giovedì 27 novembre 2008

Calendario Zaragoza


Caro Luigi,
penso non ci vorrà molto, probabilmente entro la fine dell’anno, se i controlli daranno esito positivo.
Ho pensato di procedere a mezzo Aladino, e non con il vecchio Astral, perché, dovendo profondere nuove energie, credo sia meglio farlo partendo da un ricchissimo database di città e di regimi orari mondiali. In questo modo l’utente non troverà dei buchi o non si sbaglierà immettendo i dati di nascita di uno straniero e ignorando che regime orario era in vigore nel paese di costui e nell’anno di nascita considerato.
A evitare che le nuove routine possano intaccare il preziosissimo Aladino, stiamo procedendo con delle copie integrali di tutto il sorgente. Ho pensato di spezzare le operazioni in tre tronconi. L’utente dovrà procedere con tre semplici input manuali e successivi: non sarà comodissimo, ma farà diminuire di molto il nostro lavoro di programmazione e ci permetterà di mettere a disposizione il nuovo add in in un tempo abbastanza breve. Ma soprattutto, come dicevo, ci eviterà il rischio di danneggiare parti già esistenti del programma.
Sono certo che tu e altri studiosi, soprattutto di questo spazio, apprezzerete questa novità che ci permetterà di percorrere nuovi e interessanti sentieri di ricerca.
Hai toccato anche un tasto un po’ doloroso. Sì, il capitolo nemici è stato e sarà piuttosto ricco nella mia vita, ricco per numero di militanti nella squadra.
Potrei scrivere un libro in proposito.
Ti racconterò un episodio che spiega anche come i miei valori di dodicesima Casa (Mercurio, Urano e Venere) facciano da calamita per tante situazioni diverse.
Un giorno, alcuni decenni fa, venne a consulto da me un uomo che non avevo mai visto. Gli spiegai delle cose. Andò via. Mi telefonò un’ora dopo, all’incirca, e m’insultò pesantemente perché aveva letto sul grafico una data sbagliata di nascita. Avrei voluto rispondergli che non c’era problema, che lo avrei rivisto e avrei corretto la mia lettura dei suoi astri, ma non mi fece neanche parlare e buttò giù il telefono. Di quell’uomo non avevo alcun recapito stradale o telefonico. Feci delle ricerche, senza esito. Finì lì.
In moltissimi casi, invece, non vi sono incidenti da segnalare e il collante che lega la maggior parte delle persone che mi sono ostili è la pochezza sul piano umano, pochezza che viaggia in parallelo a un’autostima spaziale.
Tante persone si sono allontanate da me per reati di presunta lesa maestà: perché ho osato dire loro che non avrebbero… o perché mi sono permesso di cambiare il titolo di un loro articolo o perché ho dimenticato di elogiare, con iperboli, il loro lavoro e potrei continuare ancora.
Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di persone che si sono poi pentite e mi hanno chiesto di riprendere i rapporti. In passato l’ho fatto molte volte, sempre con pessimi risultati. Ora non più. Credo che il danno maggiore sarà per loro e resterà loro il solo piccolo conforto-sfogo di potere lanciare qualche urlo diffamante e anonimo, come fanno i vigliacchi di tutto il mondo quando si dà loro l’opportunità di colpire restando nel buio.
Tuttavia, devo dire, con molta tranquillità, che tutto ciò mi dispiace, ma lo considero solo un prezzo assai modesto da pagare in una vita che è stata ed è molto generosa con me.
Non rimpiango nulla e sono assai felice di quello che mi è stato donato dal cielo.
Mi piace anche condividere con voi nuovi studi e ricerche.
A tal proposito invito tutti, nuovamente, a partecipare al seminario che Marco terrà a Budapest.

Perché, Antonella, non puoi postare i grafici? Non è chiara la procedura che ho dettato qualche settimana fa qui sul blog? Fa niente, comunque. Ho dato un’occhiata ai grafici del soggetto maschile azzannato dal cane. È vero che c’è un semplice AS in settima (le possibili aggressioni), ma è anche vero che costui, andando a Creta, si è piazzato tre astri in ottava, come dire un AS in dodicesima Casa, cosa che rende cento volte più pericoloso un AS in settima. E, come buon peso, ha aggiunto anche la congiunzione Saturno-Marte a una decina di gradi, circa, dal MC. Direi che basta e avanza e non glielo fate sapere al cane altrimenti farà un pasto completo.
E la tua amica: se rileggi il mio libro di astrologia medica, troverai che per la cecità e i grossi problemi agli occhi, ho indicato, per la prima volta e contro il parere di tutti i miei colleghi, forti valori Pesci/Vergine, Dodicesima/Sesta Casa e Nettuno. La tua amica ha Nettuno dominante, all’Ascendente, e dunque…

Per Cristiana. Infatti scrivevo: “Se ho capito bene…”. E l’errore era facile, dato che stavamo parlando dei danni del cattivo ultimo piazzamento dei due ceffi nelle RSM di giugno-agosto scorso. Beh, meglio per te che non hai Marte e Saturno nella decima di RS.

Ricevo dall’amica Daniela Nipoti e pubblico quanto segue: E' on-line all'indirizzo www.astrologiamorpurghiana.it il nuovo sito dell'associazione "La Nave dei Feaci". Una vera chicca per gli appassionati di astrologia dialettica e delle teorie elaborate da Lisa Morpurgo. Nel sito articoli, notizie, lezioni di astrologia, un forum per i più curiosi.
Una navigazione da non perdere assolutamente nel mare magnum dell'astrologia...
Con viva preghiera di navigazione…

Il librino che vedete nella immagine mi è stato inviato dall’amica e collega, davvero molto speciale, Luciana Marinangeli. Si tratta di una simpaticissima pubblicazione, a metà strada tra le effemeridi giornaliere di Raphael e gli almanacchi del tipo Frate Indovino. Una vera chicca da conservare. Grazie a Luciana e un grosso in bocca al lupo per tutto!

Credo che Giulia, legittimamente, non ami postare i suoi dati di nascita e neanche i luoghi dei suoi ultimi mirati. Se me li farà avere, cercherò di rispondere ai suoi quesiti.

La collega Fernanda Nosenzo, che è un vero fenomeno per la sua età e la sua verve insuperabile, mi invita a lanciare questo quesito: ve la sentite di dire la vostra su dove avrebbe fatto bene a trascorrere l’ultimo compleanno? I suoi dati sono: Milano, 31/10/1926, alle 18.30.

Buona serata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it
Posta un commento