del tutto onesti, dobbiamo ammettere che noi occidentale abbiamo fatto di molto peggio in passato e facciamo anche oggi di molto peggio.
Nelle "crociate" ne abbiamo combinate di tutti i colori. Nel mondo attuale assitiamo a violenze di ogni tipo, prima fra tutte la distruzione del pianeta per inquinamento, e a una corruzione generalizzata dove la violenza è più sottile e difficile da leggere, ma che è più barbara di quella che temiamo venire da Oriente.
Quali sono le cause a mio avviso?
L'ho già scritto e insisto:

- Il brutto picco dell'ICP in cui ci troviamo
- Il contemporaneo passaggio di Plutone in Capricorno che vorrebbe burocratizzare, con fredda pianificazione, ogni forma di violenza di massa
- Il periodico inserirsi del Male nel cammino dell'Umanità, Male nella concezione junghiana descritta, per esempio, in "Risposta a Giobbe"



Allora dovremmo chiederci: c'è più violenza nel regime persiano che vorrebbe distruggere Israele con le atomiche e con l'appoggio doppiogiochista del Pakistan che prende soldi dagli USA e sta dalla parte dei Talebani o vi è più violenza nei teppisti occidentali che picchiano i poliziotti? E pensate che il nostro baricentro negativo sia costituito solo dai picchiatori di poliziotti? No, io penso che in questa terribile fase storica della cosiddetta Umanità covi la violenza in ogni tipo di massa accomunata da un credo politico, religioso, culturale, di cataegoria professionale, eccetera.
Leggete - per esempio - i messaggi di noi astrologi: per lo più ascolterete sermoni in direzione dell'amore, della spiritualità, dell'obbiettivo reincarnazionista e via dicendo. Ma se poi approfondite, trovate che noi ci scanniamo più degli architetti, dei medici, degli scienziati...
A mio avviso l'Islam fa paura. Ma l'Umanità Tutta, in questo periodo, fa più paura di ogni singolo ipotetico nemico della democrazia e del vivere civile.
Perché, ricordiamolo, la peggiore creatura che abita la Terra è l'Uomo e, a mio avviso, in questo periodo storico, la parte più animalesca e bestiale (in senso dantesco) dell'uomo sta venendo fuori.
Quando poi a ciò si aggiunge la mancanza di cultura, allora potrebbe essere davvero la fine e pur essendo teoricamente tra la seconda e la terza stele del celeberrimo 2001 Odissea nello Spazio, viaggiando già verso i satelliti di Giove e oltre, se andiamo a grattare ci ritroviamo tra i primati che precedettero l'arrivo del primo monolito kubrickiano.
E in ultimo, ma non per ultimo, dici bene quando ti preoccupi del prossimo contemporaneo pasaggio di Nettuno in Pesci. Che ci sia quel bel reset generale che spazzerebbe il pianeta, per qualche milione di anni, da tanta putredine?
P.S. Caro A.P. da quando hai iniziato a partire per i compleanni mirati sto assistendo a un'enorme tua crescita, non completa perché eri in posizioni di partenza di svantaggio, ma sempre più interessante. Complimenti!

















Per Roberto Minichini. Parentesi. Ogni tanto fai le tue sfuriate e dici cose anche assai sgradevoli, ma io ti sento come un uomo fondamentalmente onesto e giusto con crisi periodiche, forse, di identità. Credo tu sia l'esempio del bravo musulmano che non penserebbe neanche ciò che distingue gruppi di teppisti organizzati con il comune denominatore dei vigliacchi.
Detto ciò, e spiegato perché tu rientri tranquillamente dopo ogni sfogata eccessiva che ti fai ogni tanto, devo dire che ciò che scrivi potrebbe dare il là a tutta una serie di thread interessantissimi e profondi.
Per ora, da parte mia, ti dico che sono assolutamente d'accordo con te almeno su di un punto fondamentale: l'Astrologia è un'arte e non una scienza (il che non significa che non funzioni) e chiunque sostenga il contrario dimostra il livello spaziale della propria ignoranza in campo epistemologico, per prima: sarebbe interessante organizzare un incontro pubblico con un gruppetto di vigliacchi-delinquenti-ignoranti-semidementi per dare loro una bella lezione (registrata in audio e video), ma come vedi appena ho lanciato la sfida, un gruppetto di questi pet-vigliacchi sta ancora correndo a gambe levate.
Caro Roberto, non sono d'accordo sul sapere da custodire esotericamente, ma a volte penso che tu non abbia tutti i torti. Un caro saluto a un uomo che non la pensa come me, ma che Sciascia non avrebbe messo di certo tra la genìa appartenente alla feccia umana.







Mi è giunto il libro e il CD di Stefano Panzarasa che vedete qui sotto. Sarebbe un sogno se la maggioranza della razza umana fosse come quest'uomo che fa onore ai suoi simili. Un abbraccio e tanti auguri, caro Stefano. P.S. Regalatelo ai bambini, ne vanno pazzi!
















Per Bianca che scrive:


caro ciro, molto spesso mi capita di voler interpretare TN di persone di cui, per vari motivi, non ho l'orario di nascita.
Ovviamente vengono così a mancare tanti, troppi dati non solo per l'interpretazione ma anche per un minimo di previsioni.
Mancando l'Ascendente, la divisione delle Case,il segno, la posizione e gli aspetti della Luna il tutto viene falsato.
Esiste un qualcosa che ci permetta di superare anche in minima parte il problema?
Grazie per la tua disponibilità,
Bianca


Cara Bianca, temo proprio di no.












Grazie Giuseppe,
sto avendo bellissime soddisfazioni e già tre obbiettivi importanti su quattro della mia ultima ASR sono stati raggiunti, obbiettivi che una gallina-scema ha tentato di individuare dimostrando, per iscritto, tutta la propria ignoranza in materia astrologica e che nel campo delle ASR non capisce neanche l'ABC.












Benvenuta Silvia da Fano!
Non devi essere timida: siamo in migliaia e come vedi in questo sito si produce Astrologia, non odio. Vieni ogni volta che vuoi e sarai sempre ben accolta. Più giù troverai il consiglio per tuo fratello (passando il mouse sul disegno, leggerai sullo schermo il nome della città. Se non lo leggi, ti consiglio di usare Chrome come browser). Raccomandagli di sottoporsi a un piccolo intervento chirurgico da 30 a 40 giorni dopo il compleanno.









Per Numero Cinque che chiede:

Caro Ciro,
ho ascoltato con grande interesse le pillole interpretative dei temi natali di alcuni amici nei primi giorni di ottobre.
Fra le cose che ho notato e che vorrei approfondire c'è la DICOTOMIA, il dividersi fra tendenze che tirano in direzione opposta. Ricordo che parlasti (anche) di una congiunzione venere-marte all'ASC che portava il soggetto a "dilaniarsi" in direzione uguale e contraria... con risvolti insidiosi per la salute.
Mi puoi indicare fra le congiunzioni quelle che maggiormente fanno pensare a dicotmia? Sole-luna? Giove-saturno? Vorrei approfondire l'argomento ed ho bisogno di un tuo consiglio.




Caro Numero Cinque, sì, quelle citate da te sono tra le maggiori. La dicotomia più antica del mondo, che esprime un archetipo che come molti di voi sanno preesiste all'uomo, è quella espressa dalla filosofia Yin-Yang. In letteratura troviamo quella dottor Jekyll-Mister Hyde che forse è ancora più forte nel romando "Il coinquilino segreto" che fa parte dei racconti di mare e di terra di Conrad in cui un clandestino a bordo viene scoperto dal capitano della nave e spesso i due si invertono di posizione. Tornando al nostro campo di appartenenza direi che tra le più forti ci sono proprio Marte-Venere e Luna-Saturno o Sole-Urano. Ma non dimentichiamo che tale polarità può vivere anche all'interno del dualismo segno/segno compensato: è il caso di tanti Scorpioni che oscillano tra la santità e la pulsione demoniaca. Come puoi capire ci vorrebbe un libro o almeno una quindicina di pillole. Per adesso non se ne parla proprio perché non ce la faccio neanche a rispondere alla posta.









Per Nancy che scrive:

Caro Ciro, il blog diventa ogni giorno più interessante e moltissime cose mi sono piaciute negli ultimi tempi, dalle interpretazioni dell'omicidio di Sara Scazzi allo scambio di punti di vista tecnici che di volta in volta aprono nuove prospettive all'interpretazione.Anche il tuo racconto di oggi non era niente male, complimenti. Ma soprattutto complimenti per le copiosissime pubblicazioni che sei capace di fare sia in italiano che in traduzione.
Voglio chiederti, se puoi, di indicare una meta buona per Sabrina, una mia amica che negli ultimi tre anni ha avuto problemi gravissimi al seno. Lì si è modificata la sua maniera di stare al mondo e si è fermata la sua carriera di architetta. Adesso sta bene ma il terrore è il ritorno della malattia. Sembra decisa a partire per una rivoluzione mirata che io davvero mi augurerei fosse la migliore possibile. Sabrina, Napoli, 19.01.1968, ore 19.00.

Un affettuoso saluto
Nancy

Cara Nancy, i complimenti sono reciproci perché tu, oltre a essere una vera signora, sei anche profondamente colta e sensibile, qualità rare al giorno d'oggi. Personalmente sono felice di avere tanti gioielli come te in questo blog.
Per Sabrina (Benvenuta Sabrina da Napoli!), quella che vedi sotto è la località che in tutto il mondo ci offre il maggiore margine di sicurezza sull'orario, ma se tu, Nancy - o lei - pensassi che dobbiamo lavorare su di un altro orario, faccelo sapere.














Welcome John from Buffalo!  
I don't recommend you Las Vegas in Nevada because in that city you would have the Sun in the first House (very heavy position for the physical or mental health) and you would also have Saturn in 12 ^ House that is not terrible, but that we can avoid.
My suggestion is for B.R. Nunavut: indeed marvelous!
If you will go there you will have a stellium in the second House with Venus (greater entrances of money), Saturn away from the 12 ^ House, Mars out of the X Casa and a fantastic Jupiter in 5^/6^ House's cusp (love, health, job, relationships of job...). With the best wishes!














Per Danila Madau Perra: torna presto, magari facendoti sostituire il modem!















For all. This is not an important piece of news but I ask you to read it anyhow because it will explain, to some, the background noise which has been disturbing Astrology for some years (Per Tutti. Non è una notizia importante, ma vi invito a leggerla in quanto potrà spiegare, a qualcuno, il perché di un certo rumore di fondo che disturba, da qualche anno, l’Astrologia. Appena avrò un po’ di tempo, creerò altri tre o quattro blog per altre persone su cui vi state ponendo delle domande):











Buona Giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
MyGoogleProfile

13 commenti:

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Sto lavorando a una caso assai delicato: un tema a dominante Giove all'ascendente ma con la congiunzione Venere-Marte al MC. Si tratta di una persona in effetti lacerata interiormente anche a causa di una dissonanza Marte-Plutone.
Venere è sorretta da un'opposizione a Plutone che non permette una vita serena nell'ambito sentimentale, ma anzi l'assenza totale di essa. Quindi è come se le cose esistessero solo in potenza e che al momento sono tenute accantonate a causa della congiunzione lacerante.
Per esaminare il caso assieme:
8/05/1979 Taranto Ore 10.15

Ben tornato Roberto!!!!
Qualcuno schiumerà dalla bocca per l'accaduto (ora conosci i fatti).

Anonimo ha detto...

La ringrazio per i complimenti Maestro, devo ammettere che praticando i compleanni mirati la mia evoluzione interiore ne sta beneficiando, questo non posso che affermarlo candidamente e sono felice di averla incontrata nel mio cammino, veramente. In secondo luogo ho sempre avuto una grandissima passione nei confronti della Storia, della Geografia, della Geopolitica e delle Religioni; anche se ho un semplice diploma da ragioniere sin dalla mia prima infanzia ho dedicato tanto del mio tempo a questo tipo di letture, in maniera solitaria spesso e volentieri, poi non è molto facile parlare di questi argomenti nella vita reale, dato che le persone spesso pensano a passare il tempo in altre maniere dedicandosi ad argomenti più leggeri, così sono felice che ogni tanto anche qui si possano affrontare certi temi in maniera tranquilla e pacata. Non posso che appoggiare il suo ragionamento pienamente, quanto a schifezze noi Occidentali possiamo vincere il premio e siamo in debito nei confronti dell'umanità intera, abbiamo ovunque seminato discordia, morte e malvagità nella maniera più meschina e subdola. Ieri, mentre facevo uno dei miei soliti giri turistici per Bologna, facendo foto nella parte Medievale, sono entrato nella Chiesa Ortodossa ed ho assistito alla Messa. Alla fine mi sono soffermato a parlare con il Sacerdote, di origine italiana, ed il discorso è caduto poi sulla mia origine sarda. Il signore in questione mi parlava del legame che vi era fra Bisanzio e la mia terra, però gli ho dovuto ricordare che la Capitale dell'Impero Romano d'Oriente ci abbandonò completamente in seguito alle scorrerie dei Mussulmani, rivendicavo questo perchè con orgoglio ho affermato che siamo riusciti a non farci dominare, seppur spesso con gli appoggi Pisani e Genovesi, da queste popolazioni. Allora ho visto in lui una reazione quasi indignata verso le mie affermazioni, di conseguenza mi sono congedato e sono andato per la mia via. Perchè riporto questo episodio? Per il semplice fatto che i religiosi, di qualunque provenienza essi siano, non ammettono i loro errori, questo non fa altro che indurmi a discostarmi da loro, perchè se non si ammettono i propri sbagli non ci si evolve a mio giudizio, per questo Sacerdote poi è proprio il caso di dire che si perde ancora in bizantinismi :-)
La saluto con affetto e le auguro una buona giornata.

A.P.

Francesca Marchi ha detto...

Gentilissimo Professor Discepolo,
mi chiamo Francesca Marchi, da parecchi giorni seguo questo Blog, cosi affascinante ed interessante, scoperto per caso poichè andavo a cercare qualche sito di Astrologia.
Bene, vorrei esporle il mio problema, semplice, ma che mi affligge da anni.
Vorrei risovere in meglio la mia situazione sentimentale , trovando finalmente un rapporto sentimentale serio, che mi dia gioa.
Sono stata sposata, sono separata, non ho figli, il lavoro ,per adesso, va bene, ma in questi ultimi 3 anni ho avuto dei seri problemi, insicurezzze, fobie, paura di non essere amata!
Sarebbe così gentile da trovarmi un luogho per il mio prossimo compleanno?
Sano nata a Verona il 22 Febbraio 1969 alle ore 2:05.
Gli ultimi compleaani sempre trascorsi a Verona.
Grazie mille e complimenti per il Blog.
Francesca Marchi

bianca ha detto...

Caro Ciro, cari amici,
mi sento quasi costretta a entrare nella questione del dualismo Marte-Venere presente nel mio Tema, interpretato veramente in maniera magistrale da Ciro.
Cercherò di spiegare questo aspetto che mi ha sicuramente complicato la vita.
Venere all'Asc. la sento quasi troppo forte perchè colora tutti i miei comportamenti, manifestandosi come eccessiva generosità, eccessiva disponibilità, eccessiva tendenza a privilegiare i bisogni degli altri a scapito dei miei, addirittura di quelli più elementari!
Io non alzo mai la voce, tendo al compromesso, all'ascolto delle ragioni dell'altro, amo quello che in inglese è chiamato understatement.
Da vera venusiana, invece di arrabbiarmi, spaccare tutto, dare una bella strigliata a quelli che mi cercano solo per soddisfare i loro bisogni, stringo i denti,cerco di fare più che posso, di capire, e mi basta una parola di comprensione, di pentimento per continuare ad andare avanti limitandomi a sognare di trovare il coraggio di sparire per un bel po' e di ritornare solo quando tutto sara diverso.
In tutto questo, come si esprime Marte?
Marte in 1 Casa si è espresso e ancora si esprime con problemi seri di salute, interventi chirurgici a gogò,una incredibile, davvero incredibile energia fisica che mi ha permesso di affrontare giornate,mesi, anni di stress e di fatiche fisiche notevoli.
Forse perchè in Vergine, questo Marte non si è mai concesso manifestazioni di violenza, di rabbia ma ha preferito implodere, esprimersi in un continuo rovello interiore che sicuramente ha danneggiato la mia salute.
Quante volte ho sentito il bisogno di esplodere, quante volte!,ma è più forte la parte venusiana e allora continuo a comportarmi con modalità che mi stanno sempre più strette.
Non avevo affrontato nel mio commento all'interpretazione di Ciro questo aspetto perchè mi racconta molto e io non amo mettermi im prima fila e parlare di me, oggi evidentemente Venere si è distratta...

Roberto Minichini ha detto...

Rispondo ad Alessandro che mi chiede : "...mi piacerebbe sapere con quali TECNICHE riesce a risolvere le proprie o altrui quadrature e a elevarsi spiritualmente senza subire gli effetti piu deleteri delle configurazioni definite nefaste o conflittuali..." Vedi , caro Alessandro , ti posso spiegare qui brevemente alcune cose , una piccola parte delle mie convinzioni e metodi a riguardo . Per prima cosa io non ho molti consultanti ,ne ho molto pochi , tanto per non dare impressioni sbagliate , per chi eventualmente le aveva . Poi la maggior parte dei consultanti non sono necessariamente interessati a un percorso di sviluppo tramite l'astrologia , ma vogliono risposte un pò più immediate e concrete . Per coloro che invece vogliono vedere e provare le cose da un'altra prospettiva ,diciamo un pò più spirituale , uso diverse metodologie . Non credo che sia possibile sfuggire alle prove e alle sofferenze della vita , quello che si può fare è vivere le proprie prove meglio , con più serenità ,saggezza e forza d'animo . Come astrologo non mi dedico a risolvere problemi o a garantire felicità ,perchè questo sarebbe irrealistico ed impossibile. Penso che ci sia già una grande ,enorme , crescita nell'accettare la realtà di certi nostri limiti e difficoltà esistenziali , riuscendo magari in esse a vedere un significato superiore , ed usarle per imparare ad elevarci a un livello di essere più alto , più sganciato dall'oppressione del nostro io e delle contingenze . Io sono musulmano , e rispetto e amo la mia religione , cosi come rispetto ed amo tutte le altre religioni del mondo , perchè tutto è UNO ,tutto proviene dall'UNO e tutto torna all'UNO . Da un punto dogmatico ci sono separazioni e dualismi , da un punto di vista puramente metafisico esse non esistono e vanno trascese e superate , realzzando il monoteismo puro , il mistero della Unità ed Unicità Divina . ( Fine Prima Parte , Roberto Minichini )

Roberto Minichini ha detto...

Quindi , caro Alessandro , un percorso di astrologia spirituale ,coe la concepisco io , comincia con la coscienza che questa vita non è il paradiso e che il paradiso esiste ma non siamo noi a potercelo regalare , esso va meritato con il nostro sforzo , con le noste opere e la purezza della nostra anima ,ma comunque non è e non sarà mai di questo mondo . Bisogna essere coscienti che usare l'astrologia a scopo evolutivo è faticoso e sottointende un lavoro magari di anni o di tutta una vita . Niente soluzioni facili ed immediate quindi , ma un umile e graduale percorso . A livello di tecnica astrologica uso per esempio il seguente sistema per le quadrature nel tema natale e nei transiti o progressioni secondarie . Calcolo il midpoint , il punto di mezzo sullo zodiaco , fra i due pianeti in quadratura , questo punto crea quindi un semiquadrato con i pianeti in questione . Se in questo grado dello zodiaco , o in congiunzione ad esso , c'è un altro pianeta , questo diventa particolarmente significativo . (Fine Seconda Parte , Roberto Minichini )

Roberto Minichini ha detto...

Poi prendo il mio manuale dei Simboli Sabiani , che sono un sistema di lettura dei singoli gradi dello zodiaco , frutto della visione di una veggente americana dell'inizio novecento e divulgate dall'astrologo Marc Edmund Jones .Ti consiglio di leggere a riguardo "The Sabian Symbols in Astrology " , autore " Dr.Marc Edmund Jones . Ovviamente qui ormai non c'entra nulla l'astrologia giudiziaria , i Simboli Sabiani non fanno parte in alcun modo di qualcosa che tutti gli astrologi accettano come valido . Personamente mi trovo molto bene , perchè riesco , meditando e lavorando di intuizione , a vedere dei messaggi significativi nelle frasi di descrizione abbinate a questi simboli .Leggo il simbolo del grado midpoint di cui parlavo e poi anche quello che fa opposizione esatta . In base a ciò suggerisco a me stesso o a un consultante quale possa essere la strada , il giusto atteggiamento , per vivere al meglio una quadratura , e far sfogare in modo positivo l'energia planetaria disarmonica e bloccante di questo aspetto . (Fine Terza Parte , Roberto Minichini )

Roberto Minichini ha detto...

Questa è solo una delle tecniche che uso , e sono tecniche che ho imparato dagli studi pubblicati di astrologi professionisti specializzati nell'astrologia di tipo spirituale ed evolutivo . Mi permetto di consigliarti a riguardo ancora altri quattro testi , che per me sono stati molto importanti , essi vanno letti e studiati ma non seguiti in modo puramente imitativo . Devono essere le basi di un tuo personale sistema di considerare le questioni dell'astrologia spirituale , stimoli , esperienze altrui da cui imparare , ma non catene di cui sentirsi prigionieri . 1 ) "Esoteric Astrology" - di Alan Leo 2) "Planeteneinflüsse vom geistigen Standpunkt" - di Bessie Leo , la moglie di Alan , non sono a conoscenza di un edizione dell'originale inglese . 3) "The Astrology of Self-Discovery " - di Tracy Marks 4) "Healing Pluto Problems " di Donna Cunningham . Ecco , credo che ti ho dato una veloce spiegazione , forse è troppo poco e me ne scuso , ma se leggerai i volumi che ti ho raccomandato , avrai accumulato molte conoscenze utili e profondamente illuminanti . Gli autori in questione sono (o erano ) tutti professionisti con una grande esperienza e con una conoscenza perfetta anche dell'astrologia giudiziaria . Quindi vai tranquillo , si tratta di persone competenti e molto brave . Un Caro Saluto da Roberto Minichini FINE

alessandra ha detto...

Caro Ciro,come da copione da piu' di 20 anni non riesco a fare a meno del tuo aiuto e sostegno per la mia riv.sol.L'aggravo di quest'anno e' una caviglia rotta...come vedi il gioco si complica ma so' che e' pane per i tuoi denti. Con la stima,il rispetto e l'affetto di sempre, ti ringrazio. Ale nata a Catania 19.11.1968 h.23:40.

Anonimo ha detto...

Buonasera Ciro,
intanto voglio dire di condividere in pieno quanto da te espresso in riferimento alla richiesta di A.P. di una tua opinione riguardo alla Primavera Araba. Tenendo presente, come giustamente hai detto che l'argomento andrebbe approfondito molto e non può essere liquidato in poche righe, voglio solo aggiungere che ritengo centrato in pieno il giudizio e direi anche l'autocritica fatta a proposito di noi occidentali e alle forme di violenza sottili e nascoste che con un' analisi più accurata potremmo "smascherare" in ogni dove e per le quali quasi quasi vorremmo attribuirci una sorta di autoindulgenza sulla base della nostra presuntuosa, arrogante convinzione di razza superiore rispetto agli altri abitanti del pianeta( non so se qualcuno ricorda l'infelice espressione esplicita in tal senso nel corso di un intervento pubblico del nostro più popolare!!! rappresentante politico).
Detto questo voglio esprimere una considerazione riguardo l'esorcizzazione dei simboli.
Ho letto il tuo racconto di quella volta in cui hai tentato, invano, di farti arrestare per evitare un problema peggiore da te previsto e poi punrtualmente verificatosi.
Non posso a tal proposito non pensare, partendo da una visione fondamentalmente fatalista dell'esistenza,che, se non sempre quanto meno a volte, i simboli, che tu stesso definisci in alcuni casi potentissimi, sono più forti della nostra volontà, della cui forza nel determinare alcune nostre azioni, sono pure fermamente convinta. Penso,dunque, che,in questi casi, a nulla serve cercare di "dirigere" gli eventi altrove perchè tanto prima o poi il simbolo si esprimerà nel suo significato più stretto.
Sbaglio?
P.S. Mi fa piacere partecipare, con molta modestia, a questo blog. Grazie per tutti i tuoi interventi, di qualsiasi tipo essi siano, perchè da te si può solo imparare.
Giulia di Sora

angelino59 ha detto...

Caro Ciro,
volevo sapere, dietro Tuo prezioso consiglio, un parere per la mia R.L. del 22 novembre.
Meglio Torino o Rimini?
Se andassi a Torino sposterei Marte in 3a casa, ed avrei Urano sopra al M.C...Venere starebbe sempre in 6a e Sole in 5a casa.
Urano al M.C. per uno come me che sta cercando una attività lavorativa è deleterio?
Grazie per la Tua risposta
Angelino59
3 Gennaio 1959, Torino, ore 12,50

Numero Cinque ha detto...

Caro Ciro, ti ringrazio per la risposta sul tema della DICOTOMIA: è un argomento molto interessante e stimolante che devo approfondire per bene. Ringrazio Bianca: mi ha toccato profondamente il suo intervento -appena letto in queste pagine dedicate ai commenti- per le parole che ha usato per descrivere l'effetto della sua congiunzione venere-marte all'ascendente.
Grazie ancora per il tuo intervento diretto!
Per il caso proposto da Al Rami: veramente un caso particolare ed anche nettuno in 5 casa non aiuta di certo la vita sentimentale.

Anonimo ha detto...

Thank you Ciro, for the recommendation to go to Nunavut. Nunavut is as large as western europe, please if you could verify the city as Iqaluit, and I will make my plans to go in early December. I am very grateful. John